This page has moved to a new address.

Interdittiva Antimafia per la "Ditta degli Abbattimenti": Lavorò per Procura e Comune di Bacoli

Freebacoli: Interdittiva Antimafia per la "Ditta degli Abbattimenti": Lavorò per Procura e Comune di Bacoli

domenica 12 agosto 2012

Interdittiva Antimafia per la "Ditta degli Abbattimenti": Lavorò per Procura e Comune di Bacoli

Interdittiva antimafia per la ditta che abbatté tre case a Bacoli: nominata a dicembre dalla Procura per demolire le strutture dei Cardamuro e Carannante, oggi riceve l’alt dalla Prefettura per i lavori al cimitero di Santa Maria della Carità.

Procede a tinte scure l'epilogo di quanto accadde in terra flegrea a pochi giorni dall’ultimo Natale quando, tra polemiche, manifestazioni ed interventi di Polizia e Carabinieri, furono rase al suo tre case costruite senza licenza edilizia.

A denunciare l’incredibile realtà è stato il “Metropolis”, noto quotidiano campano la cui redazione fu in passato più volte minacciata da esponentidella malavita organizzata, attraverso una serie di articoli pubblicati lo scorso 5 agosto.

I Lavori al Cimitero di Santa Maria la Carità

Dal pezzo centrale dell’apertura alla pagina n.13, il giornalista Gaetano Angelotti punta l’attenzione sui cantieri al cimitero di Santa Maria la Carità in Provincia di Napoli. Lì dove alcune ditte sono state fermate in mancanza di un certificato antimafia “pulito” e che costringono quindi il Comune a trovare per settembre altre strade per il completamento dell’opera (da ben 10 milioni di euro) che, a detta del quotidiano, risulta essere “la più attesa in città dall’anno dell’indipendenza”.

Difatti l’ente municipale aveva affidato la costruzione del “Camposanto” ad un consorzio costituito da quattro società. Di queste, a seguito di un responso giunto dalla Prefettura otto mesi dopo la richiesta del sindaco Franco Cascone, la quarta, che avrebbe dovuto occuparsi proprio della fase iniziale dei lavori, deve es­sere esclusa perché marchiata da una cocente l’interdit­tiva.

Otto mesi fa, proprio nel mese di dicembre del 2011.

Il suo nome è “Cosma Costruzioni”, e a prima vista non evidenzia alcun legame con i giorni caldi vissuti a Bacoli alla fine dello scorso anno.

Decisivo però, in tal senso, è l’approfondimento (Clicca Qui) firmato dallo stesso Angelotti.

L'Approfondimento del "Metropolis"
Emblematico, prima ancora di addentrarsi nella lettura del testo, è il titolo: “Ma la stessa ditta esegue demolizioni per le Procure”.

Poi giù, dritti verso la notizia. 

“Può una ditta – tuona il “Metropolis” - essere esclusa da un appalto pubblico milionario ma contempora­neamente godere della fiducia delle più alte istituzioni? Quelle, rispetto a un Comune, ancora più vicine alla Prefettura, l’ufficio di governo che invece ne ha di­sposto l’interdittiva? Sembra assurdo, ma invece è proprio così”.

“Perchè la ditta Co­sma, subentrata nella compagine consortile che si occuperà della costruzione del cimi­tero di Santa Maria a un’altra azienda (for­se solo per una mo­difica della ragione sociale), in realtà è la stessa che ha eseguito di recente anche al­cuni abbattimenti. Su incarico della Corte d’Appello presso il Tribunale di Napoli, che ad esempio le as­segnò la demolizione di un manufatto abu­sivo a Bacoli. Quello diventato famoso, a dicembre 2011 – chiaro il riferimento alla vicenda “Cardamuro-Carannante che destò l’interesse di un’intera nazione - per la rivolta dei proprietari e degli abitanti della zona, visto che il ma­nufatto era abitato da una famiglia con una bambina disabile. Una collaborazio­ne che però non è bastata a superare le verifiche da parte della Prefettura, che ha rilasciato una se­gnalazione negativa”.
Una società nominata dalla Procura, accompagnata sul posto dell’abbattimento da una scorta costituita da oltre seicento uomini delle forze dell’ordine, pagata prima con soldi pubblici dal Comune di Bacoli e poi, in danno, da coloro che hanno subito la demolizione; che oggi si scopre essere bollata da un’interdittiva antimafia.

A Breve Denuncie per la Giunta di Bacoli e la Procura

Incongruenza su cui riflettere attentamente che entra a pieno diritto all’interno del calderone che contraddistingue il lungo epilogo delle proteste vissute tra Torregaveta ed il Mazzoni.

