This page has moved to a new address.

Ladri e Vandali a Miseno, Saccheggiata la Pista Ciclabile: Un Lago Tra i Rifiuti - VIDEO e FOTO

Freebacoli: Ladri e Vandali a Miseno, Saccheggiata la Pista Ciclabile: Un Lago Tra i Rifiuti - VIDEO e FOTO

martedì 3 gennaio 2012

Ladri e Vandali a Miseno, Saccheggiata la Pista Ciclabile: Un Lago Tra i Rifiuti - VIDEO e FOTO

Furti a ripetizione ed inquinamento costante: imbarazzante degrado al lago Miseno, nel pieno centro di Bacoli. Sito d'interesse comunitario e incluso a pieno titolo nei confini dell'Ente Parco Campi Flegrei, lasciato perire per via di un'atavica mancanza di controlli ed a causa di una strafottenza generalizzata che coinvolge, oltre al Comune di Bacoli, anche un'altra serie sovramunicipali di enti oramai perennemente assenti.
Ed intanto a farne le spese, nonostante lauti finanziamenti della Comunità Europea, è sempre e comunque la laguna salmastra insieme all'incompiuta pista ciclabile attraversata, nonostante l'assenza di un collaudo di fine lavori, da centinaia di cittadini ogni giorno.

Ma la mancanza di controlli ha vanificato anche ciò che era stato posto lungo il bacino lacustre flegreo: gran parte della staccionata in legno presente ai margini del lago è stata trafugata nel corso degli ultimi mesi senza che nessuno abbia provveduto ad individuare i responsabili ed a prevenire i furti.

La Nostra Proposta: Controlli e Prevezione

Una vergognosa abitudine, acuitasi nel corso dell'ultimo anno, che continua ad essere perpetuata nel tempo nonostante la stessa sia stata denunciata più volte in Consiglio Comunale dal cons. d'opposizione Josi Gerardo Della Ragione.
Eppure basterebbe poco: un impianto di videosorveglianza ed una maggiore presenza in loco di vigili urbani ed altre forze di controllo.

Area di Cantiere Lasciata Senza Sorveglianza

Pertanto, onde mostrare con chiarezza la condizione di fatiscenza in cui impervenza il Maremorto e dintorni, pubblichiamo di seguito un video, realizzato nella mattinata di ieri, e delle foto scattate da Nestore Antonio Sabatano nel tardo pomeriggio di Capodanno quando lo stesso, sin dalla mattina, aveva ravveduto la presenza di una preoccupante anomalia.

Sebbene fossero ancora in itinere i lavori per la disostruzione della foce, peraltro da tempo posti sotto la lente d'ingrandimento di organi di monitoraggio, l'area di cantiere non era nè delimitata da apposite transenne, nè controllata da square di sorveglianza. Macchinari e zone pericolose restavano quindi alla mercè di chiunque avesse avuto voglia di accedere all'area.

Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it












Etichette: , , , ,

8 Commenti:

Alle 3 gennaio 2012 13:55 , Anonymous Massimo ha detto...

Sono in buona parte d'accordo che le colpe siano di chi amministra... ma credo che chi getta rifiuti nel lago o che trafuga il legno delle staccionate sia il cittadino "qualunque". Il problema è che c'è mancanza di senso civico... bisognerebbe aumentare i controlli sul territorio: multe, multe e pene esemplari, iniziando dai soliti pescatori da strapazzo... ma non si beccano mai un bel colera mangiando il pesce preso in quell'acqua? Vi ricordate quando anni fa fu varata la legge che obbligava all'uso delle cinture in auto? All'inizio quasi nessuno la rispettava, poi ci furono multe su multe e così gli italiani "impararono"...

 
Alle 3 gennaio 2012 14:42 , Anonymous Ospite ha detto...

Antonio Salzano - Un'Amministrazione
che non riesce a tutelare il suo territorio è meglio che vada a casa.
Meglio un commissario se si tratta solo di tenere a bada i conti o far
funzionare l'anagrafe

 
Alle 3 gennaio 2012 16:14 , Anonymous Tiziana ha detto...

Mi viene da piangere! Sono daccordo per la video sorveglianza, ma occorrono telecamere a infrarossi visto che non c'è illuminazione per quasi tutta la pista!

 
Alle 3 gennaio 2012 17:39 , Anonymous Ospite ha detto...

Sergio Travi - Che avvilimento.

 
Alle 3 gennaio 2012 20:52 , Anonymous G Gege ha detto...

spiegatemi veramente, quale danno vi fanno questi cosiddetti "pescatori da strapazzo" che in più di una occasione vengono nominati come i più pericolosi dei criminali. pescare su un lago non è un crimine!!! criminali sono quelli che scaricano rifiuti, che rubano il legno delle staccionate...lasciate stare chi leggittimamente si diletta con la canna da pesca che non fa niente di male a nessuno!

 
Alle 3 gennaio 2012 22:24 , Anonymous Angelotiano ha detto...

io ho paura che sia un tutto un disegno studiato a tavolino che porta alla chiusura della pista ciclabile ,in modo che quei bei spazi sulla pista vengano occupati con tavolini e poltroncine!!

 
Alle 4 gennaio 2012 14:04 , Anonymous Ospite ha detto...

Annamaria De Masi - beh c'è molto da lavorare dalle vostre parti..più che altrove nei campi flegrei

 
Alle 4 gennaio 2012 14:04 , Anonymous Ospite ha detto...

Mimma Esposito - E
non solo............anche tutta la monnezza che viene ancora buttata
lì............potrebbero per lo meno i locali nei pressi delle rive
tenere più pulito..........migliora sicuramente anche il loro locale!

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page