This page has moved to a new address.

Atto di Forza sulle Spiagge di Bacoli, Una Portaerei da Guerra Per Ribadire la Presenza Militare - FOTO

Freebacoli: Atto di Forza sulle Spiagge di Bacoli, Una Portaerei da Guerra Per Ribadire la Presenza Militare - FOTO

venerdì 2 settembre 2011

Atto di Forza sulle Spiagge di Bacoli, Una Portaerei da Guerra Per Ribadire la Presenza Militare - FOTO

nave Stamattina presso la splendida Città di Bacoli, nel ricordo dell’antica Flotta romana di base a Capo Miseno la ‘Classis Pretoria Misenensis’, si è risvegliata con un nuovo inquilino poggiato sulle proprie acque: innanzi al litorale di Miseno-Miliscola ha ormeggiato la maestosa nave della Marina Militare Cavour avente matricola 550: una portaerei STOVL di “soli” 244 metri di lunghezza per 39 di larghezza, simbolo per eccellenza della potenza militare italiana.

Appena calata l’ancora, è stata varata dopo poche ore una piccola imbarcazione su cui si presentava l’equipaggio del reggimento San Marco che, attraccando all’interno dell’area della Guardia di Finanza a Miseno, è stato prontamente accolto sia dal Sindaco Schiano che dall’ossequioso personale dello Stabilimento balneare elioterapico della Marina.

  • Le “Esercitazioni Belliche” Presenti in Spiaggia

imageArea militare, con tanto di idonea cartellonistica e riservata ad esercitazione da “battigia”, occupata da un’imponente mole di materiale bellico di ultimissima generazione: ombrelloni lanciarazzi, sedie sdraio con binocolo incorporato, tavolini atomici e bagnanti, posti in acque torbide, muniti di ogni genere di oggetti contundenti.

Tra queste si evincevano: secchielli con mine anti-uomo, pistole lancia-acqua, palloni Super Santos coperti da unguenti soporiferi, asciugamano da utilizzare in caso di attacco nemico nascosto abilmente alle spalle della montagna di Miseno, perizoma taglienti, cappellino ai raggi X e, per concludere, pare non mancassero sandali ultraveloci per fuggire dalle grinfie degli elefanti cartaginesi condotti dal “sempre verde” Annibale.

image Clamorose immagini da guerra mondiale che non hanno mancato di coinvolgere anche i numerosi venditori ambulanti del litorale. Non mancavano la granite al veleno tropicale, le noccioline di Castellamare con microchip ed il cocco fresco e bello da nascondere come lama indistruttibile.

Immancabile, tra gli altri, l’insuperabile “zuoccl aret i rin”

Ad oggi però non si capiscono le motivazioni della visita, o meglio si possono soltanto dedurre. L’ultimo ritrovo delle forze armate, che ricordiamo in un periodo in cui anche l’obbligo della leva militare è stato abolito, è da ritrovare nella passata Amministrazione Coppola quando anche quest’ultimo (a differenza degli attuali governanti locali) cercò di ribellarsi ai finti lidi militari di Miseno, che occupano le spiagge donateci da Madre Natura, sottraendole alla fruizione non solo dei bacolesi ma dell’intera collettività planetaria.

  • Il Sindaco Ossequioso e la Difesa del Bene Comune

Si favella che appena arrivata la notizia, il Sindaco Schiano si sia cimentato in un’accoglienza d’altri tempi porgendo il libro con la raffigurazione dello Stemma di Bacoli, a mo' di costatazione dell’arrivo in territorio nostrano.

spiaggeLa manifestazione cittadina per la protesta del semplice e legale rispetto del regolamento del demanio marittimo, dell’ordinanza della Capitaneria di Porto e delle leggi nazionali, nata spontaneamente contro le varie illegalità diffuse e dimostrate dai numerosi verbali elevati dalla Capitaneria di Porto, ha portato allo spiegamento della Cavour e delle esercitazioni, le quali appaiono alla stragrande maggioranza della collettività AZIONI MILITARI SIMULATE, realizzate allo scopo di continuare ad occupare senza titolo la spiaggia con lidi turistici.

