This page has moved to a new address.

Isola di Liquami nel Lago Fusaro, Ancora Scarichi Fognari: Scenario Disgustoso - VIDEO

Freebacoli: Isola di Liquami nel Lago Fusaro, Ancora Scarichi Fognari: Scenario Disgustoso - VIDEO

sabato 3 settembre 2011

Isola di Liquami nel Lago Fusaro, Ancora Scarichi Fognari: Scenario Disgustoso - VIDEO

IMG_0431 Non piove, non manca la luce, non si mostrano guasti rilevanti alle pompe di sollevamento ma, anche durante una giornata soleggiata, la rete fognaria di Bacoli riversa in acqua tonnellate di melma: è ancora allarme ambientale al lago Fusaro.

Sono stati i residenti della zona a rendersi conto, sin dalle prime ore del pomeriggio, dell’enorme quantità di liquami presenti all’interno del bacino lacustre di periferia, il più grande del campi flegrei, allertando polizia municipale e carabinieri. Un disastro dalle dimensioni e dalle ripercussioni future inimmaginabili, che era percepito, per via dell’acre ed inconfondibile odore, anche a diverse centinaia di metri dallo scarico.

Allarme che ha pertanto spinto decine di cittadini ad avvicinarsi in prossimità delle Grotte dell’Acqua dove, così come più e più volte avvenuto nel recente passato, la rete fognaria del comune di Bacoli ha scaricato le perdite causate dai propri malfunzionamenti. Giunti sul posto lo scenario presentatosi era disgustoso: grosse bolle bianche, poggiate su di uno spesso strato marrone, galleggiavano compatte per diversi metri di lunghezza e di larghezza.

Una sorta di isoletta, alta almeno tre centimetri, che determinava un muro divisorio tra l’acqua del lago ed il mondo esterno.

Al lancio di una pietra, anche di grosse dimensioni, sullo strato composto da liquami, questa non riusciva a raggiungere il fondale, restando impantanata all’interno del miscuglio saturo di inquinanti.

Sul posto, per accertarsi della situazione, sono poi giunti alcuni responsabili dell’ufficio tecnico comunale, dei rappresentanti della ditta manutentrice degli impianti di sollevamento, e l’assessore all’Ambiente della città, Scotto di Vetta, che ha manifestato sconcerto e disapprovazione verso uno stato di cose che si perpetua da anni e che, ieri, ha raggiunto picchi massimi di degrado ed inquinamento.

A nulla quindi sono valse le rassicurazioni amministrative giunte già lo scorso anni circa i pronti interventi che avrebbero dovuto interessare l’impianto fognario comunale, proprio per evitare questi disagi che arrecano danni alla salute dei cittadini ed alla salubrità stessa dell’ambiente.

  • Le Indagini della Procura: Due Avvisi di Garanzia

Eppure sono almeno due gli avvisi di garanzia giunti mesi fa all’ufficio tecnico comunale che vanno ad infoltire il fascicolo delle indagini che la procura sta conducendo sull’inquinamento del lago Fusaro.

L’ipotesi di reato è quello di non aver evitato, con progetti e lavori, di eliminare la presenza di scarichi di liquidi fognari all’interno delle acque lacustri più inquinate dell’intera area flegrea.

Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette: , ,

28 Commenti:

Alle 3 settembre 2011 21:56 , Anonymous Anonimo ha detto...

e viviamo nel 2011 che vergonia

 
Alle 3 settembre 2011 22:23 , Anonymous Anonimo ha detto...

Aldo Tiano
ci dobbiamo vergognare di essere cittadini di bacoli ma c scchif

 
Alle 3 settembre 2011 22:24 , Anonymous Anonimo ha detto...

Tito Di Muro
Un dito di polvere.

 
Alle 3 settembre 2011 22:26 , Anonymous Anonimo ha detto...

E' un fenomeno che si verifica ogni anno. Sono alghe in putrefazione non liquami. Forse la cosa che si dovrebbe fare è cercare di riaprire le 3 foci per un ricambio d'acqua.

 
Alle 3 settembre 2011 22:33 , Anonymous Anonimo ha detto...

e dobbiamo pagare il trattamento acque reflue ? caro sindaco invece di decantare le bellezze dei fondali di procida pensa un pò di risolvere questi problemi che tra allagamenti, strade dissestate e impianti fognari non si capisce più niente !!!!!

