This page has moved to a new address.

Morte della Grecia, Sarà Macelleria Sociale in Tutta Europa: Il Popolo Sconfigga la Dittatura delle Banche

Freebacoli: Morte della Grecia, Sarà Macelleria Sociale in Tutta Europa: Il Popolo Sconfigga la Dittatura delle Banche

martedì 21 febbraio 2012

Morte della Grecia, Sarà Macelleria Sociale in Tutta Europa: Il Popolo Sconfigga la Dittatura delle Banche

image Atene 13/02/2012 il voto favorevole del parlamento greco al piano di austerity deciso dalla troika uccide definitivamente il già martoriato paese dove migliaia di anni fa nacque la democrazia. Il piano di austerity è stato votato per “aiutare” la Grecia a far fronte a suoi debiti tramite un prestito di 130 Miliardi di Euro da parte del FMI (Fondo Monetario Internazionale), il quale non è che un altro debito che i Greci dovranno pur sempre pagare a caro prezzo.

Il piano prevede cose inaudite, come taglio degli stipendi sia per i lavoratori pubblici che privati, riduzione dello stipendio minimo da 751 Euro a 600 Euro, licenziamento di 15mila dipendenti pubblici, che non sarebbe poco per l’Italia figuriamoci per un piccolo paese come la Grecia di 11 milioni di abitanti, più privatizzazioni e liberalizzazioni di ogni genere, aumento del prezzo della benzina, e straccio dei diritti dei lavoratori e inoltre tali manovre vanno ad aggiungersi alle tante che ha già dovuto subire la Grecia negli ultimi anni.

Infatti la fotografia del Paese prima di questo voto era già quella di un paese distrutto, disoccupazione alle stelle, in alcune zone fuori Atene la disoccupazione ha raggiunto picchi dell’80, 90%, non so se riesco a rendere bene l’idea ma pensateci solo per un attimo, pensate al vostro paese dove solo una o due persone su dieci ha un lavoro. imageSarebbe una situazione insostenibile una vera e propria macelleria sociale, dove i diritti dei cittadini vengono stracciati sempre di più tramite queste manovre.

Guerra Tra Ricchi e Poveri

Il ceto medio ormai non esiste più, tantissimi si sono trovati in condizioni di miseria, persone anziane con una misera pensione si sono trovate costrette a scegliere se comprare il cibo o le medicine. Poi non parliamo della pressione fiscale anche li altissima.

Inoltre consiglio a tutti coloro di vedere il film-documentario Debtocracy di Katerina Kitidi e Aris Hatzistefanou, che potrete trovare gratuitamente su youtube a questo link http://www.youtube.com/watch?v=mpNGYoXzMRc, il quale va alla scoperta e illustra le cause della crisi del debito e propone le soluzioni a tale problema che i mass media spesso e volentieri ci nascondono.

Ma prima di illustrarvi un esempio di un paese che è uscito da una soluzione simile, voglio ritornare un attimo alla Troika, la quale e formata da membri di tre grandi istituzioni economiche come la UE (Unione Europea), FMI, e BCE (Banca Centrale Europea). Un mix micidiale di banchieri e tecnici, i quali hanno il compito di “sorvegliare” la Grecia e proporre il loro piano per risanare i conti greci, e solo se il piano approvato dal governo la Greco sarà da loro valutato positivo, allora la Grecia potrà ricevere tali “aiuti”.

image Non so anche stavolta se riesco a farvi rendere conto della situazione ovvero un gruppo di persone non elette con non devono dar conto a nessun cittadino, se non ai padroni delle banche private come lo sono la BCE e il FMI. Le quali inoltre sono le vere artefici del debito pubblico, cosa che abbiamo già spiegato in un vecchio articolo http://freebacoli.blogspot.com/2012/01/crisi-italia-debito-pubblico-per.html .

L’Esempio dell’Ecuador

A mio avviso ciò è qualcosa di inaudito e paradossale, in questi anni stiamo vedendo che le banche stanno instaurando una dittatura nei paesi che stesso loro hanno fatto fallire. Qui è degna merito una frase di Herny Ford “E' un bene che il popolo non comprenda il funzionamento del nostro sistema bancario e monetario, perché se accadesse credo che scoppierebbe una rivoluzione prima di domani mattina".

