This page has moved to a new address.

Bando per Acquamorta Affidato ad un’ “Associazione Amica”: L’Opposizione Inchioda la Giunta Iannuzzi

Freebacoli: Bando per Acquamorta Affidato ad un’ “Associazione Amica”: L’Opposizione Inchioda la Giunta Iannuzzi

mercoledì 30 novembre 2011

Bando per Acquamorta Affidato ad un’ “Associazione Amica”: L’Opposizione Inchioda la Giunta Iannuzzi

image Il diavolo si nasconde nei dettagli, recita un antico proverbio e, talvolta, aggiungiamo noi, nei “sottocriteri”. Come quelli stabiliti per la costituzione di un “restrittivo” bando per l’affidamento di una struttura in legno ad Acquamorta.

Tutto ha inizio nel marzo scorso, quando, l’amministrazione guidata dal sindaco Franco Iannuzzi, indiceva un bando che, di fatto, precludeva la partecipazione allo stesso a numerose associazioni attive sul territorio perché “viziato” da una serie di requisiti di cui davvero pochissime ne erano dotate determinando così una chiusura a numerosi soggetti fisici interessati.

La precedente squadra di governo, oggi quasi del tutto riconfermata, infatti, prevedeva, mediante indizione di gara pubblica, l’affidamento della progettazione esecutiva, dei lavori di realizzazione e gestione di una struttura in legno, in località Acquamorta, da adibire a postazione di controllo della spiaggia, servizi igienici e docce pubbliche da realizzarsi attraverso il ricorso a capitali privati a soggetti di cui facessero parte Associazioni Sportive.Il tutto, mediante procedura dell’offerta economicamente più vantaggiosa, sull’importo a base d’asta di 40 mila euro anche in presenza di una sola offerta valida.

E, fin qui, “nella norma” i malumori. La polemica si inasprisce nell’elencazione dei criteri di partecipazione al bando: possono partecipare al concorso soltanto le associazioni sportive iscritte, da almeno tre anni a FIV e FIM. Questo, in aperta violazione all’articolo 2 del decreto legislativo numero 163/2006 il quale recita testuali parole: “l'affidamento deve rispettare i principi di libera concorrenza, parità di trattamento, non discriminazione, trasparenza, proporzionalità”.

Ma, a scoraggiare e demotivare maggiormente i soggetti partecipanti, dettami, secondo cui, alcuni servizi indicati nel bando non possono essere esperiti da un’associazione sportiva senza scopo di lucro e, soprattutto, sprovvista delle risorse umane e delle competenze professionali necessarie a norma di legge: bagni pubblici e docce; vigilanza spiaggia; promozione di attività sportive secondo i rispettivi statuti e comunque senza alcuna finalità di lucro; promozione dell’immagine della comunità montese attraverso il coinvolgimento ed iniziative di visibilità ed impatto ultra territoriale.

Su queste basi, nel maggio scorso, Giuseppe Pugliese, capogruppo di Svolta Popolare, protocollava al Comune di Monte di Procida, una “Richiesta di annullamento in autotutela del bando e disciplinare di gara”, inoltrata, per opportuna conoscenza al Signor Prefetto di Napoli e al Nucleo Ispettivo-Amministrativo Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture”.

Organi di controllo, questi ultimi, che all’indomani della nota firmata dal consigliere, trovando evidentemente fondate le perplessità avevano chiesto ulteriori informazioni agli uffici del Comune di Monte di Procida. E, mentre ad oggi, dall’Assise nessuna risposta, l’8 novembre, all’Albo Pretorio del Comune di Monte di Procida, è stato pubblicato, con una determina firmata dall’ ingegnere Andrea Marasco, l’affidamento all’Ati Circolo Nautico di Monte di Procida, nonché all’Impresa Monte costruzioni di Mario Russo & C. di Monte di Procida, l’esecuzione dei lavori entro sessanta giorni.

L'arcano è presto svelato: “vince” il bando di gara una (se non l’unica sulla base di tali requisiti) delle associazioni più gradite alla stessa amministrazione.

E’ la struttura genetica della politica iannuzziana: trasferire beni e opportunità di lavoro, dalla collettività a pochi eletti. Dunque, dal partito di opposizione in seno alla classe politica montese, un’interrogazione in merito ad una manovra che giunge, nella piccola cittadina flegrea, come un fulmine a ciel sereno.

