This page has moved to a new address.

Sibilla in Affanno, Mancano Gioco e Presenza di Pubblico: Solo 150 Tifosi al “Chiovato” di Baia

Freebacoli: Sibilla in Affanno, Mancano Gioco e Presenza di Pubblico: Solo 150 Tifosi al “Chiovato” di Baia

lunedì 12 settembre 2011

Sibilla in Affanno, Mancano Gioco e Presenza di Pubblico: Solo 150 Tifosi al “Chiovato” di Baia

image Poco gioco, poco pubblico ed un solo punto conquistato sul campo amico: la Sibilla Bacoli non va oltre uno scialbo pareggio interno a reti bianche contro l’Astrea. E’ stata decisamente una giornata negativa per gli uomini di mister Carannante, scesi sul terreno di gioco con una formazione ricca di ben sette novità rispetto ai titolari dello scorso anno.

Dal portiere sino alla punta, gli unici superstiti erano i fratelli Poziello, Rainone, Carannante ed il fenomeno, oggi fuori forma, Tommaso Manzo.

Una prestazione collettiva ben al di sotto delle attese della vigilia che, al termine della sfida, è stata riconosciuta anche dal tecnico bacolese. Lo stesso che, già a tre minuti dal termine del primo tempo, decideva di stravolgere il proprio sistema di gioco relegando in panchina il giovanissimo, nonché particolarmente promettente, Citro, impossibilitato a rendersi pericoloso per via della mancanza di assist sia dalle fasce che dalla mediana.

  • Sibilla Bacoli, Gioco Inesistente: Manca un Registra 

Ed è stata propria questa, prima ancora della giornata afosa e della condizione fisica non ottimale, ad essere stata la vera pecca dei ragazzi in maglia rossa: l’assoluta mancanza della trama tattica. Inesistenti sin dall’inizio le verticalizzazioni centrali, mentre erano ancora meno visibili le sovrapposizioni lungo le fasce.

image A ciò, per via della contemporanea presenza del tridente d’attacco e Sibilli in mediana, si è aggiunta una costante inferiorità al centro del campo, spazio in cui gli uomini guidati da un indemoniato mister Fazzini, hanno fatto il bello ed il cattivo tempo riuscendo più volte a creare azioni pericolose, prive però dello zampino vincente.

Evidente, tra le altre cose, anche la mancanza di un registra in cabina di regia per i padroni di casa che, palla al piede, avevano grosse difficoltà nell’impostare gioco, determinando una spaccatura tra centrocampo ed attacco, poi soltanto in parte rimarginata nella ripresa da Sibilli, unico in grado d’impensierire l’estremo difensore laziale.

  • Solo 150 Tifosi sugli Spalti del Chiovato

Nella seconda frazione di gioco la partita è stata molto più accesa con continui capovolgimenti di fronte: l’Astrea riusciva a realizzare una rete in fuorigioco, mentre i campani con Marzullo sfioravano il palo. Prime azioni locali che incutevano timore all’Astrea, capace di richiudersi con il passare dei minuti nella propria metà campo, ripartendo soltanto in contropiede.

Neanche l’espulsione, per doppia ammonizione, di Sannibale (A) ha scomposto più di tanto i biancoazzurri che tremavano soltanto per il palo colpito dal trentacinquenne ex Viribus.

Da segnalare, così come avvenuto anche la scorsa stagione e salvando la presenza dei giovani ultras locali che mai fanno mancare il proprio sostegno alla squadra, l’esigua presenza di pubblico sugli spalti: un team che punta alla promozione non può contare su 150 spettatori.

Un numero che lascia ancor più con l’amaro in bocca se si pensa che in contemporanea non si disputava alcuna gara di cartello in Serie A: i tema più titolati, tra cui il Napoli, o avevano già giocato o sarebbero scesi in campo soltanto la sera.

  • Mister Carannante: “Se non creiamo azioni, Non Segniamo neanche con Van Basten”

image“Il pareggio, per il gioco che abbiamo espresso, è un risultato positivo. Abbiamo avuto grosse difficoltà. Se non produciamo gioco neanche con Van Basten potremmo mai risolvere le partite”.

E’ un Carannante sincero e senza peli sulla lingua quello che, al termine dello 0 a 0 contro l’Astrea, commenta la prestazione della propria squadra.

