This page has moved to a new address.

Telecamere Vietate in Consiglio Comunale, PD e PDL Approvano Regolamento "Anti-Riprese": Democrazia Cancellata a Bacoli (VIDEO)

Freebacoli: Telecamere Vietate in Consiglio Comunale, PD e PDL Approvano Regolamento "Anti-Riprese": Democrazia Cancellata a Bacoli (VIDEO)

mercoledì 9 maggio 2012

Telecamere Vietate in Consiglio Comunale, PD e PDL Approvano Regolamento "Anti-Riprese": Democrazia Cancellata a Bacoli (VIDEO)

Sono almeno 2 anni che Freebacoli cerca di documentare le sedute del Consiglio Comunale,  attraverso articoli e riprese pubblicati sempre per intero e senza alcun tipo di taglio "oscurantistico", fermamente convinti che la divulgazione di un momento così importante per la vita politica di Bacoli, dovesse essere condiviso anche con quei cittadini che per qualsiasi motivo, non possano assistervi direttamente.

Tutti dovremmo poter controllare come lavorano i nostri amministratori e smascherare eventuali illegalità o abusi e perché no, qualche volta insulti.

Come dimenticare l’episodio del consigliere Scotto di Carlo, che definì “bidone di rifiuto tossico”, un attivista di Giugliano presente nella memorabile assise del 28 marzo 2011.

Se non ci fosse stato un video, nessuno avrebbe mai avuto certezza dell’accaduto e chissà cosa si sarebbe pittorescamente raccontato o magicamente omesso.

"Siete Vergognosamente Anti-Democratici"



Dal primo giorno in cui è apparsa una telecamera in aula consiliare si è inziato a studiare come abolire, o quantomeno limitare la possibilità di effettuare filmati  e diffonderne la distribuzione, soprattutto su internet.

Il Dictat della Commissione: Unica ad Opporsi Adele Schiavo

Così, dopo 10 mesi di lavoro in commissione ed il voto contrario del solo consigliere d'opposizione Adele Schiavo, solo 2 riunioni, il 4 Maggio 2012 il regolamento delle Riprese audio-video del comune di Bacoli è pronto ed è perfetto, un unicum nella storia del diritto italiano.

Non ha avuto bisogno di essere discusso, né emendato, solo approvato.

Bocciati 15 Emendamenti Senza Neanche Valutarli

D’altra parte non sono mancati tentativi di ostacolare tanta efficienza da parte del solito consigliere indipendente e pure guastafeste:  Josi Gerardo della Ragione, in collaborazione con Adele Schiavo, per il quale sarebbero stati necessari almeno 15 emendamenti, rimandare l’approvazione del regolamento e riunire di nuovo la commissione, ovviamente in sua presenza.

"I Cittadini Devono Poter Riprendere"

 In effetti c’è una nota del Ministero dell’Interno che ribadisce il suo diritto a farne parte , ma l’adeguamento della rappresentanza politica nelle commissioni consiliari non interessa né PDL, né PDmenoL .

Che pretese e non siamo nemmeno vicini al Natale.

Osare poi di chiederne la votazione singolarmente, avrebbe richiesto troppo esercizio fisico, abbassare ed alzare la mano 15 volte!!!!

Il Pdl Asseconda i "Picci" di Salvatore Grande

Questo non preoccupava certo i più sportivi, ma agitava alcuni, come il consigliere Salvatore Grande, che ha fatto ferro e fuoco  pur d’impedire questo spreco d’energie!

Tuttavia dopo una sospensione di mezz’ora, ogni buon proposito di modifica viene schiacciato. Si è provato a chiedere le spiegazioni sulla bocciatura anche solo di un emendamento, ma la questione è stata liquidata con “anche il silenzio è una risposta”.

"Anche Assessori e Dirigenti Devono Essere Ripresi"


Ogni articolo del regolamento approvato nasconde una trappola, quella più evidente riguarda il divieto di ripresa quando ci sono discussioni sulle convinzioni religiose e filosofiche o di appartenenza ad un’associazione o ad un sindacato e via discorrendo andando a comporre una categoria così generale che può rappresentare un cavillo al quale appellarsi in qualsiasi momento, pur di non registrare.

Insomma si cerca di sdramatizzare, ma la questione è seria.

I Cittadini Non Potranno Più Riprendere il Consiglio

Dal prossimo Consiglio comunale  non sarà più possibile riprendere liberamente quella che per legge è un’assemblea pubblica, ma tale diritto spetterà solamente all’Ente o alle testate giornalistiche registrate, previa autorizzazione del Presidente del Consiglio Comunale, purché abbiano finalità d’informazione o cronaca e garantiscano trasparenza ed oggettività.

Il Momento della Votazione: Pd e Pdl Uniti e Compatti



Dal prossimo consiglio comunale nessun cittadino potrà riprendere i suoi rappresenti, in un assise che (lo si ricorda) è aperta al pubblico. Neanche per mantenere una collezione personale delle sedute di Consiglio.

Sappiamo bene che le testate giornalistiche possono esprimere un determinato orientamento politico , se non addirittura essere espressione di un partito, non è la registrazione ad un tribunale che ne garantisce la non faziosità.

 Pd e Pdl Fanno la Pastetta: L'Obiettivo è Nascondersi ai Cittadini

Quei “tagli”, fatti ad hoc per trasfigurare la realtà, tanto temuti dall’amministrazione bacolese, potrebbero essere fatti lo stesso.

