This page has moved to a new address.

Sospetti a Baia, Segnalate "Privatizzazioni" alla Spiaggia della "Beata Venere" - FOTO

Freebacoli: Sospetti a Baia, Segnalate "Privatizzazioni" alla Spiaggia della "Beata Venere" - FOTO

martedì 19 giugno 2012

Sospetti a Baia, Segnalate "Privatizzazioni" alla Spiaggia della "Beata Venere" - FOTO

La spiaggia della Beata Venere rappresenta una vera e propria rarità sul territorio bacolese, purtroppo non più per gli antichi fasti romani che la eleggevano ad “incantevole dono della superba natura”  (cit. Marziale), ma più per essere rimasto un arenile pubblico e liberamente fruibile dalla popolazione.

Tanto libero da essere stato oggetto di DEGRADO ed abbandono che più volte abbiamo segnalato, anche attraverso i nostri filmati (Clicca Qui).

La vicinanza al Porto di Baia, fino a qualche tempo fa con funzione commerciale ed oggi trasformato in punto d’approdo per la nautica da diporto, pone diverse perplessità sulla balneabilità dell’esiguo specchio acqueo lasciato libero dagli ormeggi, infatti ufficialmente la spiaggia può essere destinata alla sola elioterapia (DD 97 del 1 Luglio 2009 Regione Campania).
Inoltre l’inestricabile groviglio di competenze,  che spesso mette in contrasto Regione Campania e Comune di Bacoli, rallenta ulteriormente ogni processo decisionale, soprattutto quelli relativi alla bonifica dell’intero litorale fino a Punta Epitaffio, ove persiste il traballante ammasso di ferraglia del pontile Coppola e chissà quanto altro sui fondali inquinati dalla presenza ultra ventennale dei relilitti, rimossi solo nel 2004, per cui la zona fu ribattezzata “il cimitero delle navi”.

Il Sindaco di Baia Difende Solo la "Sua" Spiaggia

Eppure nonostante tutto, all’arrivo della stagione estiva, la spiaggia si popola di bagnanti, soprattutto residenti di Baia che quest’anno sentono fortemente minacciato il proprio “posto al sole”.

Si è sparsa la voce che alcuni privati abbiano richiesto concessioni per diverse parti della spiaggia e viste le scarse finanze regionali, insieme alla necessità di “far cassa”, si teme che possa essere fondata.

Così che per fugare ogni dubbio, il sindaco, Ermanno Schiano, “defensor Baiae”, ha proposto una mozione all’ultimo Consiglio Comunale ( 15/06/2012), con oggetto la richiesta di concessione esclusiva al Comune di Bacoli “del tratto di arenile denominato della "Beata Venere" che va dal termine del pontile del Porto di Baia al Ristorante Lucullo e che arriva alla concessione Anteus", da destinare  a soggetti e associazioni che non dovranno perseguire alcuno scopo di lucro.

Più volte ribadendo l’intenzione di tutelare le spiagge libere e ripromettendo uno sforzo comune anche per il futuro nell’ampliamento di queste, che potrà essere ridiscusso solo nel 2015, allo scadere delle concessioni vigenti.

Sospetto Lido Non Autorizzato in Spiaggia Libera

Vorremmo però ricordare che i concessionari non sono proprietari e se non rispettano le condizioni previste dalla legge , in qualsiasi momento possono ricevere la revoca della concessione, perciò sarebbe opportuno agire da ora con controlli serrati ed iniziare a sanzionare ad esempio chi non consente l’accesso libero alle spiagge o chi occupa la battigia, che per almeno 5 m deve essere priva di qualsiasi tipo d’installazione!

Altrimenti i bacolesi rischiano, al di là dei buoni intenti, di guardarsi il mare dai balconi!

Per finire, proprio riguardo alla “Beata Venere”, ci stanno arrivando molte segnalazioni sulla presenza di una persona che garantisce la pulizia della spiaggia ed il noleggio degli ombrelloni, anche settimanale, ovviamente previo pagamento.

Così che di primo mattino ci siamo recati sul posto ed ecco ciò che abbiamo visto :



L’arenile si presenta pulito e con qualche ombrellone già piazzato in attesa di essere aperto.

