This page has moved to a new address.

Scandalo Censimento a Bacoli, l’Amministrazione Sottrae 30.000 Euro a Giovani e Disoccupati

Freebacoli: Scandalo Censimento a Bacoli, l’Amministrazione Sottrae 30.000 Euro a Giovani e Disoccupati

domenica 11 settembre 2011

Scandalo Censimento a Bacoli, l’Amministrazione Sottrae 30.000 Euro a Giovani e Disoccupati

image Inconcepibile, privo di logica ma, soprattutto, intollerabile: l’amministrazione di Bacoli sottrae più di 30mila euro a giovani, studenti e disoccupati locali, per ridistribuirli tra i già stipendiati dipendenti comunali.

E’ sconcertante l’ultima decisione assunta da chi da un anno e mezzo governa, tra mille stenti, una città contraddistinta da elevati tassi di disoccupazione e priva di reali sbocchi lavorativi, differenti dallo sfruttamento estivo e dal lavoro nero fine-settimanale.

Soltanto poche settimane fa, così come avvenuto per tanti altri municipi italiani, anche il piccolo comune flegreo (così come quello di Monte di Procida) ha dovuto attivarsi per la realizzazione del quindicesimo censimento generale delle abitazioni e della popolazione, promosso dall’ISTAT e dall’Ufficio Regionale di Censimento e che viene effettuato, in modo capillare e periodico, ogni dieci anni.

Due realtà vicine (sia territorialmente che politicamente) le quali, dinanzi alle stesse opportunità e, bene o male, allo stesso contesto economico e sociale, hanno deciso di comportarsi in modo diametralmente opposto.

L’ amministrazione montese ha pensato di bandire un concorso pubblico per l’assunzione di personale esterno alla macchina comunale, in modo tale da poter ripartire i fondi statali erogati per lo svolgimento di tale servizio, tra una decina di giovani, studenti e disoccupati; quella bacolese, invece, ha sì deciso di bandire un concorso d’assunzione ma, a differenza di quanto avvenuto nel corso del 2001, l’ha riservato unicamente ai dipendenti comunali.

Sì proprio così, l’imbarazzante decisione è stata tramutata in realtà. Il Comune di Bacoli ha ben pensato di ripartire tale denaro statale tra chi, in quanto dipendente pubblico, già gode di un contratto a tempo indeterminato, di uno stipendio mensile fisso, di tredicesima, di ferie pagate sino all’ultimo centesimo e, conti alla mano, di fondi accessori annuali pari a 9000 euro cadauno (che vanno ad aggiungersi a quanto precedentemente elencato).

  • 2000 Euro per Ogni Rilevatore

In più, leggendo il bando interno riservato ai soli dipendenti, si resta ancor più basiti nel constatare un’altra serie di fattori. Innanzitutto, onde comprendere sin da subito la consistenza economica dell'operazione, è bene rammentare la retribuzione prevista per un lavoro da svolgersi in non più di un mese: per ognuno dei 15 rilevatori (+ 2 coordinatori) è previsto un introito lordo che si aggira tra i 1500 ed i 2000 euro.

Somme ragguardevoli che, in un periodo di estrema crisi economica, lavorativa e produttiva, avrebbero di certo garantito una boccata d’ossigeno per una quindicina di cittadini in difficoltà. Nulla di stazionario, niente di costante, nessun’ancora di salvezza. Una semplice “pezza”, un momento di quiete, una piccola fase di serenità che, chi amministra questa terra dalle potenzialità indefinite, non è riuscito ancora una volta a garantire a chi ne avrebbe avuto realmente bisogno.

E la cosa assurda, se si tiene in considerazione quanto fatto dal Comune di Monte di Procida, è che la decisione assunta non è stata in alcun modo dettata da un’imposizione calata dall’alto: è stata semplicemente una scelta. Tra i dipendenti con stipendio fisso e la popolazione si è scelto, complice il silenzio compiaciuto dei più, la prima opzione.

  • Perché i Dipendenti Comunali

Perché? Se non vi è alcun vincolo, per quale motivo i politicanti di questa città, supportati di certo dal consiglio di dirigenti, hanno deciso di percorrere questa strada di chiara ingiustizia sociale?

image “L’hanno fatto per risparmiare. L’ente comunale è in difficoltà economica e quindi si è pensato di far lavorare dipendenti già stipendiati”, blatera qualche cittadino filo-governativo e sempre pronto a difendere il padrone che comanda (che sia esso centro, destra o sinistra).

