This page has moved to a new address.

Castagnaro, Si Avvicina la Morte dell’Area Flegrea: I Politici Preparano Polizia e Carabinieri

Freebacoli: Castagnaro, Si Avvicina la Morte dell’Area Flegrea: I Politici Preparano Polizia e Carabinieri

venerdì 9 marzo 2012

Castagnaro, Si Avvicina la Morte dell’Area Flegrea: I Politici Preparano Polizia e Carabinieri

imageDalla speranza di un successo, alle nuove nuvole poste sull’orizzonte: si avvicina sempre più l’incubo della discarica al Castagnaro, cava posta sul confine tra Quarto e Pozzuoli.

E’ stato convocato per la prossima settimana, giovedì 15, il comitato per l'ordine pubblico in Prefettura sul tema “Castagnaro”. Assise di concertazione in cui le forze dell’ordine, alla presenza dei presidenti di Regione e Provincia e dei sindaci della zona, discuteranno sulle misure da adottare in vista dell’allestimento di una discarica in località Castagnaro, solo pochi metri più in là della “Montagna Spaccata”.

Una pessima notizia che, se si considerano anche gli incontri disertati dai referenti provinciali nel corso delle passate giornate, alimenta fortemente il sospetto di un’imminente azione di forza di polizia e carabinieri i quali, da un momento all’altro, potrebbero giungere in massa presso l’oasi naturalistica per trasformarla in un sito militarizzato dove poter sversare, successivamente, l’inquinante compost fuori specifica.

Consiglio Comunale Straordinario a Quarto

image Per questo motivo, a seguito dell’improvvisa decisione assunta dagli organismi guidati dal Commissario Vardè ed avallati da una classe politica del tutto incapace di gestire il proprio territorio, l’amministrazione di Quarto ha deciso di convocare un consiglio comunale straordinario (ed ovviamente pubblico) all’interno della sala consiliare “Peppino Impastato” da tenersi domenica (11.03.2012) dalle ore 10:30, ed in cui si dibatterà unicamente di questa drammatica situazione.

Incontro ufficiale in vista del quale s’invitano i cittadini di ogni area e città (in particolar modo flegrea) a partecipare massicciamente, sia per far sentire la propria voce che per ascoltare con le proprie orecchie quanto sta per accadere su di un territorio, come quello flegreo, già ampiamente martoriato da presenze di rifiuti urbani e tossici.

Polizia e Carabinieri Mossi dai Politicanti

Azioni da intraprendere nell’immediato, utili per allontanare il rischio discarica e per fronteggiare l’ignavia della politica istituzionale: quella che con la mano destra sottoscrive documenti di falsa ed ipocrita solidarietà alla cittadinanza in mobilitazione, e che con la mano sinistra spinge il commissario Vardè (da essa appositamente nominato) a muovere verso i siti prescelti dal “Piano Rifiuti”

imagePoliticanti ingordi, primi colpevoli delle manganellate che raggiungeranno i giovani in difesa del proprio territorio, dei lacrimogeni che toglieranno il respiro a chi si oppone alla morte della propria terra, degli scenari da guerriglia urbana raccontati di certo da quelle stesse tv locali, regionali e nazionali da tempo silenti su di una notizia che per adesso non crea alcun tipo di appeal mediatico.

Sì proprio così. Perché è bene che la popolazione tutta sappia che ciò che sta per avvenire in terra flegrea non sarà colpa del poliziotto incollerito, del carabiniere insensibile o del commissario crudele: loro saranno lì per eseguire semplici ordini, in cambio di uno stipendio mensile.

A muovere le fila di questa mattanza sociale, civile, ambientale e collettiva saranno senz’ombra di dubbio coloro che, da rappresentanti del popolo, saranno capaci di tramutarsi in un baleno in fidi ripetitori delle volontà di partito; delle imposizioni delle “sfere alte” della piramide partitica-clientelari pronta ad amministrare, approfittando di “beni pubblici”, soltanto i propri interessi.

Mobilitiamoci Tutti: Il Castagnaro è Casa Nostra

image Ed è proprio per questo motivo che l’unico modo per frenare l’impero delle camionette che avanzeranno, sarà quello di ripristinare una sana democrazia partecipata in cui il vertice di comando (ovverosia della “politica”) sia assunto non dal “rappresentante” ma dal “rappresentato”; non dall’eletto ma dall’ elettore.

Andiamoci a riprendere i nostri diritti di rappresentanza: domenica (11.03.2011), ore 10.30, accorriamo numerosi anche da Bacoli e Monte di Procida all’interno del Consiglio Comunale di Quarto.

Perché la cava del Castagnaro dista meno di 20 minuti in macchina dalle nostre abitazioni. Perché la solidarietà è un valore da cui, in tempi di repressione dei diritti primari dell’individuo, è impossibile prescindere.

Perché il Castagnaro, area meravigliosa da considerarsi vero e proprio polmone verde dei Campi Flegrei, è anche casa nostra.

Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

In FOTO ciò che potrebbe verificarsi di qui a breve al Castagnaro

Etichette: , ,

9 Commenti:

Alle 10 marzo 2012 10:40 , Anonymous Anonimo ha detto...

SCIION
purtroppa la frittata è fatta il problema è che la "democrazia" è
delegativa e non partecipativa .Si delegano queste MERDE di associazioni
chiamati partiti e nel nostro consiglio comunale spesso si sente dire e
" DI CUI MI ONORO DI FAR PARTE" merde secche. FORZA TUTTI AL CONSIGLIO
CMUNALE

 
Alle 10 marzo 2012 10:56 , Anonymous Anonimo ha detto...

