This page has moved to a new address.

Operai Non Pagati, I Treni Si Bloccano ad Agnano: Sepsa ed EAV-Bus Pronte a Scomparire

Freebacoli: Operai Non Pagati, I Treni Si Bloccano ad Agnano: Sepsa ed EAV-Bus Pronte a Scomparire

sabato 21 luglio 2012

Operai Non Pagati, I Treni Si Bloccano ad Agnano: Sepsa ed EAV-Bus Pronte a Scomparire

Lavoratori non pagati fermano le loro attività mandando in tilt la Cumana: i fatiscenti vagoni Sepsa terminano la propria "corsa" ad Agnano.

Tornano, quasi come una sciagura ciclica, a ripetersi i grossi disagi per il trasporto pubblico su rotaia che collega Bacoli e Monte di Procida alla stazione di Montesanto, nel cuore di Napoli.

Questa volta, così come capitato in passato, sono gli operai della Florida ad incrociare le braccia rivendicando, a ragione, gli arretrati mai pagati dalla Regione Campania capace in poco tempo di distruggere l'unico mezzo che permette ad un angolo dell'area flegrea di restare collegato con il resto della metropoli partenopea.

Lenta agonia garantita, ovviamente, da malversazioni decennali e poliche scellerate incapaci di gestire per il bene della collettività i milioni di euro giunti dalla Comunità Europea.

Agnano, Casellanti in Sciopero

Tornando all'attualità ed alla cronaca di giornata, ci sono da registrare i grossi disagi che interessano da diverse ore la Cumana che, proprio a causa dello sciopero indetto dai lavoratori presenti ai passaggi a livello, è impossibilitata ad andare oltre, partendo da Montesanto, la stazione di Agnano.

Da lì, per gli utenti del servizio, non resta che attendere un pullman per raggiungere le località di destinazione.

Stesso discorso vale ovviamente per i vagoni provenienti da Torregaveta che, raggiunta Dazio, fischiano la fine della propria attività tornando mestamente indietro.

Il Comune Tace, I Treni Vanno sulla Circumflegrea

Inefficienze su inefficienze acuite dal silenzio stucchevole dell'amministrazione di Bacoli che, senza nemmeno "fiatare", permettono ad esempio una ridistribuzione dei treni che favorisce la tratta Circumflegrea.

Tanto per dare delle cifre, ad esempio, su nove "mezzi" disponibili in casa Sepsa, sei vanno per la "Circum" e soltanto tre (molto spesso non utilizzabili) sulla Cumana.

Non differente è poi il discorso per la EAV-Bus che via via abbandona sempre più il territorio flegreo.

Pullman Dimezzati, Ma Schiano Non lo Sa

A causa della crisi economica e finanziaria che coinvolge la società del trasporto pubblico campano, dei quattro autobus un tempo attivi sulla tratta "Baia-Torregaveta", oggi ne sono presenti soltanto due.

Senza contare poi tutte le volte in cui l'autista di turno, rivendicando i propri diritti, decide di non "far uscire" in strada pullman privi di aria condizionata e di altri basilari funzioni utili per la sicurezza e la guida del veicolo.

Anche in questo caso (così come quando chiuse lo stazionamento dei pullman del Fusaro per spostare i mezzi verso Agnano) si palesa come imbarazzante l'assenza del peso istituzionale locale: nessuna grida di dissenso è stata proferita da chi governa il paese per tutelare i diritti dei propri pendolari.

Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette:

24 Commenti:

Alle 21 luglio 2012 19:52 , Anonymous Anonimo ha detto...

Nando Esposito
Ormai il terzo mondo,siamo in balia di questa gentaglia che stabilisce se uno deve andare a lavorare o no!

 
Alle 21 luglio 2012 20:13 , Anonymous Anonimo ha detto...

Da manicomio!
Non si può andare avanti così.
Disagi disagi e ancora disagi e proprio in estate che la gente e i tursti vengono in massa.
FIGURE DI MERDA su FIGURE DI MERDA.
Valeria

 
Alle 22 luglio 2012 00:00 , Anonymous Antonio Carannante ha detto...

Non si sentirà la mancanza della SEPSA, tanto per il servizio che danno.Almeno la regione risparmierà un bel pò di soldi.

 
Alle 22 luglio 2012 02:05 , Anonymous Anonimo ha detto...

