This page has moved to a new address.

Antenne su Bacoli, Non Tutelati i Cittadini: False Promesse dall’Assessore all’Ambiente - VIDEO

Freebacoli: Antenne su Bacoli, Non Tutelati i Cittadini: False Promesse dall’Assessore all’Ambiente - VIDEO

martedì 21 febbraio 2012

Antenne su Bacoli, Non Tutelati i Cittadini: False Promesse dall’Assessore all’Ambiente - VIDEO

Problematica  antenne: l’amministrazione non mantiene le promesse ma Freebacoli resta vigile

-          L’Ennesima Promessa Non Mantenuta

image “Per il giorno 9 febbraio (n.d.r) è già stata convocata una seduta della commissione competente per l’approvazione di un regolamento comunale che metta in condizione il comune di bloccare ove necessario l’istallazione di nuove antenne, noi ci siamo attivati”.

Con queste parole l’assessore all’ambiente del comune di Bacoli rassicurò i cittadini che , intervenuti ad una assemblea promossa per sensibilizzare la cittadinanza sulla problematiche legate all’istallazione di un’antenna sul territorio comunale, chiedevano all’amministrazione di affrontare urgentemente la questione e tutelare il loro diritto alla salute.

Sono passati venti giorni da quella assemblea (tenutasi il 29-01-2012) e della commissione ambiente ancora nessuna traccia.  Il 9 febbraio è passato e della commissione, del regolamento comunale così come dei risultati dello studio che avrebbe dovuto fotografare la situazione delle antenne a Bacoli, che l’assessore aveva promesso sarebbe stato messo sul sito del comune, ancora nulla.

-          Freebacoli Però Resta Vigile

Preso atto della mancata convocazione della VI commissione consiliare e della assenza della previsione di questa problematica come punto all’ordine del giorno del prossimo Consiglio Comunale, protocolleremo a breve una nota indirizzata all’assessore all’ambiente per sollecitare la maggioranza nella convocazione della commissione ambiente, per presentare la mappatura delle antenne presenti sul territorio comunale, mostrando anche le nuove richieste giunte in consiglio comunale, chiedendo di riferire in consiglio comunale su quanto fatto dall’amministrazione in questo lasso di tempo.

Insomma per ricordargli di mantenere le sue promesse.

Nel paese della bugia, la verità è una malattia.  Gianni Rodari

Marco Di Meo
Redazione Freebacoli
freebcoli@live.it

All’assessore all’ambiente,
dr. Giuseppe Scotto di Vetta


Oggetto: Problematica riguardante l’istallazione di antenne sul territorio comunale

Premesso che:

- è giunta presso gli uffici di questo Comune una richiesta da parte della società Huawei Tecnologies Italia S.r.l per la realizzazione in Via Selvatico (Codice sito NA512) di una Stazione Radio Base a servizio di telefonia mobile di Wind Telecomunicazioni S.p.A.

- si tratta di un impianto fisso di grosse dimensioni dell’altezza di 14 mt con n. 4 antenne e n. 3 parabole, eretto su piattaforma di calcestruzzo e recherà nelle prossimità della base alcune cabine per la collocazione dei motori.

- l’area di intervento,come si evince dalla Relazione Paesaggistica, ricade in una zona caratterizzata dai seguenti vincoli: Zona Verde Vincolato dal P.R.G vigente;Zona P.I.R – Protezione Integrale con restauro paesistico – ambientale del P.T.P dei Campi Flegrei; area “C” area di riqualificazione urbana e ambientale del Piano Parco

- la zona scelta per l’istallazione è densamente abitata e insiste nelle  vicinanze della scuola dell’infanzia e primaria di Cappella B

- in data  30/11/2011 l’Avv. Giacomo Perreca ha posto in essere la diffida e la messa in mora del Comune di Bacoli, in persona del Sindaco p.t., dott. Ermanno Schiano, e  Il Geom. Giovanni Guardascione, quale responsabile del procedimento, affinché si provveda immediatamente a rigettare tutte le richieste di autorizzazione edilizia avanzate dalla S.p.A. Wind Telecomunicazioni per la realizzazione di quanto sopra, e ad adottare i provvedimenti più opportuni atti a scongiurare ogni rischio per la salute pubblica.

- circa 700 cittadini,tra residenti della zona e genitori di alunni che frequentano il plesso di Cappella B, hanno sottoscritto tale atto, manifestando in questo modo la loro preoccupazione per le possibili conseguenze che tale opera possa avere sulla salute pubblica e mostrando la loro contrarietà alla realizzazione del progetto descritto

Considerato che in data 29/01/2012 si è tenuta una assemblea cittadina, durante la quale è stata discussala problematica in esame, alla quale ha partecipato l’Assessore comunale all’Ambiente dr. Giuseppe Scotto di Vetta il quale rilevava che:

-  il comune di Bacoli è sprovvisto di un piano comunale che preveda vincoli per l’istallazione di antenne;

- che una bozza del piano è stata tuttavia elaborata ma non è stata discussa dagli organi collegiali comunali;

- che per il giorno 9/02/2012 era stata convocata la Commissione consiliare competente per la discussione di tale piano e per la sua approvazione in modo da poter poi trasferire tale bozza in consiglio comunale per la sua approvazione definitiva;

-  che aveva già richiesto agli uffici competenti la stesura di una mappatura che fotografasse le antenne già presenti sul territorio e le nuove richieste;