“Chiediamo al sindaco e alla Giunta comunale – si legge nel documento pervenuto al Municipio - se sono proseguite le interlocuzioni con gli uffici della Prefettura di Napoli Area II Enti Locali, ed in caso affermativo che gli atti siano messi a disposizione dei consiglieri comunali; se sono proseguite le interlocuzioni con il Nucleo Ispettivo-Amministrativo Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture ed in caso affermativo che gli atti siano messi a disposizione dei consiglieri comunali; se si è inteso informare gli Uffici di cui sopra della Determinazione 194 DEL 08/11/2011con la quale si è conclusa la procedura di affidamento; se durante la pausa di diversi mesi tra le procedure di gara e l’affidamento c’è stato un dibattito interno agli uffici sulla legittimità degli atti prodotti e a quali conclusioni si è pervenuti; se il Sindaco è la Giunta ritengano che si possa determinare un danno economico all’ente portando avanti procedure palesemente viziate nella forma e nella sostanza e rifuggendo da un costruttivo confronto con gli enti di controllo e le opposizioni prima che i terzi possano vantare legittime pretese risarcitorie; se non si ritiene che per prassi e rispetto interistituzionale fosse buona norma rispondere alle perplessità ed alle richieste avanzate argomentando le proprie posizioni e discutendo il merito della questione; se non si ritiene discriminatorio nei confronti di tutte le altre associazioni il fatto che sempre alle stesse associazioni (e solo a queste ultime) iscritte alle sigle FIV e FIM saranno affidati ben 8 posti barca nel porto di Acquamorta; se è vero che l’associazione Circolo Nautico Monte di Proceda, sita in Via Marconi 24, beneficia dell’utilizzo di una imbarcazione acquistata dal Comune di Monte di Procida in assenza di affidamento formale e di idonee procedure concorsuali”.

L’interrogazione sarà esposta dal partito di Svolta nella giornata di martedì, 6 dicembre durante la riunione del parlamentino civico.

Melania Scotto d’Aniello
Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette:

13 Commenti:

Alle 1 dicembre 2011 22:15 , Anonymous Anonimo ha detto...

Filippo Gnolfo
Ciascuno è artefice della propria fortuna... La maggioranza dei Montesi hanno voluto quel sindaco ancora una volta. E selo tengano ora per benino

 
Alle 1 dicembre 2011 23:13 , Anonymous Anonimo ha detto...

Mario Rendina
Cose di cosa nostra!

 
Alle 2 dicembre 2011 09:11 , Anonymous Anonimo ha detto...

ma in effetti la spiaggia a chi è stata affidata???? Perchè non ho capito niente!!

 
Alle 2 dicembre 2011 11:24 , Anonymous Anonimo ha detto...

Libero Michel
ragiono da pessimista:tanto + nera della mezzanotte non può venire....ricordiamo che hanno asfaltato le strade con i soldi della vendita dell' immobile al cercone,quando contemporanemanete hanno acquistato villa matarese che non serve a nessuno....sono dei grandi manager,uno all' asl,(infatti in campania la sanità è sempre sotto zero)uno a niente,(mai lavorato, ed ha tutte quelle deleghe)uno una volta alla sip,(immaginate)uno alla caremar,ma forse +alle pensioni,uno.....bhè,lasciamo stare va....sono le 23.55....

 
Alle 2 dicembre 2011 19:34 , Anonymous Anonimo ha detto...

Guardate che questa della casetta a Acquamorta data a Scotto lavina Andrea e ditta Russo (che guarda caso...è quella che fa un sacco di lavori per il comune) è poca cosa in confronto ai regali di altro tipo che fanno per acquisire clientela.
Non sono altro che la figura spettrale di Berlusconi e C., ci stanno portando alla rovina e non se ne fregano niente, hanno faccia e c...uguali. Mi stupisce il commento di Diego BArone. Senza spirito di polemica faccio una domanda ingenua: Ma ha capito veramente di che pasta è fatto franco iannuzzi e quindi si è ravveduto (in questo caso complimenti)facendo funzionare il cervello, oppure è uno dei tanti soggiogati che non ha ricevuto contropartita e perciò lo manda a cac....?

 
Alle 2 dicembre 2011 21:49 , Anonymous Anonimo ha detto...

ma state parlando di scotto lavina ex assessore?????
Vorrei capire un pò meglio...se conviene oppure no mettersi in politica...

 
Alle 2 dicembre 2011 23:57 , Anonymous Anonimo ha detto...

Certo che stiamo parlando di scotto lavina!!!!!!
Oggi non più assessore, ma consigliere dal momento ke franchetiello, prima di alzarsi dal trono doveva far "girare le cariche" e quindi dare la possibilità a tutti i suoi fidi compagni e signore di incassare alla pari. Purtroppo in tempi di "magra" x un pò qualcuno ha dovuto rinunciare allo stipendio gratuito..ma vabè ha compensato con altro anni addietro ;)

 
Alle 3 dicembre 2011 01:42 , Anonymous Anonimo ha detto...

questo non mi sembra giusto!!

 
Alle 3 dicembre 2011 17:24 , Anonymous peppe pugliese ha detto...