Dopo aver denunciato la ditta che ha svolto “maldestramente” i lavori di “sfratto” delle abitazioni bacolesi poi rase al suolo, la famiglia Cardamuro si appresta a portare in tribunale nelle prossime settimane l’operato della Procura, della Giunta Comunale di Bacoli e del responsabile del procedimento.

Il motivo del contendere è rappresentato dal confusionario elenco comunale delle “RESA”, dove sono presenti le sentenze esecutive di coloro per cui, concluso l’iter giudizio, non resta che l’abbattimento del manufatto abusivo.

Dalla lista, rilasciata ai Cardamuro dal Comune di Bacoli, si evidenzia come il turno della famiglia di Torregaveta è passato dal decimo al primo, senza alcuna motivazione ufficiale.

Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette: , , , ,

27 Commenti:

Alle 12 agosto 2012 13:29 , Anonymous Anonimo ha detto...

Domenico Elefante
COME E' POSSIBILE CHE DITTE INCARICATE DALLA PROCURA, IN PARTICOLARE QUELLA SCELTA PER LA DEMOLIZIONE DELLA CASA DELLA PICCOLA JESSICA DI BACOLI "FAMIGLIA CARDAMURO", CHE HA DESTATO TANTO SCALPORE E INDIGNAZIONE DI UAN INTERA POPOLAZIONE, SCOPERTASI POI DALL'ELENCO RESA PRESENTE AL COMUNE DI BACOLI SOLO 15^ , ABBIA L'INTERDITTIVA ANTIMAFIA NEGATIVA!!!!! MA CON QUALE CRITERIO E LEGGE SUGLI APPALTI PUBBLICI VENGONO AFFIDATE I LAVORI PER LA DEMOLIZIONE DEI MANUFATTI ABUSIVI DA PARTE DELLA PROCURA IN CAMPANIA A QUESTE DITTE???....CE NE DI PEGGIO!!!!LA LEGGE INFRANGE LA LEGGE!!! CHE PARADOSSO!!!!! ALLA POLITICA DI OGNI COLORE, ORDINE E GRADO, SI CHIEDE UN INTERVENTO SERIO E TRASPARENTE PER LA TUTELA DEI DIRITTI DEI UMANI.....
MA SE IL PRINCIPIO DELLA GIUSTIZIA E': DURA LEX SED LEX ( la legge è dura ma è legge), E' VERO QUESTO in tale situazione???

 
Alle 12 agosto 2012 13:29 , Anonymous Anonimo ha detto...

Scannapieco Michelangelo
Eggia' !!! Hanno messo o' lup a guarda' e pecore ... C'è poko da fare , chi non ha peccato scagli la prima pietra ...

 
Alle 12 agosto 2012 13:30 , Anonymous Anonimo ha detto...

Raffaele Cardamuro
E la vergogna aumenta!!!

 
Alle 12 agosto 2012 13:30 , Anonymous Anonimo ha detto...

Diritto PrimaCasa PenisolaSorrentina
CHI SEMINA CATTIVERIE ,PRIMA O POI AVRA IL SUO CONTO .

 
Alle 12 agosto 2012 13:30 , Anonymous Anonimo ha detto...

Giusy Monica
solo in Campania...ikiskif!!

 
Alle 12 agosto 2012 13:33 , Anonymous Anonimo ha detto...

Salvatore Monaco
Se ti può interessare fatti un giro nelle metropolitane di Napoli ......

 
Alle 12 agosto 2012 13:37 , Anonymous Anonimo ha detto...

Comunque quelle case dovevano essere abbattute,o da questa ditta,che per altro,all'epoca dei fatti non risultava avere a che fare con la malavita,o da qualsiasi altra ditta.
Capisco che vi siete fatti difensori di chi commette atti illeciti,ma la legga va rispettata da tutti.

 
Alle 12 agosto 2012 13:54 , Anonymous Anonimo ha detto...

Non la stessa cosa.
Questa ditta è una ditta di fiducia della Procura.
La richiesta del Comun di santa Marina e è di 8 mesi fa, proprio mentre questi abbattevano case a Bacoli.
le case dovevano essere abbatutre, ma vediamo prima chi el abbatte e chi si prende i soldi nostri

 
Alle 12 agosto 2012 14:57 , Anonymous Anonimo ha detto...

