This page has moved to a new address.

Assediamo il Depuratore, In Mare Melma e Metalli Pesanti: Domani Partecipa alla Protesta

Freebacoli: Assediamo il Depuratore, In Mare Melma e Metalli Pesanti: Domani Partecipa alla Protesta

venerdì 20 luglio 2012

Assediamo il Depuratore, In Mare Melma e Metalli Pesanti: Domani Partecipa alla Protesta

Chilometri di spiaggia romana, partendo da Cuma , danneggiata da un depuratore non funzionante! 

Altra spiaggia, altro mare che viene tolto a noi bagnanti, privati ancora una volta di un bene comune, di un bene naturale che ci spetterebbe di diritto. 

Ora giunge il tempo di manifestare per far sentire la nostra voce, presenziare per perseguire un fine comune, ribellarsi per riappropriarci del nostro presente e poter così progettare il nostro futuro.

Domani Tutti al Depuratore di Cuma/Licola

E' necessario essere presenti al presidio di protesta che si terrà domani (sabato) dalle 10:30 alle porte del depuratore di Cuma/Licola. Un'iniziativa popolare sponsorizzata anche dai Verdi, che sta aggregando diverse realtà, unite dalla voglia di dar risalto alla problematica, accedendo anche all'interno della struttura fatiscente.

Siamo abitanti di un territorio che non ci appartiene più,che riversa in uno stato di degrado e le motivazioni di tutto ciò sono a noi ignote.

Le Analisi di De Vivo del 2009

Gli studi analitici del 2009, effettuati lungo il tratto marino compreso tra Licola e Miliscola dal professore De Vivo a seguito di una raccolta fondi popolare, hanno riscontrato una elevata concentrazione di metalli e metalloidi nelle acque e presso i sedimenti analizzati. Ecco lo status quo del nostro territorio:


I campioni di sedimenti e di acque marine - LIC-01 (Licola), LIC-02 e LIC-05 (Cuma), MPR-03 (Monte di Procida), MIL-04 (Miliscola) prelevati da miei collaboratori il 21 luglio 2009, sono stati analizzati per i seguenti parametri: As, Cd, Hg, Cr, Ni e Pb; Idrocarburi Policiclici Aromatici (IPA); PCB; Escherichia Coli, Streptococchi fecali, Enterococchi intestinali, Test di tossicità solo sui campioni LIC-01 (sedimenti e acque), presso i Laboratori CHELAB di Resana (Treviso).
I risultati analitici, in osservanza a quanto prescritto dal D. M. 6/11/2003, n. 367, evidenziano che non è presente alcuna contaminazione per quanto riguarda le concentrazioni di IPA e PCB, mentre invece in tutti i 5 siti campionati vengono superate le soglie tabellari per quanto riguarda le concentrazioni di metalli/metalloidi nelle acque (Tabella 1 – Standard di qualità delle acque dolci superficiali, di lagune e di acque marine) e in alcuni casi per i sedimenti (Tabella 2 – Standard di qualità dei sedimenti di acque marino costiere, lagune e stagni costieri).
Per quanto riguarda Escherichia Coli, Streptococchi Fecali e Enterococchi Intestinali, si registrano solo nelle acque del sito LIC-05, valori superiori agli altri siti. Il numero limitato di misure effettuate non consente di classificare le acque secondo quanto previsto dalla Legge D. Lgs 116. Le due prove di tossicità sul campione LIC-01 mostrano che i sedimenti e le acque non sono tossiche (LIC-01 sedimento: H30 = 2,53%; LIC-01 acqua: H30 = 0,72%).

Di seguito si riporta una sintesi dei valori dei metalli/metalloidi (che superano i valori tabellari, riportati in parentesi) e della componente biologica, sia nelle acque che nei sedimenti:


Campioni
Sedimenti
Acque µg/l
LIC-01 - Licola
Metalli/Metalloidi (mg/kg):
Escherichia Coli <10>
Streptococchi Fec. 23 MPN/1g
Test tossicità: H30 = 2,53%
Metalli/Metalloidi (µg/l): As 4,34 (1,4); Cd 0,2 (0,03); Cr 1,18 (0,5); Ni 1,52 (0,6); Pb 0,43 (0,06).
Escher. Coli 30 UFG/100 ml
Enterococchi Int 5 UFC/100 ml
Test di tossicità: H30 = 0,72%
LIC-02 - Cuma
Metalli/Metalloidi (mg/kg): As 12,3 (12)
Escherichia Coli <10>
Streptococchi Fec. <3>
Metalli/Metalloidi (µg/l): As 6,46 (1,4); Cd 0,27 (0,03); Cr 0,70 (0,5); Hg 0,118 (0,003); Ni 2,39 (0,6); Pb 0,51 (0,06).
Escherichia Coli 0
Enterococchi Intestinali 0
MPR-03 – Monte di Procida
Metalli/Metalloidi (mg/kg): As 16,1 (12)
Escherichia Coli <10>
Streptococchi Fec. <3>
Metalli/Metalloidi (µg/l): As 6,77 (1,4); Cd 0,399 (0,03); Cr 0,677 (0,5); Ni 2,14 (0,6); Pb 0,352 (0,06)
Escher. Coli 19 UFC/100 ml
Enterococchi Intestinali 0
MIL-04 - Miliscola
Metalli/Metalloidi (mg/kg): As 19,3 (12)
Escherichia Coli <10>
Streptococchi Fec. <3>
Metalli/Metalloidi (µg/l): As 3,43 (1,4); Cd 0,24 (0,03); Cr 0,523 (0,5); Ni 1,28 (0,6); Pb 0,169 (0,06)
Escherichia Coli 5 UFC/100 ml
Enterococchi Intestinali 0
LIC-05 - Cuma
Metalli/Metalloidi (mg/kg): -
Escherichia Coli <10>
Streptococchi Fec. 43 MPN/1g
Metalli/Metalloidi (µg/l): As 5,13 (1,4); Cd 0,164 (0,03); Cr 1,02 (0,5); Ni 2,90 (0,6); Pb 0,995 (0,06)
Escher. Coli 120 UFC/100 ml
Enteroc. Int. 70 UFC/100ml

