This page has moved to a new address.

Merce Contraffatta al Mercato di Bacoli: Sequestri e Denunce della Finanza

Freebacoli: Merce Contraffatta al Mercato di Bacoli: Sequestri e Denunce della Finanza

giovedì 11 ottobre 2012

Merce Contraffatta al Mercato di Bacoli: Sequestri e Denunce della Finanza

Controlli al mercato cittadino, in azione la Guardia di Finanza: sequestri e denunce per commercio di merce contraffatta ed abusivismo commerciale.

Dopo diverse settimane di verifiche a tappeto, i rappresentanti delle "fiamme gialle", hanno concluso indagini svolte nell'area mercatale presente ogni sabato nel centro di Bacoli.

Le forze dell'ordine di stanza presso il porto di Baia hanno provveduto a sequestrare una grossa quantità di merce contraffatta venduta liberamente all'interno del mercato: borse, maglie, portafogli, scarpe ed altro ancora, messo in commercio a basso prezzo ed in nero.

Falsi in Vendita e Commercio Abusivo

A ciò si aggiungono ulteriori denunce per esercenti che commerciavano merce in modo abusivo, anche in questo caso senza alcun tipo di ricevuta fiscale.

Oltre al sequestro del materiale, che alla conclusione dell'iter giudiziario sarà destinato alla distruzione, sono scattate anche denunce per cinque rivenditori extracomunitari interessati dai reati di commercio di prodotti contraffati ed abusivismo commerciale

Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette: ,

6 Commenti:

Alle 11 ottobre 2012 16:21 , Anonymous Anonimo ha detto...

Salvatore Monaco
Ovvio!!! Una politica restrittiva non fa altro che far crescere l' illegalità.

 
Alle 11 ottobre 2012 22:18 , Anonymous Anonimo ha detto...

Gennaro Esposito
qual'è la notizia???? Nessuno ha mai pensato di comprare original al mercato. Siamo disperati compriamo do si risparmia, a costo di farci male.

 
Alle 12 ottobre 2012 00:23 , Anonymous Anonimo ha detto...

Patrizia Sollo
siate sempre vigili! almeno voi cronisti!

 
Alle 12 ottobre 2012 00:24 , Anonymous Anonimo ha detto...

Luciano Oliva
devono continuare,la merce puzza dall'alto,personaggi di peso sono loro che ci vivono su questa povera gente

 
Alle 12 ottobre 2012 14:21 , Anonymous Anonimo ha detto...

ne vogliamo parlare seriamente mettendo il punto sulle "i" come si suol dire? La G. di Finanza fa bene, anzi BENISSIMO ad intervenire e punire gli illeciti o vendita di falsi, che danneggiano le societa' che sono proprietarie dei marchi, ma?... Come in ogni medaglia c'e' il rovescio, LA G. di Finanza o gli ENTI preposti(medico sanitario, Vigili e quant'altri) al controllo della SALUTE PUBBLICA, la, dove si comprano alimenti anche per bambini, anziani e... insomma per gli esseri UMANI, vorrei chiedere, tanto cosi', per pura "PAR CONDICIO" in un anno siete mai intervenuti a controllare se i venditori di alimenti hanno i requisiti giusti per vendere alimenti, ai comercianti si chiedono ogni anno; esami ematologici, controllo dei prezzi, controllo dei prodotti, metodo di conservazione, se c'e' polvere sugli scaffali, se non sono in scadenza, se rispettono e mettono in evidenza sui prodotti la provenienza(se non sbaglio esiste una LEGGE)da dove vengono e se usano i guanti per toccare i prodotti, almeno quelli essenziali, come salumi, formaggi, pane ecc...?
Poi se vogliamo dirla tutta, ma perche' questo che a Bacoli chiamiamo mercatino, e tale?
Perche' i nostri rappresentanti non vanno a Firenze, Torino o Milano.
A tale proposito in un mercatino di Mantova, fino a qualche mese fa, sui prodotti c'erano esposti ancora i prezzi in LIRA/EURO, e se non sbaglio era obbligatorio, da noi gia' dal primo giorno che entro' la nuova moneta, visto la facilita' di come "fottere" le persone piu' deboli, anziani, i commercianti di Bacoli come quelli del mercatino, fecero scomparire dai prodotti i prezzi in LIRA, cio' che costavano 500(cinquecento)LIRE diventarono di punto in bianco 1,00 (uno) EURO, allora tanta sollecitudine da parte degli ORGANI competenti in materia di speculazione monetaria non si vedeva tanto in giro, e infatti, gli aumenti si concentrarono soprattutto nei primi mesi del 2002, come ricordano i dati del Codacons.
Ad esempio, la brioche e l’espresso al bar sono passati dal costo rispettivo di 1.200 e 1.300 lire a quello di 0,80 centesimi (corrispondente invece, a 1.550 lire circa); il biglietto del cinema da 14mila lire a 7,50 (pari a 14.522 lire); un trancio di pizza rossa da 3mila lire a 2,00 euro (pari in realtà a quasi 3.872,54 lire); il taglio dei capelli dal parrucchiere da 15mila lire a 15 euro (pari a 29mila lire). Prezzi che provano la messa in atto di una speculazione all’epoca agevolata dai controlli inesistenti e dall’abolizione, nel giro di breve tempo, dell’esposizione del doppio cartellino che doveva essere OBBLIGORIAMENTE esposto fino a LUGLIO di quest'anno (07/2012).
Oggi a mio parere, con la persistente crisi economica, mancanza di politica e politicanti seri, (giacche' sono stati esodati dal Presidente, messi in un angolo per non nuocere o creare altri danni0 sembra di rivivere il dopoguerra dove per acquistare un po' di cibo ci si rivolgeva alla BORSANERA), dove le famiglie non arrivano nemmeno alla fine della terza settimana, ben venga dove poter risparmiare per poter vivere. Con il freddo che avanza chi puo' accostarsi a un negozio per comprarsi un cappotto o un pullover dai costi iperbolici che vanno dalle 450euro a 1200 euro?
L'equivalente di un mese di pensione e di un salario Almeno molti di noi possiamo coprirci per un altro anno!
Chiedo a questa gentile Freebacoli, che e' sempre solerta e attenta ai nostri problemi di aprire un'inchiesta o almeno un forum dove si possano denunciare all'opinione pubblica/politica e non, i guasti che hanno procurato questi pseudcommercianti o venditori.
Giuseppe

 
Alle 13 ottobre 2012 13:30 , Anonymous Anonimo ha detto...

io..............condivido.

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page