Falso. I fondi sono erogati dall’ISTAT e quindi in ogni caso, che siano essi destinati a dipendenti municipali o a disoccupati, devono essere “spesi”.

“Il Comune di Bacoli ha 291 dipendenti, un lusso per una città di 27000 abitanti. Per questo, visto che si è praticamente in esubero, questi lavoratori possono essere utilizzati anche per altre finalità”, spiffera qualcun’altro dai corridoi del Municipio di via Lungolago.

Falso. E’ vero che vi sono circa trecento dipendenti ed è anche vero che, in teoria, sono anche troppi. Ma in ogni caso, così come previsto dal “bando interno”, queste stesse persone dovrebbero effettuare tal secondo incarico solamente “in orario non lavorativo”. Quindi, già stanchi per le prime otto ore di servizio, sarebbero poi poco funzionali alla seconda attività. Supportare la tesi di cui sopra, sarebbe come ammettere che gran parte dei dipendenti pubblici (almeno quelli in “surplus”) siano inerti in mattinata, nonostante ben retribuiti, e quindi si presenterebbero poi abbastanza carichi per poter svolgere i compiti di censimento, anche questi regolarmente retribuiti.

“I dipendenti sono già preparati per svolgere questo tipo di attività. I cittadini non sono esperti e sarebbero solo d’intralcio”

Teoria bizzarra e tendenziosa. I compiti principali dei rilevatori sono, innanzitutto e ciò vale anche per i dipendenti del Municipio bacolese, di partecipare alle riunioni di formazione ed acquisire le necessarie conoscenze con gli strumenti messi a disposizione dell’ISTAT.

Entrambe le tipologie di "rivelatori” andrebbero innanzitutto formate per, tra le altre cose, gestire il diario delle sezioni di censimento; effettuare la consegna dei questionari da compilare alle famiglie nei casi in cui la spedizione diretta da parte dell’ISTAT non abbia dato luogo ad effettivo recapito alla famiglia destinataria (cosa che accade raramente); eseguire i solleciti; provvedere al recupero dei questionari presso le famiglie, assicurando loro assistenza alla compilazione del questionario, ove richiesta.

Nulla di assolutamente trascendentale.

  • Un’Ingiustizia Sociale: Fare un Bando Pubblico e Cominciare ad Affrontare la Problematica “Lavoro”

 Ed è per questo che l’intera cittadinanza, supportata di certo da larghe sacche di responsabili e coscienziosi dipendenti pubblici, esige a gran voce che i responsabili di questa scelta illogica ed anti-sociale tornino indietro sui propri passi optando verso la stessa modalità assunta dal limitrofo Comune di Monte di Procida e dallo stesso Comune di Bacoli nel corso del 2001.

imageQuesta attività straordinaria, peraltro ben retribuita, venga destinata alla collettività, ben più esigente e bisognosa. Il tempo di virare e cambiare idea, tra l’altro, c’è eccome: difatti, dopo la presentazione delle domande da parte dei dipendenti, deve ancora essere stilata la graduatoria dei 15+2 che saranno abilitati a svolgere tale mansione.

“Se facessimo il bando pubblico ci sarebbe chi si divertirebbe ad indovinare i prescelti. Questo paese pullula di maliziosi, sempre pronti a gridare allo scandalo puntando il dito contro presunti favoritismi e clientele. Ancor prima dei termini delle procedure concorsuali, la popolazione già stila l’elenco dei vincitori”, s’allarma qualcun’altro, elencando anche quest’ultima perplessità.

Vero, anzi verissimo. Il popolo di Bacoli, figlio delle celeberrima Sibilla, ben s’industria nel prevedere azioni o risultati futuri. Lo fa quasi d’istinto, senza particolare cattiveria. Prevede e attende. Ma il problema reale, in questo paese dai bandi fin troppo “trasparenti”, è che troppo spesso “c’azzecca”.

Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette: , ,

45 Commenti:

Alle 11 settembre 2011 19:00 , Anonymous Anonimo ha detto...

Anche a Pozzuoli stessa cosa...

 
Alle 11 settembre 2011 19:49 , Anonymous Anonimo ha detto...

Adesso basta, una serie di schifezze
ribellati cittadino

 
Alle 11 settembre 2011 19:52 , Anonymous Anonimo ha detto...

