This page has moved to a new address.

Bacoli e Monte di Procida, Un Unico Lutto Vissuto in Due Modi Diversi: Ecco Tutte le Disposizioni per la Giornata di Domani

Freebacoli: Bacoli e Monte di Procida, Un Unico Lutto Vissuto in Due Modi Diversi: Ecco Tutte le Disposizioni per la Giornata di Domani

lunedì 26 marzo 2012

Bacoli e Monte di Procida, Un Unico Lutto Vissuto in Due Modi Diversi: Ecco Tutte le Disposizioni per la Giornata di Domani

image Domani la città di Bacoli vivrà una giornata di lutto cittadino, in ricordo del sergente Michele Silvestri: a stabilirlo è un’apposita delibera di giunta comunale (Clicca Qui).

Dalla stessa, dopo aver ricordato che “sabato scorso in Afghanistan in un attacco con colpi di mortaio avvenuto contro la F.O.B. ( Forward Operative Base ) “ICE” nella regione di Gulistan ha trovato la morte il Sergente Michele SILVESTRI, originario del Comune di Monte di Procida e residente nel Comune di Bacoli alla Via Papinio Stazio, n. 36”, vengono specificate le modalità con cui si svilupperò la mattinata di lutto.

Bacoli: Negozi Chiusi dalle 10:00 alle 11:30. Nelle Scuole 15 Minuti di Silenzio

La Giunta Comunale, così come evincibile anche dai manifesti murari affissi in città, ha difatti deliberato di:

“· Esprimere il lutto di tutta la comunità bacolese per la tragica morte del Sergente Michele SILVESTRI avvenuta in Afghanistan il 24 marzo 2012 in un attacco a colpi di mortaio;

· Dichiarare il lutto cittadino per martedì 27 marzo, giorno del funerale del milite, nella Chiesa di Santa Maria del Buon Consiglio di Bacoli;

· Disporre in onore del soldato caduto:

► la chiusura degli esercizi commerciali dalla ore 10,00 alle ore 11,30 del 27 marzo 2012;

► in tutte le scuole , uffici ed aziende del territorio comunale dalle ore 10,30 alle ore 10,45 si osserveranno 15 minuti di pausa dalle rispettive attività per commemorare la figura del soldato scomparso, quale spazio di riflessione sui valori della pace, della solidarietà e fratellanza dei popoli
;

· Dare atto che il Comune si impegna a porre a disposizione della famiglia del Sergente SILVESTRI uno spazio all’interno dell’istituenda cappella dedicata ai Caduti sul lavoro nel cimitero di Cappella per l’estremo riposo delle spoglie dell’eroico soldato”.

Monte di Procida: Chiude Solo la Scuola di Cappella, Lutto dalle 8:00 alle 12:00

Diverso invece il discorso per la limitrofa Monte di Procida, terra natia del sergente in quanto originario dell’area “Palazzine” di Cappella Vecchia.

A decretare il lutto cittadino è un’ordinanza del sindaco (Clicca Qui), che prevede disposizioni differenti rispetto a quelle bacolesi.

Il lutto cittadino, che si svilupperà nella giornata di domani, andrà avanti dalle 8:00 alle 12:00, con l’esposizione delle bandiere negli edifici pubblici listate a lutto a mezz’asta.

A ciò si aggiunge la chiusura della scuola primaria e dell’infanzia di Cappella.

Con l’ordinanza inoltre s’invitano:

  • le scuole di ogni ordine e grado ad osservare un minuto di raccoglimento all’inizio delle lezioni
  • gli esercizi commerciali a tenere abbassate le saracinesche dalle 8:00 alle 12:00
  • i cittadini e le associazioni ad esprimere, con forme autonome, il loro dolore

In più vengono vietate attività ludiche contrastanti col carattere luttuoso e, per l’intera durata dei funerali, ogni attività lavorativa che non sia finalizzata ai servizi della cerimonia, in particolare quelle rumorose, quelle che possono intralciare l’afflusso delle persone o che comportano l’uso di veicoli per il trasporto di materiali.

