This page has moved to a new address.

FOTO - Anziani Abbandonati a Cappella, Fatiscente la Villa dei Pensionati: "Non Siamo Cittadini di Serie B"

Freebacoli: FOTO - Anziani Abbandonati a Cappella, Fatiscente la Villa dei Pensionati: "Non Siamo Cittadini di Serie B"

martedì 9 ottobre 2012

FOTO - Anziani Abbandonati a Cappella, Fatiscente la Villa dei Pensionati: "Non Siamo Cittadini di Serie B"


La desolante frazione di Cappella continua a far parlare di se, e sfortunatamente anche questa volta si tratta di una spiacevole situazione trascurata da tempo; oggi siamo ospiti dell' ex Villa dei Pensionati di viale Olimpico, per raccontarvi la storia di questo luogo, un tempo utilizzato dagli anziani di Bacoli e Monte di Procida come sede per le proprie attività di tempo libero, ma che oggi versa in uno stato a dir poco fatiscente.

La vicenda in questione ci viene raccontata dai signori "in età avanzata" che conservano la memoria originale di questa villa, e che hanno voluto condividerla con noi, nella speranza che qualche anima buona, ai piani alti del municipio di via lungolago, si ricordi di essere amministratore anche di questo piccolo tratto cittadino, ove due anni fa si recò in più di qualche occasione per garantirsi i voti e le preferenze delle cooperative circostanti.

Cappella ha bisogno di un SindacoIl posto in cui ci troviamo ricade all' interno del Comune di Bacoli, ed il nostro Sindaco pur conoscendo bene la problematica che stiamo affrontando, sembra non ricordarsi degli impegni presi in questa zona. Vogliamo pertanto "rinfrescargli la memoria" e augurarci che si attivi quanto prima per adempiere ai suoi doveri, o quantomeno per fornire una valida motivazione che spieghi l' indifferenza politica perpetrata sino ad oggi, nei riguardi dei cittadini di questo quartiere.
Iniziamo subito col precisare che durante la passata amministrazione Coppola, la villa ospitava una struttura edilizia di medie dimensioni, costruita abusivamente dagli stessi anziani del posto, per fornire al circolo dei pensionati un bagno ed una piccola saletta nella quale svolgere le proprie attività ricreative durante le intemperie ed i mesi invernali.

Tuttavia la costruzione fu innalzata senza autorizzazione e questo costrinse le forze dell' ordine locali a sequestrarla con un sigillo.

Pensionati che si autogestisconoSuccessivamente i pensionati ( insieme ad altri abitanti delle case popolari ) non avendo altro luogo dove passare i propri pomeriggi, decisero di raccogliere autonomamente dei fondi per pagare le spese legali ad un avvocato che si occupasse di regolarizzare la pratica edilizia e far dissequestrare il fabricato.

Fu così che dopo qualche mese di attesa, essi poterono accedervi liberamente per svolgere le proprie attività preferite ( giochi da tavolo, film, sport leggeri, lettura etc... ) Sfortunatamente, a causa di un incendio provocato da vandali ignoti, la struttura saltò letteralmente in aria e venne distrutta per via di una bombola di metano liquido presente all' interno della sala ed utilizzata per alimentarne i riscaldamenti. Da allora, oltre a non avere più una sede, il Centro Sociale Anziani di Cappella, è calato sempre di più in rovina.

"...Sostituimmo la stanza, con una tettoia fatta di lamiere e tubi metallici che ci offrisse almeno un riparo dalla pioggia - ci spiega Edoardo, il pensionato che ci ha contattato - ma fummo costretti a rimuoverla poichè era pericolante. Lo spazzamento della villa avviene sempre più raramente ed oltre al fogliame proveniente dalle piante circostanti, vi sono anche i rifiuti dei sacchetti che non vengono svuotati e cadono al suolo per via del vento e dei randagi, spargendosi dappertutto. Ci sono poi anche gli escrementi animali da considerare ed i liquami provenienti dai tombini malfunzionanti e che puntualmente allagano questo posto rendendolo impraticabile..."

Lasciati senza nemmeno un riparo
 
L' arredamento della villa è stato "improvvisato" dai residenti del posto con tavoli e sedie di plastica racimolati dalle cantine di casa, ed ai quali il Comune non si è nemmeno preoccupato di fornire una panchina. L' illuminazione notturna è assente e la vegetazione viene lasciata crescere incontrastata.

L' ambiente si presenta piuttosto sgradevole sia per i ripetuti atti di vandalismo ( scritte sui muri, fontanella intasata, mattoni rotti etc... ) che per l'assenza di un bagno pubblico che costringe gli anziani del circolo, per ovvi motivi, ad utilizzare gli spazi circostanti per i propri bisogni, rendendo il contesto abbastanza malsano.

