This page has moved to a new address.

Abusivismo a Bacoli, La Giunta Pensa al PUC: Bando Oscuro da 100Mila Euro

Freebacoli: Abusivismo a Bacoli, La Giunta Pensa al PUC: Bando Oscuro da 100Mila Euro

sabato 11 agosto 2012

Abusivismo a Bacoli, La Giunta Pensa al PUC: Bando Oscuro da 100Mila Euro

A più di sette mesi di distanza dagli abbattimenti di abusi edilizi che hanno interessato il nostro Comune nel Dicembre 2011, ai piani alti del Municipio di via Lungolago si torna a parlare di PUC ( piano urbanistico comunale ) e RUEC ( regolamento urbanistico edilizio comunale ).

Sfogliando infatti l' Albo Pretorio on line del Sito Istituzionale del Comune di Bacoli, si evince che dalla determinazione n° 557 del 2 Agosto 2012 si "Conferisce l 'incarico professionale per la redazione dei documenti precedentemente citati attraverso l' approvazione di un bando pubblico e l'indizione di una procedura aperta. L' atto ufficiale porta la firma del Responsabile del XI Settore Gianni Ciunfrini.

Volendo studiare nel dettaglio questa determinazione sorgono alcune riflessioni spontanee di cui vogliamo mettervi a conoscenza .

Come al solito...notevole Ritardo

Innanzitutto nelle premesse ci viene specificato che con deliberazione del Consiglio Comunale n° 16 del 24 Giugno2010, sono state approvate le linee programmatiche e il Piano Comunale di Sviluppo 2010/2014, nelle quali risulta prevista la redazione della nuova strumentazione urbanistica comunale.

Viene da chiedersi dunque come mai l' Amministrazione ha aspettato più di un anno per avviare un lavoro che già era stato preventivato molto tempo addietro; considerata l'importanza fondamentale di tale modulistica in un paese come il nostro, tutt' oggi martorizzato da colate di cemento abusivo, appropriazione indebita di suolo demaniale etc...ci sembra quantomeno inopportuno ( per non esagerare con i termini ) attendere un così lungo periodo fatto di immobilismo e silenzio assoluto sulla difficile problematica.

Ma andiamo avanti!

Sempre nelle premesse ci viene detto che la pianificazione urbanistica, introdotta dalla legge urbanistica generale 17 agosto 1942, n° 1150, originariamente di competenza dello Stato, venne trasferita alle Regioni per effetto del D.P.R. 15 gennaio 1972 n° 8 e del successivo D.P.R. 24 luglio 1977 n° 616.

Viene altresì evidenziato che il primo piano regolatore di Bacoli, redatto dal prof. Luigi Cosenza, fu approvato con Decreto del Presidente di Giunta Regionale n° 2849 del 18 Giugno 1976, ed è attualmente vigente, anche se in subordine al Piano Territoriale Paesistico dei Campi Flegrei, approvato dal Ministero per i beni Culturali e Ambientali con decreto 26 aprile 1999, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 19 luglio 1999. E Fin quì niente da obbiettare.

False Scusanti

Adesso ( sempre citando testualmente dalla determinazione in esame ) vogliamo sottoporre alla vostra attenzione uno dei passaggi più interessanti, ovvero:
  • i problemi urbanistici ed edilizi del Comune di Bacoli sono legati ad una non corrispondenza della disciplina dettata dal vigente strumento urbanistico generale alla normativa delle trasformazioni del territorio prescritta dal vigente Piano territorialepaesistico dei Campi Flegrei cui si è aggiunta la disciplina provvisoria dettata del Parco Regionale dei Campi Flegrei, e, in gran parte, alla ormai lontana data di approvazione dello strumento vigente e dei relativi piani attuativi.
Sicuramente saranno definizioni giuridicamente valide. Ma non dimentichiamo che Bacoli non è un campo ove le costruzioni edilizie abusive "sbocciano" da sole come fiori primaverili. I problemi urbanistici ed edilizi del nostro Comune, secondo il nostro modesto parere, derivano soprattutto da una politica assente e menefreghista ( e non ci riferiamo solo a quella attuale ).

Bilancio in "rosso" ma si spende ugualmente

Altro aspetto da non sottovalutare è la giustificazione che l' Ente Comunale fornisce per spiegare il motivo per il quale si preferisce spendere ben 100.000 € ( cifra ipotizzata preventivamente ) istituendo un bando pubblico anzichè affidare la redazione dei due documenti al Settore preposto.
  • EVIDENZIATO che allo stato, i carichi di lavoro non consentono lo svolgimento dell’incarico da parte del preciquo settore, e pertanto, è necessario procedere al conferimento dell’incarico di che trattasi e che la procedura aperta con aggiudicazione all’ offerta economicamente più vantaggiosa, apparec ome la procedura più opportuna per il conferimento dell’incarico di cui sopra
Quindi cari concittadini, non solo abbiamo aspettato tutto questo tempo per "cominciare" a pensare di redigere PUC e RUEC, ma dovremo persino pagarlo di tasca nostra poichè, a quanto pare l' Undicesimo Settore è troppo impegnato.

La determinazione poi si conclude con:

- l'approvazione del bando, della disciplinare di gara e delle relative specifiche tecniche per il conferimento di un incarico professionale per la redazione di PUC E RUEC;
- l' indizione per l’affidamento, di un' apposita procedura aperta con aggiudicazione all’ offerta economicamente più vantaggiosa
- e la pubblicazione del bando di gara all’ Albo pretorio e sul sito web del Comune, nonché sui siti telematici: Infoplus, SEI S.r.l., Appalti Italia, e Telemat, inviando lo stesso all’Ordine degli ingegneri e all’ Ordine degli Architetti della Provincia di Napoli per la diffusione.

In definitiva volendo concludere l'articolo continuiamo a ribadire, come fatto più volte anche dai Consiglieri di Opposizione Josi Gerardo della Ragione e Adele Schiavo, che è un vero e proprio scandalo sapere di non avere un Piano Regolatore aggiornato dal 1976 pur sapendo che il problema legato all abusivismo edilizio comincia a dilagare sul nostro territorio più di 20 anni fa.

Soprattutto sapendo che l' Amministrazione di questo paese ha contato spesso, tra le proprie fila, personaggi presenti ancora oggi in Consiglio Comunale ( e quelli che non sono presenti sanno essere degli ottimi "burattinai" per i giovani di oggi ) ma che nulla hanno fatto per amministrare il paese nell' interesse della collettività se non deludere i sogni e le speranze dei cittadini.

M.Rosaria Schiano
Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette: , ,

2 Commenti:

Alle 11 agosto 2012 19:26 , Anonymous Anonimo ha detto...

Mi sorge un dubbio ....Ma su questi abbattimenti quanta gente si riempie le tasche.Il giudice e il pm che a parte lo stipendio esoso prendono un gettone di presenza di circa 400 euro per ogni udienza.E' per un abbattimento sono almeno 6 udienze spese di avvocati ,spese per le ditte preposte agli abbattimenti...Ma non è che forse c'è premaditazione...Tutte queste spese che gravano sul nostro bilancio si sarebbero potute evitare abbattendo gli edifici al nascere ...Qualcosa non quadra ..Mi chiedo continuamente esiste una squadra speciale di polizia che controlla il tribunale ,i politici,i vigili e i carabinieri ..Qualcuno sa rispondere ?

 
Alle 11 agosto 2012 20:36 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ma l'argomento non era stato trattato in consiglio comunale!

Riportate le dichiarazioni in consiglio.

Che vergogna.

peppino di pennata

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page