This page has moved to a new address.

Scappa da Casa e Tenta il Suicidio al Porto di Baia: Trentenne di Pianura Ritrovato Grazie al “Satellite”

Freebacoli: Scappa da Casa e Tenta il Suicidio al Porto di Baia: Trentenne di Pianura Ritrovato Grazie al “Satellite”

sabato 10 marzo 2012

Scappa da Casa e Tenta il Suicidio al Porto di Baia: Trentenne di Pianura Ritrovato Grazie al “Satellite”

image Abbandona la propria abitazione per quattro giorni consecutivi, prima di essere ritrovato pochi minuti prima del suicidio: trentenne napoletano salvato a Baia grazie a rilevamenti satellitari.

Aveva lasciato la compagna annunciando per iscritto il proprio suicidio, il trentacinquenne residente in Pianura che nel primo pomeriggio di giovedì è stato ritrovato presso il porticciolo di Baia. A recuperarlo sono stati i carabinieri della caserma di Bacoli, allertati dai colleghi napoletani.

La Vicenda

Una vicenda di cronaca bianca, in cui si è riusciti a scongiurare il peggio, cominciata nella giornata di domenica quando il giovane partenopeo decideva improvvisamente di lasciare l’abitazione che condivideva con la propria compagna. Addio reso noto attraverso una lettera scritta di proprio pugno in cui, oltre a motivazioni di vario genere, il trentacinquenne annunciava anche l’intenzione di mettere fine alla propria vita.

A questo punto la donna, nonostante le chiari intenzioni del compagno, decideva di non contattare repentinamente la stazione dei carabinieri, sperando in un ripristino della normalità. Un desiderio vano che spingeva la ragazza a recarsi in caserma a Pianura nella giornata di mercoledì, denunciando la scomparsa del ragazzo.

Il Ritrovamento a Baia

Di lì in poi partivano le indagini che, intorno alle ore 15 di giovedì, si concludevano con un finale diverso da quello annunciato: grazie a dei rilevamenti satellitari, le forze dell’ordine riuscivano ad individuare l’esatta posizione dell’autovettura del cittadino scomparso, presente su territorio bacolese.

L’uomo veniva così ritrovato, ancora in vita, presso il porticciolo di Baia dove, con macchina accesa nonostante fosse parcheggiata, restava fermo a guardare davanti a sé molto probabilmente, così come paventato anche dai carabinieri, con l’intenzione di gettarsi in mare, all’interno della propria autovettura, direttamente dalla banchina.

Il trentacinquenne veniva successivamente condotto verso la caserma dei carabinieri di via Lungolago, che lasciava soltanto successivamente l’arrivo della compagna.

Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette:

2 Commenti:

Alle 10 marzo 2012 16:33 , Anonymous Anonimo ha detto...

e brav i gurdie

 
Alle 10 marzo 2012 20:10 , Anonymous Anonimo ha detto...

è solo l'inizio di una lunga serie,grazie alla politica italiana e locale

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page