This page has moved to a new address.

Gli Studenti Scuotono Monte di Procida, La Protesta va Avanti ad Oltranza: C’è il Sostegno dei Cittadini - FOTO

Freebacoli: Gli Studenti Scuotono Monte di Procida, La Protesta va Avanti ad Oltranza: C’è il Sostegno dei Cittadini - FOTO

venerdì 10 febbraio 2012

Gli Studenti Scuotono Monte di Procida, La Protesta va Avanti ad Oltranza: C’è il Sostegno dei Cittadini - FOTO

scuola monte2Una denuncia dettagliata ai carabinieri, una lettera inviata al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, ed un gruppo face book in cui raccogliere adesioni per sostenere la protesta: non si fermano le iniziative dei ragazzi dell’istituto “sociale” Lucio Anneo Seneca di Monte di Procida.

E’ stata protocollata stamattina alla stazione dei carabinieri una lettera di dissenso da parte del rappresentante degli studenti dell’edificio “Schiano”, carente in più punti sia sotto il profilo igienico sanitario che sotto quello strutturale.

“Chiediamo un intervento delle istituzioni ed in prima istanza anche del Presidente Napolitano a cui abbiamo inviato una nota per fargli comprendere la condizione in cui si ritrova la nostra scuola – asseriscono gli studenti che hanno deciso questa volta di non abbassare la testa dinanzi alle promesse – non è possibile essere trattati in questo modo”.

scuola monteAll’interno dell’impianto, oltre al riscaldamento di aule e corridoi, manca anche un adeguato servizio igienico-sanitario. Soltanto un bagno è aperto nonostante la struttura sia occupata da oltre duecento persone.

Boom di Adesione al Gruppo Facebook

Intanto su internet il gruppo “Sosteniamo la protesta degli alunni dell’istituto “Schiano” di Monte di Procida” che sostiene la protesta degli alunni ha superato i 250 utenti, lanciando un segnale forte a chi è deputato alla risoluzione dei problemi.

“Finalmente qualcuno che si preoccupa della struttura scolastica montese. Io personalmente ho passato sei anni in quella scuola e non ho mai visto nessuno che se ne occupasse. Tutti coloro che venivano interpellati per eventuali consulenze riguardanti riparazioni e quant'altro, ci snobbavano – asserisce un’ex studente – per la struttura di balconi-liceoTorregaveta si sono spesi migliaia di euro anche per acquistare tv a schermo piatto mentre noi del sociale abbiamo sempre utilizzato scarti di pc e banchi di seconda mano”.

Una dura critica a cui si associano altre esperienze vissute in un edificio che viene definito anche come “tugurio”.

La Questione Arriverà in Conferenza dei Capigruppo

Infine la questione approda anche sui banchi della politica locale. Dopo il silenzio dell’amministrazione, è l’opposizione, attraverso il capogruppo di Svolta Popolare Giuseppe Pugliese, a protocollare documenti per richiedere la convocazione di una conferenza dei capigruppo utili per dibattere del tema e trovare soluzioni che possano permettere agli alunni (dopo anni di agonia) di ritornare a scuola.

Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette:

6 Commenti:

Alle 10 febbraio 2012 19:50 , Anonymous Anonimo ha detto...

Lina Maione
E' giusto che gli studenti si interessino a questo problema...ma i genitori dove sono???? 200 alunni= 400 adulti circa.....Adesso penso tocchi a noi!!! Già ci sono alcune mamme, mie amiche disposte a "muoversi"...ma dobbiamo essere compatti e uniti!!

 
Alle 10 febbraio 2012 19:52 , Blogger Freebacoli ha detto...

La preside Patrizia Iaccarino, la proprietà “Schiano” (lautamente pagata per il fitto), il sindaco Franco Iannuzzi, ed il consigliere provinciale eletto anche in questa terra Ermanno Schiano, si diano quanto prima una mossa tutelando nel concreto la salute delle persone (tra cui centinaia di minorenni) nonché il diritto allo studio di chi paga tasse e libri per accrescere le proprie conoscenze e proiettarsi (con il precariato nel destino) verso un sempre più improbabile “posto di lavoro”.

 
Alle 10 febbraio 2012 19:57 , Anonymous Anonimo ha detto...

genitori insegnate ai vostri figli come ci si deve difendere da un soppruso,questo e il momento giusto.

 
Alle 10 febbraio 2012 20:06 , Anonymous Anonimo ha detto...

Luciano Schiano
NN SI DEVONO MUOVERE SOLO GLI ALUNNI MA ANCHE I GENITORI E XCHE' NO ANCHE CITTADINI NORMALI E INAMMISIBILE CHE NEL 2012 CI SIA ANCORA UNA SACUOLA SENZA RISCALDAMENTO SENZA CONTARE I SERVIZI IGIENICI MA DOVE SONO I RESPONSABILI

 
Alle 11 febbraio 2012 09:20 , Anonymous Anonimo ha detto...

IO HO PASSATO 5 ANNI, Lì A MONTE DI PROCIDA, LE CONDIZIONI SONO LE STESSE DA DECENNI...VOGLIO SOTTOLINEARE CHE ANCHE I NOSTRI GENITORI ERANO PRESENTI, FACEMMO NUMEROSI SCIOPERI ANCHE A NAPOLI ALLA PROVINCIA, OTTENENDO SOLO PROMESSE. VOGLIO ANCHE SOTTOLINEARE CHE GLI UNICI CHE NE PAGANO LE CONSEGUENZE SONO GLI ALUNNI CHE PERDONO GIORNI DI SCUOLA,QUANDO STUDIARE E' UN LORO DIRITTO, E MI DISPIACE ANCHE CHE COSì LA SCUOLA PERDE LA SUA FAMA, PERCHE' POSSO ASSICURARE CHE PER QUANTO RIGUARDA I PROFESSORI E' UNA SCUOLA CHE FUNZIONA ALLA GRANDE.IN TANTI ANNI PERO' NON CAPISCO A CHI VA ATTRIBUITA LA COLPA! Luana

 
Alle 14 febbraio 2012 14:09 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ma, per il suddetto Liceoo, non si può utilizzare l'edificio di Via Virgilio, Fusaro?

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page