Il tutto è poi aggravato dall' abbandono di rifiuti ingombranti e spazzatura indifferenziata agli angoli nascosti dei giardinetti da parte dei soliti incivili, che rendono il posto peggio di una discarica, richiamo per insetti e ratti.
"...Nel 2010, durante il periodo pre elettorale, numerosi politici, tra cui Ermanno Schiano, giunsero nel cortile dei 27 alloggi per svolgere i propri comizi, cui solitamente seguivano anche dei rinfreschi offerti dalle donne della zona - ci spiega Gianfranco, un altro pensionato del posto - tra tutte le promesse fatteci vi era anche la risoluzione delle problematiche della villa dei pensionati e del sistema fognario di Cappella. Parole al vento alle quali è seguito solo menefreghismo, dato che nulla è cambiato da allora, ma anzi stiamo addirittura peggio. Diverse volte una nostra delegazione si è recata al Municipio di Bacoli, ma ci hanno sempre accolti con superficialità e senza dare importanza alle nostre istanze...tanto i voti oramai li avevano già presi. Spesso poi, ci rinviavano ad altri appuntamenti nei quali o non si presentavano o ci rifilavano la solita scusa della mancanza fondi..."



Sfiducia nelle IstituzioniOggi ciò che rimane della villa potete visionarlo dalle foto in allegato. Gli anziani di Cappella dichiarano che quando tempo, meteo e soprattutto forze fisiche lo permettono, loro stessi si preoccupano di svuotare i cestini ( sempre portati da casa ) di potare le piante e di spazzare il suolo.
 
 Ma ovviamente non basta.
 
La Villa di viale Olimpico è uno dei pochissimi spazi pubblici rimasti, che potrebbe offrire ai pensionati, un luogo di sana aggregazione sociale in grado di alleviare minimamente i disagi ( economici e non ) che vivono quotidianamente. Ma tutto questo a chi ci governa sembra non interessare affatto.



M.Rosaria Schiano
Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it


Etichette: ,

8 Commenti:

Alle 10 ottobre 2012 10:36 , Anonymous Anonimo ha detto...

Concordo, non siete di serie B, ma di serie C... come Cappella, cosa avete inteso?

 
Alle 10 ottobre 2012 10:54 , Anonymous Anonimo ha detto...

Come al solito è colpa dell'amministrazione!!!
Mi sembra assurdo che mi ritrovi a scrivere una cosa simile.

Leggendo questo blog, siamo sempre informati di quelle notizie che piccole per i quotidiani nazionali, vengono ignorate dalle fonti locali... e vi ringrazio.

Allo stesso tempo, credo che sempre più spesso la vostra informazione sia poco obbiettiva, appoggiandovi a persone che non vi rispettano.
(basti pensare alla vicenda "amici del gozzo" ricordate... alla fine vi smentirono e devo dire giustamente, si sono fatti la loro serena tranquilla estate ad acquamorta senza problemi ne malanni)

Nella vicenda attuale, voi raccogliete uno sfogo dei pensionati di cappella, bene.
Ma dalle foto che si vedono, è chiaro che la maggior parte della spazzatura accumulata sono SEDIE.
Da dove vengono?
Forse non sono quelle che via via si rompono e i pensionati autogestiti gettano li?

Ci rendiamo conto che la causa dei loro disagi... sono loro stessi e la loro inciviltà? Questo non lo dovreste scrivere?

Non dovreste scrivere che pare assurdo che vi sia un incendio e nessuno sa chi è stato?

Non vi pare assurdo che per loro basterebbero fare 5 minuti di passeggiata per raggiungere uno degli altri centri per anziani?

Vi pare giusto che a Cappella vi debbano essere più centri per anziani che fermate EAV?
Se foste stati voi a governare, con la vostra lista, avreste aperto un ulteriore centro per anziani, in stile Iannuzzi?

PS alle prossime elezioni, con l'arrivo di un nuovo banchetto elettorale... gli anziani che dite, dove indirizzeranno i loro voti?

Ciro Russo

 
Alle 10 ottobre 2012 14:53 , Anonymous Anonimo ha detto...