I Funerali dalle ore 10:30 alla Chiesa della Madonna del Buon Consiglio a Cappella. Stasera Fiaccolata

I funerali del sergente Silvestri avranno quindi luogo dalle ore 10:30 presso la Chiesa della Madonna del Buon Consiglio di Cappella, frazione del territorio di bacoli dove è presente anche il cimitero dove sarà trasportata la bara.

Intanto stasera, così come promosso attraverso i social network (Clicca Qui), si terrà una fiaccolata popolare in ricordo di Michele che partirà dalle ore 20:00 dalle Palazzine in Cappella, sino a giungere alla chiesa della Madonna del Buon Consiglio dove, in tarda serata, arriverà la bara.

Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette:

35 Commenti:

Alle 26 marzo 2012 16:38 , Anonymous Anonimo ha detto...

bella CAGATA.complimenti.ogni occasione è buona PER NON FARE UN CAZZO.tutto il rispetto per un morto ovvio..MA NON SCORDATEVI che è un SOLDATO VOLONTARIO STRAPAGATO e l'essere STRAPAGATO è il controvalore per un rischio ALTO DI MORTE di cui un soldato responsabile e non UN SEMPLICE MERCENARIO SENZA CERVELLO CHE PENSA SOLO AI SOLDI è ASSOLUTAMENTE consapevole.Confido ovviamente che egli faccia parte della prima categoria.Quindi assolutamente ORDINANZA SBAGLIATA..a meno che non vogliam stare chiusi PER OGNI MORTO SUL LAVORO.

 
Alle 26 marzo 2012 16:39 , Anonymous Anonimo ha detto...

ma perchè solo la scuola di cappella è chiusa???
che siamo un altro comune rispetto a bacoli e monteee??

 
Alle 26 marzo 2012 16:49 , Anonymous Anonimo ha detto...

Quando resteremo chiusi per ogni morto sul lavoro allora si saro' d'accordo.

Mi vergogno di vivere in questo paese dove anche la morte è un qualcosa di serie A o serie B.

Ma come è morto difendendo una donna mentre subiva un aggressione? nooooooo per la guerra in Afganistan...legata solo ed unicamente al petrolio!!! vergogna vergogna!!! e non dite che è morto anche per me!!!!!!!!

 
Alle 26 marzo 2012 16:58 , Anonymous Antonio Carannante ha detto...

Per l' anonimo delle 07,38.
Sù quello che dici si potrebbe anche discutere, ma hai sbagliato modi e tempi.
Peccato, hai perso un occasione per stare zitto, e riproporre il tutto in un altro contesto.

 
Alle 26 marzo 2012 17:05 , Anonymous Anonimo ha detto...

I K CAZZAT!
CHIUR SUL A SCOL A CAPPELL??
E NGOPP U MONT I CRIATUR NU CHIAGNN?

 
Alle 26 marzo 2012 18:06 , Anonymous Anonimo ha detto...

caro anonimo, perchè non ti firmi?è sempre un soldato al servizio della patria,quindi onore a lui e tutti i caduti come lui!
Roberto

 
Alle 26 marzo 2012 18:34 , Anonymous Anonimo ha detto...

grazie,con quello che hai scritto mi HAI APPENA DATO RAGIONE.Posso anche esprimere male un concetto..ma un concetto giusto è giusto a prescindere.Quindi GRAZIE!

 
Alle 26 marzo 2012 18:36 , Anonymous Anonimo ha detto...

caro anonimo una firma non cambia nulla!è un VOLONTARIO BEN PAGATO E CONSAPEVOLE DEI RISCHI..sai quanti volontari ci sarebbero a 1000 euro al mese..invece tutti gli operai che muoiono cosa sono?DI SERIE B?solo perchè prendono 1000 euro al mese anzichè 5000?loro non lasciano a casa una famiglia?SAI COME SI CHIAMA QUESTA?IPOCRISIA.di prima e ottima qualità anche....

 
Alle 26 marzo 2012 18:39 , Anonymous Anonimo ha detto...

P.S. non è morto per me..IO NON SONO D'ACCORDO CON QUESTA GUERRA non nostra(ma forse prima qualche lezioncina sul da dove arriva questa guerra non farebbe male..che dici?)nessuno me lo ha chiesto se sono d'accordo..ANZI..è PAGATO ANCHE CON I MIEI SOLDI.VEDI TU!!!!!!!

