This page has moved to a new address.

In Spiaggia Aspettando Ferragosto, Controlli Tra Bacoli e Mdp per Evitare i Falò

Freebacoli: In Spiaggia Aspettando Ferragosto, Controlli Tra Bacoli e Mdp per Evitare i Falò

martedì 14 agosto 2012

In Spiaggia Aspettando Ferragosto, Controlli Tra Bacoli e Mdp per Evitare i Falò


Una serata tra falò e controlli: task-force di Capitaneria di Porto per evitare pericoli e dissuadere bagnanti dal trasformare gli arenili pubblici in discarica a cielo aperto.

Saranno affollate di cittadini giunti da ogni dove le spiagge di Miseno, Marina Grande, Torregaveta, Baia, Acquamorta e del Poggio, nell’attesa del classico “bagno di mezzanotte” nell’attesa della giornata di Ferragosto. 

Migliaia i giovani e non che da questa sera e sino all’alba di domani occuperanno letteralmente ogni angolo di arenile cittadino, all’insegna della festa e del relax.

Molti di loro, attrezzati in ogni modo, accompagneranno alle asciugamano anche delle tende da campeggio utili per accamparsi sino alla mattinata di domani quando, al loro risveglio, si ritroveranno accanto la prima ondata di bagnanti giunti in spiaggia di primo mattino. 

Task Force sugli Arenili

La movida notturna sarà poi accompagnata e vigilata dalle forze dell’ordine: oltre alla Capitaneria di Porto di Baia, che ha giurisdizione sia a Bacoli che a Monte di Procida, saranno attivi anche carabinieri e vigili urbani.
L’obiettivo, non assicurato negli anni passati, è quello di evitare la presenza di falò in spiaggia. Resta invece alla civiltà ed al buon senso del “popolo del mare” evitare che gli arenili vengano d’un tratto trasformati in enormi invasi di rifiuti.

Un incubo, difficilmente evitabile, su cui in ogni caso dovranno essere vigili sin da domani mattina i responsabili degli stabilimenti balneari (che hanno il dovere di ripulire anche le aree di spiagge pubbliche a loro adiacenti, ed alla Flegrea Lavoro a cui spetta, secondo Convenzione, di provvedere alla pulizia delle spiagge di tutto il territorio di Bacoli.

Caos nei Giorni Scorsi

Intanto le premesse dei giorni scorsi non sono per nulla rassicuranti: nella serata tra domenica e lunedì l’area di Marina Grande, secondo quanto denunciato alle autorità competenti da un gruppo di residenti del posto, è stata totalmente occupata da un maxi-falò in spiaggia durato sino alle 4 del mattino. 

Impossibile per i cittadini della splendida insenatura cittadina poter riposare anche a causa dei fumi propagati dal falò. Molti sono stati coloro che, nonostante il caldo torrido, hanno dovuto chiudere le finestre nell’attesa dell’arrivo dei carabinieri.

Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette: ,

28 Commenti:

Alle 14 agosto 2012 22:47 , Anonymous Anonimo ha detto...

Allora lo vedete che le ORDINANZE,anche sceme,
CI VOGLIONO!
Mo', se Ermanno avesse mandato i vigili,
apriti cielo,
"Attentato alla libertà",
sarebbe stato il vostro titolo sul maxi falò a Marina Grande!
Non è che vi siete dati la zappa sui piedi? :-D

 
Alle 14 agosto 2012 23:18 , Anonymous Anonimo ha detto...

Visto che il falo' ha caratterizzato tanti anni e io li ricordo come le serate piu' belle si potrebbe trovare la via xi mezzo di farli fare in posti stabiliti magari organizzati dai gestori dei lidi e evitando pericoli non far morir una tradizione che ha accompagnato tantissimi ragazzi

 
Alle 15 agosto 2012 00:20 , Anonymous Anonimo ha detto...

I lidi privati ripuliscono i loro lidi ,lo spazio per cui pagano le tasse non hanno alcun dovere ..se lo facessero sarebbe solo un atto di bontà .le spiagge pubbliche le ripulisce il comune o tu e quelli che la usano .Se la usate abbiate la cortesia di comportarvi civilmente ,raccogliete tutti i vostri rifiuti e portateveli a casa differenziateli e aspettate il giorno indicato per buttarli.ANIMALI volete i vostri diritti ma non rispettate la società.Ma fortunatamente questo schifo avverrà solo nelle spiagge libere dove nessuno tutela gli spazi pubblici .Voi che siete ecologisti e ve ne vantate tanto ,domani fate una bella manifestazione... se ne avete il coraggio!!! invece di criticare e sparlare di tutto e girare con gli striscioni ,,,Rimboccatevi le maniche e andate ripulire il letame che hanno lasciato i cari cittadini civili .Non meritano niente sono degli incivili .Imparate a comportarvi voi e loro.Visto Che il vostro grido è ridateci le spiagge questo è il momento giusto ...Sono vostre e pulitele .

 
Alle 15 agosto 2012 00:27 , Anonymous Anonimo ha detto...

e quanti vuomk i contadini appicn l'erba tutti i giorni a bacoli non si puo' neanche stendere il bucato e tu parli di falò sulla spiaggia.fai un giretto .Pensate solo a marina grande .