NO ALLA DISCARICA
NE' AL CASTAGNARO NE' ALTROVE

Il 9 Marzo è pervenuto un documento nelle mani del comitato nel quale si invitano i sindaci dei comuni dell'area flegrea, la SAPNA, la Provincia, i carabinieri, la polizia, la guardia di finanza e il corpo forestale a partecipare, secondo le loro parole, “alla riunione di comitato provinciale ordine e sicurezza pubblica che si terrà il giorno15 marzo alle ore 16 in prefettura per l'esame della seguente tematica: operazioni tecniche necessarie per definire la progettazione del sito di smaltimento individuato dal commissario straordinario nella cava del Castagnaro.
Traducendo le parole di questi buracrati in una lingua più comprensibile questo significa che:

TUTTE LE AUTORITA' SONO CHIAMATE A RECLUTARE LE FORZE DELL'ORDINE PER PRENDERE POSSESSO DELLA CAVA DEL CASTAGNARO

Ci hanno fatto credere che il progetto della discarica al Castagnaro fosse stato messo nel cassetto per affievolire la mobilitazione popolare che nei primi tempi della protesta è stata imponente.
Ora non c'è più tempo da perdere questo documento è una vera e propria dichiarazione di guerra a tutta la popolazione Quartese e Puteolana

DOBBIAMO DIFENDERE LA NOSTRA TERRA E LA NOSTRA SALUTE DA QUESTA SCELTA SCELLERATA!

Convinti che un'alternativa possibile esiste a quest'antiquato e mortale piano dei rifiuti che piega alle logiche del potere e del Dio denaro la vita delle persone. A fronte delle loro discariche e dei loro inceneritori noi proponiamo raccolta differenziata porta a porta riduzione a monte dei rifiuti, siti di compostaggio e trattamento a freddo. Un ciclo che non solo non è nocivo per l'ambiente, per la salute ma darebbe molti posti di lavoro e sarebbe una soluzione definitiva a questa politica dei buchi da riempire di monnezza.

CHIAMIAMO TUTTI ALLA MOBILITAZIONE!!

VIVIAMO IL PRESIDIO DI VIA CAMPANA, ISCRIVIAMOCI AI TURNI DELLA NOTTE PASSIAMO A PRENDERE I VOLANTINI DA DISTRIBUIRE, IL FUTURO DI QUESTA TERRA E' NELLE NOSTRE MANI!!

PARTECIPIAMO AL CONSIGLIO COMUNALE DI QUARTO DOMENICA 11 ALLE 10:00 PER SPINGERE L'AMMINISTRAZIONE TUTTA A TRASFORMARSI IN UN COMITATO PERMANTENTE DI LOTTA CONTRO LA DISCARICA DEL CASTAGNARO!!

L'AMMINISTRAZIONE COMUNALE CHIUDERA'GLI ESERCIZI COMERCIALI, LE SCUOLE E GLI UFFICI PUBBLICI PER LA MOBILITAZIONE GENERALE DI MARTEDI' 13 IN CUI SI TERRA' LA VEGLIA FUNEBRE PER L'IMMINENTE MORTE DELL'AMBIENTE IN PIAZZA SANTA MARIA A PARTIRE DALLE ORE 10

Comitato Castagnaro
nodiscaricacastagnaro@gmail.com
FB : NO alla discarica nel Castagnaro

 
Alle 10 marzo 2012 12:25 , Anonymous Anonimo ha detto...

Giorgio Bruno
VOGLIONO LE BARRICATE? E LE AVRANNO QUESTI BRUTTI BASTARDI

 
Alle 10 marzo 2012 13:25 , Anonymous Anonimo ha detto...

Roberto
Vardè come un boss della camorra senza palle, manda i suoi scagnozzi a pretendere di fare la discarica, mentre lui ha rifiutato ogni incontro con il comitato,è un coniglio! e poi andrà a guadagnare di più costruendo la discarica sul castagnaro è questo il motivo della sua scelta scellerata, lui ci mangia e nui murimm!

 
Alle 10 marzo 2012 14:08 , Anonymous SEL BACOLI ha detto...

Sinistra Ecologia Libertà Bacoli sarà presente al Consiglio Comunale straordinario di Quarto, convocato per domenica 11 marzo alle ore 10:30, dove si discuterà della problematica della discarica al castagnaro, ed INVITA TUTTI I COMPONENTI DEL CORDINAMENTO NO CAV, NONCHE' TUTTI I CITTADINI SENSIBILE A TALE QUESTIONE A PARTECIPARVI.

 
Alle 10 marzo 2012 17:06 , Blogger Vincenzo ha detto...

andiamo sempre peggio,,, avevamo proprio bisogno di un'altra discarica nelle nostre zone campane... ce n'erano cosi poche, legali e abusive

 
Alle 10 marzo 2012 21:36 , Anonymous Anonimo ha detto...

Rossella Giambone
senza parole chissa perchè hanno deciso di condannarci a morte

 
Alle 10 marzo 2012 21:36 , Anonymous Anonimo ha detto...

Roberto De Gregorio
PERCHè ANNA Fà SORD

 
Alle 10 marzo 2012 21:36 , Anonymous Anonimo ha detto...

Giorgio Rollin
AL CASTAGNARO NON PASARAN!!!!

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page