Shiii!!! Shiii! Per favore, non parlate dei pensionati, gia' siamo esposti a vere ingiurie e contestazioni da piu' parte.
Se per caso la Fornero o Monti si accorgono che ci sono di questi Giurassici ancora in vita, saranno capace di inviarci anatemi che faranno arricchire "Barca & Carannante" in poche settimane.
Una mattina mi trovavo al bar l'OBLIO, a sorseggiare un gustoso caffe', che entrarono festanti una massa di vivaci giovani in visita al nostro paese/citta', quando non so perche' un amico disse: "...beato te che sei in pensione..." ci fu un silenzio tombale, perfino le onde del mare vicino smisero di respirare, una ragazzina di solo dodici/tredici anni, chiamo' i compagni e avvicinandosi mi chiesero di potermi stringere la mano perche' ero un esemplare unico e ad alta voce disse: raggazzi ci pensate stiamo stringendo la mano ad un pezzo raro dell'antichita' postindustriale DEMOCRISTIANA e pensare che lo dobbiamo mantenere noi... a questo Giurassico... scusa ma LEI si nutre... magia anche, o vive solo di aria?
Arrosito chiesi perche?
risposta: Lei toglie a noi quello che ci spetta... scriveremo alla Fornero per farle fare una macumba funebre, con la faccia che ha, non so se mi spiego, e cosi... non si puo' mai sapere?
Noi dobbiamo risparmiare, si rende conto che Lei e' un dannatissimo peso sul nostro groppone... questo paese ha troppi pensionati... Proff lo possiamo portare con noi a scuola per studiarlo?
Urlai: ODDIO! ODDIO! Che gabbia di matti... tutta colpa dei sic, giornalisti? Per un istante mi apparse il viso della ministra e giuro che mi venne un brivido lungo la schiena che mi si gelo' il sangue (quel poco rimasto, infatti l'analista clinico mi fa prelevare il sangue da una zanzara, dopo i vari salassi fatto da lei ne e' rimasto ben poco)e credetti nelle parole della ragazzina, e' proprio vero che la verita' e' nella bocca loro.Brrr... brrr...
Scherzo, comunque anche se non sono di Cappella, grazie cmq e sempre per quello che fate.
ciao
Giuseppe

 
Alle 10 ottobre 2012 15:01 , Anonymous Anonimo ha detto...

Giosi Lucci
farei una domanda.ma a torregaveta non esistono anziani.sia bacoli che monte di procida hanno dei centri anziani come voluto da una legge anche le periferie cappella etc forse fatiscenti come mostrate,ma un luogo per aggregare e comunicare esiste.a torregaveta no,qualche anno fa e' stato chiesto ai due sindaci un contributo di 250 euro al mese per l affitto di un buco ma la risposta e' stata negativa.figli di un dio minore o non ci sono abbastanza anziani per fare un scopone.io non vivo purtroppo a torregaveta ma quando vengo per brevi periodi vedo zombi che passeggiano senza meta quando il ponente lo permette.

 
Alle 10 ottobre 2012 15:01 , Anonymous Anonimo ha detto...

Formi Anto
si lotta x gli anziani e.... ben venga ........ x dare spazio ad adolescenti e bambini non se ne parla proprio x niente ..... che triste consapevolezza

 
Alle 10 ottobre 2012 15:31 , Anonymous Anonimo ha detto...

mi vien da ride? Diceva il vecchio maestro di vita
Antonio De Curtis, principe delle "AMARE" risate: vota Antonio vota Antonio... La TRIPPA!" Altro che Isaia o Ezechele... questo e' il vero profeta, Infatti noi siamo di piu' dei giovani e loro l'hanno capito e con qualche tessera per il pane e uno per i pannoloni, siamo come il gatto(loro) con la trippa(pensionati), avranno sempre un posto dove vivacchiare: IL MUNICIPIO!
basta aspettare qualche anno e poi si rifara' la villetta, la casetta e qualche visita accompagnata con lettera di raccomandazione per una visita privata in qualche clinica, per rivedere la pensione e tutto ritorna a posto...
sempre e soltanto Giuseppe

 
Alle 10 ottobre 2012 17:13 , Anonymous Anonimo ha detto...

Per precisione d'informazione,la villa dei pensionati non sita in Viale Olimpico,ma in Via Mercato di Sabato.
Quella villetta è sempre stata gestita dei pensionati del luogo,adesso evidentemente chi la gestiva bene non c'è più e gli anziani che la frequentano oggi non hanno voglia di sistemarsela.La fontanella non è mai stata intasata,è sempre funzionata regolarmente,e non è vero che è ridotta ad una discarica.
Ermanno Schiano se lo hanno votato loro e non solo nei 27 alloggi.

 
Alle 10 ottobre 2012 17:53 , Anonymous Anonimo ha detto...

sono d'accordo ANZIANI, BAMBINI e ADOLESCENTI sono la storia e il futuro ed è la priorità, ma chi se ne fa carico????? I politici che pensano solo ai fatti loro???

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page