This page has moved to a new address.

Bacoli Piange, Ma PDL e PD Non Pensano alla Crisi: Sperperati 34.000 Euro Per un Monumento Funebre

Freebacoli: Bacoli Piange, Ma PDL e PD Non Pensano alla Crisi: Sperperati 34.000 Euro Per un Monumento Funebre

martedì 20 settembre 2011

Bacoli Piange, Ma PDL e PD Non Pensano alla Crisi: Sperperati 34.000 Euro Per un Monumento Funebre

image“C’è crisi, stiamo senza soldi” - “Purtroppo che ci dobbiamo fare, questo è l’unico bilancio possibile per Bacoli”.

Frasi ripetute più volte ed in più occasioni dal sindaco Ermanno Schiano, sia dopo pochi mesi dalla vittoria delle elezioni, sia dopo i recenti inasprimenti su imposte di ogni tipo: dall’aumento del 10% della tassa sui rifiuti, all’aumento del 78% dell’accise sull’energia elettrica, dal triplicare del costo del grattino per la sosta del tipo “Strisce blu” all’aumento del 300% della spesa per l’inumazione dei defunti al cimitero comunale di Cappella.

E questi solo per citarne alcuni.

D’altronde quali colpe hanno i nostri amministratori? Se i soldi mancano, si aumentano le tasse. Una politica tanto semplice quanto imbarazzante, e che chiunque avrebbe potuto “architettare”, anche un bambino dell’asilo, e neanche troppo sveglio.

Ma dopo la decantata crisi, e dopo gli “inevitabili” aumenti per sanare i buchi del bilancio bacolese ed aver quindi ridistribuito la crisi - economica e politica – tra le tasche dei cittadini, arriva l’ennesimo sproposito dell’amministrazione.

  • I Costi del Monumento Funerario: 34mila euro.

E’ stato infatti pubblicato pochi giorni fa un bando pubblico (Clicca Qui) per la realizzazione di un monumento funerario nel cimitero comunale di Cappella “per la solenne commemorazione dei caduti per lavoro”.

Il costo complessivo dei lavori per la costruzione di tale indispensabile monumento ai caduti sul lavoro è di 34 mila euro, così come specificato negli elaborati progettuali approvati nella determina (Clicca Qui) che indirizza suddetto bando.

imageIn un paese come Bacoli dove la mancanza di lavoro aumenta sconsideratamente, dove il lavoro nero dilaga spaventosamente e le opportunità, seppur minime, di lavoro per i disoccupati vengono costantemente tagliate da questa amministrazione (come accaduto pochi giorni fa per la questione censimento ISTAT a Bacoli (Clicca Qui)), si è pensato bene di spendere 34 mila euro di denaro pubblico per costruire un monumento funerario che commemori i lavoratori morti sul posto di lavoro.

  • Dal Commissario Prefettizio al Pdl sino a Giungere al Partito Democratico: Tutti Vogliono lo Sperpero

Tale idea fu in realtà partorita inizialmente da una deliberazione (Clicca Qui) del Commissario Straordinario Umberto Cimmino che gestiva il Comune di Bacoli, in data 12 marzo 2010, in cui si faceva presente che, con deliberazione commissariale numero 88 dello stesso giorno era stato previsto che nel locale Cimitero vi fosse un’area da destinare alla realizzazione di una “stele funeraria commemorativa per il riposo dei resti mortali di cittadini vittime di incidenti sul lavoro e/o caduti in servizio”, così come previsto dal regolamento cimiteriale comunale, tra l’altro approvato nello stesso giorno di marzo (Clicca Qui).

Tuttavia fino ad oggi tale delibera è stata quasi lasciata nel dimenticatoio, e forse per aver preso coscienza dell’indegna proposta, né la maggioranza né la minoranza consiliare si era attivata in merito.

image La novità più inattendibile e astrusa è dunque che a sollecitare la realizzazione di questo monumento è stata un’interrogazione del consigliere comunale del PD, Franco Macillo, lo stesso che non più di due mesi fa si opponeva con forza, e con legittimità, alla realizzazione di una statua commemorativa in villa comunale (Clicca Qui), definendola una “scivolata su una buccia di banana” e ribadendo più volte poiché che rispetto ad un bilancio “che ha problemi tecnici e finanziari” i soldi andrebbero spesi per la manutenzione ordinaria delle strade, per bonificare aree inquinate e ripulire le zone più degradate del paese, ma non per una statua.

  • Le Morti Sul Lavoro Si Ricordano Dando Lavoro ai Giovani

Ci chiediamo a questo punto cosa cambi, se i soldi vengono dissipati per una statua commemorativa o un monumento funerario. E’ sempre e comunque uno spreco.

