This page has moved to a new address.

Iannuzzi Il Doppiogiochista ad Acquamorta: Le Associazioni Progettano un Parco Giochi Ma Lui Voleva i Parcheggi

Freebacoli: Iannuzzi Il Doppiogiochista ad Acquamorta: Le Associazioni Progettano un Parco Giochi Ma Lui Voleva i Parcheggi

domenica 4 marzo 2012

Iannuzzi Il Doppiogiochista ad Acquamorta: Le Associazioni Progettano un Parco Giochi Ma Lui Voleva i Parcheggi

image Sebbene il countdown per la bella stagione non sia ancora partito, la primavera oramai alle porte porterà in dote, ad Acquamorta un’area verde attrezzata usufruibile per decine di famiglie. Una piccola grande sfida che le associazioni attive sul territorio da tempo si erano proposte di mettere in campo: recupero dell’area verde adiacente i pontili del porticciolo di Acquamorta, a pochi metri da quello che avrebbe dovuto essere il percorso turistico paesaggistico che collega il litorale di Torrefumo con il Lido Schiavone di Miliscola.

Uno spazio ludico ricreativo, immerso nella vegetazione, ad un palmo dal mare e, di fronte, uno spettacolo della natura senza eguali, le isole di Ischia e Procida ove l’occhio si perde all’orizzonte.

All’indomani delle festività natalizie hanno preso il via le titaniche imprese di pulizia per l’allestimento di un angolo giochi per i più piccoli. Così, con guantoni, buste, cappelli, rastrelli e quant’altro alla mano, ci si dà puntualmente appuntamento nei week-end per dare forma, a poco a poco, al piccolo paradiso pagano ove i bambini possano divertirsi e giocare liberamente, lontani dal caos quotidiano e da spazi pubblici interamente lasciati alla barbarie e all’incuria (vedi, ad esempio, la villetta ai piedi della Casa Comunale nonché della sede della Polizia Municipale, interamente vandalizzata).

Le Associazioni Scendono in Campo

Un’iniziativa partita dalle associazioni “Gli Amici del Gozzo”, “Vivi l’Estate” e “Colori Flegrei” e che sta vedendo la collaborazione di numerosi gruppi di volontari nella pulizia dell’area da erbacce e rifiuti d’ogni genere. Non soltanto, attraverso piccole donazioni per l’acquisto del materiale di recupero dell’area e di giochini, non sono poche le opportunità di ricreazione già a disposizione dei bambini.

image Ma, mentre da un lato, una buona porzione di verde pubblico torna a nuova vita, sprofonda sempre più nel degrado un ampio cordone della litoranea che, per lo stato di inciviltà in cui versa, la sola mano cittadina potrebbe fare ben poco, mettendo a rischio la propria incolumità. Ciò a dimostrazione del fatto che, a Monte di Procida, le uniche ad avere idee chiare in merito a come dar linfa vitale alla piccola cittadina sembrerebbero essere proprio le associazioni che, a fatica e senza alcuna pretesa si sostituiscono ad istituzioni del tutto assenti.

Assenti sì, ma soltanto politicamente dal momento che, la loro presenza fisica in quest’iniziativa, ce l’hanno messa. E, dunque perché, ad oggi,  dall’Assise, ancora nessun intervento o progetti di riqualificazione dell’area che possano andare incontro alle esigenze di decine di montesi volenterosi ed assicurare servizi in spiaggia non soltanto per bambini ma anche per anziani, “ronde” di vigilanza e massima pulizia della litoranea? La lodevole iniziativa, infatti, non s’inserisce in alcuna programmazione di sviluppo turistico dell’area ma, semplicemente, è frutto di un’ “idea” partorita spontaneamente, che prescinde da un qualsivoglia affidamento temporaneo messo agli atti dal Comune di Monte di Procida.

Amministrazione Sibillina

Potrebbe il terreno essere dato in comodato d’uso a succitate associazioni e quindi “battezzare” un ambiente più vivibile ed umano, dove ognuno possa finalmente trovare il suo spazio per relazionarsi, riposare, passeggiare, mangiare insieme? Si raggiungerebbe così un risultato sociale importante, soprattutto per tanti anziani che andrebbero a vincere solitudine ed emarginazione, vere e proprie piaghe sociali contemporanee. 