 
Alle 3 settembre 2011 22:42 , Anonymous Anonimo ha detto...

Gennaro Massa
le cozze quest'anno ingrasseranno di più..affari d'oro :-))

 
Alle 3 settembre 2011 22:43 , Anonymous Anonimo ha detto...

ma è disgustoso!!

 
Alle 3 settembre 2011 23:10 , Anonymous Anonimo ha detto...

scendendo da monte di procida,dalla salita di torregaveta,si ammira il lago fusaro e la spiaggia del fusaro color grigio-marrone.........BUONE COZZE!!!!!!!sono belle grosse grosse,adatte x lo spaghetto...

 
Alle 3 settembre 2011 23:14 , Anonymous Anonimo ha detto...

Okkio al minuto 1.14.....Stevino avrà studiato la sua tesi riferendosi a questo tipo do peso specifico??Che ne pensi??

 
Alle 3 settembre 2011 23:15 , Anonymous Anonimo ha detto...

mammamà che figuremm... che fece il sindaco!!

 
Alle 3 settembre 2011 23:44 , Anonymous Anonimo ha detto...

le rinomate cozze del lago di fogna..ops.del lago fusaro...in sicilia si fanno gli spaghetti al nero di seppia,noi ci siamo evoluti, al nero di fogna..

 
Alle 4 settembre 2011 00:39 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ahhh ecoo perchè sto "mo vengo"!
mamma mia non avevo visto sta cosa di anno zero. sono senza parole...

 
Alle 4 settembre 2011 00:42 , Anonymous Anonimo ha detto...

un dito di polvere?
na vrancat e merd!!

 
Alle 4 settembre 2011 00:49 , Anonymous Anonimo ha detto...

Gennaro Pellecchia
Nel mio paese l'amm.zione comunale permette (da 6 anni) di scaricare liquame fecale in un fosso vermile...e la procura di Campobasso ha anche cercato di archiviare il tutto. Ho la nausea! :-(

 
Alle 4 settembre 2011 09:03 , Anonymous Anonimo ha detto...

L'aumento di temperatura delle ultime settimane, il mancato ricambio con il mare per l'ostruzione della foce Romana (Torregaveta) e Borbonica (lato Cuma), l'aumento di sedimento sul fondale di alghe morte (sost. organica), la caduta del valori di ossigeno disciolto lungo la colonna d'acqua(zero sul fondo e 20-30% in superficie) sono alla base dello schifo osservato.
Non sono liquami. La puzza è dovuta a processi del metabolismo anaerobico con produzione di gas riducenti.
L'attivazione delle foci ostruite ed il buon funzionamento dell'impianto fognario sono gli interventi da garantire per la salvaguardia dell'ecosistema lagunare.
Se il caldo continua avremo lo stesso per il Lago del Miseno (foce di Miliscola insabbiata) dopo un'estate con temperature inferiori alla norma che hanno garantito buone condizioni generali dell'ecosistema lagunare (acque limpide).
F. Scamardella

 
Alle 4 settembre 2011 11:38 , Anonymous Anonimo ha detto...

Rosaria
Ecco cos'era il cattivo odore di ieri......

 
Alle 4 settembre 2011 11:39 , Anonymous Anonimo ha detto...

Oreste Crisai
So che vi parlo di Preistoria oramai,ma ci tengo a raccontarvi il lago Fusaro circa mezzo secolo fà.Io con Tonino, fratello di Pasqualina ed alcuni pochi altri compagni delle Palazzine spesso andavamo al Lago,era uno spettacolo di acqua chiara ,una purezza di natura incontaminata.Per niente impaurite spigole e cefali ci venivano incontro a pochi metri come per salutarci.Peccato che tutto durava poco perchè costretti a scappare inseguiti da guardie addette al controllo del territorio.

 
Alle 4 settembre 2011 11:39 , Anonymous Anonimo ha detto...

Iaquaniello Pasqualina
è cozzc' do fusaro ....le migliori................kiss

 
Alle 4 settembre 2011 11:39 , Anonymous Anonimo ha detto...

Tempi belli di una volta.... ma non disperate, cercheremo di lottare affinchè venga bonificato!