Un atto di forza velato ma reale, al quale, contrapponendoci senza timori all’imponenza della costosissima ammiraglia della Marina, con un semplice e chiaro grido, già tuonato poche settimane fa sia alle porte dello stabilimento balneare misenate che a quelli dei privati posti da decenni lungo la litoranea di Miliscola, e rifacendoci alle istituzioni del diritto romano per cui 'il litus' o spiaggia era considerata la 'RES PUBLICA' cosa pubblica per eccellenza, ribadiamo:

”Spiaggia libera per tutti”

Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

FOTO: Freebacoli, Antonio Sabatano

Etichette: ,

44 Commenti:

Alle 2 settembre 2011 16:59 , Anonymous Anonimo ha detto...

Vincenzo Viglione
eeeeeeeehhhhhhhhhhhhh?

 
Alle 2 settembre 2011 17:07 , Anonymous Anonimo ha detto...

Filomena Esposito
”Spiaggia libera per tutti”Cont
inuiamo la lotta anche in autunno , inverno e primavera,,sannà skuccià e c' sentì.....Così ci fanno arrivare tutto l'esercito italiano...ahahahahah!!

 
Alle 2 settembre 2011 17:07 , Anonymous Anonimo ha detto...

Valentina De Cicco
Di solito la polizia carica contro i manifestanti... ca ciann mannat e portaerei!!!!!!!! Chiamm a Sasà o fatt e serie!!!

 
Alle 2 settembre 2011 17:07 , Anonymous Anonimo ha detto...

Vincenzo Schiano Di Cola
bella ... credo che ci siano un paio di miei amici a bordo

 
Alle 2 settembre 2011 17:30 , Anonymous Anonimo ha detto...

Fabrizio Sioux Grko
non ci fermeranno con le loro portaerei.

 
Alle 2 settembre 2011 17:34 , Anonymous IL GIUSTIZIERE ha detto...

Complimenti per l'erudizione e la vena satirica dimostrata da chi ha scritto materialmente l'articolo.
Debbo dire che, a mio avviso, anche l'intuizione-deduzione riportata nell'articolo, molto probabilmente, è esatta. Infatti, sarà una coincidenza ma, anche con Coppola, non appena 'o mast della Marina militare sentì minacciato il suo dominio e la sua egemonia sull'area (la spiaggia, vale a dire un bene pubblico, ossia di tutti), nonché il suo business, cioè i suoi affari sulla stessa (sic!) - realizzati, tra l'altro, senza un bando pubblico comunale che glielo avesse consentito - immediatamente, grazie alle sue amicizie nell'apparato militare, fece, giustappunto, organizzare, iscenare e simulare, in un quattro e quattrotto, una clamorosa e roboante esercitazione militare in pompa magna, al chiaro scopo di riaffermare, "muscolosamente", unitamente ai militari, l'egemonia sul luogo e, segnatamente, rafforzare il concetto di servitù militare (di fronte alla quale non si passa avanti), in luogo del vero utilizzo che viene fatto della spiaggia: un semplice uso elioterapico, esclusivo e privilegiato, a beneficio dei militari forestieri (ossia non bacolesi), "stanchi e provati dalla guerra" e delle "loro famiglie afflitte dalla lontanza, dall'angoscia degli eventi bellici, dal tempo trascorso in guerra dal proprio caro familiare e dalle preoccupazioni di non rivederlo più...".

 
Alle 2 settembre 2011 17:42 , Anonymous Anonimo ha detto...

Sergio Travi
Ottimo articolo. Ma nn voglio credere che gli spostamenti della flotta italiana possano essere legati alla sorte dei lidi di Miseno. Al di la' di tutto, sarebbe ridicolo...

 
Alle 2 settembre 2011 17:43 , Anonymous Anonimo ha detto...

Fabrizio
Vogliono spaventarci? non bastano tutte le portaerei ed eserciti di cui dispongono. Noi non ci arrendiamo. Siamo il popolo del mare e sulla nostra spiaggia sapremo resistere!

 
Alle 2 settembre 2011 17:44 , Anonymous Anonimo ha detto...

Bernadette Della Ragione
CHE ARTICOLO JOSI,COMPLIMENTI!

 
Alle 2 settembre 2011 17:45 , Anonymous Anonimo ha detto...

stamattina l'ho visto arrivare mentre ero in spiaggia a miseno...m sn davvero impressionata

 
Alle 2 settembre 2011 19:00 , Anonymous Anonimo ha detto...

Alfredo Merone ‎
...preferisco lo yacht "A"....le navi da guerra non fanno presagire mai niente di buono...

