This page has moved to a new address.

Baia, L’Impero della Monezza: Doveva Essere “la Capitale della Nautica” ed Invece è un Porcile - FOTO

Freebacoli: Baia, L’Impero della Monezza: Doveva Essere “la Capitale della Nautica” ed Invece è un Porcile - FOTO

sabato 26 novembre 2011

Baia, L’Impero della Monezza: Doveva Essere “la Capitale della Nautica” ed Invece è un Porcile - FOTO

image Spiagge-letamaio in inverno: dopo gli eventi internazionale giace nel degrado la spiaggia di Baia.

A lanciare l’allarme, con tanto di foto scattate soltanto pochi giorni fa, è il gruppo facebook “SOS Patrimonio Napoli”, portale di denuncia ed inchiesta interamente dedicato alle vicissitudini del patrimonio archeologico, naturalistico e sociale del napoletano e gestito dal giornalista Antonio Cangiano.

imageUn’assurda condizione di fatiscenza, quella baiese, che ha quindi scosso l’attenzione anche di organi di stampa sovralocali riportando quindi alla ribalta il tema delle “spiagge flegree”. Arenili pubblici lasciati nell’incuria spesso anche d’estate quando, così come per tutto il resto dell’anno, a ripulirli dovrebbero essere i dipendenti comunali o i concessionari che occupano i nostri beni.

Ed è quindi in tal senso che si coglie l’occasione per rilanciare nuovamente la petizione popolare, firmata da 2000 cittadini, indirizzata ai sindaci dell’area flegrea. imageDocumento popolare, avente ad oggetto la paradossale condizione in cui versano le spiagge del territorio, a cui non risulta esser giunta alcun tipo di risposta ufficiale.

Clicca Qui per leggere la Petizione Popolare promossa dal Comitato “Spiagge Beni Comuni – Area Flegrea”

Si lascia ora spazio al testo riportato presso il gruppo facebook “SOS Patrimonio Napoli”, relativo alle condizioni di degrado in cui risulta essere confinata l’arenile pubblico di Baia.

image “Degrado diffuso sulla spiaggia di Baia. L’arenile che solo poche settimane fa ha ospitato il “Gran Premio del mare Città di Bacoli”, competizione internazionale di off shore, ridotto ad una discarica di rifiuti. E dal mare spuntano i resti arrugginiti di antiche imbarcazioni affondate nella rada, segno di una bonifica non ancora completata.

PASSATA LA “FESTA”

Spazzature, plastica, polistirolo, ma non solo; anche resti di un relitto arrugginito sul bagnasciuga ed altri che spuntano dal mare. imageE’ la triste cartolina che accompagna chi ha voglia di fare una passeggiata sull’ arenile di Baia. Eppure solo poche settimane fa la rada era stata scelta per ospitare il “Gran Premio del mare Città di Bacoli”, gara di off shore dal respiro internazionale organizzata dal Comune di Bacoli con UIM, FIM e Cantieri Navali Postiglione. Ora, passato l’evento, l’arenile è ridotto ad una discarica di spazzatura.

NON SOLO RIFIUTI

L’area, dove un tempo giacevano navi commerciali in attesa di smaltimento, non è stata completamente bonificata e i resti sono ancora pericolosamente visibili. imagePer accertarsene basta raggiungere il bagnasciuga. Tra le onde sono ancora visibili gli avanzi di una carena non rimossa e poco lontano, piloni di ferro arrugginito spuntano pericolosamente dalla sabbia”.

Non ci resta, riprendendo una citazione presente anche sul gruppo sopracitato, quanto asserito tempo fa dall’indimenticato Peppino Impastato: “ Bisognerebbe ricordare alla gente che cos'è la bellezza. Aiutarla a riconoscerla, a difenderla. E' importante la bellezza, da quella scende giù tutto il resto.”

Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette:

10 Commenti:

Alle 26 novembre 2011 19:59 , Anonymous Anonimo ha detto...

Come posso inserire delle foto a tema?
Giovanni Pipola

 
Alle 26 novembre 2011 20:21 , Blogger Freebacoli ha detto...

Scriva a: freebacoli@live.it
Provvederemo immediatamente ad inserirle.
Grazie.

 
Alle 27 novembre 2011 00:52 , Anonymous Anonimo ha detto...

Annamaria De Masi
Nulla di nuovo sotto il sole e nemmeno sotto la pioggia...nun so normali nessuno..controllati e controllori..

 
Alle 27 novembre 2011 13:11 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ci scusiamo,per non aver,provveduto alla tempestiva pulizia della beata venere,ma sarà nostra cura,rimediare al piu presto,siamo e saremo sempre,vicino ai nostri cittadini,la maggioranza cè ed è solida. firmato i regazzi di bar venere.

 
Alle 27 novembre 2011 13:19 , Anonymous Anonimo ha detto...

Il nostro Sindaco,persona attenta, a tutte le pobblematiche,che questo paese tutti i giorni,lo vede impegnato,senza far distinzione di quartiere,sicuramente saprà anche risolvere la pulizzia delle spiaggie,baia tutta gli è vicino,viva Ermanno viva bar venere. firmato il consigliere?

 
Alle 27 novembre 2011 13:34 , Anonymous Anonimo ha detto...

E ci risiamo,ecco che la consigliera,incomincia di nuovo a fare le fusa,gattina cattiva. firmato l,amico del bagnino

 
Alle 27 novembre 2011 17:51 , Anonymous Anonimo ha detto...

Simone Scotto Di Carlo
Mi raccomando, alle prossime elezioni eleggete sempre gli stessi che da 40 anni distruggono Bacoli.

 
Alle 27 novembre 2011 17:52 , Anonymous Anonimo ha detto...

Gennaro Lombardo
anke se alternative davv valide non ne vedo simo...

 
Alle 27 novembre 2011 17:52 , Anonymous Anonimo ha detto...

Simone Scotto Di Carlo
Tu sei un'alternativa validissima. Come te, le centinaia di persone oneste e valide che abitano a Bacoli. Il problema è che se noi (compreso me che sono a 1000 km col corpo ma col cuore sono a via lungolago) non ci impegniamo per la ns città, loro continueranno a mangiarsela ed a sputarla.

 
Alle 28 novembre 2011 13:11 , Anonymous Anonimo ha detto...

Gaetano Russo
Quali dipendenti? Dicono che sono pochi...(in senso ironico)

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page