This page has moved to a new address.

Porto di Baia, Area Pedonale Ricoperta da Spazzatura e Parcheggi Abusivi - VIDEO

Freebacoli: Porto di Baia, Area Pedonale Ricoperta da Spazzatura e Parcheggi Abusivi - VIDEO

venerdì 26 agosto 2011

Porto di Baia, Area Pedonale Ricoperta da Spazzatura e Parcheggi Abusivi - VIDEO

  • Isola Pedonale trasformata in Parcheggio per le Moto

Foto4435 Lì dove era stata istituita un’isola pedonale, adesso si presenta un’area di parcheggio per centinaia di ciclomotori: aumentano le infrazioni e le scene di degrado sul porto di Baia.

Erano più di un centinaio le moto che nella mattinata di oggi, e poi per tutto il pomeriggio, hanno riempito lo spiazzale pubblico adibito da tempo dall’amministrazione comunale come area esclusivamente pedonale, su cui eliminare ogni tipo di transito e di sosta per autoveicoli. Ma agli intenti, sia per una profonda mancanza di senso civico che per una “vacatio” nei controlli, si è sostituita un altro tipo di realtà che rende vane le varie ordinanze poste in essere attraverso una sinergia tra il comune di Bacoli e la regione Campania.

Non sono stati quindi i paletti a frenare le decine di centauri che, approfittando di uno spazio libero posto ai margini di un arenile pubblico e di diverse tipologie di ormeggi, hanno sostato per ore ed ore il proprio veicolo a due passi dal mare.

In zona, per tutta la giornata, è mancata anche la presenza di Foto4442controlli utili per frenare i malintenzionati a trasgredire il codice della strada, peraltro ben segnalato da appositi cartelli sistemati in loco sin dal tempo della sottoscrizione dell’ordinanza che ha creato più di qualche frizione tra cittadini della zona e amministrazione comunale.

Ad essere contestata, dai numerosi residenti della frazione baiese, è stata proprio la mancanza di apposite aree di sosta regolari che potessero quindi permettere ai residenti ed a coloro che quotidianamente godono della zona di sostare il proprio veicolo. In tal senso, da diverse settimane, è partita un’iniziativa popolare che ha già coinvolto decine di persone. A supportare l’idea dei contestatori sarà una petizione cittadina che verrà protocollata al comune di Bacoli ed indirizzata in prima persona al sindaco Ermanno Schiano.

Foto4437 Tra le altre cose era stato lo stesso primo cittadino, attraverso un comunicato stampa diffuso negli ultimi mesi dell’anno scorso, ad assicurare la presenza di ben due aree di parcheggio che potessero realmente servire per inglobare un centinaio tra macchine e ciclomotori. Una tra queste, così come previsto anche da apposito disegno municipale, sarebbe dovuta sorgere in prossimità della chiesa di Baia, in una zona adesso riservata a giardinetto pubblico ma, da tempo, non messa a disposizione della cittadinanza.

Determinanti a questo punto sembrano in ogni caso essere i controlli. Difatti, in presenza di una disposizione non condivisa da una buona parte della popolazione, soltanto attraverso il vigile controllo di Polizia Municipale, carabinieri e Capitaneria di Porto, si potrà riuscire a far rispettare l’incipit amministrativo.

Lo stesso che, per le esigue disponibilità di uomini da parte dei tre corpi di controllo, non può essere garantito nel corso dell’intera giornata, facendo sorgere quindi gravi lacune in cui trova facile sviluppo il parcheggio selvaggio e non opportunamente multato.

  • Le Discariche a Cielo Aperto, a due passi da Ormeggiatori, Bagnanti e Miticoltori

Un grosso cumulo di spazzatura lasciato marciare al sole in prossimità della scalinata del porto di Baia: discarica a cielo aperto nella terra della raccolta differenziata.

Era insopportabile il tanfo che, già dalla prima mattinata di ieri, si presentava lungo la frazione di Baia, in un’area adiacente alla spiaggetta della Beata Venere. Arenile pubblico e libero, caratterizzato dalla presenza di decine e decine di ombrelloni, su cui era poggiata una grossa quantità di sacchetti contenenti rifiuti non assolutamente differenziati. Un vero e proprio degrado urbano che, oltre a deturpare lo splendido panorama baiese, pare ripetersi con cadenza quasi quotidiana.

