This page has moved to a new address.

Pericolo Discariche, Schiano e Iannuzzi Restano in Silenzio: Bacoli e Mdp Umiliate dai Propri Sindaci - FOTO PRESIDI

Freebacoli: Pericolo Discariche, Schiano e Iannuzzi Restano in Silenzio: Bacoli e Mdp Umiliate dai Propri Sindaci - FOTO PRESIDI

mercoledì 15 febbraio 2012

Pericolo Discariche, Schiano e Iannuzzi Restano in Silenzio: Bacoli e Mdp Umiliate dai Propri Sindaci - FOTO PRESIDI

Decine di cittadini, muniti di cappotti e sciarpe per dimenticare per un pò il freddo gelido che ricopre l'intera area flegrea: tanta solidarietà commista a partecipazione attiva per alzare ancora una volta il muro della resistenza popolare.

Sono due i presidi permanenti che vigilano costantemente sulle strade che conducono al Castagnaro, vasta area verde posta sul confine tra i comuni di Pozzuoli e Quarto individuata dalla Provincia di Napoli e dal Commissario Speciale Vardè come nuova discarica del territorio napoletano.

Una scelta assolutamente ingiusta ed inaccettabile (quella dell'apertura di nuovi invasi in qualsiasi città) che viene contestata dal basso e che, per essere scongiurata, ha bisogno di essere supportata dalle fondamenta della società civile. Ed è per questo che è oggi più che mai importante sostenere la battaglia in difesa della salute e dell'ambiente, partecipando attivamente ai due presidi messi in piedi in prossimità della "Montagna Spaccata" e a due passi dall'Ipercoop di Quarto (zona Spinelli).

Appello che va esteso con maggior vigore verso coloro che, come i cittadini di Pozzuoli, Bacoli e Monte di Procida, non sono purtroppo rappresentati da istituzioni e classi politche capaci d'intrepretare il dissenso popolare.

E se Pozzuoli, ancora una volta commissariata, può essere in parte giustificata (a differenza dei suoi politicanti, già pronti a partecipare alla prossima corrida elettorale), non esistono scuse plausibili per le amministrazioni bacolesi e montesi i cui sindaci, silenti ed assenti, preferiscono assecondare le volontà del partito provinciale e del padrone, senza in alcun modo ascoltare le esigenze della cittadinanza.

Senza considerare l'ammutinamento del consigliere provinciale locale capace, in un periodo di tale crisi per l'area flegrea, di non dire neanche una parola. Zero di zero. Neanche un "Mo Vengo" bisbigliato a mala pena.

E chi sono queste istituzioni tanto irresponsabili?

Beh, in verità non varrebbe neanche la pena nominarli ma, spesso, esporre i propri nominativi al pubblico ludibrio potrebbe servire a smuovere le recondite coscienze di chi, dinanzi alla possibilità di perdere sacche di voti, avrebbe la necessità di muovere un dito.

Pertanto, avanti: Ermanno Schiano (sindaco di Bacoli e consigliere provinciale di maggioranza) e Franco Iannuzzi (sindaco di Monte di Procida) abbiate quantomeno la dignità di vergognarvi.

Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

SCIOPERO GENERALE
CONTRO LA DISCARICA AL
CASTAGNARO
Nella notte
tra il 12 e il 13 febbraio, nell’arco di tempo tra mezzanotte e le cinque, nel
paese di Quarto è stata smascherata la
messinscena
messa in piedi  delle
forze dell’ordine e volta ad incriminare il presidio contro la discarica al
Castagnaro.
Questo
sconcertante avvenimento segue di pochi giorni l’ incontro, tenutosi il 10
febbraio, con il commissario straordinario per l'individuazione dei siti e
l’allestimento delle discariche, Vardè, il quale nell’incontro con il sindaco
di Quarto Giarrusso ed il comitato anti discarica, ha dichiarato che andrà
avanti con il suo progetto criminale, sfruttando TUTTI i mezzi a sua
disposizione per realizzare la discarica
sul CASTAGNARO
!
Per portare
un così grave attacco alla salute
hanno deciso di calpestare le loro stesse leggi, che pretendono di applicare
solo nei nostri confronti quando con potere repressivo vogliono scavalcare la
protesta popolare!
Le
esperienze di Pianura, Terzigno, Quarto ci hanno insegnato che è  fondamentale la partecipazione di tutti al
presidio  perché solo la mobilitazione popolare può contrastare
i loro abusi e le loro magagne che già hanno portato  gravissimi danni alla nostra terra!
Per questo è
fondamentale dare un segnale forte di mobilitazione partecipando tutti allo
sciopero generale promosso dal comune di Quarto, dimostrando in maniera
tangibile la solidarietà di tutta la popolazione alla protesta contro la
discarica!

Venerdì 17 Sciopero generale con
assemblea pubblica

presso il bivio di Quarto alle ore 10
 
Conferenza stampa con gli
imprenditori delle eccellenze agroalimentari locali ore 12.30 del 17/02 alla
Cava del Castagnaro
Assemblea tutti i
lunedì e giovedì alle ore 20 presso il presidio!!
LA PAURA SI SCONFIGGE
CON L’UNIONE
Comitato Castagnaro
Via Campana nei
pressi della Montagna Spaccata
FB: NO alla
discarica al Castagnaro!

Etichette: ,

1 Commenti:

Alle 16 febbraio 2012 19:05 , Anonymous Anonimo ha detto...

Roberto De Gregorio
sindaci qualunquisti, affaristi, menefreghisti

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page