A destare maggiormente preoccupazione, tra le altre cose, l’ambiguo atteggiamento della classe dirigente in auge: la scorsa stagione parte dell’area era stata adibita a parcheggio pubblico in via sperimentale a supporto del preesistente spazio denominato “Marina di Acquamorta”: 80 posti auto e 350 posti per i mezzi a due ruote. imageUn impegno assunto dall’amministrazione targata Iannuzzi per l’estate 2011 su proposta del vicesindaco Vincenzo Lucci per venire incontro alle esigenze avanzate dagli utenti del porticciolo montese, fiore all’occhiello del piccolo promontorio flegreo.

 “In realtà – spiegava lo stesso Lucci, in un’intervista rilasciata al “Corriere Flegreo” lo scorso 31 luglio, tra le cui deleghe anche Viabilità e Parcheggi -  l’area demaniale ci è stata data in concessione a tale fine per cui noi stiamo mettendo in atto un progetto già in cantiere”.

I Cittadini Vogliono la Verità

“Parcheggio scirocco”,  questa la  denominazione dell’area che era stata destinata alla sosta a pagamento.

A svolgere regolare attività di custodia e controllo, alcuni dipendenti comunali. Sarà disposta l’Amministrazione a “sacrificare” il parcheggio per la stagione estiva entrante? O getterà “in acqua” i tanti sacrifici di queste associazioni?

Numerosi i cittadini che attendono un Consiglio comunale tra i cui punti all’ordine del giorno vi sia anche la trattazione di un argomento di notevole importanza e speranza per la collettività intera che per decenni ha atteso che si creasse uno spazio ludico ricreativo di tale portata.

Melania Scotto d’Aniello
Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette: , , , ,

13 Commenti:

Alle 4 marzo 2012 19:48 , Anonymous Anonimo ha detto...

Per me fa bene a fare il parcheggio!!!
Ridare a tutti i montesi l'area e non solo ai pochi amici dell'associazione. Il parco lo facessero 200 metri dopo, li non si può fare nulla ed è la zona che più tende al degrado.

 
Alle 4 marzo 2012 20:33 , Anonymous Anonimo ha detto...

Amici Del Gozzo
Il parco giochi che sta nascendo ad acquamorta, rientra in un progetto iniziato tre anni fa in accordo con l'amministrazione comunale. C'è spazio sicuramente per il parcheggio estivo e l'aria attrezzata. Il parcheggio come l'area verde per i bambini sono ambedue necessarie per la crescita della Marina di Monte di Procida.

 
Alle 4 marzo 2012 20:34 , Anonymous Anonimo ha detto...

Melania Scotto
E' quello che tutti si augurano, questo non vuole essere affatto una critica ma anzi l'auspicio è che siano create delle reti di sinergia con amministrazione e forze dell'ordine che assicurino la tutela dell'area e di chi ne usufruisce, è p...er questo che si chiede un consiglio comunale. Non è possibile che nessuno sappia dell'esistenza di un così articolato progetto su carta e relative concessioni. Si potrebbe fare tanto, coinvolgere centri sociali e quant'altro ma l'impegno comune deve fondarsi su basi solide ed essere riconosciuto e salvaguardato per il bene della collettività.

 
Alle 4 marzo 2012 21:44 , Anonymous Anonimo ha detto...

Melania Scotto
Ps Il Piano attuativo di utilizzazione delle aree del Demanio Marittimo redatto nel 2009 (di cui non v'è all'albo alcuna adozione) finalizzato alla gestione delle risorse balneo marine del litorale demaniale, diviso, per la fascia costiera,... nelle tre zone omogenee “portuale”, “turistica” e “verde di rispetto”.. a cui lei fa riferimento non contiene per nulla i criteri attualmente adottati per la realizzazione del parco quindi, che si parli con carte alla mano cortesemente!Visualizza altro

 
Alle 5 marzo 2012 09:44 , Anonymous Anonimo ha detto...