Diverse difatti sono le segnalazioni che i cittadini espongono alle autorità competenti affinché si possa effettivamente compiere qualche gesto utile per riportare la condizione alla normalità. Ciononostante non sembra difficile individuare le responsabilità di un tale scempio, presente sotto gli occhi di tutti (cui cui amministratori e consiglieri “alza-mano” della zona).

La montagna di spazzatura è causa, in piccola parte, a bagnanti indisciplinati che, abbandonando l’arenile, si spostano verso casa. Forte invece sembrerebbe essere il negativo apporto di coloro che usufruiscono del mare, gli ormeggiatori.

In un’area intensamente occupata da ormeggi autorizzati dalla regione Campania, molti sono coloro che preferiscono non fare la raccolta differenziata del rifiuto, gettando poi le buste al di sotto della scaletta finanziata con il denaro della Comunità Europea. In più l’area portuale usufruisce, a seguito di bando regionale, di un’apposita e quotidiana opera di pulizia.

Ma il degrado vi è anche in prossimità degli uffici della Capitaneria di Porto e della Guardia di Finanza.

Lì dove si presentano i cassonetti per lo smaltimento dei retini consumati dai mitilicoltori, i bidoni (peraltro fortemente voluti dalla Commissione Demanio del Comune di Bacoli) risultano essere saturi di ogni tipo di rifiuto, tra cui anche cozze in evidente stato di putrefazione. Uno stato di cose che, oltre a palesare l’effettivo inutilizzo dei cassonetti, alimenta dubbi su come effettivamente vengano smaltiti le tonnellate di retini, non controllati dall’ente comunale, che spesso vengono poi ritrovati in mare e sulle spiagge del litorale flegreo.

  • L’Ira di Cittadini, Residenti e Commercianti

Foto4423 “Basta, siamo stanchi di dover convivere con spazzatura e puzza di materiale malandato. Chiediamo all’amministrazione d’intervenire per sedare questo brutto modo d’intendere lo smaltimento dei rifiuti”. Sono i cittadini e diversi esercenti commerciali della zona ad alzare la voce contro chi continua a non voler sottostare alle regole, conducendo un tipo di raccolta che non prevede la differenziazione del materiale.

E’ chiaro il messaggio che una grossa fetta del popolo di Baia ha inviato direttamente alla Flegrea Lavoro ed al comune di Bacoli, nella speranza di vedersi eliminare quella vera e proprio discarica a cielo aperto che si presenta a pochi metri da ombrelloni, sedie sdraio, locali ed alimentari, posti dinanzi a condizioni igienico sanitarie posti ben oltre il limite del sopportabile.

“Chiamiamo tutti i giorni al comune – continua uno sparuto gruppo di anziani residenti poggiati in prossimità delle scale – Foto4433di venirsi a prendere questi rifiuti, ma adesso è tempo che qualcuno cominci a pagare perché come si fa da altre parti. La legge va rispettata”.

A Bacoli infatti da diversi mesi è attivo il servizio di raccolta differenziata che, attraverso il solerte lavoro dell’intero staff guidato dal presidente Geronazzo e dal direttore tecnico Beatrice Fabricatore, sta conducendo a numerosi e fattivi risultati su tutto il territorio. Allo stesso, parimenti, si sta aggiungendo una solerte opera di controllo che ha portato alla sottoscrizione di ben 150 verbali dal valore complessivo attestato intorno ai 150mila euro.

Contravvenzioni elevate non solo a cittadini di Bacoli ma anche ai numerosi ristoranti e residenti del comune di Monte di Procida che, troppo spesso, hanno utilizzato e continuano ad utilizzare il comune di Bacoli per scaricare i sacchetti di rifiuto indifferenziato.

Multe salate che, in questa ultima fase, hanno interessato e continueranno ad interessare anche gli ormeggiatori dislocati lungo la costa bacolese. Da Marina Grande a Baia.

Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette: , , ,

21 Commenti:

Alle 26 agosto 2011 22:42 , Anonymous Anonimo ha detto...

Marilena Bentivoglio
Io abito proprio dove è depositata la spazzatura e non ti nascondo che gli anni scorsi raccoglievo tutta la spazzatura che i bagnanti depositavano e la portavo nei cassonetti e spesso litigavo con la gente sporca ed incivile. Ho fatto vari solleciti ai vigili, ai cittadini Baiesi ma niente da fare siamo abbandonati! :(

 
Alle 26 agosto 2011 23:06 , Anonymous Anonimo ha detto...