Rispondo alla domanda che l'anonimo ha postato su Diego.

Diego non è assolutamente uno che vota per calcolo e tornaconto ma sempre animato da passione e buoni propositi.


Ha visto una cosa che non gli è proprio andata giù,e nonostante le amicizie ha deciso di avere uno sfogo con la sincerità e la schiettezza che gli è propria.

Ha chiesto,ed ottenuto, la rimozione del suo commento dal blog,perchè ritiene le sue parole uno sfogo ad un amico e non un comunicato da affidare alla stampa.

Ritornando alla sostanza delle cose,ricordo a tutti che il giorno sei Dicembre alle 19.00 ci sarà un importante consiglio comunale durante il quale si discuterà anche di questa problematica.

 
Alle 3 dicembre 2011 22:59 , Anonymous Anonimo ha detto...

quindi durante il consiglio comunale il sindaco ci spiegherà il motivo di questo dono all'ex assessore???

 
Alle 4 dicembre 2011 10:02 , Anonymous DIEGO BARONE ha detto...

BUONGIORNO adesso pubblico questo messaggio.
ATTENZIONE: se ad esempio commentante una foto di una bella donna sulla bacheca di FACEBOOK di un vostro amico, state attenti a quello che scrivete.
e si..... io giorni fà ho commentato in maniera privata un link di giuseppe pugliese, la redazione senza nessun autorizzazione ha copiato ed incollato il mio commento e pubblicato(nome e cognome) su questo sito.
1.le mie parole erano dette ad un "amico" no al mondo intero
2.non DEVO giustificare le mie parole.
3.ho tel e chiesto spiegazioni e scuse alla redazione, ma mi dicono che a volte il sito copia ed incolla dei messaggi da FB
4. grande scoop giornalistico, che evidenzia tutte le Vostre qualità: sterili e prive di contenuto.
5. il personaggio anonimo che dice che ho collegato il cervello. so' che mi conosci. quindi saprai che a 18 anni avevo una ditta, ho realizzato un attività col famoso " prestito d'onore" ,ho avuto un incidente e superato dopo 16 interventi...... TU MI PARLI DI CERVELLO.
FINISCO dicendo ancora che siete stati poco seri e scorretti,il mio messaggio era privato e voi avete reso pubblico....sarete contattati da un mio legale(no perchè rinnego le mie parole, solo che non sono affari Vostri)

 
Alle 4 dicembre 2011 12:18 , Anonymous peppe pugliese ha detto...

Si, cercherà di spiegarlo,e spiegherà anche perchè si è inteso forzare la forma del project financing fino a farlo diventare una grottesca caricatura di se stesso.

Spiegherà anche perchè sempre alla stessa associazione si è deciso di dare 8 (avete capito bene otto)posti barca ed una barca(catamarano costato circa undicimila euro).

Mi auguro che sarà un consiglio comunale partecipato,soprattutto dai giovani che molto facilmente si lamentano ma che poi raramente riescono a trovare una briciola di tempo per assistere al consiglio comunale.

La sola presenza di molti cittadini,a mio avviso avrebbe un forte effetto dissuasivo ,e farebbe ricredere molti politici dal continuare ostinatamente a mettere in atto queste nefandezze.

 
Alle 4 dicembre 2011 12:52 , Blogger Freebacoli ha detto...

La Redazione di Freebacoli, con estrema serenità e così come già fatto in email private, ribadisce che non è solita "rubare" dichiarazioni altrui ma semplicemente, onde rendere più partecipativo lo stesso contenuto del blog, pubblica i commenti che le arrivano.
Facebook, come è cosa nota ai più, non è da considerarsi uno spazio "privato" ma, senza dubbio, è oramai divenuto uno spazio pubblico in cui ogni commento è visibile a molte persone.
Anche le stesse bacheche dei singoli utenti, se non opportunamente coperte da molti vincoli, restano pubbliche.
Quindi si ribadisce che al blog arrivano commenti da terzi che, se privi di contenuti offensivi, vengono pubblicati.
Capitano poi dei fenomeni di omonimia ed è per questo che la stessa redazione, dietro richiesta di parte, può eliminare commenti ripristinando una condizione di maggiore armonia con l'utenza.
Qualcuno avrà quindi coopiato il suo commento dalla bacheca (pubblica e non privata) del consigliere Pugliese, inviandolo poi alla Redazione.
Infine, anzichè rispondere punto per punto alle sue affermazioni (per le quali si spera di essere stati già precedentemente esaustivi) le consigliamo di comunicare "in privato" attraverso "mail private" e non scrivere su post pubblici, utilizzabili da terzi.
Restando a disposizione per altro tipo di chiarimenti,
Le auguriamo una Buona giornata

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page