Le morti sul lavoro si ricordano dando lavoro ai giovani e ai disoccupati e ponendo le basi per dare il via ad un processo virtuoso che crei posti di lavoro sicuri, e che permetta di evitare le commemorate e mai dimenticate disgrazie, avvenute in passato sul posto di lavoro.

Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette: , ,

16 Commenti:

Alle 20 settembre 2011 15:12 , Anonymous Anonimo ha detto...

Giorgio Rollin
PRENDANO PROVVEDIMENTI SERI CONTRO IL LAVORO NERO PER LA SICUREZZA SUI POSTO DI LAVORO!!!INIZIANDO DAI RISTORANTI E PUB PER FINIRE ALLE DITTE EDILI!!!!
VERGOGNA!!!!

 
Alle 20 settembre 2011 15:12 , Anonymous Anonimo ha detto...

Roberto De Gregorio
un monumento per ricordare quanto facimm schif

 
Alle 20 settembre 2011 15:13 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ma la fa il MAESTRO?

 
Alle 20 settembre 2011 15:39 , Anonymous Anonimo ha detto...

AMMINISTRAZIONE SENZA PUDORE

 
Alle 20 settembre 2011 15:44 , Anonymous Anonimo ha detto...

Lucia de Cicco
vorrei morire presto per non leggere ed assistere allo scempio quotidiano delle nostre forze,dei nostri sacrifici e dei nostri avi...

 
Alle 20 settembre 2011 17:23 , Anonymous Anonimo ha detto...

Un monumento anche per commemorare i morti di tumore. CHE FINE HA FATTO LA DECANTATA ORDINANZA EX CAVA LUBRANO?????

 
Alle 20 settembre 2011 17:47 , Anonymous Anonimo ha detto...

Mamma mia per forza devono buttare sti soldi...ma utilizzateli per copse utili
i morti vanno onorati...ma si può farlo anche semplicemente con un fiore!

 
Alle 20 settembre 2011 18:56 , Anonymous Anonimo ha detto...

...e non mi dite che il lavoro sarà affidato all'artista locale FErdinando Ambrosino ex Sindaco (vice sindaco - Massa) ??? ..come s'era già tentato per il monumento "sportivo" ?

 
Alle 20 settembre 2011 20:54 , Anonymous Anonimo ha detto...

...e vabbè, o'monumento p'o'sport numm'o'ffacite fà, chisto p'e'caduti sul lavoro pure tenite cheddicere, ma inzomma mo' vulesse vedè che alla mia veneranda età me tuccasse pure i gghì affaticà !!! ma chiste sòppazz !!! michelino, ermanno, penzatece vuie !!!

stateve bunariello, ve saluta ferdinando

 
Alle 20 settembre 2011 22:17 , Anonymous Antonio Capuano ha detto...

Caro Sindaco,non sarebbe opportuno spendere questi soldi per rendere il cimitero più decoroso, sicuro e accessibile anche a persone disabili.
Nel ns cimitero mancano del tutto le rampe per disabili, i gradini delle scale non sono a norma, i servizi igienici sono veri e propri CESSI ecc.ecc..
Ma voi, ligi alle tante promesse e cambiali elettorali, realizzate un monumento.
BRAVI BRAVI BRAVI... continuate, Bacoli vi vuole così.

 
Alle 20 settembre 2011 23:28 , Anonymous Anonimo ha detto...

Mario Capuano
parole sante

 
Alle 21 settembre 2011 00:18 , Anonymous Anonimo ha detto...

Chiara de Simone
il comune dimentica di pagare il buono libri !!!!!!!!!!! compriamo i libri senza soldi caro sindacoooooooooo!!!!!!!!!!!

 
Alle 21 settembre 2011 00:21 , Anonymous Anonimo ha detto...

Emanuela Di Zenise
Ah e le fogne non vi sono sembrate altrettanto costose... O_o adda veni' baffone...

 
Alle 21 settembre 2011 20:42 , Anonymous Anonimo ha detto...

Lina Maione
azz..e poi dicono che nn ci sono soldi...

 
Alle 21 settembre 2011 21:47 , Anonymous Anonimo ha detto...

Claudio Caputo
gia il lavoro nn cè e bisogna cercarlo altrove poi se fanno anke questo....

 
Alle 22 settembre 2011 08:55 , Anonymous Anonimo ha detto...

Alain Sanfratello
contiamoci ci sono una miriade di associazioni....vedi quante ne circolano nella stanza dei bottoni......tutti pronti.....a raccogliere......a dare niente...continuo a ripetere creare uno sportello unico per le associazioni.

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page