This page has moved to a new address.

Bulli in Cumana, Aggrediti ed Offesi un Gruppo di Pendolari. La Denuncia su Facebook: "Sepsa, Manca la Sicurezza"

Freebacoli: Bulli in Cumana, Aggrediti ed Offesi un Gruppo di Pendolari. La Denuncia su Facebook: "Sepsa, Manca la Sicurezza"

domenica 20 maggio 2012

Bulli in Cumana, Aggrediti ed Offesi un Gruppo di Pendolari. La Denuncia su Facebook: "Sepsa, Manca la Sicurezza"

Bulli in Cumana insultano e minacciano passeggeri: pendolari pronti a denunciare la mancanza di controlli e sicurezza all'interno dei vagoni Sepsa. Si fa spazio su facebook la cupa vicenda vissuta da un gruppo di utenti del servizio pubblico su rotaia, sulla tratta che da Torregaveta porta sin verso il capolinea di Montesanto.

Lì dove, così come già verificatosi più e più volte nel corso di questi ultimi mesi, a farla da padrone è stato un gruppo di giovani bulli capaci di mettere fare ciò che volevano, passando da un vagone all'altro della Cumana e prendendo di mira singoli cittadini, tra cui ragazze ed omosessuali.

"Sono andata alla cumana a prendere i miei genitori, e ho trovato una ragazza che litigava con un gruppetto di ragazzini, visibilmente dei bulli spaventati che si facevano forza a vicenda insultandola. Mi hanno raccontato che un gruppo di una decina di questi bulletti è salito a Torregaveta ed ha reso il tragitto impossibile a tutti i passeggeri fino alla stazione di Montesanto, passando e spassando da una carrozza all'altra, urlando e infastidendo il prossimo", denuncia Elonora stimolando un'ampia discussione sul noto social network.

Mancanza di Controlli, Pendolari in Pericolo

Un viaggio reso impossibile per il timore di un'aggressione e la costante presenza di offese anche verso minorenni indifesi. Pericolo non contrastato dalla presenza di apposite autorità di sorveglianza.

"In particolare - continua la giovane - hanno riempito di insulti e parolacce un presunto malcapitato transgender, che è dovuto scendere per non essere più importunato. Mio padre si è recato dal capotreno per fargli notare che non era normale viaggiare in quelle condizioni, e naturalmente si è sentito rispondere "E io che ci posso fare? Sfortuna ha voluto che non mi trovassi io su quel treno, ché già mi prudevano le mani quando ho visto i ragazzini litigare con la ragazza, per non parlare di quando ho sentito del menefreghismo del capotreno".

"E' il Momento di Denunciare"

Ed è per questo che l'appello di Eleonora è girato agli utenti, unici a poter attraverso denunce mirate a limitare la presenza di fenomeni di bullismo e vandalismo, sempre più frequenti, assolutamente inaccettabili

"Sarebbe tanto bello se tutti i passeggeri della cumana che è partita oggi da Torregaveta alle 15.40 facessero una bella denuncia/segnalazione, meglio ancora tutti insieme, invece di limitarsi a lamentarsi di quanto faccia schifo il servizio S.E.P.S.A. Lo farà sicuramente - assicura la ragazza flegrea - una ragazza avvocato con cui ho parlato, ma sarebbe bello se partecipassero tutti. Ovviamente è solo un sogno che non si avvererà mai".

"5 Euro Per un Servizio Insoddisfacente"

Il post di Eleonora si chiude poi con l'analisi dello stato di fatiscenza e degrado in cui versano i vagoni Sepsa, lenti, desueti. Palese impraticabilità che mal concilia con un prezzo del biglietto che, per i cittadini di Bacoli e Monte di Procida, è salito a 2.10 euro.

"Treni vecchi di un secolo che non funzionano, orari assurdi e improbabili, violenza libera, assenza totale di controlli sui biglietti e sulla condotta dei passeggeri. Se dovete spendere quasi 5 euro per fare avanti e indietro da Torregaveta a Montesanto
- rincara la dose l'insoddisfatta utente, interpretando il sentimento di migliaia di pendolari - (mediamente pagando il doppio e nella metà del tempo si arriva a Roma e in condizioni migliori) mi sembra il caso di pretendere qualcosa".

Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette: ,

6 Commenti:

Alle 20 maggio 2012 20:02 , Anonymous Anonimo ha detto...

Melina Puleo
è vero li ho visti decine di volte

 
Alle 20 maggio 2012 21:27 , Anonymous Anonimo ha detto...

Povera napoli, sempre peggio

 
Alle 21 maggio 2012 09:32 , Blogger puteoli_s ha detto...

Sarebbe ora che il Capotreno svolgesse il servizio anche di ordine e controlli sui Treni.
Il Capotreno ormai è una figura che esiste solo in sepsa, su tutte le linee e società non esiste , basta il macchinista, per far andare avanti il treno.
La doppia figura sui treni sepsa sarebbero riconvertibili alla sicurezza dei passeggeri.
E' vero, in special modo, nei giorni prefestivi e festivi, assistere alla violenza psicologica di queste bande di Teppisti sui passeggeri.

 
Alle 21 maggio 2012 12:32 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ringraziamo Dio che camminano!

Ps la sicurezza non vedo come la possano tutelare!
Cioè di questi tempi che fai metti la guardia giurata sul treno?

 
Alle 21 maggio 2012 16:27 , Anonymous Anonimo ha detto...

mi ricordo 46 anni fa' quando andavo a scuola da arco felice e montesanto,con gli stessi treni della cumana, ma, la gioventu' di adesso fanno schifo, non hanno rispetto per niente e nessuno, si sta diventando una civilta' di barbari, vergogna a tutti quei bulli, e alla governo che non protegge is uoi cittadini, dovrebbero mettere la pubblica sicurezza sui treni. io vivo negli stati uniti che ancora piu' peggio, ma voglio tornare a napoli, ma caggia' fa' mi fa' paura di torna'.

 
Alle 21 maggio 2012 16:44 , Anonymous Anonimo ha detto...

Veramente basterebbe che ci fossero i controllori, il cui compito sarebbe appunto quello di controllare, non solo i biglietti (scommetterei un braccio che neanche uno di quei ragazzi ce l'aveva) ma anche le condizioni del viaggio nella tutela dei passeggeri. Ovviamente sto parlando di fantascienza, dato che probabilmente neanche il capotreno viene pagato, figuriamoci come mettono dei controllori.
Ma se ci pensi..dovrebbe essere una cosa normale averli...

Eleonora

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page