This page has moved to a new address.

Arrestato a Miseno un Esponente del Clan Polverino, Era Giunto a Bacoli via Mare

Freebacoli: Arrestato a Miseno un Esponente del Clan Polverino, Era Giunto a Bacoli via Mare

venerdì 20 aprile 2012

Arrestato a Miseno un Esponente del Clan Polverino, Era Giunto a Bacoli via Mare

Arrestato a Bacoli un esponente del clan Polverino di Marano: è avvenuto in località "San Sossio", nei pressi del piccolo porticciolo di Miseno verso le ore 16:00 di oggi, venerdì 20 aprile 2012. 

La cattura è stata effettuata da un gruppo di uomini della Direzione Investigativa Antimafia di Napoli, accompagnati sul posto anche da Carabinieri della stazione di Pozzuoli.

Gli investigatori erano presenti in città già in mattinata per monitorare con attenzione l'area di Miseno dove, in prossimità del porticciolo, era presente un affilato del noto clan camorristico Polverino, latitante da diverso tempo e rifugiatosi, per un breve periodo, in una località segreta in Spagna.

L'uomo, di cui non si conosce ancora l'identità, era giunto in città via mare attraverso una grossa imbarcazione che aveva destato l'attenzione di residenti e ormeggiatori della zona.

Il natante era ormeggiato presso il golfo misenate da meno di una settimana per poi presumibilmente ripartire verso il porto di Napoli.
A seguito dell'arresto pare che gli uomini della DIA abbiano sequestrato anche l'imbarcazione del latitante.

Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette: ,

10 Commenti:

Alle 20 aprile 2012 20:29 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ottimo lavoro degli agenti della DIA che come apprendiamo oggi hanno compiuto un arresto eccellente tra gli uomini della camorra.Molto spesso costretti a svolgere indagini con pochi mezzi, a volte devono arrangiarsi da soli anche a prezzo di enormi sacrifici.Veramente un plauso a questi uomini che combattono contro un nemico attrezzato e pieno di risorse soprattutto economiche.Mi sento in dovere di ringraziare per il loro sacrificio gli uomini della DIA ,i carabinieri,la polizia e tutte le altre forze dell'ordine che ogni giorno combattono questa dura lotta contro la delinquenza,GRAZIE.

 
Alle 20 aprile 2012 22:36 , Anonymous IL PUNITORE ha detto...

Mi associo nella convinzione che, a breve, ESSI puliranno Bacoli!

 
Alle 21 aprile 2012 00:39 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ma Bacoli non era un'isola felice?
felice per i camorristi, forse..............

 
Alle 21 aprile 2012 00:40 , Anonymous Anonimo ha detto...

AGG CAPIT, BRAV I WARDIE
MA MO QUANN S PULEZZ VACULE?
MO JATE NGOPP U MUNICIPIO E FACIT PIAZZA PULIT

 
Alle 21 aprile 2012 09:16 , Anonymous Anonimo ha detto...

.... disinfestando anche Marano.

 
Alle 21 aprile 2012 10:49 , Anonymous Anonimo ha detto...

ottimo lavoro !
se monitorassero con un pò di attenzione e costanza tutti gli ormeggi estivi per diportisti, da pozzuoli a monte di procida, potrebbero completare l'opera...in estate siamo infestati da tracotanti imbarcazioni, condotte da ceffi a cui si legge in faccia l'origine e l'attività, che spadroneggiano fottendosene delle regole e del rispetto verso l'ambiente e verso il prossimo; molti ormeggiatori sono collusi o in qualche modo benvolenti verso questa masnada di ricottari, anche perchè portano bei soldini in nero (tanto, mica se li sono sudati!), e si atteggiano a guappi di cartone, forti degli inesistenti controlli da parte di guardia costiera (oggettivamente impedita da scarsità di uomini e mezzi) e funzionari ed assessori dei comuni (figurarsi!); anche in questo settore guida la classifica della castroneria il comune di bacoli, ed il triste primato va ad aggiungersi all'elenco dei motivi per cui tante opportunità vengono miseramente bruciate

 
Alle 21 aprile 2012 19:26 , Anonymous Anonimo ha detto...

Carlo Sorrentino questo è il paese dei balocchi

 
Alle 21 aprile 2012 19:36 , Anonymous Anonimo ha detto...

Giuseppe Di Meo ma un imbarcazione da peschereccio per destaremeno sospetti no?

 
Alle 21 aprile 2012 19:36 , Anonymous Anonimo ha detto...

Giuseppe Di Meo è normale che poi l gente lo nota

 
Alle 25 aprile 2012 12:39 , Anonymous Anonimo ha detto...

Complimenti anche alla Guardia Costiera che ha sequestrato l'imbarcazione.

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page