Comune e Capitaneria per Evitare Speculazioni

Abbiamo fatto un po’ di domande e né la Flegrea Lavoro, né altre associazioni locali o gli stessi residenti, sostengono di essere coinvolti in quest’attività.

Pertanto, vista la situazione ambigua, vogliamo invitare il sindaco, apparso realmente coinvolto dalle vicende baiesi, a farsi una bella passeggiata a Via Lucullo per controllare che tutto sia legale.

Sollecitiamo anche Guardia Costiera e Capitaneria di Porto,  a recarsi immediatmente sul posto, così da garantirci che non si tratti dell’ennesimo “abusivo” , possibile apripista di future mire “lido-espansionisiche”.

Loredana Scamardella
Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette:

23 Commenti:

Alle 19 giugno 2012 16:51 , Anonymous Anonimo ha detto...

Belen,,,,belen....

 
Alle 19 giugno 2012 17:05 , Anonymous Anonimo ha detto...

ma quale sospetto lido nn autorizzato....ma mo mank kiu e mbrellun a gent po metr ka subit s fa nu prucies...........

 
Alle 19 giugno 2012 17:16 , Anonymous Anonimo ha detto...

Non incominciatate ha vedere i fantasmi o cose segnalate da una persona arrabbiata con la vita che spesso si vede in vostra compagnia. Non esiste nessuno che si vuole appropriare della spiaggia esiste solo due associazioni che hanno sempre difeso questa spiaggia da speculazioni privatistiche nel tempo si ricorda che tutti i cittadini residenti a Baia quando Sindaco Coppola non mosse una mano perdifendere la spiaggia della Beata Venere da parte della Regione Campania che oggi ci ritenta si dovette interropere la manifestazione della Cavalleria Rusticana evento organizzato dalla Regione Campania e dal Comune di Bacoli con l'amministrazione Coppola. Curiamo la pulizia da diversi anni facendoci carico a nostre spese. Non mettete le mani anche qui facendoci fare la fine della Spiaggia della Ferretti NOI NON DIMENTICHIAMO COME AVETE TRATTATO TUTTA LA CITTADINANZA DI BACOLI. Difendendo solo quella associazione a discapito di tutta BACOLI.

 
Alle 19 giugno 2012 17:19 , Anonymous Anonimo ha detto...

ora il secchiello, domani l'ombrellone, poi la tenda, poi da 10 a 20 euro, poi l'autorizzazione, poi il lido.

Bacoli è piena di queste vicende purtroppo. Da Miliscola a Cuma. molte associazioni o pro loco trasformate in oasi private

 
Alle 19 giugno 2012 17:21 , Anonymous Anonimo ha detto...

e brava belen
zitt zitt chian chian a spiaggett sè mis man

al dl là degli scherzi e facili battute
queste foto parlano molto chiaro.................

 
Alle 19 giugno 2012 17:22 , Anonymous Anonimo ha detto...

?????????????????????????????????
ma ch dici!!!!!!!!!!!!
a marina grande dove abito e anche al poggio a capitaneria ha sequestrat gli ombrelloni messi ore prima che arrivavano i proprietari...
ma ch fa a spiagg foss a toja! liev o mbrellon e puos e sord aret!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

 
Alle 19 giugno 2012 19:32 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ma come siete!!!

A Bagnoli dove ho studiato c'erano i super lidi criminali... che vietavano l'accesso.. costruivano e costruiscono...
Poi c'era un signore con annessa famiglia che fittava ombrelloni sdrai, a prezzi modici e puliva anche la spiaggia libera.

Ora il punto è, se come ad acquamorta qualcuno pulisce per fittare più ombrelloni dov'è il problema?

Ora se qualcuno ha imposto di pagare la discesa allora ok.

Mi sembra che state facendo il processo all'intenzione.

A mdp han pensato di "privatizzare" ma non è il vecchietto che da anni e anni fittava ombrelloni, perchè se no la privatizzava dieci anni fa.

 
Alle 19 giugno 2012 19:52 , Anonymous Anonimo ha detto...

