This page has moved to a new address.

Un Monte “Peggiore”, Che Figuraccia per i Burattini di Franco Iannuzzi: “Affaristi della Peggiore Specie”

Freebacoli: Un Monte “Peggiore”, Che Figuraccia per i Burattini di Franco Iannuzzi: “Affaristi della Peggiore Specie”

sabato 3 marzo 2012

Un Monte “Peggiore”, Che Figuraccia per i Burattini di Franco Iannuzzi: “Affaristi della Peggiore Specie”

image Nessuna prima candelina per la sede del partito politico culturale di “Un Monte Migliore”, stella polare del Primo Cittadino Franco Iannuzzi, “vestito” indossato dalla sua squadra di governo durante le scorse elezioni ma, troppo costoso per la classe dirigente in auge. Ad annunciarlo, il presidente dell’associazione, Raimondo Mancino.

Fu lo stesso sindaco, all’indomani dell’ottenimento dello scettro amministrativo a sbandierare la volontà di usufruire dello spazio quale covo di incontro e confronto, laboratorio di formazione per giovani militanti intenzionati a crescere politicamente e che avrebbe visto gli associati ma anche semplici simpatizzanti ed amici dedicarsi ad attività socio-culturali. Propositi sfoggiati, lo scorso 14 luglio attraverso una seconda inaugurazione, a sottolineare il nuovo indirizzo che l’associazione assumeva.

“Insieme a voi vogliamo partecipare alla vita culturale e politica del paese, sempre pronti ad essere valido punto di riferimento per tutti i montesi; insieme a voi vogliamo continuare a preservare le tradizioni montesi e vogliamo promuoverne di nuove; insieme a voi vogliamo istituire tavoli di confronto che siano utili alla crescita del nostro territorio; insieme a voi vogliamo camminare verso ‘Un Monte Migliore’”.

Ma le parole, a volte, da sole, non bastano. E, per i giovani montesi, un altro portone da parte dei veterani della politica nostrana, getta la chiave.

Durissimo Raimondo Mancino: “Solo Compromessi e Affari Personali”

“Sono passati pochi mesi per far sì che venissero giù le maschere di coloro i quali, da componenti del circolo politico culturale di “Un Monte Migliore” si rivelassero componenti di un sistema affaristico tribale, fatto di compromessi e tornaconti personali, le peggiori qualità che questo Comune potesse “sfoggiare” – dichiara il presidente del circolo Raimondo Mancino – di un’inaugurazione piena di buoni propositi non resta che un’occasione come tante image per far parlare di sé, mostrarsi ai media locali, farsi ancora una volta una propaganda priva di fondamenta e lungimiranza. Il mio più grande rammarico è aver vissuto momenti di gioia e di speranza con tanti ragazzi, di età compresa tra i 16 e i 26 anni entusiasti di dar vita ad un progetto che mettesse al centro delle loro intenzioni l’investimento di tempo ed energia in opere sociali, il cui punto di partenza avrebbe dovuto essere il servizio a domicilio per pensionati e l’accompagnamento di questi ultimi e diversamente abili durante il giorno là dove ne avevano  necessità (ad esempio, a ritirare la pensione, a sottoporsi a controlli medici, fare la spesa e quant’altro)”.

Politici Affaristi Pensano Soltanto a Spartirsi Acquamorta”

“Ma, ahimè, di un’iniziativa che aveva visto, tra le altre cose, la distribuzione delle ore e dei giorni di reperibilità per ciascun giovane, tanto fumo negli occhi e nulla più. Oggi, dopo tanti anni di attivismo, non mi resta che ammettere che fin quando c’è da mettersi in mostra, i quattrini sono serviti su un piatto d’argento, quando invece la politica non trova posto sulla scena, l’avidità regna sovrana nonostante il contributo fosse di pochi spiccioli mensili per ciascuno di noi e, per gli amministratori locali, la rinuncia a una piccola briciola dello stipendio amministrativo. Come tutti noi, ho anch’io una famiglia e, per quanto possa far sacrifici, badare alle spese dell’associazione sarebbe un onere troppo gravoso oltre che ingiusto. Salvo casi eccezionali, un Monte Migliore ha fallito, perché gli “affari” non riguardavano Acquamorta, cooperative pronte ad essere partorite dai soliti noti, varianti ai piani paesaggistici, assunzioni comunali ma, semplicemente, aiuti “no profit” nei confronti della comunità”. 

Chiude la Sede: “Iniziativa Macchiata da un Colore Politico”

Nella giornata di ieri, durante l’incontro associativo, il presidente Mancino ha annunciato la chiusura della sede e la necessità di pagare l’affitto del mese di febbraio al proprietario del locale.

“E’ un’iniziativa in cui credo fermamente, forse a macchiarla è stato il colore politico assunto sin dall’inizio – conclude Mancino – ma, alla mia veneranda età di sessantenne, mi sento in dovere di trasmettere ai giovani la cultura e i principi della mia generazione e, quindi, sarei lieto di realizzare un gruppo di lavoro spontaneo ed eterogeneo che tenga viva questa cittadina e non faccia sentire soli ed inutili tanti compaesani di terza età”.

Melania Scotto d’Aniello
Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette: ,

5 Commenti:

Alle 3 marzo 2012 15:22 , Anonymous Anonimo ha detto...

AZZ!

 
Alle 3 marzo 2012 16:38 , Anonymous Anonimo ha detto...

Affaristi o Ladroni??

 
Alle 3 marzo 2012 18:56 , Anonymous Anonimo ha detto...

Come diceva Totò... Ma mi faccia il piacere!!!

 
Alle 3 marzo 2012 20:24 , Anonymous Anonimo ha detto...

...beh, forse migliore di così non era possibile...il convento questo passa...montesi, scavate un grande canale a torregaveta, e lasciatevi andare in malora alla deriva

 
Alle 3 marzo 2012 21:50 , Anonymous Anonimo ha detto...

Una volta quando la maggioranza, in seno al Consiglio Comunale a Monte di Procida, era di 16 , per te , allora assessore, queste teatralità sortivano qualche effetto..già, eri il sedicesimo. Ma allora, 1983-1988, potevi sperare di ............oggi beh ....

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page