This page has moved to a new address.

Iannuzzi Specula Anche su Cavani Ma Dimentica le Crepe alle Case di Cappella: “Si Costruisca una Casa Nella Cava con Amianto Sotterrato”

Freebacoli: Iannuzzi Specula Anche su Cavani Ma Dimentica le Crepe alle Case di Cappella: “Si Costruisca una Casa Nella Cava con Amianto Sotterrato”

martedì 11 ottobre 2011

Iannuzzi Specula Anche su Cavani Ma Dimentica le Crepe alle Case di Cappella: “Si Costruisca una Casa Nella Cava con Amianto Sotterrato”

image“Cavani vieni a Monte di Procida, da noi si vive meglio”. Questo l’appello lanciato dal sindaco di Monte di Procida Franco Iannuzzi insieme con il consigliere delegato allo sport Salvatore Capuano al “Matador”.

Un invito proposto al campione a seguito dell’incresciosa notizia, diffusasi con forza pandemica, relativa al furto avvenuto, nella notte tra sabato e domenica, in casa Cavani in via Scalandrone.

I vertici locali tentano di portare il leader del Napoli nell’ “oasi felice dei Campi Flegrei”, e scoppia la polemica. Ma andiamo per ordine.

  • Il Comunicato dell’Amministrazione: “Siamo il Top”

Attraverso un bizzarro comunicato diffuso a mezzo stampa, il Primo Cittadino e il consigliere Capuano invitano il famoso calciatore in casa propria.

“L’abitazione del calciatore sita nella zona dello Scalandrone tra Pozzuoli e Bacoli è stata depredata dai ladri lasciando l’amaro in bocca non solo al giocatore, ma anche a tutti i cittadini flegrei che si sono sentiti feriti dall’ignobile gesto. Invitiamo Cavani a volersi trasferire a Monte di Procida - ha dichiarato Capuano - imageun fatto del genere scredita tutti i Campi Flegrei, ma noi ci teniamo a dimostrare che a Monte di Procida si vive meglio e con sicurezza. Ecco perché esorto il calciatore azzurro a trasferirsi qui da noi dove potrà trovare la tranquillità e la serenità che cerca e che i soliti delinquenti hanno violato”.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche il sindaco Iannuzzi: “La nostra è una realtà sana che negli anni abbiamo costruito con grande senso civico. Inoltre la nostra città è dotata di telecamere sulle piazze e sulle strade principali. Il nostro standard di sicurezza è buono e i montesi tutti collaborano perché aumenti sempre più”.

Una vera e propria bomba ad orologeria che non ha tardato ad esplodere sul web nonché per le strade cittadine.

  • Le Polemiche a Monte di Procida

imageIl più piccolo dei centri flegrei godrà certamente di discreta fama e stima ma, nonostante l’euforia di ospitare il “numero uno” della maglia azzurra, non sono pochi i cittadini contrariati per l’atteggiamento assunto dal Capo dell’Esecutivo. Come al solito, ancora una volta, il comprensorio si distingue per zone di serie A, B e C e, stavolta, anche all’interno dello stesso paese, con una sottile vena di ironia (nella migliore delle ipotesi) il sindaco non sembrerebbe aver risparmiato di far venire a galla le disparità tra la valle e la collina montese.

“In paese non è vero che si vive meglio che nei limitrofi Comuni – spiega un cittadino montese – anche qui da noi accadono episodi spiacevoli. Soltanto lo scorso 31 marzo un’ intera famiglia è stata sorpresa nel sonno e sequestrata nella propria abitazione fino all’alba da 5 feroci banditi che hanno tenuto gli ostaggi sotto la minaccia delle pistole puntate alla tempia. Oltre due ore di terrore, con il proprietario della villetta che viene ripetutamente preso a calci, schiaffi e pugni davanti agli occhi della moglie, mentre i due figli venivano chiusi in un’altra stanza”.

imageMa, andando a ritroso di qualche mese, c’è chi non riesce a dimenticare l’omertà di non pochi montesi quando, di fronte ad un furto avvenuto nelle prime ore del mattino ai danni di un noto negozio di abbigliamento nella centralissima piazza XVII gennaio, decine di presenti assistevano inermi alle “svaligiate”.