Carlo Fabiana Di Palma
AMMINISTRAZIONE SIETE DEI **************.... VI AUGURO QUALCOSA ***********.... MI OFFENDO ANCHE DA SOLO PERO' PERCHE' SE NOI DI BACOLI NON FACCIAMO NULLA PER FERMARLI.... ALLORA QUESTO CI MERITIAMO .... SIAMO DELLE ME**** ANCHE NOI....

 
Alle 11 settembre 2011 19:52 , Anonymous Anonimo ha detto...

Sergio Cordua
Anche a Pozzuoli hanno fatto la stessa legittima scelta, chiaramente con più denaro.

 
Alle 11 settembre 2011 20:06 , Anonymous Anonimo ha detto...

Peppe Iovino
si sottrae sempre più...più possono togliere e distribuirselo tra sè..tra pochi amici ed amici delgi amici più ridono,mangiaano e fottono sulle spalle nostre

 
Alle 11 settembre 2011 20:11 , Anonymous Anonimo ha detto...

Claudia Romiti

Ma davvero fanno?

 
Alle 11 settembre 2011 20:32 , Anonymous Anonimo ha detto...

Loredana Scamardella
Lasciare "qualche" spicciolo anche a qualcun altro no eh?

 
Alle 11 settembre 2011 22:11 , Anonymous Anonimo ha detto...

Malazè Malaze
Anche a pozzuoli la stessa cosa,ma non so se l'atto l'ha compiuto l'amministrazione o il commissario.

 
Alle 11 settembre 2011 22:11 , Anonymous Anonimo ha detto...

Maria Nasti
ke skifo

 
Alle 11 settembre 2011 22:11 , Anonymous Anonimo ha detto...

Angelo Infantino
Sembrava che questa amministrazione voleva fare qualcosa di buono ma invece già sta cambiando rotta?

 
Alle 11 settembre 2011 23:16 , Anonymous Anonimo ha detto...

dare più soldi a chi sotto elezioni ti assicura voti familiari non ha prezzo,per tutto il resto c'è un intera popolazione che dorme

vorrei essere nato a Bacoli 2000 anni fa,almeno me la sarei goduta nel suo immenso splendore

detto ciò,ammazzatevi tutti

 
Alle 11 settembre 2011 23:51 , Anonymous Anonimo ha detto...

Enrica Shore Saviano
scusate se farò il bastian contrario ma L'ISTAT ha dato una priorità che è quella di avvalersi in primis dei dipendneti comunali e solo nel caso che fossero risultati insufficienti si pensasse ad arruolarli previo selezione e con contratti occasionali,in quest'ultimo caso il costo sarebbe più alto perchè gli oneri riflessi graverebbero sulll'amministrazione ,inoltre credo che per chi si occuperò di Censimento avere a disposizione personale comunale,che conosce le strade e le famiglie,con esperienze di altri censimenti alle spalle sia certamente meglio di giovani alle prime armi ,lo so che si pensa sempre ai giovani ma credetemi non è questo il caso nè lo scopo è arricchire i dipendenti

 
Alle 11 settembre 2011 23:52 , Anonymous Anonimo ha detto...

Maria Giovanna Costagliola
Speriamo solo che li istruiscano come si deve...e possibilmente nn siano gli stessi che da settimane girano il paese per rinnovare i numeri civici. Stanno facendo un gran casino,solo nel mio androne hanno attribuito lo stesso numero a ben 4 abitazioni diverse...

 
Alle 11 settembre 2011 23:53 , Anonymous Anonimo ha detto...

Antonio Scotto Lavina
e chi si meraviglia........

 
Alle 11 settembre 2011 23:55 , Anonymous Anonimo ha detto...

Vincenzo Ezio Lucchese
W l'Italia...!

 
Alle 11 settembre 2011 23:55 , Anonymous Anonimo ha detto...

Nestore Antonio Sabatano
l'Italia = vergogna del mondo..............

 
Alle 11 settembre 2011 23:55 , Anonymous Anonimo ha detto...

Rosario Bernaudo
ci possiamo organizzare per parlarne con te e vedere cosa si può fare?

 
Alle 11 settembre 2011 23:56 , Anonymous Anonimo ha detto...

Nestore Antonio Sabatano
la rivoluzione ci vuole............altrimenti questi ci distruggeranno

 
Alle 11 settembre 2011 23:56 , Anonymous Anonimo ha detto...

Vincenzo Ezio Lucchese
Condivido...! Hasta siempre!!!

 
Alle 11 settembre 2011 23:56 , Anonymous Anonimo ha detto...