Per quanto riguarda i valori dei metalli/metalloidi che superano i valori tabellari di Legge, bisogna doverosamente precisare che la stesso D. M. del 6 Novembre 2003, n. 367 (Allegato A, Art. 3), precisa, che nelle acque in cui è dimostrata scientificamente la presenza di metalli in concentrazioni di background naturali superiori ai limiti fissati in tabella, tali livelli di fondo costituiranno gli standard da rispettare. Le concentrazioni rilevate nei sedimenti in regioni geochimiche che presentano livelli di fondo superiori a quelli riportati in Tabella 2, sono sostituiti dalle concentrazioni di fondo naturale.

A questo scopo, i campioni da noi utilizzati non sono in numero sufficiente e prelevati con una frequenza tale da consentirci di ricavare statisticamente i valori background dell’area indagata; per fare ciò bisogna estendere la raccolta di campioni anche in aree potenzialmente non influenzate dalla presenza degli scarichi provenienti dal depuratore e in momenti diversi della stagione estiva (inizio, metà e fine stagione balneare). La prossimità degli scarichi del depuratore induce ad ipotizzare che gli scarichi possano essere responsabili dei valori fuori norma riscontrati. Nello stesso tempo bisogna però fare doverosamente presente che le concentrazioni fuori norma di metalli e metalloidi possano avere una origine assolutamente naturale, considerato che i litorali indagati rappresentano spiagge di un’area vulcanica attiva (Campi Flegrei), ricca di sorgenti termali. Questa circostanza e’ ben nota nella letteratura scientifica, ed e’ stata evidenziata in particolare nelle acque marine di Bagnoli.

Per definire, in modo scientificamente corretto, l’origine antropica (depuratore) oppure naturale (sorgenti termali) delle “contaminazioni” metalliche riscontrate sono necessarie quindi indagini ben più complete ed esaustive rispetto ai pochi prelievi effettuati.
Prof. Benedetto De Vivo
Ordinario di Geochimica Ambientale
Dipartimento di Scienze della Terra
Università di Napoli Federico II
e
Adjunct Professor
Virginia Tech, Blacksburg, VA, USA.
 

Amministrazioni Colpevoli


La presenza di questi materiali può essere frutto sia di cause naturali, considerando che le acque sottoposte ad analisi di laboratorio sono site in un litorale vulcanico, sia del malfunzionamento del depuratore di Cuma che provoca danni all’ambiente circostante.

Alle amministrazioni comunali e regionali era stato dato mandato di seguire il corso dell'inquinamento con nuove analisi ma, nessuna di essere ha voluto finanziare delle ricerche dal valore di 3mila euro.


Non si può restare inermi dinnanzi a tale scempio! 

Per tal motivo siete tutti invitati domani Sabato21 Luglio alle 10.30 presso il depuratore di Cuma, a protestare e far sentire la vostra voce, per far rispettare i vostri diritti contro l’omertà di chi dovrebbe tutelare la salute dei propri cittadini!

Per chi non conoscesse la strada, partiremo da Bacoli alle 10 dal parcheggio adiacente il Parco Vanvitelliano del Fusaro

Mariantonietta Boccia
Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette: ,

15 Commenti:

Alle 20 luglio 2012 16:17 , Anonymous Anonimo ha detto...

Antonio Salzano
Bravi!

 
Alle 20 luglio 2012 16:18 , Anonymous Anonimo ha detto...

Rossella D'angelo
ok penso di esserci

 
Alle 20 luglio 2012 16:26 , Anonymous anonimo ha detto...

Grazie,farò circolare la notizia!
E, finalmente, siamo arrivati a fare ciò che si sarebbe dovuto fare già anni addietro!

