This page has moved to a new address.

Ecomostro del Fusaro, Vent’Anni di Offese per il Popolo Bacolese: Lo Scempio Arriva al “Corriere del Mezzogiorno” - VIDEO

Freebacoli: Ecomostro del Fusaro, Vent’Anni di Offese per il Popolo Bacolese: Lo Scempio Arriva al “Corriere del Mezzogiorno” - VIDEO

domenica 18 dicembre 2011

Ecomostro del Fusaro, Vent’Anni di Offese per il Popolo Bacolese: Lo Scempio Arriva al “Corriere del Mezzogiorno” - VIDEO

La Redazione di Freebacoli pubblica di seguito un servizio realizzato in data 05.12.2011 dal giornalista Antonio Cangiano, da tempo interessato alle vicissitudini vissute in terra flegrea e, in particolare, presso il Comune di Bacoli.

Il video pubblicato dal Corriere del Mezzogiorno, inserto territoriale del Corriere della Sera, mostra le immagini dell’Eco Mostro del Fusaro, struttura abusiva che ristagna da decenni in condizioni di assoluta fatiscenza deturpando lo splendido paesaggio del Fusaro, in prossimità della Casina Vanvitelliana e del Parco di proprietà del Centro Ittico Campano, e mettendo a serio rischio la salubrità dell’ambiente e la stessa salute dei cittadini.

Nel riproporlo si rammenta ai lettori una delle proposte (Clicca Qui) effettuate dai consiglieri Josi Gerardo Della Ragione ed Adele Schiavo in Consiglio Comunale, e bocciate dall’assise con il voto sfavorevole della maggioranza e dell’Udc e con l’astensione del Partito Democratico.

“Di iniziare nel contempo ad abbattere, come segnale da dare alla cittadinanza ed alla medesima Procura, gli ecomostri presenti sul territorio ( es. pontili Lubrano e Coppola; prefabbricato esistente da decenni a pochi passi dal parco Vanvitelliano in via Vanvitelli al Fusaro)”.

Clicca Sull’Immagine Per Visualizzare il Video

image
Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette: , , ,

9 Commenti:

Alle 18 dicembre 2011 17:48 , Anonymous Anonimo ha detto...

Paola Murru
che strano, vero?

 
Alle 18 dicembre 2011 18:01 , Anonymous Anonimo ha detto...

ECCO I "VERI" SCEMPI DA ABBATTERE NEL COMUNE DI BACOLI !!!!!!!!!!!!!!

 
Alle 18 dicembre 2011 19:45 , Anonymous Anonimo ha detto...

Titti Di Caterino
‎....invece di abbattere sto scempio abbattono case di necessità....la contraddizione regna sovrana......

 
Alle 18 dicembre 2011 19:45 , Anonymous Anonimo ha detto...

Mosè Guardascione
Proposta bocciata....che necessità c è d abbatterli quando possiamo buttare 150000 euro nell impiego di forze pubbliche nella demolizioni d abitazioni di prima necessità -.-'' bah

 
Alle 18 dicembre 2011 20:09 , Anonymous Anonimo ha detto...

lo scandalo sta negli occhi di chi guarda...l'"ecomostro" è di proprietà di soggetto ben noto anche a freebacoli, il quale evidentemente si avvantaggia di ottimi avvocati, oltre che della amicizia di noti esponenti delle passate e della attuale amministrazione; l'udc, degnamente rappresentata a bacoli dal proprietario dell'altrettanto nota struttura arci-abusiva (in quanto costruita in parte su suoli demaniali o cic) "edelweiss" (si meriterebbe l'abbattimento se non altro per la cafonaggine di questo nome, come se un albergo a cortina si chiamasse "al sarago"!), è indissolubilmente apparentata con gli intrallazzieri di oggi e di ieri
quindi, i conti tornano...volano gli stracci, e tutto come prima

 
Alle 18 dicembre 2011 21:08 , Anonymous Anonimo ha detto...

sono vicina alle famiglie che vivono il dramma. E' di sicuro un problema politico e legislativo poiché siamo tutti abusivi ma i più fortunati son riusciti nel 93 ad avere il condono.......ma per favore non chiamatele case di necessità! Chiunque vorrebbe una casa di proprietà ma non tutti hanno i soldi per comprarla o costruirla. La necessità è avere un tetto sulla testa.

 
Alle 18 dicembre 2011 23:30 , Anonymous Anonimo ha detto...

Enio de Luca
Credo sia necessario la costituzione di un comitato di cittadini di Bacoli e Monte di Procida per affrontare questa emergenza, le vostre proposte sono condivisibili, organizzate una raccolta di firme, coinvolgiamo tutta la popolazione!

 
Alle 19 dicembre 2011 00:03 , Anonymous Achille ha detto...

non ho capito perchè dovrebbero essere escluse delle persone da un possibile condono,non capisco ma la legge quando viene fatta non è uguale per tutti o è uguale solo per una determinata categoria,scusatemi ma condivido la vostra proposta a metà , perchè una metà è ottima l'altra sembra essere scritta con frustrazione e con un pizzico di giustizialismo,spero che il commento venga pubblicato , buone feste nel caso non dovessimo sentirci

 
Alle 19 dicembre 2011 11:10 , Anonymous Anonimo ha detto...

Mosè Guardascione
Proposta bocciata....che necessità c è d abbatterli quando possiamo buttare 150000 euro nell impiego di forze pubbliche nella demolizioni d abitazioni di prima necessità -.-'' bah

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page