This page has moved to a new address.

Stop “Cumana”, I Treni Si Fermano a Bagnoli: Dipendenti delle Pulizie Occupano i Binari. Sale la Rabbia dei Pendolari

Freebacoli: Stop “Cumana”, I Treni Si Fermano a Bagnoli: Dipendenti delle Pulizie Occupano i Binari. Sale la Rabbia dei Pendolari

venerdì 30 marzo 2012

Stop “Cumana”, I Treni Si Fermano a Bagnoli: Dipendenti delle Pulizie Occupano i Binari. Sale la Rabbia dei Pendolari

image Bloccata, ancora una volta, la Cumana: i vagoni del fatiscente “carrozzone” che dalla Provincia giunge sino al cuore della città, si fermano a Bagnoli per via di uno sciopero alla stazione di Montesanto.
Lo stop alle corse, del tragitto che quindi è stato spezzettato in due parti, ha interessato la “Cumana” delle 9:40 che ha dovuto fermare la propria corsa (termine assolutamente eufemistico) intorno alle ore 10:05 proprio alla stazione di Bagnoli.
I pendolari, tra cui decine di lavoratori e studenti, sono stati costretti a scendere dalle “carrozze” medievali per giungere a piedi sino alla stazione di Agnano, luogo da cui sembra che dovrebbe riprendere il percorso ferroviario.
I Motivi della Protesta
A protestare, occupando i binari, sono i disperati dipendenti della società “Florida” i quali rivendicano la riscossione degli stipendi non ancora pagati del mese di marzo. Lavoratori il cui compito, ovviamente dietro stipendio, sarebbe quello di dover ripulire stazioni, treni e passaggi a livello.
Al momento le stazioni targate Sepsa, lasciano trasparire un clima di forte tensione poiché sono sempre più numerosi gli studenti ed i pendolari che, impossibilitati a raggiungere le proprie mete, scagliando la loro rabbia sia contro il personale “in divisa” che contro gli stessi manifestanti.
Gravissima è quindi la responsabilità di chi, tra i responsabili primari di Sepsa e Regione Campania, sta determinando con il proprio lassismo e menefreghismo una condizione di estremo disagio da cui è impossibile prevedere i prossimi sviluppi.

- SEGUONO AGGIORNAMENTI -

Etichette: ,

10 Commenti:

Alle 30 marzo 2012 11:20 , Anonymous Anonimo ha detto...

RICORDIAMOCI DI TUTTO QUESTO QUANDO ANDIAMO A VOTARE. MA TANTO, E' INUTILE. LA GENTE AMA I PROPRI AGUZZINI. LA SOTTOCULTURA, NELLA NOSTRA ZONA E' IMPERANTE. VINCE LA LOGIA DEL FURBETTO. IL MOTTO E': VOTO IL LADRUNCOLO, PERCHE' MI AVVANTAGGERA'. DA QUEL CHE NOTO, LA MAGGIORNAZA SI FIDA DEL DISONESTO. PUR SAPENDO CHE CHI OCCUPA UNA POLTRONA PUO' FARE DANNI INGENTI, SIAMO PERVASI COMUNQUE DALLA SINDROME DI STOCCOLMA.

 
Alle 30 marzo 2012 13:09 , Anonymous Anonimo ha detto...

Se i criteri di nomina dei dirigenti di questa specie di società è fatta in base alla logica di lottizazione e spartizione di poltrone, il risultato non può che essere questo

 
Alle 30 marzo 2012 14:21 , Anonymous Anonimo ha detto...

C.V.D. - dome volevasi dimostrare
E' molto più facile - ma soprattutto conveniente - parlare di progetti da venire, piuttosto che della corretta gestione dei servizi attuali.

https://www.facebook.com/#!/notes/pozzuoli-dice/trasporti-area-flegrea-i-4-comuni-incontrano-la-sepsa-nuova-linea-tra-cumana-e-c/359201937451217?comment_id=4819198

 
Alle 30 marzo 2012 17:28 , Anonymous Anonimo ha detto...

Azzurra Web Campi Flegrei
MA PERCHE' NON LA CHIUDONO PER SEMPRE !...LA CULTURA IMPRENDITORIA NAPOLETANA è SEMPRE QUELLA....SFRUTTAMENTO !!!!...

 
Alle 30 marzo 2012 18:10 , Anonymous Anonimo ha detto...

Sono anni ormai che dobbiamo convivere con la nostra cara Cumana,con i soui guasti,i suoi consueti ritardi,non è cambiato niente da quarant'anni ad oggi,l'unica novità qualche tratto di doppio binario in più,poi niente di più.Dimenticavo la cancellazione della stazione di Baia,con quel mostro creato in altra zona di Baia ed inservibile,ma perchè il responsabile non paga?Dei tanti soldi che vengono finanziati alla SEPSA dalla Regione dove sono i miglioramenti per gli utenti? tempo fa si prometteva tempi ridotti,treni confortevoli,dove sono,"chi ha rubato la marmellata?" Chi lo sa! recitava una vecchia canzone degli anni settanta.Per noi solo disagi,ritardi,rischi d'incolumità,speriamo che non ci scappi la tragedia,e si provveda a riparare i treni in tempo.

 
Alle 30 marzo 2012 19:02 , Blogger Vincenzo ha detto...

la dirigenza tutta si deve vergognare enormemente, presenti e passati e pure quelli morti

 
Alle 30 marzo 2012 20:05 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ma quale disperati... questi non hanno mai fatto un cazzo questa è la paura loro... che ora qualcuno finisce che li obbliga a lavorare!!!

Ma voi sinceramente notate la differenza tra con e senza questi qua? Semplicemente non viene cambiata una busta dal cestino... e scusate ma quelli la che passano giornate intere negi vari uffici di capistazioni e biglietterie a leggere il giornale... ci vuole tanot che cambiano sta busta... ora non lo fanno domani anche loro piangeranno e noi non avremo pietà!!!

Dipendenti sepsa mi auguro il fallimento totale per vedervi tutti a zappare!!! Conoscerete 5 minuti di lavoro! che utopia questa!

 
Alle 30 marzo 2012 21:43 , Anonymous Anonimo ha detto...

io vorrei diffendere i lavoratori che con tutti qst disagi riescono quasi sempre ad arrivare....(anke se in ritardo) poi vi pongono una domanda xchè vi lamentate solo sui siti internet ci fu un incontro fuori la regione dove erano invitati cittadini e dipendenti delle varie società trasportatrice ma c'erano i dipendenti ma dei cittadini oltre a me e 10 xsone forse nn c'era più nessuno quindi nn vi lamentate...qst ci meritiamo.....da casa tutti a giudicare ma quando si devono fare i fatti nessuno è buono

 
Alle 30 marzo 2012 22:39 , Anonymous Anonimo ha detto...

La Sepsa e la regione Campania hanno speso 500 milioni (500 milioni!!!) per la nuova stazione di Monte Sant'Angelo, perché Cascetta ne affidò il progetto a un'archistar (la quale si è fatta pagare tre milioni sull'unghia per il progetto) riempiendo la società di debiti con le banche. Risultato: la nuova stazione non è pronta e le banche sequestrano i soldi alla Sepsa.
Qualcuno chiederà mai i danni ai dirigenti Sepsa e all'ex assessore Cascetta?

 
Alle 31 marzo 2012 09:47 , Anonymous Anonimo ha detto...

hai ragione!

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page