 
Alle 2 settembre 2011 19:30 , Anonymous Anonimo ha detto...

Tommaso Di Meo
La Posidonia Oceanica sentitamente ringrazia per l'ancoraggio!

 
Alle 2 settembre 2011 20:15 , Anonymous Anonimo ha detto...

Bravo cinghiale ferito

 
Alle 2 settembre 2011 21:50 , Anonymous Anonimo ha detto...

la solita articolessa che vuole essere ironica e invece si gniomma sullo stomaco. mnarò come siete pesanti!!

 
Alle 2 settembre 2011 22:06 , Anonymous giorgio scama ha detto...

Ma per favore! Non diciamo stupidaggini! Che ci'azzecca la Cavour con la problematica delle spiagge. E poi, rivalutare l'azione provocatoria e fuori luogo dell'ex Sindaco mi pare prorio il massimo del colmo. Vorrei ricordare, a chi lo avesse dimenticato, che dai primo anni '80 e fino all'avvento dell'ex Sindaco, ogni anno tutte le Amministrazioni che si sono succedute nel tempo, sottoscrivevano accordi, con i gestori dei lidi militari, per permettere l'accesso gratuito dei residenti in aree loro riservate. Con l'avvento del suddetto, e l'adozione di un comportamento oppositivo, provocatorio e senza alcuna speranza di arrivare ad un buon fine, questa forma di reciproca collaborazione è andata persa ed oggi, ad eccezione di due limitate aree messe a disposizione dalla Marina Militare, l'accesso ai lidi Militare è permesso solo dietro pagamento di una somma più o meno consistente. Grazie all'ex Sindaco ed al suo degno successore, abbiamo perso un "diritto" acquisito negli anni. In conclusione ed alla luce della situazione attuale, spero, come residente di Bacoli, che non vadano mai via i militari che gestiscono i lidi, questo perchè, in caso contrario saremmo costretti a pagare per fruire di un diritto. Ricordo a tal proposito, infine, a chi ha la memoria corta, che l'unico lido militare dismesso dalle forze armate (nel caso specifico la NATO) è diventato una vera e propria proprietà privata.

 
Alle 2 settembre 2011 22:56 , Anonymous Anonimo ha detto...

Luca Di Meo
L'articolo scritto credo sia veramente poco carino, chi lo ha scritto probabilmente non sa che la Portaeri Cavour ha partecipato a diverse missioni di pace a scopo umanitario vedi "" Haiti. Ad ogni modo non credo che la Cavour sia venuta a Miseno per ribadire la presenza militare legate alle sorti dei lidi, trattasi sicuramente di una visita di passaggio per come succede in altri posti d'Italia e del mondo.Di solito La Portaerei viene accolta con entusiamo e sorriso proprio per ciò che sta facendo . Io credo che il mondo abbia bisogno di Pace e non di articoli che creano la Guerra!

 
Alle 2 settembre 2011 22:57 , Anonymous Anonimo ha detto...

Finalmente ragazzi state cominciando a lottare per un qualcosa per cui i veri bacolesi combatterono quarant'anni fa.
Noi la perdemmo...voi la state già vincendo!!

 
Alle 2 settembre 2011 22:59 , Anonymous Anonimo ha detto...

Caro Luca.................
diceva un combattente gallico alla sua tribù, parlando dei romani.....
"Fanno il deserto e la chiamano pare..."
ma come si può portare la pace con le portaerei? Ma vuoi vedere che la guerra la porta freeBacoli, il fatto quotidiano e..caso mai...Emergency?
Ma và, va

 
Alle 3 settembre 2011 02:36 , Anonymous Anonimo ha detto...

Valentina De Cicco
Sti militari che fanno le missioni di pace non li capisco, non le facevano i missionari?

 
Alle 3 settembre 2011 10:16 , Anonymous Antonio Amato ha detto...

ARTICOLO SPIRITOSO !
ADDIRITTURA CI MINACCEREBBERO CON IL PRESIDIO MILITARE !
NON ESAGERIAMO !
CALA, CALA !

Antonio Amato

 
Alle 3 settembre 2011 12:13 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ahahahahah tesi RI DI CO LA!

Cioè per una spiaggia la Marina Militare Italiana mobilita l'ammiraglia della flotta, facendola ancorare in rada fuori miseno per dire... la spiaggia è nostra!