Approfitto per fare un appello a tutte le mamme: se potete,PARTECIPATE, anche con i bambini,lasciate perdere per una mattinata le faccende. Il pranzo possiamo organizzarlo fin da ora,abbiamo tutto il tempo per far fronte a cose inderogabili e dedicare domani un paio d'ore alla difesa della Terra dove abbiamo fatto nascere i nostri figli.
E' un esempio per loro e una salvaguardia per il loro futuro!
Io ci sarò: con loro e per loro!

 
Alle 20 luglio 2012 16:29 , Anonymous Anonimo ha detto...

Una cosa è certa, ogni volta che vado a trovare una mia parente da queste parti, si sente "l'inebriante" odore di liquame.
Valeria

 
Alle 20 luglio 2012 16:31 , Anonymous Anonimo ha detto...

Mamma mia ,tutta 'stà roba stà nelle acque del depuratore?Una vera e propria bomba ecologica.
Valeria

 
Alle 20 luglio 2012 17:20 , Anonymous Anonimo ha detto...

Fabrizio Sioux
CHI DOMANI ANDRà ALLA PROTESTA AL DEPURATORE SARANNO FORZE INSANE CHE VOGLIONO SOLO SPECULARE SUL NOSTRO TERRIOTRIO! VIA DALL'AREA FLEGREA, QUESTE FORMAZIONI POLITICHE GIà CI HANNO ROVINATO! NOI CON I VARI BORRELLI E VERDI NON ABBIAMO NIENTE DA CONDIVIDERE! NESSUNA BATTAGLIA AL LORO FIANCO! VIA GLI SPECULATORI AMBIENTALISTI! EMARGINIAMO QUESTI GRUPPI CHE FANNO SOLO "I GALLI NCOPP A MUNNEZZ" COLLABORATORI DEI MEDIA DEL POTERE! SOLO DAL BASSO POSSIAMO COSTRUIRE LA NOSTRA PROTESTA!

 
Alle 20 luglio 2012 17:40 , Anonymous Anonimo ha detto...

é già da tempo che i ragazzi di Freebacoli denunciano questa situazione che,purtroppo, ora che è estate è esplosa in tutta la sua drammaticità. Che amarezza !!! Ogni altro commento mi sembra superflua!Vorrei spendere solo una parola buona per i ragazzi di Freebacoli, per il loro impegno civile costante e continuo.Sono con voi

 
Alle 20 luglio 2012 17:52 , Anonymous Anonimo ha detto...

Secondo me non sai di cosa parli.

 
Alle 20 luglio 2012 18:35 , Anonymous Anonimo ha detto...

Celeste Scotto
È un problema che c' è da anni, ....purtroppo la zona di Torregaveta Miseno e miliscola nn s'è mai interessata perché visivamente era tutto ok!!! Ma secondo voi in 40anni i batteri nn sono arrivati un pò ovunque??? Aggrregatevi all associazione costa dei sogni .... Che prende da castelvolturno a licola (solo le nostre zone nn vollero partecipare) e fate almeno un quarto delle manifestazioni che abbiamo fatto e nn avete mai voluto partecipare ...forse adesso che si troveranno da soli capiranno cosa vuol dire stare in un mare di merda!!!!!

 
Alle 20 luglio 2012 18:35 , Anonymous Anonimo ha detto...

Antonio Salzano ‎
????

 
Alle 20 luglio 2012 18:45 , Anonymous Anonimo ha detto...

E Mò E mò E mò veng....

 
Alle 21 luglio 2012 01:27 , Anonymous Anonimo ha detto...

per quanto il laboratorio adottato, "nel giro", non abbia la migliore delle nomee, i parametri riscontrati mi sembrano attendibili. Come sempre, il prof. Benedetto De Vivo dimostra una profonda conoscenza della materia ed esprime un giudizio che, a dati confermati, non si potrebbe non condividere. In particolare, le tematiche Arsenico e Cadmio sono risapute per le acque di origine termale diffusissime nella zona, mentre non mi sentirei di esprimere medesimoo parere sul piombo, ad esempio.
Ammetto che però leggere come non rinvenuti del tutto degli IPA mi ha lasciata davvero un po' perplessa, anche se si tratta di un'indagine che richiede particolare cura nella fase di campionamento e conservazione del campione.

 
Alle 21 luglio 2012 09:23 , Anonymous Anonimo ha detto...

Egidio Negri
Un Paese violentato e schiaffeggiato continuamente. Basterebbe poco per sanare la situazione. Non credo che un depuratore funzionante sia un obiettivo utopistico.

 
Alle 21 luglio 2012 10:16 , Anonymous Anonimo ha detto...

è il caso di dirlo siamo nella melma...........

 
Alle 21 luglio 2012 15:10 , Anonymous Anonimo ha detto...

I verdi anni addietro avevano il suo maggiore esponente (Pecoraro Scanio ) come ministro dell ' ambiente ed il depuratore era già mal funzionante com'è oggi!!!!! Adesso vogliono fare i porta bandiera contro l'inquinamento dei nostri mari ???? Via questi finti ambientalisti

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page