Persino le telecamere piazzate nel centro del paese hanno ripreso i montesi a guardare – prosegue un altro cittadino – e questi sarebbero i montesi che collaborano con la giustizia? Non che siamo tutti uguali ma non è affatto corretto che si screditi una zona per mettere in risalto un’altra che tranquillissima non è affatto”.

  • Tanta Indignazione a Cappella

Ma, l’invito, sembrerebbe calzare effettivamente in un momento particolarmente delicato per la cittadina flegrea, vittima di episodi anomali ed incresciosi: auto in fiamme, incendi dal ‘tocco’ doloso, e arterie di certo poco ospitali e da numerosi anni or sono prive del benché minimo occhio di riguardo da parte delle istituzioni susseguitesi nel corso degli anni.

imageStiamo parlando di Cappella, l’arteria di confine tra i due comuni limitrofi di Bacoli e Monte di Procida.

 “Che il sindaco ospitasse il calciatore dalle nostre parti e gli mostrasse la Cava di Cappella, discarica a cielo aperto e deposito di rifiuti speciali, per la quale non si procede ad un’immediata bonifica – dichiara indignato un cappellese – oppure che gli facesse trascorrere una giornata in valle durante una giornata piovosa e resterebbe davvero esterrefatto per il sistema fognario di cui è dotata la periferia. Per non parlare delle case pericolanti, dei marciapiedi inesistenti e quant’altro. O forse il sindaco si riferiva al promontorio montese, alle zone d’élite? Certamente lì la realtà è ben diversa dalla nostra quotidianità”.

Parole forti queste ultime, frutto di un rancore covato troppo a lungo e che, alla prima occasione ‘utile’ straripa e si scaglia contro le autorità.

  • Dal Mare di Acquamorta al Degrado della Villa

A quanto sopra ci sarebbero da aggiungere: il caos all’ uscita delle scolaresche in un paesino di soli 14mila abitanti per il quale non c’è alcuna volontà di far partire un sistema di trasporto pubblico per le scuole sia per limitare imageingorghi sia che abbia riflessi positivi in termini di inquinamento acustico ed ambientale; non solo, gli spazi adibiti a verde pubblico per far giocare i bambini sono letteralmente allo sfascio.

La villetta comunale è invasa da rifiuti, bottiglie di vetro rotte, preservativi e quant’altro. Per non parlare delle giostrine in stato di degrado ed abbandono oltre che pericolose per l’incolumità pubblica.

A questo punto, onde evitare ulteriori sproloqui, ci tocca giungere ad una sola conclusione: sporca pubblicità da parte di chi, pur di apparire, sarebbe capace di stendere un velo pietoso su Cappella, Acquamorta, Panoramica e magari perché no, scrollarsi di dosso ogni responsabilità cedendo la “patata bollente” al forfait di un pincopallo qualunque!

Melania Scotto d’Aniello
Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

10 Commenti:

Alle 11 ottobre 2011 19:58 , Anonymous Anonimo ha detto...

Melania, ma che ti ha fatto il povero franchitiello? Lo tratti troppo male, ma è possibile che non ha mai fatto niente di buono?

 
Alle 11 ottobre 2011 22:59 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ma allora e vero non c'è fine alla sfacciatagine, al negare la realtà, caro cavani viene a monte di procida diventerai un altro trofeo da esporre come la bandiera blu di acquamorta il balzello sulle imbarcazioni ( in acqua che a terra), la passeggiata di torrefumo e per finire la festa patronale con la premiate ditte iannuzzi pietroluongo, per il premier montese.
Accorrete gente accorrete !!!

 
Alle 12 ottobre 2011 08:22 , Anonymous Anonimo ha detto...

Cavani vieni a Monte di Procida!
Cavani a Monte di Procida sarai tranquillo, le telecamere vigileranno sulla tua incolumità, qui non si è mai verificato un furto in una abitazione!
Qui potrai girare indisturbato sulle strade senza il minimo intralcio.
Qui potrai bagnarti nello spendido mare sulla spiaggia di acquamorta, e potrai passeggiare tranquillo con la famiglia nelle zone di verde curato del paese.
Potrai arrivare facilmente, in un attimo, da fuorigrotta e da dove ti alleni, tutte le strade di accesso al paese sono libere e scorrevoli.