Filomena Mollo
ke male fa? almeno finalmente la spiaggia di baia è pulita e ci possiamo godere un bagno come si deve l'ombrellone nn li fitta ma ki vuole gli lascia in custodia il suo e ognuno può dargli qualcosa a piacere lui nn pretende ninente e davvero mantiene la spiaggia pulita nn vedo niente di male invece di vedere le altre cose ke nn vanno a baia nn puntiamo il dito contro ki fa qualcosa x noi finalmente la spiaggia e piena e i locali lavorano mentre l'anno scorso nessuno veniva xkè era indecente cn ferro e legno.........

 
Alle 19 giugno 2012 20:01 , Anonymous Anonimo ha detto...

A Mdp gli ombrelloni vengono piazzati al "momento" e la spiaggia non è occupata a prescindere dai gestori.Inoltre puliscono anche la spiaggia dovrebbe essere così dapperttutto non rubano spazio alla gente IMPONENDO DI COMPRARE qualcosa che è già loro!

 
Alle 19 giugno 2012 20:41 , Anonymous Anonimo ha detto...

le solite schifezze napoletane.........a lavar la testa all'asino si perde acqua e sapone...questo posto va abbandonato,napoli,...

 
Alle 19 giugno 2012 22:53 , Anonymous Anonimo ha detto...

questi commenti come a dire che nulla è successo,e che sulla spiaggia tutti possiamo fittare ombrelloni solo perchè poi la si tiene pulita,sono commenti fatte da persone idiote ed ignoranti,che compongono l'80%della popolazione bacolese.
per colpa di queste persone,quelle poche che hanno un minimo di intelligenza scappano da bacoli,una terra che potrebbe essere il paradiso fisico ed economico dell'intera collettività.
gli ignorant sono come la benzina purtroppo...aumentano sempre

rosario da camogli
ciao ragazzi siete grandi

 
Alle 20 giugno 2012 00:44 , Anonymous Anonimo ha detto...

Loredana Scamardella
Scusi se replico...ma questa è una semplice richiesta di controllo e se questa persona c'è...come anche lei indirettamente conferma, stia sicura che non è a "noi",che fa bene, ma a se stesso.

 
Alle 20 giugno 2012 00:45 , Anonymous Anonimo ha detto...

Daniele Quaranta
mi sembra che l'osservazione della sig.ra Scamardella non faccia una piega.

 
Alle 20 giugno 2012 13:33 , Anonymous Anonimo ha detto...

Filomena Mollo
io penso ke faccia bene anke a noi visto ke nn si rischia più di prendere infezioni o farsi male

 
Alle 20 giugno 2012 13:49 , Anonymous Anonimo ha detto...

Vero, posso confermare che la spiaggia di Acquamorta oltre ad essere pulita, è davvero libera. Chi vuole fittare l'ombrellone lo fa per sua libera scelta.

 
Alle 20 giugno 2012 14:11 , Anonymous Anonimo ha detto...

premetto che non ho votato nè Ermanno ,nè Belen, ma vedo nell'articolo ed anche nei commenti un certo astio per una decisione ed una presa di posizione del Sindaco fatta a solo scopo di salvaguardare l 'ultimo pezzo di spiaggia rimasto libero a Baia,in tanti hanno sperato che il Sindaco insieme alla giunta avrebbe abbandonato questo tratto libero nelle mani dei concessionari LUCULLO + ARTINAUTICA così si poteva dire.... di avere favorito sempre gli stessi,embè una volta tanto che fanno una cosa giusta ed con molto senso civico
mettendosi contro i potenti del palazzo (lucullo non è forse di propietà di un vecchio p. del consiglio ; artinautica non è compropietario attuale vicesindaco? ) dobbiamo trovare qlcs che non và, mah.... forse qlcno dovrà aspettare il 2015 per allagarsi oggi ingrossa solo il fegato.
BRAVO ERMANNO, BRAVA MARIA, anche se non potrò mai configurarmi nel vostro schieramento politico , sono il primo ad applaudire il vostro operato.
Buon lavoro

 
Alle 20 giugno 2012 15:18 , Anonymous Anonimo ha detto...

Daniele Quaranta
‎@F.Mollo:quindi lei parla di un responsabile e non di un abusivo,quindi di tariffe e non di un poco di spiccioli a piacere,nessuno fa niente per niente,forse lei e`rimasta nel paese dei balocchi,ed i campi flegrei non sono gestiti ne da elfi ne da fatine purtroppo.Glie lo posso confermare le sibille non ci sono piu`.