Mena Geremia
buona sera a tutti? posso kiedervi una kosa? ma via cerillo nn la spazzano mai?? è vero ke tanta gentaccia butta dall auto di tt ma la strada è sempre sporka. giorni fa mi stavo squarciando un dito del piede x del vetro rottò? ma?

 
Alle 26 agosto 2011 23:06 , Anonymous Anonimo ha detto...

Tina Schiano
sabato sera sono stata sul porto con amici tra i quali c'era un disabile, l'asurdità è che non ci hanno fatto parcheggiare vicino al locale, dove tra l'altro la macchina non dava fastidio, i vigili si sono messi proprio di punta.... è assurdo un'area pedonale senza parcheggio soprtattutto per i disabili...morale della favola...non ci torneremo più, perchè è un grosso sacrificio non una passegiata...

 
Alle 26 agosto 2011 23:07 , Anonymous Anonimo ha detto...

Carannante Susanna E Mimmo
in tutto questo la polizia municipale dov'era....fortunatamente non sono piu' residente di bacoli,quando abitavo a baia non potevo lasciare la mia auto per 5 minuti sul marciapiede che mi ritrovavo qualche multe...ma la legge non e' uguale per tutti?

 
Alle 26 agosto 2011 23:08 , Anonymous Anonimo ha detto...

Roberto Della Ragione
BACOLI TERRA DI NESSUNO ................

 
Alle 27 agosto 2011 02:28 , Anonymous IL GIUSTIZIERE ha detto...

Ma il pacco raccomandato dal fiocco rosa dov'è? Ancora in vacanza?

 
Alle 27 agosto 2011 09:30 , Anonymous Anonimo ha detto...

Mi dite a cosa serve un area pedonale se non ci sono i parcheggi per sostare le macchine? Stanno isolando Baia, sia dai cittadini che dai turisti.Ripristinate il porto come prima e concedeteci, a noi cittadini , di usufruire dei piccoli servizi che ci sono ( la posta , la chiesa e anche quel piccolo pezzo di spiaggia che a noi basta).Non stiamo chiedendo alcuna spesa al comune ma la libertà di vivere Baia senza la paura di essere multati .

 
Alle 27 agosto 2011 09:31 , Anonymous Anonimo ha detto...

la monnezza ti tortura,
ed il molo è 'na lordura?
se vuoi fare presto e ben,
chiama subito belèn!

non lo sai che in tutta baia,
can che morde non abbaia,
pur mancandole il parlato
di "mò vengo" è il braccio armato ?

raiss capitone

 
Alle 27 agosto 2011 10:34 , Anonymous Anonimo ha detto...

Vincenzo Di Meo
ma che incapaci, poi parlano di sviluppo del turismo. Spero che i cittadini e i proprietari dei locali commerciali di Baia ABBIANO FINALMENTE CAPITO CHI HANNO VOTATO.

 
Alle 27 agosto 2011 10:51 , Anonymous Anonimo ha detto...

Baia è diventata nell'ultimo anno un feudo dove si cercano di far allontanare tutti, quando invece Baia è l'ingresso dei Campi Flegrei...

 
Alle 27 agosto 2011 11:12 , Anonymous bacolese ha detto...

Il vero problema secondo me non è che i motorini parcheggino in un' isola pedonale lo scandalo è che si pedonalizzi un area senza creare infrastrutture senza individuare prima un parcheggio con enorme danno dei tanti locali commerciali della zona che danno lavoro a tantissime persone,così restando le cose penso ci sarà un fallimento collettivo delle attività commerciali,adesso io mi chiedo "forse qualcuno ne trarrà beneficio da questa situazione "
circa tre anni di strade a senso unico alternato,traffico infernale, parcheggi inesistenti multe a raffica ,ma come mai non arrivano turisti ed avventori a Baia, come mai i ristoranti di Baia stanno chiudendo????????

 
Alle 27 agosto 2011 16:00 , Anonymous Anonimo ha detto...

Giuseppe Giulietti
Inciviltà pura!

 
Alle 27 agosto 2011 16:01 , Anonymous Anonimo ha detto...

Lucy Colandrea
@vincenzo di meo: certo, ma come i montesi che hanno votato iannuzzi basterà pochissimo perchè lo rimentichino di nuvo :)

 
Alle 27 agosto 2011 16:56 , Anonymous Anonimo ha detto...

Alfredo Biondi
siete come la sinistra italiana,attaccate solo ma poi voi fate qlcs di concreto?....

 
Alle 27 agosto 2011 16:56 , Anonymous Anonimo ha detto...