 
Alle 26 marzo 2012 19:15 , Anonymous francesco ha detto...

Non capisco perchè, in questo momento così doloroso, si debba anche sindacare sulle differenze del lutto nei due comuni...

 
Alle 26 marzo 2012 20:14 , Anonymous Anonimo ha detto...

l'ignoranza di quest popolo fa paura .abbiate almeno il pudore di stare ziti.ce un bambino che piange .la scuola chiusa il lutto cittadino la festa scuola ma che dite.....assurdi ..luigi

 
Alle 26 marzo 2012 20:42 , Anonymous Anonimo ha detto...

Non sono del tutto d'accordo con te quando parli di morte di serie A o serie B,e non ti devi assolutamente vergognare,dici bene bisognerebbe osservare il lutto anche in caso di morti sul lavoro,copme del resto questo caso,non dimenticarti che anche questo giovane militare stava svolgendo il proprio lavoro,qundi è anch'egli un caduto sul lavoro.Per quanto riguarda i motivi della guerra,bè non credo sia il petrolio il motivo,ma probabilmente è più grave,noi siamo lì perchè gli americani hanno voluto questa guerra cercando di tirarci dentro tutti i maggiori paesi europei,naturalmente per un fatto economico,si sono resi conto che le industrie che creano beni di consumismo stanno andando in difficoltà,stanno puntando tutto sulle industrie belliche,armi,aerei da guerra,missili ecc.inoltre tanti giovani disoccupati non trovando lavoro scelgono di fare il militare di professione,per cui si risolve anche il problema della disoccupazione negli USA,infatti se segui un pò le vicende internazionali,ti sarai accorto che il presidente Obama che prima puntava ad un veloce ritiro,con l'avvicinarsi del voto presidenziale non parla più di ritiro imminente delle forze armate USA,perchè perderebbe consensi e sovvenzioni dalle industrie della guerra.
Comunque bando alle polemiche questo è il momento di unirci tutti alla famiglia di questo giovane soldato ed esprimere le più sentite condoglianze.

 
Alle 26 marzo 2012 21:34 , Anonymous Anonimo ha detto...

CHE VERGOGNA MENTRE NELLA CHIESA DEL BUON CONSIGLIO SI SNODA LA FOLLA CHE PARTECIPA ALLA FIACCOLATA IN MEMORIA DI MICHELE NEL VICINO CAMPO DI CALCIO SI ODONO URLA E FISCHI DI CHI GIOCA A PALLONE E' VERO CHE DAVANTI AI SOLDI........

 
Alle 26 marzo 2012 21:51 , Anonymous Anonimo ha detto...

Siete ridicoli,guerra o non guerra,lavora per noi o per il petrolio come in questo caso,è sempre una persona a servizio dello stato...Andateci voi in Afghanistan invece di stare qui a giudicare...La bocca è un bello strumento!

 
Alle 26 marzo 2012 22:25 , Anonymous Anonimo ha detto...

VERGOGNATEVI e RIFLETTETE!
Iniziatelo sin da ora IL SILENZIO!!!

 
Alle 26 marzo 2012 22:46 , Anonymous luigi della ragione ha detto...

Per l' anomimo che risponde al sig. Carannante, ma ti rendi conto di quello che dici? abbi il coraggio di firmarti, questi ragazzi morti in guerre così lontane che non ci appartengono ( cosi sembrerebbe) sono quasi tutti figli del sud, alla ricerca di un futuro migliore.
Ma veramente credi che questi ragazzi abbiano voglia di affrontare la morte solo per il gusto di farlo? oppure siano degli accaniti assassini ? no la verità che si và in luoghi di guerra per poter guadagnare qualcosa in più per il futuro della famiglia
E allora quale la differenza con i caduti sul lavoro?
Rifletti e firmati, sostieni con coraggio le tue idee.
dopo di che possiamo parlare di tutto.
un abbraccio

 
Alle 26 marzo 2012 23:22 , Anonymous Anonimo ha detto...

Perchè non frega nulla ne' ad un comune nè all'altro..importa solo ai familiari e gli amici..come è giusto che sia!Motivo per cui ribadisco come il lutto cittadino e l'ordinanza siano un connubio perfetto fra IPOCRISIA e ignoranza allo stato puro.