 
Alle 15 agosto 2012 00:31 , Anonymous Anonimo ha detto...

Quanto hai ragione ,se collaborassi anche tu e il tuoi compagni a ripulire le vostre spiagge e dare supporto alle forze dell'ordine faresti metà del tuo dovere.Le forze dell'ordine fanno quel che possono !!!

 
Alle 15 agosto 2012 01:09 , Anonymous Anonimo ha detto...

Giosi Lucci
invece musica a tutte le ore e fuochi d artificio non inquano.

 
Alle 15 agosto 2012 01:14 , Anonymous Anonimo ha detto...

ma se i vigili vanno a togliere la gente dagli scogli?
ma poi non fanno bene a fargli le barzellette?

 
Alle 15 agosto 2012 01:15 , Anonymous Anonimo ha detto...

sei anche un ignorante, leggiti il regolamento demaniale e vedrai che i lidio privati hanno il dopvere di pulire le spiagge pubbliche a loro vicine
impara e poi parli

 
Alle 15 agosto 2012 01:16 , Anonymous Anonimo ha detto...

freebacoli?
ma se proprio quest estate hanno ripulito almeno un 4/5 spiagge!!!!
ma non meritate proprio niente allorra??'

 
Alle 15 agosto 2012 08:58 , Anonymous Anonimo ha detto...

I CONTADINI BRUCIAVANO PAGLIA E LEGNA ANCORA PRIMA CHE ANDASSERO A COSTRUIRE ABUSIVAMENTE,UN CONTADINO HA TUTTO IL DIRITTO DI BRUCIARE LE RISULTA DELLA CAMPAGNA,SULLE SPIAGGE è DIVERSO,CHI SPORCA DEVE ANCHE PULIRE.

 
Alle 15 agosto 2012 11:22 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ieri sera facendo un giro lungo il litorale di Miliscola, in prossimità dell'ex Lido Aurora,sull'arenile PUBBLICO,nonostante la presenza dei vigili urbani, intravedo capanne illuminate occupate da famiglie nobili dell'entroterra napoletano che onorandoci della loro presenza, prolungavano la permanenza sulle nostre spiagge, cenando e ballando.
Un grosso passo avanti verso un turismo di elite auspicato da tutti.
Scusate l'ironia, ma vi rendete conto che il nostro territorio non possiamo lasciarlo libero perchè non sappiamo difenderlo.
E' brutto, ma dovete riconoscere che se quella parte di spiaggia fosse stata gestita da privati, che potrebbero essere anche giovani disoccupati bacolesi, tutto questo non sarebbe successo.
BUON FERRAGOSTO

 
Alle 15 agosto 2012 12:10 , Anonymous Anonimo ha detto...

Il contadino rompe le scatole tutti i giorni dobbiamo chiudere i balconi continuamente e in casa abbiamo neonati .E il bucato che stendiamo lo dobbiamo rilavare .

 
Alle 15 agosto 2012 12:20 , Anonymous Anonimo ha detto...

Non è di ulteriori lidi privati che abbiamo bisogno ma di una MIGLIORE GESTIONE PUBBLICA supportata ANCHE dalla collaborazione dei cittadini!

 
Alle 15 agosto 2012 12:32 , Anonymous Anonimo ha detto...

Le spiagge ibere non devono esistere finche' il comune non sarà in grado di gestirle e tutelarle.Questo popolo che parla di diritti non rispetta le norme .E' un popolo che va educato e punito finchè non imparerà come ci si comporta.I vigli e i carabinieri dovevano presenziare in borghese e nel momento in cui i cittadini
stavano per lasciare la spiaggia ,Intervenivano costringendoli a ripulire il loro letame.In caso di rifiuto l'arresto immediato, con a carico spese processuali e multa per inquinamento .Voglio vedere poi se venivano il prossimo anno.
O in alternativa.. assumere per questa data una cinquantina di giovani disoccupati, che vigilavano durante la notte e ripulivano oggi .Facendo pagare ad ogni cittadino che voleva trascorrere la notte tra falò e altro una modica cifra di 2 euro ,soldi con cui avrebbero poi pagato i disoccupati impegnati in questi giorni.

 
Alle 15 agosto 2012 12:59 , Anonymous Anonimo ha detto...

Margy Illiano
eppure nn c'è niente di male a fare un falò......forse c'è la nn voglia di lavorare........

 
Alle 15 agosto 2012 13:45 , Anonymous Riccardo Varriale ha detto...

Capisco che il falò sulla spiaggia è romantico ma è anche qualcosa di altamente,non ci troviamo sulle spiagge della Polinesia ma a Bacoli con una forte densità abitativa,non si può e non si deve accendere nulla sulla spiaggia,in un paese civile....figurati qui da noi...il giorno dopo:bicchieri di carta,cartoni di pizza,bottiglie....figuratevi!

 
Alle 15 agosto 2012 14:29 , Anonymous Anonimo ha detto...