Antonio Salzano
Fanno semplicemente il loro lavoro: vedono,sentono,informano

 
Alle 27 agosto 2011 16:56 , Anonymous Anonimo ha detto...

Filomena Mollo
ahahahah e quando le cose nn vanno subito ci si domanda xkè la sinistra ke fa? intanto voi state al governo e sta andando tutto a puttane ........

 
Alle 28 agosto 2011 12:01 , Anonymous Anonimo ha detto...

I Vigili ?

Dai, Ragazzi perché dobbiamo sparare sulla croce rossa, lasciamo stare !

 
Alle 28 agosto 2011 12:31 , Anonymous Anonimo ha detto...

Rossella D'angelo
ORMAI GLI SPAZZINI NN SI VEDONO PIU TUTTE LE STRADE SONO SPORCHE FATE LAVORARE LE PERSONE CHE VOGLIONO LAVORARE.

 
Alle 28 agosto 2011 23:46 , Anonymous Anonimo ha detto...

Antonio Salzano
Ma che cavolo c'entrano queste considerazioni da foibe anti...sinistra.Ma che c'entrano questi discorsi con l'articolo?

 
Alle 31 agosto 2011 01:05 , Anonymous Anonimo ha detto...

QUESTA GIUNTA,E UNA FALSA IN TUTTO E PER TUTTO,L INCAPACITA DEGLI NOMINATI DAI CONSIGLIERI,ORMAI SUPERA OGNI LIMITE,VEDI GLI ULTIMI COMMENTI,SU PRETE SPOGLIATO E CHINOTTARO,UN EX SINDACO RECUPERATO,DALLA POLITICA RICICLATA,UN EX CAMERIERE,SENZA UN NIENTE DI ESPERIENZA NE POLITICA NE ISTITUZZIONALE,TENUTA A PAGA FISSA,in poche parole un morto di fame,UN COVO DI POCO VIGILI,NEL TOTALE,SFASCIO CON UNA PACCO RACCOMANDATO CON FIOCCO ROSA NELLA PIU TOTALE INCAPACITA DI ASSOLVERE AI PROPRI DOVERI,AFFIANCATA DAL PIU INCOMPETENTE, E SFATICATO ASPIRANTE AD ARCHIVI COMUNALI,CHE MENTE UMANA RICORDA,UN CONSIGLIO COMUNALE DEGNO,DELLE PIU GRANDI SCENEGGIATE NAPOLETANE,CON CONSIGLIERI ISTERICI,INTROVERSI,INCAPACI DI ESPRIMERSI,CON UNA VOLPE GENERALE DI PARTE,CHE LA FA DA PADRONE,E FA BENE,PERCHE QUESTI CAFONI DELLA POLITICA QUESTO MERITANO,CARO MO VENGO COME VEDI IL PIGNA ALLA FINE RISULTA IL MENO PEGGIO,E CONCLUDO,QUESTO MIO COMMENTO DICENDOVI,LASCIATE STARE I GRANDI PROGGETTI FARAONICI,E CONCENTRATEVI SUL QUOTIDIANO,QUANDO UN ASSESSORE VA CAMBIATO VA CAMBIATO,NON CE NIENTE DA FARE,CARO MO VENGO,NON CI METTERE MOLTO, PERCHE ALLA FINE CHI PAGA SEI SOLO TU E LA TUA CREDIBILITA. FIRMATO IL BOIA metaforico

 
Alle 2 settembre 2011 10:29 , Anonymous Anonimo ha detto...

il vero problema è il sindaco! che non è capace di fare 1 e dico 1 cosa buona....io sono del parere che questa'area pedonale non serve a niente!! a parte che favoreggiare i parcheggi abusivi!!
a baia c'è un porto tutte le famiglie che partono per il fine settimana con la loro barca...dove bip la mettono la macchina??? ci sono ,si e no, un quarto dei posti rispetto alle barche.. ma ci rendiamo contoooo?!? e quale famiglia fa il grattino che costa 2 euro all'ora.. di una macchinetta che non da nemmeno il resto?!? per non parlare poi di alcuni ragazzi che praticano proprio un parcheggio abusivo.. e nessuno se ne accorge?? non ci credo proprio.. si vede che tutto cio' fa comodo anche al comune.. non oso immaginare la percentuale che ottengono da questi parcheggi!!!3 quarti del porto area pedonale 1 quarto diviso a 2 (una parte parcheggio l'altra riservato alle forze dell'ordine -.-'''') NON HO PAROLE!!!! "Antonietta"

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page