This page has moved to a new address.

Inferno Cumana, Montesanto è un Porcile. Pugno Duro dei Sindacati: “Nessun Passo Indietro. Debiti da Milioni di Euro” - FOTO

Freebacoli: Inferno Cumana, Montesanto è un Porcile. Pugno Duro dei Sindacati: “Nessun Passo Indietro. Debiti da Milioni di Euro” - FOTO

mercoledì 21 marzo 2012

Inferno Cumana, Montesanto è un Porcile. Pugno Duro dei Sindacati: “Nessun Passo Indietro. Debiti da Milioni di Euro” - FOTO

image Non si placa la protesta dei lavoratori senza stipendio, bloccata in mattinata la stazione di Montesanto.

Intanto le stazioni della tratta Cumana-Circumflegrea continuano a non essere ripulite in attesa di uno sblocco della conflittualità esistente tra la Florida 2000 e i vertici della Sepsa.

Sono un centinaio gli operai (tra cui anche residenti di Bacoli) della società addetta alle pulizia di “treni, impianti e passaggi a livello” che da giorni stanno riportando alla ribalta il problema della mancanza di liquidità dell’ente pubblico finalizzato al trasporto pubblico su rotaia. Una mobilitazione costante, da tempo concreta e visibile sia per via dei continui blocchi alla tratta Torregaveta-Montesanto e per la mancanza di pulizia ordinaria e straordinaria dei treni e delle stazioni, lasciate marcire in una condizione di degrado e fatiscenza non tollerabile in un paese che ancora continua a definirsi come “civile”.

imageIntanto, vista la latitanza della dirigenza Sepsa e del mancato accordo tra le parti, da stamane i manifestanti stanno rallentando i treni presso il capolinea di Montesanto, rendendo praticamente impossibile l’arrivo e la partenza di vagoni dal centro napoletano, facendo quindi slittare i “trasporti” ancora esistenti verso la stazione di Corso Vittorio Emanuele.

Rallentamenti Anche di Diverse Ore

Da ciò, ovviamente, ne scaturisce una generalizzata situazione di ritardi e rallentamenti che trasforma in un calvario la giornata dei pendolari, costretti a raggiungere la destinazione prefissata anche con un’ora di ritardo rispetto a quanto programmato in partenza.

Ma lo stato d’agitazione, anziché avviarsi verso una risoluzione della problematica e che quindi permetta ai lavoratori di ricevere quanto legittimamente gli spetta (ovverosia lo stipendio del mese di marzo), sembra essere soltanto un punto d’inizio per quello che, da qui ai prossimi giorni, potrebbe trasformarsi in una vera e propria polveriera alimentata dalle ire di altri lavoratori e dagli stessi pendolari.

Gli stessi che, ora dopo ora, sopportano l’agonia di un “bene comune” ridotto “alla frutta”.

Il Comunicato dell’USB: “Gravissima Situazione. Ma è Solo l’Inizio”

image  Ed è proprio in questa direzione che s’inserisce il nuovo comunicato del sindacato “USB Lavoro Privato”, sottoscritto dal segretario regionale Antonio Mazzella

“La grave crisi finanziaria che attanaglia l’EAV, holding regionale del trasporto locale, prospetta scenari devastanti che vanno ben oltre l’accordo siglato all’Assessorato del lavoro regionale tra CGIL-CISL-UIL-UGL,ASSTRA e Regione Campania.

Tale accordo voleva essere un baluardo per la difesa del livelli occupazionali del settore e della mobilità regionale,ma gli eventi che si susseguono vanno in direzione completamente opposta.

Le ultime vicende che interessano l’EAV, completamente assoggettato alla politica regionale immobile di fronte allo sfascio del trasporto su ferro e gomma ci fanno preoccupare seriamente per il futuro della holding e di tutto l’indotto che gli gravita intorno.

E’ di queste ore la protesta delle maestranze della Florida 2000 S.R.L.,società che si occupa delle pulizie e della gestione dei passaggi a livello.

image La protesta nasce per l’ennesimo ritardo nell’erogazione degli stipendi da parte di Florida 2000, la quale vanta a sua volta un credito da EAV di quasi 12 milioni di euro.

A questo si aggiunge la mancanza di fondi per gli stipendi degli stessi dipendenti delle controllate di EAV e la mancanza di flussi finanziari atti a garantire la manutenzione di rotabili e bus aziendali.

I manager di EAV sono attualmente incapaci a reperire risorse in quanto la Regione Campania, nelle persone del Presidente Caldoro e dell’assessore al ramo Vetrella sono assolutamente immobili e non sono in grado di gestire l’emergenza.