La protesta di un centinaio di persone è arrivata all'orecchio dell'ammiragliato... non credete di esservi un po' montati la testa? lol

Io vi stimo per quello che fate, per motivi di lavoro non sono potuto venire con grande dispiacere alla manifestazione, ma questa tesi vi ripeto la vedo esagerata!

Per il bene di tutti nelle prossime proteste escludiamo l'aereonautica, se no fanno via lungo lago la pista di atterraggio!

 
Alle 3 settembre 2011 12:55 , Anonymous antonio scamardella ha detto...

stavolta avete toppato e alla grande!!!
l'articolo è fazioso e ingannevole!!!
volete fare politica anche quando non c'è politica!
il sindaco è il primo cittadino di bacoli e aveva il diritto -dovere di accogliere il comandante della nave più moderna d'europa ,varata poki anni fa e vanto delle forze armate italiane!
non potete approfittare del passaggio della "cavour" per fare politica !!!!!
Ragazzi non potete attaccare sempre tutto e tutti!!!!documentatevi e poi scrivete!!!!!

 
Alle 3 settembre 2011 13:55 , Anonymous Anonimo ha detto...

Vincenzo

ale...nel bene che ti voglio...ho un gran piacere a vedere che anche altri la pensano come me...a volte esagerare con le "cazzate" rende nulli i concetti base che si voglio esprimere....come ti ho semrpe detto...è la storia di al lupo al lupo.....
e ribadisco..onore alla cavour onore alla mia carta d identità con la scritta republica italiana...onore a chi va in missione di pace...senza essere un missionario...a volte a rischiare la vita....ma con l onore di tornare a casa e dire "ho salvato almeno un bambino da una mina"....ma il concetto è molto più ampio...e qua si finirebbe con un'analisi da 4 soldi...

 
Alle 3 settembre 2011 13:55 , Anonymous Anonimo ha detto...

Vincenzo caro, l’articolo (e mi permetto di darne un giudizio poiché non sono io l’autrice) è intriso di un’ironia intelligente e acuta. E’ provocatorio, altezzoso e spaccone volutamente. La frase cardine, attorno alla quale dovremmo concentrare riflessioni ben più serie è “..lo spiegamento della Cavour e delle esercitazioni, che appaiono alla stragrande maggioranza della collettività AZIONI MILITARI SIMULATE, realizzate allo scopo di continuare ad occupare senza titolo la spiaggia con lidi turistici”.

Quello spazio è di fatto sottratto alla collettività, dato in concessione a terzi senza trasparenza e con dubbie convenzioni rispetto a, per dirne una, il pagamento della Tarsu.
Siamo sicuri che sia un falso allarme o questa è una delle volte in cui il lupo è arrivato e la gente non accorre?

Alessandra

 
Alle 3 settembre 2011 14:17 , Anonymous Anonimo ha detto...

Valentina De Cicco
Non capisco proprio a cosa possa servire indossare la divisa e portare armi x gli scopi pacifici, vedete che siete voi a farvi imbrogliare, altri sono gli scopi.... e a me la portaerei proprio non piace, non è quello che fa onore ad una nazione, ma il rispetto e la cura che dimostra nei confronti dei propri cittadini( vedi accesso alle spiagge x es, ma solo x dirne una piccola), non fate il loro gioco non c'è onore nella guerra nè nell'andare in missione xchè si guadagna di più...

 
Alle 3 settembre 2011 14:18 , Anonymous Anonimo ha detto...

Rueda Internacional
Poco serio, una provocazione per la famiglia procidana, dovevano essere in Somalia, non prendendo il sole a Bagoli.

 
Alle 3 settembre 2011 15:19 , Anonymous Anonimo ha detto...

ragazzi,..l'iniziatva ke portate avanti contro i lidi militari è giusta e apprezzabile...ma dire come fate nell'articolo ke "le manifestazioni cittadine... hanno portato allo spiegamento della cavour e alle esercitazioni..." è sinceramente ridicolo. un pò di manie di grandezza forse? ... davvero siete convinti che al ministero della difesa qualcuno abbia detto "ah si a bacoli stanno protestando? ok allora mandiamoci la cavour davanti alle spiagge così la gente si convince che la spiaggia è zona militare e la smettono di rompere le scatole". vi pare credibile? vi prego, non fatevi ridere dietro!