 
Alle 4 settembre 2011 11:50 , Anonymous Anonimo ha detto...

a parte la merda del lago fusaro,porgo all'attenzione di freebacoli,un altra schifezza che si consuma in quei luoghi,ossia la musica sparata a decibel a tutto volume da quei locali, fino alle 5 del mattino,scrivo da monte di procida lato opposto a torregaveta,fino alle 5 in casa e con porte CHIUSE,si udiva la musica del nabilah....è una vergogna fare profitto alle spalle della gente,senza regole,e se io la sentivo,come avranno fatto le persone di torregaveta???non si dorme più,intervenireeeeeeeeeeeee

 
Alle 4 settembre 2011 12:07 , Anonymous Anonimo ha detto...

Luca Di Meo
Ma questo non è puntare sul turismo... è puntare direttamnete in ospedale per quel piccolo turista che ci prova nel suo fai da tè a visitare i posti belli che noi abbiamo!. Che vergogna rovinare cose così belle per un sistema fognario non a norma...Ah dimenticavo la coltivazione di cozze presente nel lago. Che schifo manco fosimo il terzo mondo

 
Alle 4 settembre 2011 12:10 , Anonymous Giuseppe ha detto...

eeeeeeeh... quante storie per un dito di polvere...
p.s. per i sostenitori della nostra amministrazione: questo è un commento sarcastico...

 
Alle 4 settembre 2011 12:12 , Blogger Antonio Gerardo Mancino ha detto...

Josi
nel servizio manca un inquadaratura finale

quella delle insegne "Cozze del lago Fusaro".......

 
Alle 4 settembre 2011 12:30 , Anonymous Anonimo ha detto...

Nicoletta Oliviero
ma è una cosa vergognosa!!! che rabbia!

 
Alle 4 settembre 2011 12:37 , Anonymous Anonimo ha detto...

Immagini indegne di un Paese civile ma nell'italietta del bunga bunga e delle leggi ad personam in cui il popolo è solo sfruttato, bistrattato e umiliato - ma nonostante questo continua a sostenere i suoi carnefici politici ed istituzionali nonché a riconoscersi in un sistema sociale ed economico disumano, corrotto e corruttore quale quello capitalistico - non si può pensare che la natura e il nostro ambiente circostante non lo siano altrettanto. Bravo Josi, continua a denunciare questi scempi che oltre ad essere ambientali sono soprattutto politici ed istituzionali, alla faccia di chi vorrebbe tenere tutto nascosto.

Gennaro Savio

 
Alle 4 settembre 2011 17:41 , Anonymous Franco Gallo ha detto...

RACCOLTA DIFFERENZIATA E COOPERATIVA AVINO.

E' vera la Notizia che il Comune, da anni non pagava l' affitto, per cui ad Ottobre/Novembre ci sarà lo sfratto esecutivo ?

E' vero che la nuova amministrazione Schiano non sta pagando il canone al nuovo proprietario della struttura ?

"Il Sindaco riferisce sulla questione del compendio AVINO, ricordando una deliberazione in
tal senso del Consiglio Comunale.
Ci fu un incontro con gli eredi Grosso nel corso del quale si stabilì di differire lo sfratto.
Un mese fa il sig. Capuano Antonio gli ha comunicato di avere acquistato il compendio
Ha, quindi, indirizzato una nota agli eredi AVINO, rimasta senza riscontro, per avvalersi del diritto di prelazione.
Il Sindaco ha ribadito la sua posizione a Capuano che non riconosce come proprietario
dell’immobile.
Il Sindaco conclude il suo intervento precisando che, se non si renderà possibile l’acquisto del compendio AVINO, bisognerà strutturare un bando per reperire una nuova struttura.

Sulla questione dell’isola ecologica, essa è importante.
In attesa si pensa di attrezzare all’interno della cooperativa AVINO il discorso di un’isola
ecologica per i materiali secchi".

 
Alle 4 settembre 2011 19:02 , Anonymous Anonimo ha detto...

Annamaria De Masi
Che novità nun funziona mai niente in campania ..che vergogna propria ci piace stare dentro alle schifezze...puah

 
Alle 4 settembre 2011 20:10 , Anonymous Anonimo ha detto...

è uno schifoooo!!!

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page