“Abbiamo giocato male e per questo motivo abbiamo creato molto poco. Gli attaccanti sono stati isolati e tra questi anche il giovane Citro, che di certo poco poteva fare senza assist. Si sono evidenziate anche delle difficoltà di rendimento dei singoli che andremo a puntellare in settimana. L’Astrea combatteva su ogni pallone non lasciando nulla al caso. Noi invece siamo rimasti fermi facendo girare poco la palla. Non ci resta che fare “mea culpa” e giocare con tanta umiltà”.

Giornata negativa che segna anche gli obiettivi stagionali. “Se giochiamo in questo modo – sentenzia il mister - il nostro unico traguardo potrà essere soltanto la salvezza. Abbiamo costruito una bella squadra, ma le partite si vincono sul terreno di gioco combattendo su ogni singolo pallone”.

Risultato stretto invece per il centrocampista Sibilli: “Il caldo e la preparazione ci hanno condizionato ma abbiamo creato molto. In ogni caso dobbiamo dare qualcosa in più. Sarà un campionato molto difficile”.

  • Il Tabellino, Molte Insufficienze
  • BACOLI SIBILLA FLEGREA – ASTREA 0-0

    BACOLI SIBILLA FLEGREA: Alcolino 4,5, Rainone 6, Viglietti 5 (12’ st Bonifacio 5,5), Carannante 5,5, Maraucci 5, C. Poziello 6, R. Poziello 5 (35’ st Conte 5), Sibilli 6, Citro 5 (40’ pt Piccolo 5), Manzo 5,5, Marzullo 5. A disp. Costagliola, Bergamo, Sabatino, Simonetti. All. Carannante 5

    ASTREA: Longobardi 6, Bauco 6, Ugolini 5,5, Mollo 6, Sannibale 5, Di Fiordo 6, Gaeta 6,5, Battisti 6,5, Di Iorio 6 (40’ st De Santis sv), Bosi 6 (25’ st Remedi sv), Simonetta 6 (18’ st Giuntoli 6). A disp. Schiaroli, Narcisi, Aglitti, Lo Pinto. All. Fazzini 6,5

    ARBITRO: La Calamita di Bari 6

    NOTE: spettatori 150 circa.

    Espulso al 42’ st Sannibale (A) per doppia ammonizione.

    Ammoniti: C.Poziello (BSF), Bauco e Gaeta (A).

    Angoli: 6-4 per l’Astrea. Rec.: 2’ pt e 4’ st.

Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

14 Commenti:

Alle 12 settembre 2011 14:53 , Anonymous Anonimo ha detto...

Marco Illiano
..BACOLI SIAMO NOI!

 
Alle 12 settembre 2011 15:10 , Anonymous Anonimo ha detto...

Andrea Di Natale
un quadro abbastanza triste per iniziare

 
Alle 12 settembre 2011 15:19 , Anonymous Gino Della Ragione ha detto...

Io penso che ormai Mister Carannante abbia già dato tutto, è ora di cambiare timoniere.
Cosa ne pensano i tifosi della Sibilla?
Apriamo una discussione costruttiva:

 
Alle 12 settembre 2011 17:03 , Anonymous Anonimo ha detto...

Solo 150 tifosi al campo ?

eppure Napoli e Juve avevano già giocato !

forse il troppo caldo ! molti erano a mare ?

oppure troppo alto il prezzo del biglietto: 10 euro con questa crisi ! perchè non lo abbassano a 5 euro ?

comunque la Sibilla è sempre e solo Manzo e se non gira e segna lui !

 
Alle 12 settembre 2011 17:12 , Anonymous ANTONIO CAPUANO ha detto...

Quoto Gino, ma da quanti anni mister Carannante è l' allenatore della Sibilla?
Mi sembra 5 o 6 anni, ma non sono troppi, capisco che è un bacolese, ma quando è troppo è TROPPOOOOOO !!!!.
CAMBIAMO UN Po' L'ARIA NELLA SQUADRA, CORAGGIO PRESIDENTE.

 
Alle 12 settembre 2011 17:15 , Anonymous Anonimo ha detto...

Per me Carannante deve restare.
Ci vuole un registra a centrocampo innanzitutto
150 tifosi?
seconde me erano anche meno
la società abbassi i biglietti a 5 euro...con 18 euro si va a vedere il Napoli da Champions!!!

 
Alle 12 settembre 2011 17:17 , Anonymous Anonimo ha detto...