Le Responsabilità della Regione Campania

 Se manager di questo peso non hanno autonomia operativa, bisogna spiegare hai cittadini campani la loro funzione, in quanto basterebbe un semplice funzionario regionale messo a capo della holding che di volta in volta, attraverso l’interlocuzione con le istituzioni di riferimento, si interessasse del reperimento delle risorse PUBBLICHE, incassando un NO od un SI da tali istituzioni.

imageNon abbiamo bisogno di manager super pagati asserviti alla politica ma, eventualmente, di persone capaci di gestire sia i progetti a lunga e media scadenza, sia l’ordinario.

Si corre il serio rischio che, nel frattempo vada a termine l’operazione di fusione, le tre aziende su ferro vadano in fallimento, con tutte le conseguenze del caso, mentre il medico studia, l’ammalato muore!

E l’ordinario non si sta gestendo, le aziende controllate dall’EAV sono al tracollo finanziario, non vi sono risorse per il mantenimento degli attuali standard di esercizio ne tanto meno per gli stipendi, cosi come non vi sono le risorse necessarie per pagare fornitori ed appalti.

La Regione Campania deve assumersi le responsabilità del caso e reperire subito i flussi economici per tenere in vita il TPL Campano, pena la chiusura delle aziende, con gravi ripercussioni sul tessuto sociale regionale”.

E con queste promesse si preannuncia un’estate calda, molto più afosa di quella già attesa.

Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette: ,

21 Commenti:

Alle 21 marzo 2012 16:33 , Anonymous Anonimo ha detto...

Lucia Caputo Pozzuoli
tutti a piedi

 
Alle 21 marzo 2012 16:43 , Anonymous Anonimo ha detto...

ma la sepsa, da quando me la ricordo, è sempre stata una istituzione...politica ! feudo appaltato a quei "buoni" socialisti di una volta, quelli, vi ricordate, che avevano fatto diventare la prassi della mazzetta un'opera d'arte, una attività scientifica...con una miseria di qualche punto percentuale di rappresentanza politica, erano capaci di produrre "ricotta" per dieci volte tanto...socialisti i dirigenti, raccomandati dai socialisti i dipendenti, serbatoio di voti socialisti l'azienda...a tempo perso, facevano andare pure i treni...mò s'è squagliato il partito, la nave si è affondata, le zoccole sono saltate sulla zattera pdl...tra poco si sfascia pure quella, ma non mollano l'osso...che volete, che si mordano a vicenda, politici e dirigenti ?

 
Alle 21 marzo 2012 16:53 , Anonymous Anonimo ha detto...

Erminia Casillo
e' una lenta agonia...non so come andrà a finire...spero che non si arrivi alla chiusura definitiva sia per chi si serve di questo servizio, che avrebbe grandissimi problemi per spostarsi, ma SOPRATTUTTO per tutte le persone che lavorano per quest'azienda che si troverebbero senza lavoro, e questa sarebbe una cosa GRAVISSIMA!!!

 
Alle 21 marzo 2012 17:24 , Anonymous Anonimo ha detto...

E pensare che a napoli si parla di COPPA AMERICA.... che dovrebbe ''portare gente'' anche nell'area flegrea... tramite i mezzi pubblici, cumana in primis... e questo sarà il benvenuto?!?!! che accoglienza .... e i sindaci dell'area flegrea e gli assessori ai trasporti di bacoli????

 
Alle 21 marzo 2012 18:05 , Anonymous Anonimo ha detto...

Salvatore Sodano
se la situazione andra avanti cosi penso che si avra una gestione commisariale

 
Alle 21 marzo 2012 19:12 , Anonymous Anonimo ha detto...

A Napoli parlano coppa d' America? si deve parlare solamente COPPA DI MONNEZZA! ke vergogna !!! é meglio la spostano in una citta' piu' civile dove regna la pulizzia e civilta
!!!!!!!!!

 
Alle 21 marzo 2012 19:35 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ma perche' senza sciopero sta pulita???

laa roba a terra l-hanno buttata loro

ma fatemi il piacere a scrivere ste cose.... scivete che sono negligenti scostumati e parassiti... PA RAS SI TI!!!!

 
Alle 21 marzo 2012 21:05 , Anonymous Anonimo ha detto...

vabbe ma i diritti d'autore per le foto non mi spettano ? non ho capito... anche se sono una munnezza di foto

 
Alle 21 marzo 2012 22:21 , Blogger Vincenzo ha detto...

Togliessero sta monnezza dai treni e dalle stazioni, e la portassero a casa dei dirigenti...

 
Alle 21 marzo 2012 23:20 , Anonymous Anonimo ha detto...

C'è troppa gente che non fa il suo dovere pensa solo al posto fisso statale e quando lo prende non vuole lavorare... ci vuole solo questo... tagliamo i parassiti!!!