E' divertente notare come i diretti interessati dell'aticolo quasi non abbiano gradito!
Che amici fedeli!

 
Alle 5 marzo 2012 12:48 , Anonymous Anonimo ha detto...

il parcheggio ci vuole sicuramente...

 
Alle 5 marzo 2012 14:52 , Anonymous Anonimo ha detto...

Come qualcuno ha ben detto......serve sicuramente molto di + il parcheggio!!!!!!!!! L'area verde è una bellissima iniziativa ma non sicura in prossimità o condivisa con un parcheggio....la si può benissimo fare + avanti dove è impraticabile il parcheggio,regna il degrado ed è area già destinata al Verde ed al solo pubblico a piedi!!!

 
Alle 5 marzo 2012 17:06 , Anonymous Anonimo ha detto...

AMICI DEL GOZZO
O
AMICI DI IANNUZZI?

 
Alle 5 marzo 2012 19:14 , Anonymous Anonimo ha detto...

Secondo me avete troppa voglia di pagare sti soldi per il parcheggio,guardate che siete Montesi,a Mare ci dovreste andare o a piedi o con la navetta.Inoltre se il parcheggio attuale,(con zona giochi annessa intatta) è pieno di "ospiti" per noi è un introito maggiore.
Questa estate parecchie persone che intendevano passare la giornata in barca o in spiaggia,ma che erano non residenti,invece di pagare 10€ di grattini(mattina+pomeriggio) mettevano la macchina nel parcheggio rose di maggio pagando 5€ tutta la giornata.
Poi c'è il parcheggio al comune con la navetta che fa avanti indietro.Il posto macchina c'è,solo che non è per noi,mettetevelo in testa. Dovete andare tutti a piedi.

 
Alle 6 marzo 2012 07:21 , Blogger alenap ha detto...

Il parco giochi dei bambini è una cosa bellissima ma temo che fra genitori che portano i bimbi al parco e utenti che vanno a prendere le barche aggiunti ai villeggianti che vengano da altri comuni sarà un caos inimmaginabile facciamo una cosa e bene e non due sbagliate p.e. io ho tre figli ma parcheggio è più importante per come stanno le cose

 
Alle 7 marzo 2012 14:45 , Anonymous Anonimo ha detto...

cioè comme stanno le cose?? lei fa riferimento ai problemi deambulatori del popolo montese?

 
Alle 7 marzo 2012 14:57 , Anonymous Anonimo ha detto...

UUuuhhh,scusatemi,sono lo stesso di qui sopra(sempre che i miei commenti vengono pubblicati) cmq è notizia di oggi 7 marzo ore 12.30 TG5 che secondo i benzinai verso pasqua la benzina possa superare i 2€ al litro,quindi a meno che non abbiate le tasche molto piene,al contrario di quello che sembra per tutti,fasce medie e basse,io non credo che quest'estate le macchine siano in numero maggiore rispetto agli anni passati,anzi in calo.
3 sono i casi:
-1)pullman strapieni(ma questi già c'erano)
-2)utilizzo di macchine con coscienza,riempirle a 5 persone
-3)come mi auspico camminare a piedi.

 
Alle 7 marzo 2012 19:23 , Anonymous Anonimo ha detto...

MELANIA SCOTTO: Io ritengo che il problema cruciale non sia "come camminiamo, dove andiamo, con chi andiamo??" Ma che questa ammirevole iniziativa nel programma di Iannuzzi non è menzionata e non vi è alcuna documentazione che tuteli l' operato di così tante associazioni e volontari. Se domani la Giunta dovesse decidere di smontare tutto può farlo con molta serenità anzi, per come starebbero le cose, avrebbe il dovere di sloggiare il parco giochi, non so se avete inteso la gravità della cosa. Il regolamento di gestione della concessione delle aree demaniali nonché il Piano attuativo di utilizzazione delle aree del Demanio Marittimo (reperibile a mezzo internet) parlano chiaro. Cosa c'è di tanto "scandaloso" nel farsi mettere su carta l'impegno dell'amministrazione a concedere questo suolo? Le parole se le porta il vento e Iannuzzi aevojia che ne ha dette sino ad oggi...

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page