This page has moved to a new address.

Daniele Perna Scrive a Freebacoli: “Ho Gestito il CIC Con Trasparenza e Legalità, Ma Ora Lascio. Grazie per le Critiche”

Freebacoli: Daniele Perna Scrive a Freebacoli: “Ho Gestito il CIC Con Trasparenza e Legalità, Ma Ora Lascio. Grazie per le Critiche”

mercoledì 22 febbraio 2012

Daniele Perna Scrive a Freebacoli: “Ho Gestito il CIC Con Trasparenza e Legalità, Ma Ora Lascio. Grazie per le Critiche”

La Redazione di Freebacoli pubblica di seguito un’accorata lettera inviateci ricca d’informazioni e di stimoli di crescita, dall’ex presidente del Centro Ittico Daniele Perna, il 14 febbraio 2012, soltanto poche ore dopo le proprie dimissioni dalla carica di amministratore della società di via Vanvitelli.

Apprezzamenti ed argomentazioni (per cui ringraziamo lo scrivente) le quali, proprio per non intaccare in alcun modo il senso profondo del pensiero sviscerato da Perna, riproponiamo all’attenzione dei lettori senza alcun tipo di commento ulteriore onde permettere a tutti voi di poter aver un’idea propria dell’operato dell’ex presidente, senza alcun tipo di “filtro” ulteriore.

Buona lettura a tutti, proprio a tutti.

- Lettera a Freebacoli di Daniele Perna -

image Cari ragazzi oggi che è cessata la mia carica di Presidente del Cic sento l’esigenza di ringraziarvi per l’attività svolta dalla Vostra redazione. Vi ho sempre letto con molta simpatia e la circostanza di essere stato attenzionato fin dal primo giorno della mia nomina è stata per me cosa assai gradita. Ciò, perché ritengo il controllo della “ Cosa Pubblica” un’attività particolarmente qualificante per giovani che con entusiasmo si interessano alle sorti del proprio territorio.

Quanto all’esperienza svolta da Presidente del Cic non dirò molto perché non amo gli interventi di tipo “autoreferenziale”, li ritengo inutili e di poco gusto. Sul punto mi limito a segnalare che l’operato dell’Organo di Amministrazione, da me presieduto, trova meticoloso riscontro nei propri verbali. Invero, fin dal primo giorno dell’insediamento il nuovo organo di amministrazione del Cic, proprio al fine di rendere totalmente intelligibile il proprio operato, ha ritenuto, rispetto al passato, di dover adottare una diversa tecnica di verbalizzazione dei propri atti. Pertanto, come si potrà agevolmente verificare , ogni euro speso ,ogni atto sottoscritto dall’amministratore e dal Presidente trovano la loro giustificazione e preciso riscontro nei verbali del cda. Cosicché, dalla lettura dei verbali, è possibile ricostruire passo dopo passo l’azione del Cda ed estrapolare un vero e proprio libro mastro della sua gestione.

La scelta di adottare una tecnica di redazione dei verbali di tipo “analitico” è stata adottata nella convinzione che la trasparenza nella redazione degli atti è utile, non solo a chi è chiamato ad esercitare un’attività di controllo, ma anche e soprattutto al soggetto su cui ricade la responsabilità dell’atto stesso. Cosicché, dalla semplice lettura dei verbali è possibile, anche a distanza di anni, ripercorrere l’intero percorso gestionale della società. Di ciò, ho fatto presente al Consiglio Comunale di Bacoli ripetutamente sollecitando i componenti del gruppo di maggioranza ed opposizione ad esercitare attivamente il loro “munus”. In particolare, mi sono permesso di rendere edotti i consiglieri comunali delle prerogative che la legge consente in tema di accesso agli atti. Questo nella convinzione che il primo presidio di legalità debba essere esercitato proprio da chi è stato chiamato dalla cittadinanza alla cura degli interessi della collettività. Ma vi è più, nelle rare volte che mi è capitato di non poter evadere richieste d’accesso ( perché inoltrate da soggetti non portatori d’interesse qualificato) ho risolto la questione invitando gli interessati a rivolgersi ad un consigliere comunale che, come è noto ( salvo rarissimi casi) non vede limiti nell’esercizio del c.d. diritto di ostensione e/o richiesta di copia atti.

Dopo un anno e mezzo, di durissimo contenimento dei costi, la società è in sicurezza economica e con ottime prospettive di sviluppo.

Mi succede, nella guida della società, il Prof. Domenico Oriani che per capacità ed esperienza saprà fare sicuramente meglio di me. A tal proposito colgo l’occasione di ringraziare il Sindaco, che mi ha concesso di svolgere il ruolo di Presidente del Cic , l’Amministrazione e Consiglieri Comunali tutti. Nel contempo mi corre l’obbligo di chiedere scusa ai cittadini di Bacoli per tutte le attività che avrei voluto mettere in campo e non sono riuscito a fare per mia incapacità o mancanza del tempo necessario. Chiedo altresì scusa a chi eventualmente mi abbia ritenuto poco simpatico o inadeguato ma purtroppo la responsabilità del ruolo ricoperto ha imposto antipatici atteggiamenti di intransigenza a cui, peraltro, mai ho inteso derogare. Un grazie rivolgo a tutti i dipendenti del Cic ed in particolare al funzionario Dr Claudio D’Andrea che ritengo costituisca un’insostituibile ed eccezionale risorsa del Centro Ittico.

A voi della redazione di Freebacoli e a tutte le voci critiche rinnovo il mio ringraziamento perché l’esercizio della critica mi è sempre stato d’aiuto per correggere errori e soprattutto per non allontanarmi dal principio, a me caro, per cui la Pubblica Amministrazione ha un valore etico superiore a quello del singolo.

Avv. Daniele Perna

Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette: , , ,

2 Commenti:

Alle 23 febbraio 2012 08:26 , Anonymous Anonimo ha detto...

...insomma, è stata osservata una cura maniacale nel tenere le carte in ordine...allora, tutt'a'ppost !

 
Alle 26 febbraio 2012 09:19 , Anonymous Anonimo ha detto...

gestione perlomeno...opinabile, e vabbuò, ma che addirittura si conceda pure il lusso di prenderci per il culo, non è un pò eccessivo ?!?

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page