 
Alle 3 settembre 2011 15:55 , Anonymous Anonimo ha detto...

La perdita degli ideali, quelli nobili, nasce, si ramifica e cresce nell'avversione per le istituzioni, qualsiasi esse siano e a qualunque livello, generare malcontento sotto forma di ricerca della giustizia e' alla base di questa perdita di ideali, che impoverisce quella che dovrebbe essere una società civile. Poi ci meravigliamo e non condividiamo il comportamento del nostro Premier e poi . . . Facciamo peggio. E' vergognoso che mentre tentiamo di portare civiltà e democrazia nel mondo a costo di vite umane (i nostri militari impegnati all'estero . . . E non per soldi che rischiano la vita ogni istante) in casa c'e qualcuno che rema contro e denigra tutto solo per il gusto di farlo e per la capacita di non saper fare altro. VERGOGNA quando parliamo male delle nostre istituzioni, quando parliamo male dei nostri militari. VERGOGNA. Ben vengano altre cento navi, aerei o carri armati.

 
Alle 3 settembre 2011 16:07 , Anonymous Anonimo ha detto...

Vincenzo
@valentina
no comment....non avrebbe senso

@ Alessandra
molto spesso nelle cose che noti un pò di lupo ci sta...ma come ti dico sempre...uno vedi come lo dici...e due....(forse non in questo caso)...bhe a volte i lupi servono...a volte il mondo va visto da diverse angolazioni e non solo dalla propria (ripeto è a prescindere dal caso in esame).......leggi la storia dei cinghiali che hanno attaccato le città della liguria..ad es

 
Alle 3 settembre 2011 16:08 , Anonymous Anonimo ha detto...

Valentina De Cicco
e meno male che vedi da diverse angolazioni....

 
Alle 3 settembre 2011 17:16 , Anonymous Anonimo ha detto...

Sergio Travi
L'articolo è chiaramente satirico. L'ipotesi che la nave stesse lì per "difendere" i lidi militari è un'iperbole, purtroppo resa credibile dal fatto che nel nostro Paese non è la prima volta che le istituzioni militari vengono usate per fini privati. A parte tutto ciò, la vicenda di lidi a fini commerciali presentati come base logistico militare o circondati da cartelli con su scritto zona militare sorveglianza armata è una vergogna infinita. E in tempi in cui si parla di privilegi e di sprechi (perché questo sono aree ampie di spiaggia sottratte al godimento comune e/o allo sfruttamento economico imprenditoriale) dovrebbero portare a revisioni profonde della situazione.

 
Alle 3 settembre 2011 18:09 , Anonymous Anonimo ha detto...

Quando i commentatori parlano "in codice" tra loro - perchè ovviamente si conoscono personalmente - lo spirito e il contenuto della conversazione pubblica stimolata dall' articolo perde SENSO e VALORE. E di molto.

 
Alle 3 settembre 2011 18:14 , Anonymous Anonimo ha detto...

ragazzo, compagni, fratello, amico, nipote
tu che hai scritto questo articolo, hai tutto il mio rispetto
mi hai fatto gustare lotte passate ma pare ancora presenti
militari
SPARATE PURE!

 
Alle 3 settembre 2011 20:08 , Anonymous Miao Miao!!! ha detto...

Voto 10 all'articolo per la comicità e la fantasia con cui e stato scritto...voto 0 per l'utilità e per la capacità di mettere a conoscenza i lettori del vero motivo per cui la Cavour e passata ed e stata ferma davanti allo stabilimento elioterapico MARINA MILITARE per più di mezzagiornata...

 
Alle 3 settembre 2011 21:03 , Anonymous angelo nero ha detto...

ke peccato vi siete persi in un bicchiere d'acqua!!! forse qualche ricciulillo nascosto vi ha confuso le idee !!
diffidate ragazzi!!!

 
Alle 3 settembre 2011 21:05 , Anonymous Anonimo ha detto...

W LE FORZE ARMATE
W LA MARINA MILITARE DI MISENO
SIETE GRANDI RAGAZZI

 
Alle 3 settembre 2011 21:14 , Anonymous Anonimo ha detto...

