This page has moved to a new address.

Il MoVimento 5 Stelle Appoggia la Denuncia di Freebacoli: "PD e PDL Antidemocratici, Vietare le Riprese è Inaccettabile"

Freebacoli: Il MoVimento 5 Stelle Appoggia la Denuncia di Freebacoli: "PD e PDL Antidemocratici, Vietare le Riprese è Inaccettabile"

lunedì 21 maggio 2012

Il MoVimento 5 Stelle Appoggia la Denuncia di Freebacoli: "PD e PDL Antidemocratici, Vietare le Riprese è Inaccettabile"


Il MoVimento 5 Stelle Napoli denuncia l'antidemocraticità del consiglio comunale di Bacoli che, in data 4 Maggio, ha approvato uno stringente regolamento che di fatto impedisce a liberi cittadini di poter effettuare videoriprese amatoriali delle sedute consiliari.

Infatti, la legge dichiara che tali consessi sono pubblici e che dunque i contenuti devono poter essere accessibili a tutti. D’altro canto gli stessi consiglieri, fino a prova contraria, sono eletti dei cittadini e qualunque atto approvato in sede pubblica deve essere pubblico.

L'amministrazione guidata dal primo cittadino Emanno Schiano (PDL), peraltro col doppio incarico di consigliere provinciale, ha dapprima sbrigativamente bocciato l'esame degli emendamenti formulati dal consigliere indipendente Josi Gerardo Della Ragione e poi ha fatto votare in tutta fretta l'approvazione del nuovo regolamento, col consenso della stessa opposizione di centrosinistra.

Tra gli articoli si evince che soltanto le testate giornalistiche riconosciute, dietro debita registrazione, possono effettuare videoriprese e pubblicarle unicamente dietro previa autorizzazione del Comune di Bacoli. Inoltre viene comunque riconosciuta un'ampia discrezionalità ai consiglieri, che possono chiedere l'interruzione delle registrazioni in qualunque momento.

Questo crea un pericoloso precedente in quanto altri Comuni potrebbero essere tentati dall'applicare simili regole nei propri consigli.

Quest'atto si inserisce in un'ottica di oscuramento, che va avanti da mesi ormai, nei confronti dell'unica vera opposizione della città di Bacoli, portata avanti dal consigliere Della Ragione e dal blog Freebacoli.

Infatti, ancora oggi al consigliere viene illegittimamente impedito di partecipare alle commissioni comunali, come gli spetterebbe di diritto e come ribadito da una nota del Ministero dell'Interno, e di recente si è visto minacciato di querela insieme agli attivisti di Freebacoli dal
dal Sindaco Schiano.

Di fronte a questi veri e propri atti intimidatori ribadiamo nuovamente il nostro sostegno e solidarietà alle battaglie condotte da Josi e dai bloggers di Freebacoli, la cui unica colpa è quella di perseguire controinformazione e impegno politico senza uniformarsi al morente sistema partitocratico.

Comunicato Stampa
MoVimento 5 Stelle - Napoli

Etichette: , ,

12 Commenti:

Alle 21 maggio 2012 13:21 , Anonymous Anonimo ha detto...

Alessandro Pellino

Tengono il serpe nel manicone....

 
Alle 21 maggio 2012 13:29 , Anonymous Anonimo ha detto...

Melania

L'appoggerebbe chiunque ..(sano di principi democratici, etici, morali)

 
Alle 21 maggio 2012 14:19 , Anonymous Anonimo ha detto...

Sono le dittature che si servono di questi mezzi meschini per poter continuare a comandare senza un'opposizione democratica.Che cosa bisognava aspettarsi da persone corrotte che fino adesso hanno governato Bacoli?

 
Alle 21 maggio 2012 15:37 , Anonymous Anonimo ha detto...

lasciando da parte il pdl bacolese e la masnada di ricottari che insieme ad esso amministra, resta da notare che il pdmenoelle bacoloide fa notizia solo quando si esibisce in solenni figure di guano...

 
Alle 21 maggio 2012 18:35 , Anonymous angelo nero ha detto...

state tranquilli ragazzi tanto si stanno dando la zappa sui piedi da soli sia il pd che il pdl!!!!
e la pagarenno alle elezioni!!!!ormai non fanno costruire case abusive ,non riescono a dare più neanche un posto di lavoro stagionale ,al massimo di gratuito garantiscono una visita medica o un 730!!!!
visto chela maggior parte delle persone sono intelligenti succederà come a parma ,vinceranno le elezioni persone serie ed affidabili!!!!

 
Alle 21 maggio 2012 18:50 , Anonymous Anonimo ha detto...

Siamo alle solite, la democrazia non può essere calpestata a propio piacere.

I regolamenti vanno votati e accettati se non prevale la posizione di un singolo.

Ricordatevi le offese che avete fatto in modo gratuito alle persone avverse.

Peppone il rosso

 
Alle 21 maggio 2012 19:16 , Anonymous Anonimo ha detto...

Alessandro Pellino
Tengono il serpe nel manicone....

 
Alle 21 maggio 2012 19:22 , Anonymous Anonimo ha detto...

la trasparenza,è alla base della democrazia,chi è competente dovrebbe scrivere al capo dello stato,perchè tutto ciò è anticostituzionale

 
Alle 22 maggio 2012 09:31 , Anonymous Anonimo ha detto...

Faccio una semplice affermazione che ritengo la chiave di volta di qualsiasi incertezza : la discrezionalità è una parola diametralmente opposta alla legalità ed allora vediamo le motivazioni di questo divieto di riprendere le sedute pubbliche come riescono a conciliarle con la legalità

 
Alle 22 maggio 2012 13:12 , Anonymous Anonimo ha detto...

chi napolitano???il capo dei dittatori italiani...???proprio lui in quest ultimo periodo è stato anticostituzionale!!
ps.Consigliere Della Ragione siamo tutti con te!!!

 
Alle 22 maggio 2012 17:19 , Anonymous Anonimo ha detto...

Pasquale Antonio Cardamuro
e vai che tra poco li mandiamo tutti in GALERA

 
Alle 25 maggio 2012 16:12 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ho ascoltato lello savoia (intervista su MdP.com)a proposito del regolamneto per le riprese. Stomachevole. Stop!!!

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page