Vedo che le buone idee non mancano,
il problema però è che anche un'idea come la sua avrebbe suscitato polemiche, ne sia certo!
Forse, per il bene del paese,
una mano sulla coscienza se la dovrebbe passare anche chi vuole fare critica ed opposizione a tutti i costi...
ripeto, se si vuole VERAMENTE il bene del paese!

 
Alle 15 agosto 2012 15:00 , Anonymous Anonimo ha detto...

Non c'è niente di male a fare un falò se doop lasci tutto come stava ti riporti a casa il tuo marciume .Chi sporca pulisce carissima margy illiano un po di educazione non guasta.Non vedo perchè gli addetti ai lavori pubblici dovrebbero ripulire il suo letame .Rispetta se vuoi essere rispettata .Incivile.Lavora pure tu se sporchi pulisci .Che gente non ho parole.

 
Alle 15 agosto 2012 16:56 , Anonymous Anonimo ha detto...

Margy ma dove vivi?
Ogni anno ad acquamorta a MdP un paio di accollassamenti...
Uno schifo totale.. e spesso complici "adulti resposnabili" chi c'è stato sa perfettamente a chi mi riferisco.

Per non parlare dello schifo che lasciano sulla spiaggia...

 
Alle 15 agosto 2012 18:40 , Anonymous Anonimo ha detto...

Margy Illiano
eppure nn c'è niente di male a fare un falò......forse c'è la nn voglia di lavorare........

 
Alle 15 agosto 2012 18:46 , Anonymous Anonimo ha detto...

Questi cittadini maleducati che credono che sporcare i luoghi pubblici sia un loro diritto .Che inciviltà .Con la pretesa poi che qualcuno debba ripulirlo per loro.Questa è Napoli .

 
Alle 15 agosto 2012 20:17 , Anonymous Anonimo ha detto...

I contadini da sempre bruciano le rusilte della campagna, diversamente non potrebbe essere,la prossima volta invece di farti la casa abusiva nelle campagna di bacoli, te la andavi a comprare a varcaturo, cosi non avevi il problema del fumo.

 
Alle 15 agosto 2012 20:46 , Blogger kilo uno ha detto...

la cosa che mi stupisce di più che site tutti anonimi almeno abbiate il coraggio ti metterci la faccia con le vostre opinioni

 
Alle 15 agosto 2012 23:40 , Anonymous Anonimo ha detto...

Rossella D'angelo e il comune che ci sta a fare a pulire pensa solo alle tasse

 
Alle 15 agosto 2012 23:41 , Anonymous Anonimo ha detto...

Cico Coco
ciò e vero ma nessuno a il diritto di violare i dritti di altri in una nazione che si crede democratica ce ancora tanto da imparare la libertà come la democrazia non e un diritto ma un privilegio che tutti abusano con fantomatiche giustificazioni la verità e che il menefreghismo e l' incivilita regna assoluto in questo paese

 
Alle 16 agosto 2012 11:17 , Anonymous Anonimo ha detto...

è vero il contadino può bruciare paglia e legna tutto l'anno nella fascia oraria consentita, ma qui si tratta di buonsenso: bruciare anche alle 3 del mattino da fastidio perché d'estate si dorme con le finestre aperte, invece al contadino non costa niente accantonare la paglia in un posticino in campagna e bruciarlo di inverno di sera che non da fastidio a nessuno

 
Alle 16 agosto 2012 13:03 , Anonymous Anonimo ha detto...

Rossella D'angelo ...Niente ti da il diritto di sporcare i luoghi pubblici .Ogni persona civile se sporca pulisce.Ma come ti permetti è per colpa tua e di qualche altro Napoletano che ci troviamo in queste condizioni .Che gente

 
Alle 28 agosto 2012 18:43 , Anonymous Anonimo ha detto...

"Anonimo16 agosto 2012 13:03

Rossella D'angelo ...Niente ti da il diritto di sporcare i luoghi pubblici .Ogni persona civile se sporca pulisce.Ma come ti permetti è per colpa tua e di qualche altro Napoletano che ci troviamo in queste condizioni .Che gente"

Caro Anonimo privo di qualsivoglia forma di intelletto, tanto per cominciare ti ricordo che anche tu sei Napoletano, e aggiungerei purtroppo, dal momento che Bacoli e "vaculis" sono provincia di Napoli. Vorrei inoltre farti notare come il caro Napoletano faccia comodo quando porta i soldi nella bella stagione pagando affitti assurdi per "case vacanza" dalle pessime condizioni, o quando si presta a pagare quella tassa/sfottò di 5 euro per entrare in un paese fatto di mare e spiagge sporche(volendo usare un eufemismo), che neanche città come Sorrento chiedono, o quando paga multe ingiuste fatte da pseudovigili che all'alba del finesettimana già sentono il rumore dei soldi entrare nelle casse del comune. Se Bacoli e bacolesi fossero così superiori ai forestieri napoletani che si addentrano dispettosamente nel loro paese, sarebbero in grado di gestire la copiosa affluenza che riempe le loro casse..Chissà che fine fanno tutti quei soldi.. Di certo se ci pagassero degli spazzini, si creerebbero posti di lavoro, tra l'altro anche ben pagati!

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page