Tanti commenti inutili e sciocchi, prima di scrivere informatevi.
W le Forze Armate.

http://www.videocomunicazioni.com/cronaca/a-capo-miseno-tappa-della-portaerei-della-marina-militare-cavour.html

 
Alle 3 settembre 2011 21:18 , Anonymous Anonimo ha detto...

Io trovo questo articolo di un'arguzia e di un'ironia senza pari.. come fate a non vedere il vero messaggio, non lo so!
Carlo

 
Alle 4 settembre 2011 23:14 , Anonymous Anonimo ha detto...

ragazzi l'evento c'e' stato e se e' giusta la tesi del giustiziere questa persona che lui chiama "o Mast" e' uno che ha gli attributi ,non sarebbe il caso di chiedere qualche consiglio opportuno ed anche qualche aiuto per il nostro Comune ...

 
Alle 5 settembre 2011 16:40 , Anonymous Ciro Ceneri ha detto...

...condivido il commento del..Giustiziere ....quanto agli altri credo che pecchino di ingenuità o di fazionismo opposto e interessato .....ancora non AVETE CAPITO CHE LE AUTORITA' CI PRENDONO PER IL C.... ANCHE IL SINDACO HA RIBADITO NELLA INTERVISTA PUBBLICATA DA QUESTO BLOG ...CHE LE AREE RELATIVE AI LIDI MILITARI SONO VERE E PROPRIE AREE MILITARI ....LA LORO DESTINAZIONE D'USO E' ....BASI LOGISTICHE PER CORSI DI SOPRAVVIVENZA ...E' SCRITTO SULLE INSEGNE, SUGLI OMBRELLONI ...C'E' L'AVVISO DI SORVEGLIANZA ARMATA SULLA BATTIGIA PRESSO LA MARINA ....NON CAPITE ?? ...LO DICO DA UN PO' LA LORO ATTIVITA' BALNEARE ..E' ABUSIVA ...PER PORTARE UN ESEMPIO ...E' COME APRIRE UN BAR CHE NECESSITA DI UN LOCALE CATEGORIA CATASTALE C1 IN UN APPARTAMENTO CATEGORIA CATASTALE A2..

 
Alle 5 settembre 2011 17:23 , Anonymous Anonimo ha detto...

Nel caso in cui le spiagge venissero "liberate" dai militari diventerebbero tutte aree di libera balneazione per i residenti nel comune di Bacoli? Siete sicuri che non andrebbero a formare un'altra lunga serie di lidi privati? Siete sicuri che qualcuno non abbia interesse ad appoggiare questa causa per appropriarsi delle spiagge "liberate"? Frequentando la spiaggia di Miseno trovo che la gestione dei lidi "privati" sia ben peggio di quella dei lidi militari. Comunque quelle spiagge sono aree militari, quindi potete tranquillamente smettere di perdere tempo in manifestazioni, organizzate, presumibilmente, per creare un futuro consenso elettorale.

Salvatore

 
Alle 6 settembre 2011 12:31 , Anonymous Anonimo ha detto...

Qualcuno la batosta l'aveva data!!!

Bacolese ti stai pentendo? O no?

Ticket ticket ticket!!!!!!!!!!

 
Alle 6 settembre 2011 23:26 , Anonymous Anonimo ha detto...

VISTO CHE L'AMICO C.CEN E' MOLTO INFORMATO , MA A MIO GIUDIZIO : INFORMATO MALE, INVECE DI FARE L'ESEMPIO DEL BAR ,PERCHE'NON CI PARLA DI GENTE CHE PUR AVENDO UN IMPIEGO IN UN'AZIENDA A PARTECIPAZIONE STATALE VENDE AUTO ....
IN QUESTO CASO ANCHE SI PUO' PARLARE DI ABUSO...

 
Alle 7 settembre 2011 08:52 , Anonymous Ciro Ceneri ha detto...

...caro anonimo, non capisco il tuo accanimento di parte nei miei confronti ...sappi però che hai scritto che a tuo avviso sono informato male ...hai scritto bene "..a tuo avviso" ...di fatti è il contrario perchè sono informato non bene ma benissimo ....io parlo e scrivo solo quando sono a conoscenza di fatti e di fatti quanto affermo posso provarlo e documentarlo anche in maniera tecnica e dettagliata ...quanto all'altro abuso di cui parli ... dimostra tutta la tua ignoranza !! ....inoltre sei uno senza palle !!! ...visto che ti nascondi dietro l'anonimato ...

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page