Ma soprattutto, Cavani evita di vivere nel degrado di Bacoli/Pozzuoli infestato da ladri e malviventi!

 
Alle 12 ottobre 2011 10:51 , Anonymous Anonimo ha detto...

Loredana Cannas
nn ci posso credere........

 
Alle 12 ottobre 2011 11:11 , Anonymous Anonimo ha detto...

Lucy Colandrea
a me viene amaramente da sorridere, molto amaramente.

 
Alle 12 ottobre 2011 12:23 , Anonymous Anonimo ha detto...

Rispondo al primo commento in alto, il nostro Primo Cittadino investe tutte le proprie energie in grandi opere per il paese, questo è da riconoscersi. Opere che spesso e volentieri deridono i montesi agli occhi dei non residenti, che guardano all' "apparenza" piuttosto che alla sostanza. I giovani in gamba non hanno futuro, le "taroccate" del sindaco non saranno mai pari o inferiori ad un gesto civile e corretto nei confronti di 14mila abitanti fatto, probabilmente in un momento di défaillance nella sua carriera politica. :) Melania Scotto

 
Alle 12 ottobre 2011 13:49 , Anonymous Anonimo ha detto...

A me sembrano che manchino proprio le "grandi opere".
Per me ,una grande opera è l'avvio di un nuovo corso che inverti uno precedente che non andava nella giusta direzione.
Di queste grandi inversioni non ne vedo, a parte l'inizio di razionalizazione del porto di acquamorta, ma per quella si è sfruttato tutto il lavoro oscuro e meritorio di chi lo ha preceduto.
Per il resto? Tante piccolissime cose la cui somma ha l'unico effetto di grosso costo in termini economici.

 
Alle 12 ottobre 2011 17:00 , Anonymous Anonimo ha detto...

Vorrei sapere come si può vivere meglio in un paese come MONTE DI PROCIDA,dove c'è IANNUZZI come SINDACO......maaaaaaa,roba da non credere!!!!ILARIA RUSSO

 
Alle 12 ottobre 2011 17:50 , Anonymous Anonimo ha detto...

SONO UN CITTADINO DI MONTE DI PROCIDA, FIERO DI ESSERLO, MA FORTEMENTE AMAREGGIATO PER LE PAROLE DEL PRIMO CITTADINO, CHE FORSE VA A DORMIRE MOLTO PRESTO, SENZA RENDERSI CONTO CHE IN PIAZZA SI VENDE.. SCUSATE SI VEDE DI TUTTO E DI PIU', LA SERA NON ESISTE UN CONTROLLO DEI CARABINIERI, NE ALL' ENTRATA NE ALL' USCITA DEL PAESE IN PIAZZA ( PIAZZA GARIBALDI, PECCATO MANCANO LE LUCCIOLE)ACCHINE PARCHEGGIATE DOVE CAPITA ECCECCECC. DOTTORE ERAVAMO UN PAESE TRANQUILLO E RICCO OGGI SIAMO SENZA CONTROLLI E SENZA SOLDI...LASCIAMO STARE CAVANI DOVE STA' PENSIAMO ALLE COSE REALISTICHE E FATTIBILI PER LA VIVIBILITA' DEI TUOI CONCITTADINI, CHE TI HANNO ELETTO CREDENDO NEL CAMBIAMENTO NO NELLE FAVOLE O NELLE LOCAZIONE AI VIP.....CONCLUDO CHE NON SONO NE DI DESTRA NE DI SINISTRA E LE COSE BRUTTE E SPIACEVOLI SUCCEDONO A BACOLI COME A MONTE DI PROCIDA COME A CAPPELLA.

 
Alle 14 ottobre 2011 01:15 , Blogger Vincenzo ha detto...

insomma, sarebbe bello avere Cavani qui da noi. Ma non è che ci sia il paradiso a Monte e non è tutto cosi perfetto e tranquillo...

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page