This page has moved to a new address.

Freddo a Scuola, Termosifoni Non Funzionanti all’Istituto “Schiano”: Studenti in Aula Con Guanti e Cappotti

Freebacoli: Freddo a Scuola, Termosifoni Non Funzionanti all’Istituto “Schiano”: Studenti in Aula Con Guanti e Cappotti

giovedì 9 febbraio 2012

Freddo a Scuola, Termosifoni Non Funzionanti all’Istituto “Schiano”: Studenti in Aula Con Guanti e Cappotti

image Riscaldamenti scadenti, balconi pericolanti e servizi igienici praticamente ridotti al lumicino: gli studenti dell’Istituto delle Scienze Sociali di Monte di Procida alzano la voce e si dichiarano in autogestione.

E’ forte, considerato il particolare periodo dell’anno ben lontano dalle classiche settimane pre-natalizie riservate ad occupazioni e scioperi, la protesta messa in essere dai giovani alunni dislocati presso la sede secondaria del Liceo “Lucio Anneo Seneca” presente in Torregaveta, proprio sulla linea di confine dei due Comuni flegrei di Bacoli e Monte di Procida.

A scatenare la mobilitazione è nuovamente la generalizzata condizione di fatiscenza in cui si ritrova un edificio da decenni lasciato aperto nonostante le diverse “lacune” di ogni sorta che lo stesso mantiene, esponendo la platea studentesca, nonché i professori, a pericoli ed intemperie.

Studenti e Docenti in Classe Con Sciarpe, Cappelli e Cappotti.

Questa volta, così come accaduto anche lo scorso anno scolastico, a fomentare l’ira di coloro che usufruiscono di un istituto ampiamente deficitario è stato il quasi totale mancato funzionamento dei riscaldamenti. La caldaia è oramai in tilt da tempo e i termosifoni presenti all’interno delle aule e nei corridoi, sono poco più che tiepidi facendo sì che la struttura “Schiano” si trasformasse in un vero e proprio “palazzo di ghiaccio”, costringendo alunni e imagedocenti a dover seguire o sostenere le lezioni muniti di sciarpa, cappello, guanti e cappotti.

Uno stato di cose surreale, che in periodi di particolare freddo come quelli vissuti nelle ultime settimane fa aumentare i casi di influenza, febbre, raffreddori e di malattia, per cui nulla ancora è stato fatto dalla dirigenza scolastica dell’ istituto secondario, dall’amministrazione comunale montese e dalla proprietà “Schiano” la quale, sebbene percepisca un canone mensile superiore alla decina di migliaia di euro, non provvede a cambiare la caldaia o quantomeno a renderla efficiente.

Bagni Chiusi e Balconi Inagibili

A ciò si aggiunge il fatto che la quasi totalità dei bagni non sono funzionanti da oltre una settimana e quindi, per una platea di oltre duecento persone, è attivo un solo servizio igienico. Senza aggiungere della pericolosità causata dalla presenza di balconi inagibili.

Problemi chiari i quali, oltre agli alunni, hanno smosso le coscienze anche dei genitori, giunti stamane a scuola per un monitoraggio dello stato dei luoghi

I Genitori: “Siamo Stanchi, Adesso le Istituzioni Risolvano i Problemi”

image“Siamo stanchi di queste deficienze che inevitabilmente condizionano anche l’iter scolastico dei nostri figli – asserisce una mamma componente della delegazione mattutina – siamo entrati in aule assolutamente gelide ed i cui termosifoni o erano spenti o erano appena tiepidi. Stesso discorso vale per i bagni, di cui soltanto uno è funzionante. E’ mai possibile lasciare duecento persone in queste condizioni? Personalmente ho visto ragazzi incappottati per riscaldarsi ed altri addirittura febbricitanti. Esigiamo che si faccia sin da subito qualcosa per ripristinare la normalità. Abbiamo ravvisato anche sui volti dei docenti presenti una sorta di incredulità dinanzi ad una così diffusa condizione di degrado”.

I genitori però, dopo l’incontro con i ragazzi documentato anche da foto ed immagini che saranno rese pubbliche in giornata, hanno deciso di rivolgersi agli organi istituzionali preposti alla manutenzione di una struttura che, oltre all’influenza della dirigenza scolastica, non può non risentire del monitoraggio del Comune di Monte di Procida (in cui ricade il plesso) e della Provincia di Napoli, gestrice dell’intero liceo diviso tra Torregaveta, Fusaro e, per l’appunto, Monte di Procida.

La Preside Non Riceve i Manifestanti

image   “In Municipio, per via dell’assenza del primo cittadino Franco Iannuzzi, abbiamo incontrato il vicesindaco che però non c’è stato di particolare aiuto per la risoluzione immediata della deficienza. Tutti continuano a dire che dobbiamo interloquire esclusivamente con la Provincia di Napoli – continua il genitore – mentre la preside del “Seneca” non ha voluto neanche incontrarci. Ma non abbiamo alcuna intenzione di fermarci”.

La protesta (in vista di ulteriori aggiornamenti) va quindi avanti con il primo giorno d’autogestione che è cominciato quest’oggi.

La palla adesso, dopo il grido di studenti e genitori, passa a chi ha il dovere di rappresentare ai piani alti i reclami del popolo, ponendosi come intermediario tra coloro che li hanno votati e chi ha il dovere di risolvere il problema.

La preside Patrizia Iaccarino, la proprietà “Schiano” (lautamente pagata per il fitto), il sindaco Franco Iannuzzi, ed il consigliere provinciale eletto anche in questa terra Ermanno Schiano, si diano quanto prima una mossa tutelando nel concreto la salute delle persone (tra cui centinaia di minorenni) nonché il diritto allo studio di chi paga tasse e libri per accrescere le proprie conoscenze e proiettarsi (con il precariato nel destino) verso un sempre più improbabile “posto di lavoro”.

Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette:

14 Commenti:

Alle 9 febbraio 2012 14:45 , Anonymous Anonimo ha detto...

Roberto De Gregorio
il classico invernale...

 
Alle 9 febbraio 2012 15:30 , Anonymous Anonimo ha detto...

Hernan M. A Ariel

‎'e che jurnata s'è ''schianat''...

 
Alle 9 febbraio 2012 16:37 , Anonymous Anonimo ha detto...

ho una figlia in questa scuola, se si puo chiamare cosi. per risolvere questi problemi sarebbe lecito che noi genitori dovremmo essere piu' presenti. questa scuola ha problemi gravi da anni ma si rimbalzano le resonsabilita' tra provincia comune e proprietario dello stabile e Dirigente scolastica. Vorrei vedere il contratto che hanno stipulato, e cosa prevede di chi sono le responsabilita' dei lavori da fare durante l' anno, le cosidette manutenzioni. chiedo a noi genitori per il bene dei nostri figli di farci sentire, dalle istituzioni. siamo nel 2012 ma sembra il medioevo.

 
Alle 9 febbraio 2012 18:09 , Anonymous Anonimo ha detto...

Lina Maione
Questa è una situazione che persiste da diversi anni...Chi e soprattutto Cosa si aspetta???? NESSUNO si interessa di questi ragazzi che fanno lezione in condizioni davvero disastrose... Eppure sono aumentate le tasse scolastiche!!!! E' mai possibile che il destino di questi 200 alunni non interessi davvero a nessuno????????

 
Alle 9 febbraio 2012 18:09 , Anonymous Anonimo ha detto...

Lina Maione
Stamattina recatami a scuola ho visto cose allucinanti...ragazzi provvisti di plaid morti dal freddo, una ragazza addirittura con la febbre alta avvolta in una coperta....ma come si fa?!?!

 
Alle 9 febbraio 2012 18:10 , Anonymous Anonimo ha detto...

Mariaanna Illiano
non solo all'istituto schiano ma anke a corricella sono stati con il giubbotti in classeù

 
Alle 9 febbraio 2012 18:53 , Anonymous Anonimo ha detto...

Luciana Pugliese
GRANDEEEEEE RAGAZZI!!!!!!!!!!!!...mi sembra di tornare indietro!!!!!!!

 
Alle 9 febbraio 2012 19:40 , Anonymous Anonimo ha detto...

Sono veramente senza parole.....è uno schifo vedere tutto questo , non ci dobbiamo fermare lottiamo fino alla fine

 
Alle 9 febbraio 2012 19:59 , Anonymous Anonimo ha detto...

SALVE A TUTTI sono Ciro Esposito Resp. Tecnico della C.L.R. impianti di Monte di Procida.
Attualmente sono la Figura del TERZO RESPONSABILE per la Conduzione e Manutenzione degli IMPIANTI TERMICI nelle strutture scolastiche di proprietà del Comune di Monte Di Procida.

DICHIARO LA MIA COMPLETA DISPONIBILITA' a titolo Gratuito per risolvere il problema...... a condizione che la struttura si faccia carico delle eventuale parti tecniche che vanno riparate o sostituite per far funzionare l'impianto termico.

LA manodopera sarà completamente a mio carico.

 
Alle 10 febbraio 2012 01:03 , Anonymous Anonimo ha detto...

Assunta Costanzo
nei mie tempi a scuola non esistevano i termosifoni poi nel mondo moderno di Bacoli hanno messo i termosifoni e non funzionano io non capisco ke lihanno messi a fare ? per inbellire la parete? qusto é il colmo !!!!non poverini si moriranno dal freddo!!!!

 
Alle 10 febbraio 2012 01:03 , Anonymous Anonimo ha detto...

Assunta Costanzo
con il freddo che fa é terribbile stare per ore ai banchi é disumano !!!!

 
Alle 10 febbraio 2012 13:26 , Anonymous Anonimo ha detto...

date fuoco la scuola e riscaldatevi

 
Alle 10 febbraio 2012 19:29 , Anonymous Anonimo ha detto...

TUTTO CIO' CHE AVETE VISTO, TERMOSIFONE TOLTO DALLA PARETE, NON APPARTENGONO ALL'INCRIMINATO ISTITUTO. E SAPPIAMO CHE SE I BAGNI SONO OTTURATI è PERCHE I RAGAZZI CI INFILANO DI TUTTO E DI PIU'. MESI FA SONO INTERVENUTI GLI IIDRAULICI E HANNO TOLTO DECINE E DECINE DI BUSTE DI PATATINE ...E A SETTEMBRE LA SCUOLA ERA PITTURATA TUTTA, ORA INVECE NON C'E UN SOLO CENTIMETRO SENZA SCRITTE O DISEGNI OSCENI.. IO SONO UNA MAMMA DI UN RAGAZZO CHE STUDIA LI', E METTIAMO UN POCO IN DISCUSSIONE ANCHE I NOSTRI FIGLI

 
Alle 10 febbraio 2012 20:26 , Anonymous Anonimo ha detto...

E LEI COSA VOLEVA,INVECE DEGLI ADOLESCENTI,UN BRANCO DI PECORONI. I RAGAZZI VANNO EDUCATI, NOI FACCIAMO DEL NOSTRO MAGLIO , .VOI CHE AVETE I TITOLI DOVETE FARLO! SE NON SIETE CAPACI ANDATE A CASA

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page