 
Alle 27 marzo 2012 00:39 , Anonymous Anonimo ha detto...

Emiliana Guardascione
SE AVETE RISPETTO PER IL NOSTRO EROE DOMANI NESSUNO DOVREBBE MANDARE I FIGLI A SCUOLA.....MERITA RISPETTO

 
Alle 27 marzo 2012 00:40 , Anonymous Anonimo ha detto...

Giovanna Di Meo
Non sono daccordo, perchè per i nostri figli sarebbe un motivo per saltare la scuola..... concordo invece col fatto che debbano andare e rispettarlo nei 15 minuti decisi dal nostro sindaco....(per me potrebbero anche dedicare la lezione del giorno all'triste avvenimento, ma non sono io l'insegnante).....

 
Alle 27 marzo 2012 01:16 , Anonymous Anonimo ha detto...

ognuno di noi ha il proprio lavoro...chi un posto fisso,chi un attività commerciale...chi il soldato....purtroppo chi con più rischi e chi meno,ognuno di noi può essere soggetto a disgrazie di qualsiasi tipo.credo che nn esistano disgrazie di serie A oppure B..credo che se fosse stato una morte per un qualsiasi lavoro,e in un modo o nell'altro conoscessimo la persona o la famiglia,avremmo partecipato lo stesso al dolore.Oggi ci sono i media..la alte cariche dello stato,questo e solo un modo per la politica di mettersi in mostra per i propri tornaconti...ma questa è una cosa che già sappiamo e quindi appartiene ad un altro momento di discussione...ma non adesso.se fosse capitato a noi o ad un componente della nostra famiglia?staremmo a pensare alla chiusura della scuola...i politici...guerra assurda?..non credo.

 
Alle 27 marzo 2012 08:23 , Anonymous Anonimo ha detto...

all'anonimo Mar 26, 2012 07:38 AM.......
Strapagato!!!!! embè!!! e non ho capito, uno che rischia la vita per una cento euro in più in questo paese di merda che non si può più vivere...meritava questa fine?????????????
Se non abbiamo nemmeno più il rispetto di un nostro fratello che non è più.....Non vale le pena nemmeno rispondere a chi con superficialità e con degli ideali forse al di sotto di un animale....Critica e giudica....Ma recitate un eterno riposo e confessatevi con nostro signore....Nemmeno le bestie si sarebbero comportati cosi....E che c.....!!!mamma mia!!!

 
Alle 27 marzo 2012 10:44 , Anonymous Anonimo ha detto...

no..forse sei tu che o non hai capito..O NON SAI LEGGERE..chiunque meriterebbe lo stesso rispetto..anche uno che prende 50 euro!invece no....solo per un soldato VOLONTARIO che per lavoro ha scelto questo..quindi quando muore un muratore che lascia a casa la famiglia..non merita lo stesso rispetto?AVVERTENZE PER L'USO:prima di parlare ACCENDERE IL CERVELLO.

 
Alle 27 marzo 2012 10:52 , Blogger Lucia Travaglio ha detto...