Alma D'Onofrio
SE deve morire è meglio fare i funerali una volta per tutte!

 
Alle 22 luglio 2012 10:17 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ma è possibile che nel 2012 ancora debba esistere il casellante del passaggio a livello?

Mandiamoli a lavorare!!!

 
Alle 22 luglio 2012 11:15 , Anonymous Anonimo ha detto...

Vero, anni di lavori e soldi buttati per il cosiddetto raddoppio che non è mai stato completato e relativa chiusura della sede ferroviaria con eliminazione dei passaggi a livello anche questa mai finita. Poi cosa combina la sepsa? Con tutto il surplus di personale che si ritrova affida la gestione dei passaggi a livello ad una ditta privata. Tanto è la regione Campania, cioè noi, a pagare. Una bella pastetta di dirigenti, sindacati, politici etc etc...

 
Alle 22 luglio 2012 13:46 , Anonymous Anonimo ha detto...

ragioni così perchè magari la tua vita è incentrata a bacoli,ma migliaia di bacolesi x studio o lavoro se chiudono la cumana perdono l'unica fonte di arrivo a napoli....a te non interesserà ma sappi che non tutti possono permettersi mezzi alternativi....

 
Alle 22 luglio 2012 13:55 , Anonymous Anonimo ha detto...

Meglio che fallisca; soldi "mangiati" dalle alte sfere, addetti ai lavori "spicciafacenti" il tutto per offrire, tra l'altro a caro prezzo, un servizio inaccettabile in una nazione collocata tra le prime potenze mondiali.
Basta con questa agonia, il bacino di utenza è vasto e sicuramente qualche imprenditore fiuterà l'affare.

 
Alle 22 luglio 2012 14:09 , Anonymous Anonimo ha detto...

x Anonimo22 luglio 2012 10:17

il lavoro del casellante non sarà massacrante ma è un lavoro di grande responsabilità ,garantiamo il servizio tutti i giorni dalle 5 alle 23 con sole pioggia e vento,la segnalazione acustica spesso si guasta (in alcuni passaggi non vè proprio)e questo ci porta ogni giorno a tenere gli occhi ben aperti specie con i ritardi dei treni non abbiamo punti di riferimento .abbiamo e lo dico forte molte volte salvato persone che inconsciamente attraversavano (molti ragazzi con cuffie alle orecchie) per non parlare di cani e per chi come me è un animalista convinto può immaginare la soddisfazione,con questo non pretendiamo medaglie ci mancherebbe ma un minimo di rispetto crediamo di meritarlo e passare per lavativi solo perchè chiediamo quanto ci spetta cioè essere retribuiti ci fa male.

con la speranza che le vostre coscienze si sveglino vi auguro buona giornata

vincenzo castiglia

 
Alle 22 luglio 2012 15:11 , Anonymous Procolo ha detto...

Gli unici che credono al rilancio di queste società EavBus e Sepsa sono gli amministratori e i dirigenti che si sfregano le mani per gli stipendi da nababbi che prendono con tutti annessi e connessi che non si sa a cosa e a quanto ammonti, l'altro è l'assessore ai Trasporti Vetrella che non solo da due anni ripete che queste società sono state gestite male, in modo dissennato ma nulla fa per risalire alle responsabilità e ai responsabili di questo immendo danno pubblico che come ogno cosa si scaricherà sui cittadini contribuenti. Ma perchè non manda tutti a casa questi scaldasedie e si affida a giovani motivati e preparati di cui le università sono piene? così come la confindustria e la Bocconi? Noi cittadini di Bacoli, di Pozzuoli non ne possiamo più di questa schifezza di aziende.

 
Alle 22 luglio 2012 15:51 , Anonymous Anonimo ha detto...

ma questa amministrazione che amicizie cià nelle cosidett filiera istituzionale ??????????

 
Alle 22 luglio 2012 15:52 , Anonymous Anonimo ha detto...

Giovanni Lombardi
intanto questa è la situazione a sud.. intere aeree abbandonate a se stesse.. la pazziella si è rotta!