Nestore Antonio Sabatano
viva la revolution...................applichiamo i principi francesi........

 
Alle 11 settembre 2011 23:57 , Anonymous Anonimo ha detto...

Bernadette Della Ragione
è nà parolaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

 
Alle 12 settembre 2011 00:11 , Anonymous Anonimo ha detto...

Maria Antonietta Quaranta
idem...nel mio comune!!

 
Alle 12 settembre 2011 00:31 , Anonymous vincenzo di meo ha detto...

il pdl locale rispetta la stessa logica che ha utilizzato il nazionale con la manovra finanziaria. chi è in difficoltà viene affossato ancora di più. SPERIAMO DI LIBERARCENE IL PRIMA POSSIBILE SIA A LIVELLO NAZIONALE CHE LOCALE

 
Alle 12 settembre 2011 00:35 , Anonymous Anonimo ha detto...

Maria Antonietta Quaranta
‎"polpetta" succulenta per tutti....ahimè

 
Alle 12 settembre 2011 00:35 , Anonymous Anonimo ha detto...

Lucia de Cicco
beh è la logica del governo centrale..togliere ai poveri per darlo ai ricchi....

 
Alle 12 settembre 2011 00:38 , Anonymous Anonimo ha detto...

mmmmmmm
è vero che i problemi di questo paese sono tanti ma quando si sbaglia anche su ste sciocchezze mi cadono le braccia....
questi aver hann perz a cervell...
Biagio

 
Alle 12 settembre 2011 00:46 , Anonymous Anonimo ha detto...

DAL SITO ISTAT
"Il prossimo Censimento della popolazione e delle abitazioni avrà come data di riferimento il 9 ottobre 2011."
C'è ancora tempo per cambiare!!
FATE UN PASSO INDIETROOOO

 
Alle 12 settembre 2011 00:56 , Anonymous Anonimo ha detto...

Antonio Rega
Ma si, siamo in piena guerra dei ricchi contro i poveri!

 
Alle 12 settembre 2011 01:46 , Anonymous Anonimo ha detto...

Lucia de Cicco
beh come Nord contro Sud...dalla storia non abbiamo colto alkunkè..questa è la vera "agonia"di questo dannata politca

 
Alle 12 settembre 2011 01:53 , Anonymous Anonimo ha detto...

Popolo di veggenti? NO! Simm nu popolo i sciem!
Il nome di uno dei vincitori dell'ultimo bando vigili di dicembre 2010 si conosceva già da 8 mesi prima (e senza che ancora dovessero bandire il concorso!)

 
Alle 12 settembre 2011 02:38 , Anonymous Anonimo ha detto...

Alessandro Radice
Scandalo BANDO a Bacoli....sottratta la possibilità di una boccata di ossigeno ai poveri disoccupati di Bacoli
Come bisogna ribellarsi? organizziamoci "Parma" è vicina...

 
Alle 12 settembre 2011 02:41 , Anonymous Anonimo ha detto...

“Se facessimo il bando pubblico ci sarebbe chi si divertirebbe ad indovinare i prescelti. Questo paese pullula di maliziosi, sempre pronti a gridare allo scandalo puntando il dito contro presunti favoritismi e clientele. Ancor prima dei termini delle procedure concorsuali, la popolazione già stila l’elenco dei vincitori”...... Vuoi scommettere che questa frase l'ha detta, nientepopodimeno che, il Segretario? E bè, se lo conosco bene, solo lui, e non a caso (sic!), la poteva proferire......
Diceva Gesù Cristo: "Chi è senza peccato, scagli la prima pietra...."
Segretà, medita, medita....

 
Alle 12 settembre 2011 02:42 , Anonymous Anonimo ha detto...

Chissà, poi, se il Segretario "na prutuzzella" la può scagliare???
Secondo me no......

 
Alle 12 settembre 2011 09:42 , Anonymous Anonimo ha detto...

Il Segretario Generale, dr. Giovanni Schiano di Colella Lavina, è stato incaricato del coordinamento dello staff dell’Ufficio Legale e delle Risorse Umane.
Anno 2008 ( e nel 2011 ? )
Totale complessivo al lordo delle ritenute
previdenziali e fiscali
100.072,81 Euro

L’ing. Michele Balsamo quale dirigente coordinatore dei grandi progetti e dei rapporti con la società partecipata C.I.C.
Anno 2008 ( e nel 2011 ? )
86.689,98 Euro

 
Alle 12 settembre 2011 09:48 , Anonymous Anonimo ha detto...