 
Alle 20 giugno 2012 17:06 , Anonymous IL GIUSTIZIERE ha detto...

"BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA N. 7 DEL 30 GENNAIO 2012:
DECRETO ASSESSORILE N. 15 DEL 23/01/2012

A.G.C. 13 Turismo e Beni Culturali
Settore 1 Sviluppo e promozione turismo
Oggetto dell'Atto:
L.R. 07/2005, ART. 7, COMMA 2 - CANCELLAZIONE DALL'ALBO REGIONALE DELLE
PRO LOCO DELL'ASSOCIAZIONE DENOMINATA " PRO LOCO BAIA " CON SEDE NEL
COMUNE DI BACOLI (NA)
L’ASSESSORE
PREMESSO CHE
ai sensi dell’art. 1 della L. R. n. 7 del 15/02/2005 “Modifica della Legge Regionale 9/11/1974
n. 61, avente ad oggetto l’istituzione dell’Albo Regionale delle associazioni pro loco”, la Regione
Campania valorizza il ruolo delle Associazioni Pro Loco nelle diverse ed autonome espressioni culturali
e riconosce il valore sociale di tali associazioni liberamente costituite e delle loro attività come
espressione di partecipazione, solidarietà e pluralismo; riconosce, inoltre, nel quadro della
valorizzazione turistica della Campania il ruolo delle Associazioni Pro Loco per la custodia e la
promozione dei valori naturali e artistici di ogni località e per il raggiungimento degli obiettivi sociali del
turismo attraverso la partecipazione popolare;
ai sensi dell’art. 2 della succitata L R n. 7 del 15/02/2005, è istituito presso l'Assessorato al
Turismo della Regione Campania l’Albo Regionale delle Associazioni Pro Loco;
CONSIDERATO CHE
l'Associazione Pro Loco denominata PRO LOCO BAIA, con sede nel comune di Bacoli, è
iscritta con numero di posizione NA 4 all'Albo Regionale delle Associazioni Pro Loco, approvato con
Decreto Dirigenziale n. 183 del 31/05/2011;
l’art. 7 della L.R. 07/2005, al comma 1, prevede che “Le associazioni pro loco iscritte all’albo
regionale presentano alle strutture turistiche locali di competenza entro il 30 aprile di ogni anno idonea
documentazione comprovante l’attività svolta al fine di consentire la verifica agli organi ispettivi”;
il comma 2, del medesimo art. 7, recita: “se le associazioni non presentano la
documentazione di cui al comma 1 per due anni consecutivi, l’assessore regionale al turismo, su
proposta delle strutture turistiche locali e sentito il rispettivo comitato provinciale dell’UNPLI, emana il
provvedimento di cancellazione dall’albo con la perdita dei benefici di cui alla presente legge”;
TENUTO CONTO CHE
l'E.P.T. di Napoli con propria deliberazione n. 98 del 6/10/2011 ha proposto, ai sensi dell’art 7 –
comma 2 della L.R. 7/2005, la cancellazione dall’Albo Regionale dell' associazione Pro Loco denominata
PRO LOCO BAIA attestando, tra l'altro, l’avvenuta notifica dell'avvio del procedimento di cancellazione
e l'assenza di contenzioso in atto, riferiti all'associazione Pro Loco medesima;
il Comitato Provinciale UNPLI di Napoli con nota prot. n. 11/2011 del 27/09/2011, ha espresso
parere favorevole alla cancellazione dall’Albo Regionale della surrichiamata associazione Pro Loco;
RITENUTO
di dover provvedere, ai sensi dell’art. 7 - comma 2 della L.R. n. 7/2005, alla cancellazione della
PRO LOCO BAIA dall’Albo Regionale delle Associazioni Pro Loco della Campania;
VISTE
- la L.R. 7/2005;
- la L.R. 61/1974;
- l’art. 41 comma 27 della L. R. n. 1/2008;
- la legge 241/90 e s.m.i;
Alla stregua dell’istruttoria compiuta dal Settore Sviluppo e Promozione Turismo, delle risultanze e degli
atti tutti richiamati nelle premesse, costituenti istruttoria a tutti gli effetti di legge, nonché
dell’espressa dichiarazione di regolarità resa dal Dirigente del Settore,

 
Alle 20 giugno 2012 17:07 , Anonymous IL GIUSTIZIERE ha detto...

