This page has moved to a new address.

Rimessaggio Abusivo di Fronte la “Tomba di Agrippina”: Vernici e Vetroresina Restano in Spiaggia a Marina Grande - FOTO

Freebacoli: Rimessaggio Abusivo di Fronte la “Tomba di Agrippina”: Vernici e Vetroresina Restano in Spiaggia a Marina Grande - FOTO

mercoledì 4 aprile 2012

Rimessaggio Abusivo di Fronte la “Tomba di Agrippina”: Vernici e Vetroresina Restano in Spiaggia a Marina Grande - FOTO

image Spiagge libere coperte da spazzatura e, laddove il Comune risulta essere del tutto assente, utilizzate come luogo di rimessaggio: vernici, vetroresina ed rifiuti speciali, minacciano pesantemente la salubrità del mare, nonché dell’ambiente in genere.

Dopo le foto che immortalavano la presenza di attività di rimessaggio abusive presenti presso l’Eden montese di Acquamorta, adesso sono delle immagini immortalate lungo la spiaggia di Marina Grande a Bacoli a scatenare le preoccupazioni e le polemiche tra residenti e semplici amanti della litoranea flegrea, oramai sempre più inquinata.

Spiaggia Coperta da Rifiuti Speciali: In Arrivo i Bagnanti


Dalle ultime foto, scattate nella giornata di ieri, è possibile evincere con estremo stupore la sfacciataggine con la quale si provvede a verniciare e “mettere in sesto” imagepiccoli gozzi poggiati proprio su quella stessa battigia dove, forse già in questo fine settimana pasquale, si riverseranno centinaia di bambini e di bagnanti alla ricerca di una giornata di relax.

Riposo e quiete impossibili da raggiungere in un luogo che, a causa della mancanza di controlli e dell’ignoranza di chi agisce incurante delle basilari norme ambientali, adesso necessita di una bonifica della sabbia, intrisa di vernici, olii, vetroresina ed altro ancora. Rifiuti speciali che, in piccole scaglie, si stabilizzeranno prima tra i granelli di sabbia e poi direttamente in mare.

La Rabbia dei Residenti di Marina Grande


“Ecco le nostre spiagge utilizzate come zone rimessaggio. Mi chiedo
– incalza un residente - se il gentil signore che sicuramente lavora per conto di terzi abbia asportato tutta la monnezza creata dopo il suo lavoro. Le fibre di vetro, mista a resina, giace pericolosamente sull'arenile di Marina Grande di fronte alla bellissima e abbandonata imageTomba di Agrippina, ed in mezzo a tanta altra monnezza! Questi siamo noi, popolo incivile e strafottente, per niente lungimirante e un po' masochista! Povera patria”.

Una scelleratezza serenamente portata avanti proprio laddove dovrebbe essere garantito un costante afflusso di turisti, intenti a perlustrare la zona sia per la bellezza del paesaggio che per la presenza di quella che viene identificata con il nome di “Tomba di Agrippina”, reperto archeologico d’indiscutibile valore, praticamente chiuso al pubblico e privo di alcun tipo di piano di gestione che permetta di inquadrarlo come risorsa per il territorio anziché come mero “oggetto ornamentale” da citare in tempo di campagna elettorale.

Parte la Denuncia ad ASL, Guardia Costiera e NOE


Intanto, in attesa di controlli, è stata protocollata presso gli organi competenti (tra cui su tutti la Guardia Costiera, l’Arpa Campania, l’Asl ed il Nucleo Operativo Ecologico dell’Arma dei Carabinieri) una denuncia su tale stato di cose.

Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette: , ,

6 Commenti:

Alle 4 aprile 2012 16:13 , Anonymous Anonimo ha detto...

Melania Scotto
Bacoli & Monte, si fa a gara al rimessaggio più "in-zozzato" e il-legale!!!

 
Alle 4 aprile 2012 18:50 , Anonymous Anonimo ha detto...

Franco Napolitano
Complimenti per questa campagna di civiltà e di tutela dell'ambiente e dei bambini, contro la non curanza di chi dovrebbe salvaguardare le spiagge

 
Alle 4 aprile 2012 19:13 , Anonymous Anonimo ha detto...

domandiamo a umbertus pinus se ne sà qualcosa visto che è sempre presente ovunque!!!

 
Alle 4 aprile 2012 19:39 , Anonymous Anonimo ha detto...

sono daccordo per la pulizzia ma è anche vero che ci sono persone che hanno come passione solo la loro barca(educhiamoli per poi lasciarli in pace)si sta esaggerando con tutte queste denunce

 
Alle 4 aprile 2012 21:19 , Anonymous Anonimo ha detto...

MA io dico che c'è di male, c'è crisi che ci fa se fanno due lavoretti li?

 
Alle 6 aprile 2012 15:40 , Anonymous Anonimo ha detto...

i lavoretti... fateli a casa vostra, nelle vostre verande, nei vostri giardini, sui vostri balconi ! e poi spiegatemi lascereste residui di resina, o vernici o quant'altro nelle vostre abitazioni ?!

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page