This page has moved to a new address.

Pescato "Ordigno Bellico" a Bacoli, Artificieri in Azione sul Litorale di Marina Grande: La Scoperta Fatta dai Cittadini - FOTO

Freebacoli: Pescato "Ordigno Bellico" a Bacoli, Artificieri in Azione sul Litorale di Marina Grande: La Scoperta Fatta dai Cittadini - FOTO

martedì 15 maggio 2012

Pescato "Ordigno Bellico" a Bacoli, Artificieri in Azione sul Litorale di Marina Grande: La Scoperta Fatta dai Cittadini - FOTO

AGGIORNAMENTI - L'ordigno ritrovato in Marina Grande è stato recuperato dagli artificieri e fatto esplodere presso apposito sito in Castelvolturno. Gli stessi artificieri hanno confermato che l'oggetto bellico ritrovato in mare risaliva alla seconda guerra mondiale.

Ripescata dai fondali del mare di Marina Grande una bomba risalente probabilmente alla seconda guerra mondiale: area transennata dai vigili urbani in attesa dell'arrivo degli artificieri.

E' stato scoperto direttamente da un gruppo di cittadini della zona intento a ripulire la spiaggia del "Giù Bacoli" l'ordigno bellico, probabilmente risalente alla seconda guerra mondiale, successivamente recintato dalla Polizia Municipale per mantenerlo distante dal passaggio di curiosi, residenti e bagnanti.

Si resta quindi in attesa dell'arrivo degli artificieri che dovranno accertare l'identità dell'ordigno, poggiato in strada dalla mattinata di sabato, dopo essere stato estratto dai fondali e trattato come un rifiuto ingombrante qualsiasi.

A diffondere la notizia attraverso i social network è Gianni Longo, attivista residente del posto e da anni impegnato nella salvaguardia del tratto di costa bacolese, che mostra la casualità della scoperta successiva proprio ad una nuova azione di volontariato.

Residenti Attivisti: "Credevamo Fosse un Bombolino per il Gas"

"La verità e che sabato mattina ero a fare il bagno sotto casa e mi sono unito ad un gruppo di persone che faceva la pulizia della spiaggia. Io ho raccolto varia spazzatura in acqua ed a pochi centimetri c'era questo pezzo di ferro arrugginito che ho provveduto a riportare sulla spiaggia", asserisce sorpreso Gianni.

"A dire il vero ho avuto il dubbio che fosse un ordigno bellico, ma in verità sembrava più un bombolino di ossigeno. Per questo - continua Gianni - lo abbiamo lasciato insie al cumulo della monnezza raccolta"

Successivamente i vigili urbani, dietro sollecitazione di verifica, hanno isolato l'aria presso la spiaggia

"Comunque la zona è piantonata ed è stata isolata, in attesa degli artificieri che dovranno innanzitutto verificare che sia effettivamente un ordigno bellico ( a me pareva un bombolino per l'ossigeno ad uso medico) e poi prendere i dovuti provvedimenti", conclude il residente postando una foto dell'oggetto ritrovato. 

Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it


SEGUONO AGGIORNAMENTI

Etichette: , , ,

7 Commenti:

Alle 15 maggio 2012 16:37 , Anonymous Anonimo ha detto...

vista la frequenza e l'attenzione che l'amministrazione comunale dedica alla pulizia di spiagge e fondali, l'ordigno potrebbe risalire non alla seconda, ma alla prima guerra mondiale...anzi, punica
se, una volta informato, ermanno ha esclamato :"...mò vengo !", sotterrate di nuovo la bomba, se ne riparla fra qualche anno...

 
Alle 15 maggio 2012 16:57 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ci vuole un'AVVOCATO per denunciare i militari americani, inglesi o tedeschi che hanno bombardato il golfo di pozzuoli.

Ninotto

 
Alle 15 maggio 2012 18:01 , Anonymous Anonimo ha detto...

Emanuela Di Zenise
Io l'avrei inviata a Equitalia!!

 
Alle 15 maggio 2012 22:57 , Anonymous Anonimo ha detto...

io foss appicciat tutt cos

 
Alle 16 maggio 2012 08:54 , Anonymous Anonimo ha detto...

...sì, però deve essere alto, trombone, con il naso a pippa, ed ex-sindaco...

 
Alle 16 maggio 2012 10:38 , Anonymous Anonimo ha detto...

Cerca cerca che un'altro avvocato lo trovi che i c...i li sà fare.

L'ex sindaco NO! ma un'altro si il P.

Ninotto

 
Alle 16 maggio 2012 13:35 , Anonymous Anonimo ha detto...

ma guarda che il trombone ha dimestichezza con i relitti, anche umani...

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page