Infatti una storia simile è capitata anche all’Ecuador, un piccolo stato dell’America Latina che ha vissuto per anni una dittatura militare e proprio in quegli anni nasceva il suo debito, il quale non faceva altro che aumentare grazie sempre al solito meccanismo di prestiti ad alti tassi di interesse, in cambio della svendita di un intero paese.

imageMa grazie ad un popolo rivoluzionario, che riuscì a capire la truffa che le banche facevano a loro spese, riuscì a cacciare via i vari capi di governo fantocci, i quali furono costretti a scappare dal loro parlamento tramite l’elicottero. In seguito i cittadini elessero una persona onesta e coraggiosa come Rafael Correa, il quale sconfisse per la prima volta il FMI, dichiarando il default, in tale modo il paese non avrebbe più pagato questo debito illegale, ingiusto e criminale.

Informarsi è un Dovere

Solo così il paese poté riprendersi e riacquistare la propria sovranità sia politica che economica. http://www.youtube.com/watch?v=MQDzJY_0rz0

Ora anche noi nel nostro piccolo possiamo fare tanto, innanzitutto il mio consiglio è quello di mettere in pratica il nostro diritto-dovere di informare e di informarci, andando a cercare su internet e verificare le notizie che i mass media ci propongono.

Solo in questo modo potremo rendere le persone libere di scegliere e di non accettare passivamente la condanna a morte che i vari governicchi tecnici ci stanno proponendo.

Antonio Carannante
Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette:

6 Commenti:

Alle 21 febbraio 2012 18:40 , Anonymous Anonimo ha detto...

Cavolo, fino ad oggi non mi ero accorto delle vostre competenze in politica economica internazionale.
Non vi sembra di esagerare con la vostra presunta saccenza?
Questo modo di fare non altro che screditare tutto quanto fatto sinora più o meno correttamente.

 
Alle 21 febbraio 2012 18:54 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ottimo articolo.... ultimamente è saltata fuori la notizia immediatamente insabbiata da tutti, in primis dagli organi d'informazione, che le banche ''acquistano denaro'' dalla BCE ed FMI all'interesse dell' 1% per poi 'rivenderlo' a tassi 'legali' che si aggirano tra l'8% ed il 15%.... pazzesco!

 
Alle 21 febbraio 2012 22:26 , Anonymous Anonimo ha detto...

presunta saccenza?... no invece è meglio per tutti ignorare le cose vero? Io invece ringrazio Antonio Carannante e freebacoli perchè è sempre meglio sapere,scoprire,riflettere!

 
Alle 22 febbraio 2012 12:35 , Anonymous Anonimo ha detto...

al di là dei toni apocalittici, il "ceto medio" occupa la massima parte della nostra società...molto più attuale e significativo della quota di reddito, misura l'appartenenza a tale categoria la somma di aspirazioni al benessere e consumi massificati che non è più operaia, e non ancora borghese

se le banche davvero prendessero denaro all'1% dalla BCE, e lo prestassero al 7, piuttosto che al 15 (o al 2, perchè no ?!?) %, farebbero solo il loro lavoro, e la concorrenza porterebbe i tassi a livelli fisiologici e compatibili con il sistema ; sfugge all'acuto carannante il fenomeno più subdolo e pericoloso : le banche prendono all'1%, ed investono in titoli di stato (magari non solo italiani, che rendono di più ma danno minori garanzie)al 2, evitando furbescamente di selezionare meglio la clientela per evitare "bagni"...così la ruota si ferma, le imprese non potendo accedere al credito rallentano la attività, le vendite calano, i profitti anche, le insolvenze aumentano e si riversano a cascata, fallimenti e licenziamenti incrementano

 
Alle 26 febbraio 2012 00:46 , Anonymous Anonimo ha detto...

Forse e' il caso che continuiate a parlare di abusivi di necessita' lasciando in pace l'economia...

 
Alle 29 febbraio 2012 22:05 , Anonymous Anonimo ha detto...

caro il mio ciccillo con la puzza al naso, informati : l'economia ha problemi ben più gravi dei nostri timidi interventi

http://www.youtube.com/watch?v=DwFfpaBVamU&feature=youtu.be

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page