SONO una mamma e ieri ero allo stadio..anche l'anno scorso ci andavo per vedere la partita proprio la domanice che è festa...dal sito della sibilla ho visto che hanno dato 300 spettatori...na ci vedevano doppio?? eravamo 4 gatti..............però io che non capisco molto di calcio comunque a questi della società li vedo un pò antipatici.
comunque forza BACOLIIIIIIIIIIIIIIIIIIII
L.C.

 
Alle 12 settembre 2011 19:32 , Anonymous Anonimo ha detto...

Quella signora ha detto la verita.Societa' antipatica e' allenatore da cambiare so 10 anni ca giochiamo con la palla in cielo. BASTA

 
Alle 12 settembre 2011 19:41 , Anonymous Anonimo ha detto...

Seguo la Sibilla ormai da anni e mi sembra che ogni anno ,quando le cose cominciano a non andare per il verso giusto,si inizia a dare la colpa all'allenatore,senza pensare che in 8 anni è stato lui a guidare la squadra portandola sempre nelle zone altre della classifica...Il problema ieri,secondo me,era della squadra..poca convinzione e poca voglia di lottare per la maglia;senza parlare delle condizioni climatiche,fattore che ha ridotto molto il pubblico(anche se il prezzo del biglietto è esagerato)Però mi sembra molto prematuro giudicare una squadra alla seconda uscita stagionle...c'è bisogno anche di un po di fiducia da parte nostra..

 
Alle 12 settembre 2011 22:24 , Anonymous Anonimo ha detto...

Otto anni, ma è mai possibile che un allenatore rimanga nella stessa società per tanto tempo.
Gli allenatori come i calciatori hanno bisogno di stimoli nuovi per rendere al meglio, invece ogni anno ci ritroviamo Carannante, Manzo ecc.ecc..
E poi ci lamentiamo se ci sono quattro gatti sugli spalti.
Presidentessa Stefania, avete fatto tantissimo per il calcio bacolese, che non era mai arrivato a questi livelli,ma, Voi che siete una famiglia di brillanti imprenditori perchè avete stipulato con Mister Carannante un contratto a tempo indeterminato?
Per carità, le persone che ho citato sono dei seri professionisti e persone perbene, ma come disse qualcuno che non ricordo il nome le squadre si fanno con la testa non con il cuore.
Ci pensi Presidente, una abbraccio e un grazie per le emozioni che abbiamo vissuto in questi anni, ma, è ora di cambiare.
GRAZIE ancore.

 
Alle 13 settembre 2011 09:48 , Anonymous Anonimo ha detto...

sembrate tanti piccoli zamparini ,statisticamente la continuità di un progetto da sempre buoni risultati,vedete il m united che da 25 anni ha lo stesso allenatore ...+ che guardare all'allenatore ci vuole qualke rinforzo di qualità

 
Alle 13 settembre 2011 15:03 , Anonymous Anonimo ha detto...

CArannante è da dieci anni alla Sibilla e non ha mai dato un gioco alla squadra che vive di fiammate dei singoli. Lucci e Borredon non lo cambiano perchè di calcio non capiscono nulla e perchè carannante fa di tutto dal segretario al magazziniere. Borredon Lucci e Carannante sono il male della squadra

 
Alle 13 settembre 2011 15:43 , Anonymous Nunzio ha detto...

ATTENZIONE!!!

Sibilla Bacoli come il Manchester United ,unico problema che per arrivare a tanto bisogna tenersi per 25 anni mister Carannante, a distanza di otto anni il progetto dall'attuale allenatore non si è ancora ne capito ne concluso.

Quindi per capire qualcosa il Presidente deve ancora mettere mano al portafoglio, ingaggiando qualche giocatore possibilmente della premiata scuderia Carannante.

Tifosi bacolesi svegliatevi, Carannante ha trovato a Bacoli il paese della cuccagna.

Non ci posso credere dopo otto anni credete ancora in progetti da portare avanti.
PRESIDENTE CAMBIAMO TIMONIERE.

 
Alle 13 settembre 2011 16:09 , Anonymous Antonio Di Meo ha detto...

Non son d'accordo sul commento che indica nella dirigenza il male della squadra, anche perchè il Presidente oltre a metterci tanta passione e tanti soldi, ci mette anche la faccia.
Concordo pienamente invece sul Carannante tuttofare, che fà solo gli affari suoi.
Cambiamo Mister, facce nuove in panchina.
Ci pensi caro Presidente.

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page