 
Alle 22 luglio 2012 18:45 , Anonymous Anonimo ha detto...

per quanto riguarda la sepsa a questo punto ci siamo rotti, prima si affonda meglio è. ci sarà chi ne soffrirà a livello economico, ma sa con chi prendersela, e cioè con tutti i papponi, lavativi, tutti quegli autisti cvhe per anni ho visto buttati sotto le pagliarelle. sono loro che hanno affondato la barca.

per quanto riguarda l'assenza del sindaco di bacoli in tutta la faccenda... il discorso è sempre lo stesso: avete voluto ermanno? e questi sono i risultati! tenitavill mò.

 
Alle 22 luglio 2012 18:47 , Anonymous Anonimo ha detto...

la confindustria? la bocconi? che c'entrano? secondo te uno che viene dalla confindustria aiuta te povero cittadino o studente? leggiti qualche giornale e scetati

 
Alle 23 luglio 2012 13:19 , Anonymous Anonimo ha detto...

Do ragione ad Aonimo delle 14 :09 del 22 luglio, il casellante a Pozzuoli, tanto per fare un esempio, è di grande utilità anche perchè spesso ci sono persone che vorrebbero attraversare il passaggio a livello anche se la catenella è stata appena messa.
Ho visto una volta pesino una donna adulta che si è infischiata sia del segnale acustico e sia della catenella ed è passata nonostante il casellante avesse appena messo la catena e messo il segnale di pericolo.
Se questa (idiota) ci moriva ,si passava un guaio.
Valeria

 
Alle 23 luglio 2012 13:21 , Anonymous Anonimo ha detto...

IL treno serve e serve a tutti.Spero che si riprenda perchè se rimessa a posto e getita da gente competente ,può essere anche meglio di adesso.
Valeria

 
Alle 23 luglio 2012 16:33 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ma la cumana da Torregaveta arriva fino a Dazio? A me hanno detto che si ferma a Cantieri

 
Alle 23 luglio 2012 19:16 , Anonymous Anonimo ha detto...

grazie valeria finalmente qualcuno che ragiona e discute con obiettività e non con faciloneria, le mele marce esistono dappertutto e vanno combattute ma in sepsa non siamo tutti fannulloni....

 
Alle 23 luglio 2012 19:48 , Anonymous Anonimo ha detto...

http://www.caldoropresidente.it/news/trasporti-con-tagli-del-governo-e-corsa-contro-il-tempo/

 
Alle 23 luglio 2012 22:41 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ma quali turisti??

 
Alle 24 luglio 2012 13:34 , Anonymous Anonimo ha detto...

Prego ANONIMO delle 19:16 del 23 luglio.
Non so se sei un casellante o dipendente della Sepsa ma vorrei solo chiedervi di non mollare anche perchè la Cumana SERVE!
E chi dice il contrario non la prende mai e non sa cosa dice.
Inoltre, lo ripeto (per quelli che punteranno il dito) NON HO PARENTI E NE AMICI alla Sepsa.
Difendo solo una categoria che subisce quanto noi.
E lo ripoeterò fino alla nausea.
Valeria

 
Alle 24 luglio 2012 13:36 , Anonymous Anonimo ha detto...

Anonimo del 23 luglio 22:41, ci vengono i turisti, ci vengono.E talvolta usufruiscono nela treno.
Valeria

 
Alle 24 luglio 2012 16:01 , Anonymous Anonimo ha detto...

piu' taxi a bacoli ai giovani senza lavoro naturalmente

 
Alle 25 luglio 2012 06:03 , Anonymous Anonimo ha detto...

ciao valeria grazie della comprensione,sono un casellante e credimi sono contento di essere un operaio è offrire un servizio alla comunità anche se questo servizio è scadente non per colpa nostra ci prendiamo le nostre responsabilità, ma credimi ci batteremo fino all'ultimo affinchè la cumana non scomparisca per noi in primis visto che perdere il lavoro oggi è veramente critico specie per chi come me ha famiglia(viva la sincerità)ma anche perchè oltre a essere operai siamo anche utenti in quanto anche le nostre famiglie usufruiscono del servizio!

x la redazione: grazie per la libertà che ci date nell'esprimere le nostre opinioni ma credetemi per alcune persone la libertà di pensiero può essere un arma controproducente mi spiego sentire tanta faciloneria ,lo sparare alle mosche con i cannoni e veramente deleterio,alcune persone non avrebbero diritto alla parola specie quelle che si postano anonime....

vincenzo castiglia

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page