Al di là della ditta con problemi camorristici,ilche è dire,e gli altri abusi da demolire?,se è vero che la legge è uguale per tutti,dove stanno gli altri abbattimenti?perchè un aborto di manufatto in cemento armato sul suolo demaniale al fusaro a fianco al parco della casina vanitelliana,rimane li in tutta la sua bruttura e non viene abbattuto?o ancora ville e case costruite abusivamente su suoli pubblici sono ancora lì e non vengono abbattute ? Io sono per il rispetto della legalità,però mi viene logico chiedermi perchè proprio a Natale bisognava dare quel segnale di forza,perchè questo segnale di forza non si dà sempre?

 
Alle 12 agosto 2012 15:02 , Anonymous Anonimo ha detto...

la verita e che chi parla come voi prima o poi avra' di peggio nella vita.....vigliacchi anonimi.....PASUALE CARDAMURO.

 
Alle 12 agosto 2012 15:28 , Anonymous Anonimo ha detto...

Rispondo all'anonimo delle 13:54... come è facile aprire bocca e proferire frasi fatte come " la legge va rispettata da tutti! ". Ma lei di quale legge parla? E poi... tutti chi? Ma lei si rende conto di dove e come viviamo?

 
Alle 12 agosto 2012 15:41 , Anonymous Anonimo ha detto...

La legge va rispettata anche dalla procura!!!!!

 
Alle 12 agosto 2012 17:07 , Anonymous Anonimo ha detto...

Giuseppe Looz
AZZ BEFFA SU BEFFA PER LE FAMIGLIE DI QUESTI ONESTI CONCITTADINI CHE CON SACRIFICI DI UNA VITA AVEVANO COSTRUITO LE LORO CASE E SPECIALMENTE LA FAMIGLIA DI PASQUALE CARDAMURO CHE AVEVA COSTRUITO LA CASA PER IL LORO ANGELO CHE PURTROPPO HA P
ROBLEMI DI SALUTE E LORO DA GRANDI GENITORI AVEVANO COTRUITO LA LORO CASA PENSANDO ALLA LORO BAMBINA ELIMINANDO OGNI TIPO DI BARRIERA ARCHITETTONICA PER FARLA SENTIRE IL PIU' AUTONOMA POSSIBBILE BE E ADESSO QUESTE FAMIGLIA DEVONO SUBIRE ANCHE L'INGIUSTIZIA DI SAPERE CHE LA DITTA CHE GLI HA DEMOLITO LE CASE CHE HA RISCOSSO ED E' STATA PAGATA CON SOLDI PUBBLICI QUINDI SOLDI NOSTRI E' IN ODORE DI MAFIA,IO MI RIVOLGO A QUEL MAGISTRATO CHE HA FIRMATO E CHE SI E' ACCANITO TANTO SU QUESTE FAMIGLIA COME SE POI ABBATTERE QUELLE CASE FOSSE LA SOLUZIONE DEI PROBLEMI DEGLI ABUSI EDILIZI ,CARO MAGISTRATO LEI CHE DOVREBBE GARANTIRE IL RISPETTO DELLA LEGGE CHE DOVREBBE FARLA RISPETTARE A TUTTI XCHE' COME SI DICE(è solo un detto in italia)"LA LEGGE E' UGUALE PER TUTTI" NON SAPEVA NON HA INDAGATO SU QUESTA DITTA PRIMA DI AFFIDARLE LA DEMOLIZIONE DELLE CASE DI QUESTI MIEI CONCITTADINI?ED ADESSO A LEI CHE HA COMMESSO QUESTO ATTO ILLECITO AFFIDANDO QUESTI "LAVORI" PAGATI CON SOLDI PUBBLICI CHI LA CONDANNA ?SAREI FELICE DI RICEVERE QUALCHE RISPOSTA DA CHI NE CAPISCE CERTAMENTE PIU' DI ME A QUESTE MIE DUE DOMANDE GRAZIE

 
Alle 12 agosto 2012 17:18 , Anonymous Anonimo ha detto...

Grande Peppe

 
Alle 12 agosto 2012 18:23 , Anonymous Anonimo ha detto...

Signori svegliamoci!!!
Ci rivoltiamo sempre contro i politici e sta bene.
Ma svegliamoci.

E' la camorra che abbatte le case, è finito il mito del mafioso che difende il popolo... questi qui abbattono le nostre e gli abusi speculativi restano in piedi!!!

Svegliamoci e ribbelliamoci contro tutti!!!

 
Alle 12 agosto 2012 21:28 , Anonymous Anonimo ha detto...

Pasquale Antonio Cardamuro
Caro Peppe sei unico e ti voglio bene....ps..... x le risposte che ti aspetti..........io e te ne parleremo di persona...........chi invece te le dovrebbe dare pubblicamente....si nasconde con la testa nella sabbia come gli STRUZZI.