Sono pienamente d'accordo che di fronte alla morte non esistono differenze, non bisognerebbe farle, perchè anche un muratore che disgraziatamente cade da un'imbalcatura stava facendo qualcosa per qualcuno, se stava costruendo una casa lo faceva per dei possibili abitanti non per un tornaconto personale. Sono d'accordo sul pensare che come in tutti i settori e tutte le cose della vita c'è chi se ne approfitta di qualsiasi cosa e che quindi ci sono anche soldati che vanno in guerra solo per soldi ( nonostante mi risulta che non siano strapagati come ha detto qualcuno). Sinceramente mi risulta davvero difficile credere che qualcuno dotato di buon senso se ha bisogno di lavorare vada a scegliere proprio di fare il soldato e di rischiare tutti i giorni la vita. Ci sono tanti altri lavori e quindi presumo che chi lo faccia ci creda realmente.
Per rispondere a chi ha detto che la guerra che combattono non è nostra vorrei dire che se anche non siamo d'accordo con questa guerra ci siamo dentro, l'Italia ci manda i suoi soldati che ci piaccia o no. Vorrei ricordare a tutti che essere d'accordo o meno, la guerra c'è e nessuno ha il diritto di stare qui a dire che non devono avere il nostro rispetto, che nessuno gliel'ha chiesto ai soldati di fare qualcosa per noi e che noi li paghiamo. Non abbiamo nessun diritto di giudicarli. Forse loro riescono a crederci, a credere di poter fare realmente qualcosa di buono, di riuscire a cambiare questo pazzo mondo per un futuro migliore. Che ci costa essere fieri di chi ha il coraggio di fare qualcosa? La guerra è ingiusta, ma c'è qualcuno che deve combatterla e c'è chi ha il coraggio di farlo. Chissà come sarebbero i nostri commenti se potessimo andare lì e toccare con mano cosa vivono. Io li ammiro anche perchè sono la prima a non avere il coraggio di fare tanto per la patria.
Sono stanca di leggere e sentire sempre commenti negativi, ogni volta che muore qualcuno c'è sempre chi è pronto a dire la sua. Si è liberi di scrivere ciò che si pensa ma delle volte bisognerebbe pensare prima di scrivere. Vi sembra carino aver scritto quelle frasi? Se proprio non volete fingere un pò di rispetto abbiate il buon senso di non scrivere nulla. Come ho detto ognuno è libero, ma sempre nel rispetto degli altri. E muore una persona famosa e subito c'è chi inizia a dire che muoiono tante altre persone e non ce ne ricordiamo, muore il soldato e subito si dice che quasi è colpa sua, non lo sapeva che rischiava? Però mi meraviglio del fatto che queste persone così spuntano solo in questo caso; io ricordo il sergente e all'improvviso c'è chi inizia a fare una lista di altre persone che sono morte. Però nei giorni in cui nessuno parla di una morte che l'ha colpito gli altri morti sono insignificanti. E allore queste persone così sono i primi ipocriti.
Di certo il nostro pensiero dovrebbe andare a tutti i soldati non solo italiani che rischiano per il loro paese, ma anche alla morte di quelli definiti "nemici" da combattere. Ma oggi e sotto questa notizia lasciamo il nostro rispetto per Michele Silvestri.
Mi chiedo dove sia finito, dove si sia rintanato il nostro rispetto per un essere umano che perde la vita in questo modo, in questo caso per qualcuno che stava facendo qualcosa credendo di farlo per tutti noi.
Il sindaco decidendo per il lutto cittadino non ha obbligato nessuno ad andare al funerale e a dire di essere d'accordo con quello che faceva il sergente, ma solo a portare rispetto per una vita che si è spenta. Che si tratti di un soldato o di un cantante o di un impiegato. Come si riesce a rispettare chi vive al nostro fianco, i vivi, se non riusciamo a rispettare i morti. Vi piacerebbe essere ricordati così da morti, vi piacerebbe sapere che c'è chi pensa questo, vi piacerebbe che vostro figlio legga questi commenti?! Credo di no, perciò silenziosamente almeno un minuto spendetelo per Michele Silvestri e per tutti gli altri morti chiunque essi siano.
Lucia

 
Alle 27 marzo 2012 11:29 , Anonymous Anonimo ha detto...

il soldato di cappella che anche lui è in afghanistan dopo la morte di michele ha detto subito che ritornerà li'. un cristiano normale si sarebbe posto il problema.
cos'è PATRIOTTISMO O AVIDITA' secondo voi??
secondo me la seconda!

 
Alle 27 marzo 2012 13:44 , Anonymous maria ha detto...

Brava Lucia!!!!

 
Alle 27 marzo 2012 13:47 , Anonymous Anonimo ha detto...

A prescindere dalle opinioni personali, penso che adesso ci sia bisogno di un momento di riflessione e di rispettoso silenzio.
Lina

 
Alle 27 marzo 2012 14:17 , Anonymous Anonimo ha detto...

Come puoi parlare di avidità se in gioco c'è la vita?

Io non credo al patriottismo, ma magari lui da soldato deve parlare come tale. Lui non può dire ho paura e non torno li per nulla al mondo, deve dire quello che ha detto, poi vedremo cosa fa.