Tommaso Di Meo
Io ho fatto da rilevatore il censimento ISTAT del 1991. E credo sia stato il mio primo lavoro non in nero. Mi toccò censire una zona molto estesa, proprio in Geppinoland, dove il re aveva acconsentito alla costruzione di un bel po' di castelli abusivi che, ovviamente, non volevano essere censiti. Ho tantissimi bei ricordi, soprattutto dei vecchietti che mi offrivano una tazza di caffè in cambio dell'aiuto a compilare i modelli ISTAT che erano veramente molto articolati. Viaggiavo sui 15 caffè al giorno. Finii in meno di un mese e riusci anche ad aiutare una collega che tardava a completare il lavoro. Magari oggi i rilevatori usano il pc portatile, ma io sacrificai un mese alla preparazione di chimica organica. Mi domando, però, come possano i dipendenti comunali riuscire nell'impresa di censire un'intera area censuaria in un mese, senza che gli uffici ed i servizi erogati ai cittadini ne risentano. Non lo faranno mica in orario di lavoro? Si metteranno in ferie? Subappalteranno a figli e nipoti?

 
Alle 12 settembre 2011 09:53 , Anonymous Anonimo ha detto...

Sergio Cordua
Sciùùùùùù........

 
Alle 12 settembre 2011 10:04 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ciro Ceneri ‎
....è ora di scendere in piazza per dire BASTA alle illegalità ...occorre istituire un comitato di controllo ....l'illegalità a Bacoli è un cancro che cresce ....e la qualità della vita peggiora di giorno in giorno ...SCENDIAMO IN PIAZZA !!!!

 
Alle 12 settembre 2011 10:23 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ma di cosa vi meravigliate? Come al solito una scelta inopportuna che lascia tanto amaro in bocca. Sono tanti i Comuni che hanno preferito la via del bando pubblico per favorire i giovani del posto. Quanta lungimiranza politica pretendevamo da queste persone? Attenzione con questo non dico che sono favorevole a quelle sciocche pratiche assistenzialiste che innescano la guerra tra poveri. Ma da uomo di SX sono sconcertato! Antonio Scotto.

 
Alle 12 settembre 2011 11:24 , Anonymous Bacolese ha detto...

tante parole, tante proteste ma fatti NIENTE aspettando le lungaggini burocratiche della Procura che sicuramente farà luce sui misfatti di questa amministrazione, si dovrebbe organizzare qualcosa per dire a questi signori CHE SIAMO STUFI ,ma proprio STUFI STUFI

 
Alle 12 settembre 2011 15:11 , Anonymous Anonimo ha detto...

Susy Carannante
hanno pure il coraggio di trovare delle giustificazioni a questo scempio...sono allibita..veramente allibita

 
Alle 12 settembre 2011 15:14 , Anonymous angelo nero ha detto...

questo è solo il primo regalo ai dipendenti comunali "amici" !!
vedrete il "MO VENGO" sindaco farà pure un bel ticket di coppoliana memoria per rinpinguare lo stipendio (e beati loro ke c'è l'hanno)dei dipendenti comunali!!!
ermanno vergognati!!!!!
non 6 il primo cittadino !
state tranquilli che la procura ripulirà la città!!

 
Alle 12 settembre 2011 16:44 , Anonymous Anonimo ha detto...

Il Segretario Generale, dr. Giovanni Schiano di Colella Lavina, incaricato del coordinamento dello staff dell’Ufficio Legale e delle Risorse Umane.
Nell' Anno 2008
Totale complessivo al lordo delle ritenute previdenziali e fiscali

100.072,81 Euro..e nel 2011 ?

L’ing. Michele Balsamo quale dirigente coordinatore dei grandi progetti e dei rapporti con la società partecipata C.I.C.
Nell' Anno 2008

86.689,98 Euro..e nel 2011 ?

 
Alle 12 settembre 2011 17:29 , Anonymous Anonimo ha detto...

Mena Caputo
Mi troverai al tuo fianco se ssi può organizzare una protesta!

 
Alle 12 settembre 2011 17:51 , Anonymous Anonimo ha detto...

Gioba Barone
serve far sentire la voce dei giovani......serve fargli capire che non siete pecore.....serve attivarsi....

 
Alle 14 settembre 2011 16:42 , Anonymous Anonimo ha detto...

http://www.comune.bacoli.na.it/pagine/sindaco/censimento11.pdf

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page