 
Alle 12 agosto 2012 23:18 , Anonymous Anonimo ha detto...

...e rispondi pure dandogli del LEI????...sarà un paladino della legge che va a fare la spesa in divisa....VACULESS!!!

 
Alle 12 agosto 2012 23:39 , Anonymous Anonimo ha detto...

Waa ch scuorn e la procura si permette pure di giudicare gli altri Quando po stanno pappa e ciccia con queste ditte .Solo a Napoli sento queste cose.Poi il delinquente foss cardamur perchè si è costruito un tetto sulla testa .Gente che giudica anche davanti all'evidenza ,Cioè ancora parlate .Ma che vi è entrato nelle tasche dopo l'abbattimento a voi concittadini bacolesi, che volete fare tanto i puritani ora che quelle famiglie non hanno piu un tetto.Chi gode delle disgazie degli altri tiene le sue pronte dietro la porta.

 
Alle 13 agosto 2012 01:49 , Anonymous Anonimo ha detto...

Hai ragione Pasquale.
Per attaccare il blog, offendono senza pensarci due volte voi che vi trovate a vivere questo dramma.

Solo un fallito illuso può scrivere una cosa simile!

 
Alle 13 agosto 2012 08:51 , Anonymous Anonimo ha detto...

La malignità e l'invidia sono e sono stati il male di questo paese!!!!

 
Alle 13 agosto 2012 15:10 , Anonymous Anonimo ha detto...

Giuseppe Looz
grazie caro pasquale il grande non sono io amico mio caro ma tu e la tua famiglia che avete sempre combattuto e lavorato tutta una vita ed anche adesso alla faccia di chi ha invidia riuscirete a venire fuori da questa immensa ingiustizia che avete subito ciao amico mio

 
Alle 13 agosto 2012 15:11 , Anonymous Anonimo ha detto...

Raffaele Cardamuro
ma di che parliamo qua è tutto un paradosso! a parte il fatto che la ditta ha l'interdittiva antimafia devi sapere che il titolare della stessa me lo sono ritrovato successivamente difronte durante una riunione a difesa delle case di

necessità essendo anche lui un abusivo!!!!!!!! poi vogliamo parlare di dove hanno portato a deposito la nostra mobilia??? ebbene, il capannone aveva tutte le sembianze di una struttura abusiva!!!! e, infine, non dimenticandoci di dove il comune voleva sistemarci !!!! In conclusione: anche tra gli abusivi ci sono quelli di serie A , B ed anche di serie C !!!!

 
Alle 13 agosto 2012 15:34 , Anonymous Anonimo ha detto...

Non dimentichiamo che bacoli è stata fondata da una famiglia ebrea.Si vedeno e si sentono ancora gli effetti.
Poi ci offendiamo quando al monte e a pozzuoli dicono Bacolesi albanesi .
Hanno ragione cambiate il nome di questo paese .A bai mettete il cartello BENVENUTI A INVIDIOLANDIA dove la gente gode se stai morendo e rode se riesci a mangiare .
E che schifo proprio la fratellanza qui non esiste tutti Caini e Abele .

 
Alle 13 agosto 2012 18:30 , Anonymous Anonimo ha detto...

Scannapieco Michelangelo

disse bene il sent nitto , hai pagato perche' tieni un oriendamento politico diverso ,in questo paese non esiste nemmeno pui la liberta' di pensiero,
AGGIUNGO E RICONOSCO CHE SEI UN VERO UOMO CON I COSIDDETTI ATTRIBUTI !!! BACOLESI PRENDETE ESEMPIO DA CARDAMURO SE CI TENETE ALLE VOSTRE CASE .

 
Alle 13 agosto 2012 19:58 , Anonymous Anonimo ha detto...

La vendetta pian piano si compie !!!

 
Alle 13 agosto 2012 20:16 , Anonymous Anonimo ha detto...

Free Bscoli, Caro josi, il nome dice tutto, ma speriamo che porti all'attuazione di questa bella utopia..Free Bacoli da questi politicanti da quattro soldi, Free Bacoli da questa gentaglia che origlia dietro le persiane, Free Bacoli da questo marciume, free Bacoli dall'ignoranza che come si dice a napoli "è na brutta bestia" Free Bacoli da chi non sa guardare lontano dal proprio naso!!!! Con affetto Oriana

 
Alle 15 agosto 2012 01:08 , Anonymous Anonimo ha detto...

Scotto d'Aniello Giustino
nulla di nuovo...film già visto...anche in Val di Susa per la TAV non è che vada meglio...e anche da queste parti polizia a gò gò...

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page