DECRETA
Per le motivazioni espresse in narrativa e che qui si intendono integralmente riportate:
1) di disporre la cancellazione dall’Albo Regionale delle Associazioni Pro Loco della
Associazione denominata “Pro Loco Baia”, numero di posizione NA 4, con sede nel
comune di Bacoli (NA);
2) di trasmettere il presente Decreto al Settore Sviluppo e Promozione Turismo, per gli
adempimenti di conseguenza per la cancellazione dall’Albo, al Settore Stampa,
Documentazione e Informazione per la pubblicazione sul B.U.R.C. ed al Settore AA.GG. della
Presidenza e Collegamenti con gli Assessori per conoscenza.
Avv. Giuseppe De Mita"

 
Alle 20 giugno 2012 17:08 , Anonymous IL GIUSTIZIERE ha detto...

P.S.: questo per rispondere al marito della Rodriguez che, SORPRENDENTEMENTE, durante l'ultimo consiglio comunale, CON BARBARO CORAGGIO, si è permesso - mi hanno detto - di chiamare bugiardo Josi per aver giustamente riferito, anticipandone un probabile articolo sul blog, che la Pro Loco Baia è stata definitivamente cancellata dalla Regione Campania dall'albo delle pro loco. L'atto pubblicato più sopra è la prova di quanto affermato da Josi e fa comprendere, in realtà, chi fosse il mentitore! Ipocrita!
Chi si permetterà, dunque, di inoltrare, d'ora in avanti, a qualsiaisi titolo, istanze(richiesta di contributi o finanziamenti, autorizzazioni per spettacoli estivi, esposizioni, mostre, mercatini, feste, allocazioni di stand o gazebi, gestione della spiaggia di Baia, ecc.) presso Enti pubblici territoriali (Comune, Provincia , Regione) a nome della pro loco Baia, sarà, sul presupposto della falsità di quanto millantato, immediatamente denunziato all'Autorità Giudiziaria per falso.
"Donna avvisata, è mezza salvata".....

Rispondi

 
Alle 21 giugno 2012 08:36 , Anonymous Anonimo ha detto...

bene................ormai a Baia, non ci resta che piangere,visto che non abbiamo più nulla.............
non abbiamo più una squadra di calcio, non abbiamo più la pro loco, non abbiamo più il diritto di parcheggiare, non abbiamo più il diritto di farci il bagno, non abbiamo più il diritto di passeggiare, non abbiamo più il diritto in niente...........non resta altro ....................... che consegnarVI le chiavi di casa, e RINGRAZIARVI.

 
Alle 22 giugno 2012 15:19 , Anonymous BAIESE DOC ha detto...

Si vocifera un grande evewnto programmato dalla PROLOCO,tipo pizzafest peer intenderci, allora Giustiziere facci vedere quanto vali,!!!! o se il solito BAIESE (???) che sa solo crticare e mai costriuire .
Di piatti vacant già Nè abbiamo visti tanti

 
Alle 23 giugno 2012 10:19 , Blogger Comitato Spiagge Beni Comuni - Campi Flegrei ha detto...

Il Comitato Spiagge Beni Comuni - Area Flegrea rivendica la spiaggia come bene comune. In quanto tale la spiaggia deve essere accessibile e fruibile a tutti e tutte: quindi libera, GRATUITA e PULITA. NEssun organizzazione di diritto privato come associazioni (anche Onlus o no profit), società etc etc possono occuparle in modo esclusivo ed escludente. La popolazione ha diritto ad avere spiagge libere e dato che allo stato attuale il Comune di Bacoli è inadempiente le spaigge ce le riprendiamo! Lanciamo la mobilitazione del 7 luglio per continuare a coscientizzare la popolazione e per costringere le Amministrazioni locali (non solo quella di Bacoli) a rispettare le esigenze della popolazione. Per info http://spiaggecampiflegrei.blogspot.it/

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page