La vera munnezza solo loro e chi li mette li per non far nulla!

Quella è la munnezza... ma quali lavoratori e lavoratori... non offendiamo i lavoratori veri quelli che se non fanno il loro dovere due calci in culo non glieli toglie nessuno non come questi qui che sanno solo fare proteste illegali!

Vesuvio lavali col fuoco unica soluzione

 
Alle 22 marzo 2012 10:20 , Anonymous Anonimo ha detto...

Gualtiero Walter Bisogni Bisognerebbe studiare forme di sciopero e protesta che colpiscano "i padroni" e non gli utenti che alla fine sono gli uni veri danneggiati dalla situazione.

 
Alle 22 marzo 2012 10:45 , Anonymous Anonimo ha detto...

bravi continuate a inveire contro i lavoratori raccomandati sicuro(ma mi domando chi oggi rifiuterebbe una raccomandazione?) che non fanno un lavoro massacrante ma pur sempre di lavoro si tratta ma forse a qualcuno questo sfugge(invidia?) state facendo il loro gioco,magari questi lavoratori vanno a casa mentre i pesci grossi quelli che hanno creato tutto cio nessuno li muove e continuano a percepire stipendi faraonici 10-20 volte superiori a quelli degli operai
continuate continuate...

 
Alle 22 marzo 2012 10:58 , Anonymous Anonimo ha detto...

Signori cari questa è l'italia che anni di governi di centro hanno prodotto, non siamo la grecia ma ci avviciniamo.

C'è un italia che lavora il doppio e un italia parassita, la cumana è il simbolo. Non sono produttivi, sono fallimentari. Stanno li perchè c'è qualcun altro che lavorando seriamente produce ricchezza e li mantiene.

Tanto per il tema...
http://www.ilmattino.it/articolo.php?id=186953&sez=ITALIA

Non credo che loro siano statali... ma è come se lo fossero del resto si tratta di una partecipanta regionale se non erro la sepsa o no?

 
Alle 22 marzo 2012 11:21 , Anonymous Anonimo ha detto...

vorrei vedere te lavorare senza essere pagato!!

 
Alle 22 marzo 2012 11:23 , Anonymous Anonimo ha detto...

vorrei vedere te lavorare senza essere pagato!!

 
Alle 22 marzo 2012 13:03 , Anonymous Anonimo ha detto...

Apprezziamo sempre la gente che cerca di fare commenti intelligenti..molte volte però nello sforzo, immagino profondo, qualcuno scrive cose tipo il commento qui sopra!!! ritenta! sarai più fortunato, questa volta non sei riuscito!

 
Alle 23 marzo 2012 18:59 , Anonymous Anonimo ha detto...

effettivamente la tua risp è frutto di un ragionamento profondissimo direi esistenziale....io almeno un concetto condivisibile o no l'ho espresso tu invece ? però quelli come te mi son simpatici e voglio darti cmq un consiglio :chi si concentra (nel tuo caso aggiugo GODE)in maniera accanita sui problemi degli altri perde di vista i propri problemi,falla tua questa massima ciao

 
Alle 24 marzo 2012 01:00 , Anonymous Anonimo ha detto...

quindi invece di concentrarmi sul fatto che i nostri trasporti stanno andando a rotoli mi dovrei concentrare sul fatto che magari sono tre chili fuori il mio peso forma e adesso c'è alle porte la prova bikini? é questo che stai dicendo?questa la tua risposta frutto di un ragionamento profondissimo, direi esistenziale? guarda, ritenta ancora, magari sarai più fortunato!

 
Alle 24 marzo 2012 13:03 , Anonymous Anonimo ha detto...

provo a spiegartelo come si dice a napoli con le mollechelle...ti vedi concentrare sul problema ma i trasporti vanno difesi ma vanno difesi andando infondo al problema,gli operai accusati di fannullismo (credimi non tutti sono cosi)sono vittime della situazione , quella gente come gli operai a pomigliano etc etc hanno fitti e mutui da pagare famiglie da mantenere e gente come te cosa fa?con tanta faciloneria liquida il tutto dipingendoli come unico problema...spero di essere stato chiaro stavolta....ps la palestra alle porte dell'estate non serve a niente .-)

 
Alle 24 marzo 2012 15:02 , Anonymous Anonimo ha detto...

aaaaah finalmente qualcosa di chiaro è uscito! BRAVO SEI RIUSCITO STAVOLTA!!! allora..pienamente d'accordo con te, compreso il fatto della palestra alle porte dell'estate ;)

 
Alle 24 marzo 2012 21:09 , Anonymous Anonimo ha detto...

penso di essere stato chiaro dal primo commento.......

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page