-  che invitava tutti consiglieri a dare il proprio contributo per affrontare la problematica, affermando che avrebbe raccolto eventuali suggerimenti e osservazioni anche da parte dei consiglieri non presenti in commissione

Preso atto:

- dell’invito rivolto dall’Assessore all’ambiente a tutti i consiglieri comunali a collaborare per la risoluzione del problema, anche a coloro che non sono rappresentati in commissione Ambiente

- che al giorno 20/02/2012 non si è tenuta alcuna seduta della VI Commissione Consiliare

- che pertanto il piano antenne non è stato ancora discusso da alcun organo collegiale del Comune

- che la questione va affrontata con la massima urgenza e tempestività per dare risposte concrete ai cittadini, in modo da approvare un piano comunale che ponga dei limiti chiari e precisi per l’istallazione di nuove antenne sul territorio comunale  prima che vengano esaminate le altre richieste giunte  agli uffici comunali competenti, tutelando in questo modo la salute pubblica dato che è ormai opinione diffusa tra gli scienziati e gli studiosi che i ripetitori sono causa di inquinamento elettromagnetico, generando onde elettromagnetiche di ormai sicuro impatto sulla salute umana

Invita e sollecita l’Assessore comunale all’ambiente:

- ad attivarsi per sollecitare chi di dovere a convocare immediatamente una seduta della VI Commissione Consiliare, avente come unico punto all’ordine del giorno la discussione di questa problematica

- a mostrare durante tale seduta della Commissione i risultati della mappatura che i tecnici comunali hanno prodotto in modo da avere una reale e completa fotografia della situazione e della posizione delle antenne,dei radar e delle altre apparecchiature che emettono onde elettromagnetiche presenti sul territorio comunale

- a pubblicare sul sito istituzionale del Comune di Bacoli i risultati di tale mappatura,così come promesso nella sopra citata assemblea cittadina del 29/01/2012

- a indicare durante tale commissione le altre richieste giunte agli uffici comunali per l’ istallazione di altre antenne

- a portare in tale commissione la bozza di un regolamento che disciplini la materia in questione, in modo da fornire al Comune strumenti più incisivi e adeguati per limitare e   impedire l’istallazione di nuove antenne, in modo da tutelare la salute dei cittadini.

- a procedere ad una rapida approvazione del suddetto regolamento da portare poi in consiglio comunale nel più breve tempo possibile

- a relazionare al prossimo consiglio su quanto in tale lasso di tempo è stato fatto dall’Amministrazione, a prescindere dalla assenza di tale problematica all’ordine del giorno,vista la sua urgenza e la delicatezza del la questione

- a inserire nel redigendo regolamento  uno strumento che renda in grado il comune di Bacoli di attuare un serio e continuo monitoraggio sulle antenne presenti e su quelle che eventualmente verranno costruite

Etichette: , ,

5 Commenti:

Alle 21 febbraio 2012 14:40 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ero presente anche io all'assemblea,assessore sei senza vergogna
megliè ca ti hanno fatto una chiavecumma

 
Alle 22 febbraio 2012 05:48 , Anonymous Anonimo ha detto...

Come al solito tutti a lamentarsi per l'antenna,pero'logicamente tutti a lamentarsi quando il cellulare non prende vero?soliti bacoloidi

 
Alle 22 febbraio 2012 16:49 , Anonymous Anonimo ha detto...

MA CON TUTTI I GIOVANI CAPACI CHE CI SONO A BACOLI, CHE CI FA COSTUI A FARE L'AMMINISTRATORE COMUNALE ??????? COME ASSESSORE HA DIMOSTRATO ANCORA UNA VOLTA (SEMMAI CE NE FOSSE ANCORA BISOGNO) TUTTA LA SUA PALESE INCOMPETENZA, INCAPACITA' E RIDICOLAGGINE ........ UNA VERA BARZELLETTA ..................... IL PDL HA FALLITO : MANDIAMOLI A CASA !!!!!! LUCA CAPUANO

 
Alle 23 febbraio 2012 10:33 , Anonymous Anonimo ha detto...

concordo pienamente con Luca ! tutti sanno a Bacoli che l'assessore scotto di vetta (purpetiello) ci ha messo piu' di 10 anni per prendersi un pezzo di carta (peraltro col minimo dei voti !) alla Federico II e poi Ermanno Schiano lo premia pure facendogli fare l'amministratore ........ tutta la giunta comunale si è coperta di ridicolo e di goffagine amministraiva ! che tristezza ......... Bacoli merita molto di piu' ! chi ha fallito in politica deve andare a casa !!!!! Vincenzo Di Meo

 
Alle 27 febbraio 2012 09:08 , Anonymous DOMENICO ha detto...

Le antenne ci vogliono perche' viviamo in una era di comunicazioni pero' vanno messe in altura dove non possono arrecare danno, chiaramente, se vengono messe in paese, la radiofrequenza non fa bene, parliamo di frequenze particolarmente alte che vanno dai 900 MHZ in su e che funzionano in modo continuo, sono queste che possono far male . Poi rimane il discorso che tutti oramai possediamo cellulari e poi ci lamentiamo quando non c'e' campo specie quando ci sono emergenze. A questo punto fortunatamente entrano in gioco i radioamatori che ci danno una mano. In altri paesi esiste anche una rete wireles cittadina per internet, dove voglio arrivare: In questa epoca gli strumenti di comunicazione sono importanti basta installare i mezzi per tale scopo in modo corretto. Saluti Domenico

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page