E' facile giudicare e fare i pacifisti del cazzo, è solo invidia, ci sono uomini e donne che per il bene della propria famiglia sono pronti ad andare in guerra, o a lasciare tutto per l'acqua salata... chi non ha palle... si stesse zitto invece di pensare a quanto guadagna, INVIDIA E CATTIVERIA

ALMENO IN QUESTI GIORNI STATE ZITTI!!!!

 
Alle 27 marzo 2012 16:01 , Anonymous antonio ha detto...

vorrei dire solo questo che tra bacoli,cappella,monte di procida,ci sono molti s.....i x napoli e x le tutte le ruote.parlano solo perche hanno la bocca x parlare.

 
Alle 27 marzo 2012 22:51 , Anonymous salvatore ha detto...

caro anonimo perchè queste tue belle parole non le vai a spiegare a sua moglie e ai suoi familiari??......questo perchè è facile fare il moralista dietro un computer.....parli così perchè non hai avuto fortuna(fortuna) di conoscerlo, altrimenti non parleresti così. Parlando in questo modo hai calpestato gli ideali di un uomo che credeva fortemente nel suo lavoro.
PS: quasi dimenticavo la prossima volta caccia le PALLE e firmati......sei solo un vigliacco e provo pena per te.
SALVATORE SCOTTO DI LUZIO

 
Alle 28 marzo 2012 10:25 , Anonymous Anonimo ha detto...

al primo commento posso solo rispondere :
se hai i coglioni parti tu per l'afghanistan e portati lo stipendio a casa.Michele aveva le palle per andare fino a li e visto che pochi le hanno era giusto che venisse pagato bene.
nn conosci la parola rispetto per la morte,se fosse successo a tuo fratello e tu avresti letto un commento del genere come ti saresti sentito caro commerciante del fusaro che manco lavori quando stai aperto dato che nn sai fare il tuo mestiere?
si trattava solo di 1 ora di chiusura non di un anno.
rosario da cappella

 
Alle 2 aprile 2012 13:53 , Anonymous Anonimo ha detto...

CARO MORAOLISTA IPOCRITA...andrò a dirlo a moglie e figli quando TU FARAI LO STESSO con tutte quelle famiglie di morti SUL LAVORO di qualsiasi tipo.Non ho calpestato nessun ideale,ovvio che alla famiglia dispiace,sia esso un figlio o un marito..MA LA COSA SI DEVE FERMARE LI..per rispetto verso tutti i morti di qualsiasi altro lavoro.LA-VO-RO..leggi...I SOLDATI sono dei DI-PEN-DEN-TI.sti-pen-dia-ti........

 
Alle 2 aprile 2012 13:57 , Anonymous Anonimo ha detto...

MASSA DI IPOCRITI CHE SIETE..di bacoli,cappella,torregaveta,monte..dovunque...SARACINESCHE ABBASSATE A META' E LA GENTE CHE STRISCIAVA DA SOTTO....in barba all'ordinanza...PRIMA DI PARLARE A ME DI RISPETTO..fatevi un bell'esame di coscienza...

 
Alle 2 aprile 2012 14:00 , Anonymous Anonimo ha detto...

e per la regina dell'ipocrisia LUCIA TRAVAGLIO(un cognome un programmma evidentemente...con riferimenti a un ben noto travaglio) PRIMA DI PARLARE.....SU quale stipendio prenda questa gente..vai a farti un giretto qui.. http://www.cnrmedia.com/cronaca/newsid/12198/e-giallo-sui-salari-dei-militari-sia-in-patria-che-in-missione-di-pace.aspx

 
Alle 2 aprile 2012 14:08 , Anonymous Anonimo ha detto...

QUINDI..facendo una media 5600 euro al mese..moltiplicato per circa (dato incerto..sono stato un pò basso....)2500 soldati.. fanno 14 MILIONI DI EURO AL MESE..e 168 MILIONI DI EURO ALL'ANNO (netti.....)CHE lo stato italiano spende PER QUESTA STRONZATA chiamata MISSIONE DI PACE (in realtà una grande azienda CON DEI SEMPLICI ASSUNTI...)..che eroi...

 
Alle 2 aprile 2012 17:03 , Anonymous Anonimo ha detto...

TRA L'ALTRO..io non so fare il mio mestiere..bhè può essere..se mi giudichi significa che tu sei meglio di me..puoi sempre venire a insegnarmi..ti aspetto con ansia..

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page