"Il Pdl Non Vuole le Video-Riprese Per Non Fare Ulteriori Figuracce"


Quindi perché escludere associazioni , comitati, bloggers o semplici cittadini, dal registrare il teatrino consilare, neanche si stesse girando una prima visione hollywoodiana!

Oppure sotto, sotto è proprio l’Ente comunale l’unico ad avere interesse a manipolare certe immagini.

Una “caduta di stile” di un consigliere o un atteggiamento intimidatorio, potrebbero essere considerate convinzioni filosofiche? Lo potremmo rivedere uno show come quello del consigliere Scotto di Carlo?

Beh no! Si taglia!

Loredana Scamardella
Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it
Di Seguito, tra i Commenti, il Regolamento Approvato e gli Emendamenti Preconcettualmente Bocciati

78 Commenti:

Alle 9 maggio 2012 23:24 , Anonymous angelo nero ha detto...

questi papponi si permettono pure di giudicare l'anti-politica!!!!!
cari politicanti la gente si sta svegliando ,voi non riuscite a garantire neanche più un posto da stagionale sui lidi ,dunque verrete spazzati via alle prosssime elezioni!!!!
vergognatevi

 
Alle 9 maggio 2012 23:28 , Blogger Freebacoli ha detto...

REGOLAMENTO
PER LA DISCIPLINA DELLE RIPRESE AUDIO-VIDEO
DELLE SEDUTE DEL CONSIGLIO COMUNALE


ART. 1
FINALITA’ E FUNZIONI

1. Il presente regolamento disciplina le attività di comunicazione pubblica in merito alle riprese audio-video dei lavori del Consiglio Comunale, effettuate direttamente dall’Ente o da altro soggetto esterno, preventivamente autorizzato;
2. Il Comune di Bacoli attribuisce alla diffusione, a mezzo web o altra modalità, delle sedute del Consiglio Comunale, la funzione di favorire ed ampliare la sfera di partecipazione dei cittadini alla vita politico- amministrativa dell’Ente.

ART. 2
AUTORITÀ COMPETENTE E FUNZIONI

1. Il Presidente del Consiglio Comunale, o suo delegato, è l’autorità competente per le riprese audio-video delle sedute del Consiglio Comunale e della relativa diffusione .
2. Il Presidente del Consiglio Comunale, o suo delegato, ha il compito di:
a) autorizzare le riprese audio-video e la diffusione delle stesse, anche a soggetti esterni all’Ente, (meglio specificati nell’art.4 comma 3);
b) vigilare sul rispetto delle norme stabilite con il presente regolamento.
3. Responsabile del procedimento di inserimento delle video riprese nel sito istituzionale dell’Ente deve essere un soggetto in possesso dei requisiti previsti dalla normativa in argomento;
4. Con successivo atto di gestione si provvederà alla individuazione ed alla nomina dello stesso.

ART. 3
INFORMATIVA

1. Il Presidente del Consiglio Comunale, o suo delegato, fornisce preventiva informazione, a tutti i partecipanti alla seduta, della presenza delle telecamere per le riprese audio-video e della successiva diffusione delle immagini registrate.
Ai fini della corretta informazione nei confronti del pubblico, il Presidente dispone l’affissione nella sala di avvisi, cartelli o contrassegni.

 
Alle 9 maggio 2012 23:29 , Blogger Freebacoli ha detto...

ART. 4
AUTORIZZAZIONI

1) Le riprese audio-video e la relativa diffusione delle stesse a mezzo web, effettuate direttamente dall’Ente, si intendono automaticamente autorizzate, tranne nel caso in cui il Presidente del Consiglio Comunale, o suo delegato, in applicazione dell’art. 2 del presente regolamento, ne disponga il diniego o la sospensione o l’annullamento.
2) Oltre ai soggetti interni all’Ente, può essere consentita la ripresa delle sedute di Consiglio Comunale a soggetti terzi esterni, per motivi di informazione e/o cronaca.
3) I predetti soggetti abilitati a richiedere l’autorizzazione ( TV – radio – siti Internet ) devono essere registrati come testate giornalistiche al competente Tribunale ed operare in ambito locale, e/o nazionale, garantendo trasparenza, oggettività e professionalità.
4) Essi garantiscono trasparenza ed oggettività nonché il possesso da parte dei Responsabili dei requisiti previsti dalla vigente normativa.

5) Tali soggetti devono chiedere preventiva autorizzazione scritta al Presidente del Consiglio, o suo delegato, almeno 24 ore prima, indicando:
• nominativo dell’addetto alle riprese;
• modalità di ripresa;
• finalità perseguite;
• mezzi di trasmissione e/o diffusione (radiotelevisive, web, diretta, differita, etc).
6) I soggetti di cui all’art. 4 comma 2 devono obbligatoriamente esporre in sovrimpressione dei video trasmessi e/o pubblicati via web la seguente frase – IL VIDEO INTEGRALE E’ DISPONIBILE SUL SITO WWW.COMUNE.BACOLI.NA.IT-.
7) I Consiglieri possono concedere interviste solo all’esterno della sala, onde evitare intralcio ai lavori consiliari.
8) Il soggetto esterno, autorizzato, non può cedere a terzi il materiale audio-video prodotto e non ne è ammesso il commercio, o altra attività a scopo di lucro.
9) E’ fatto obbligo ai soggetti esterni di rispettare le norme del presente regolamento e, per quanto non espresso, la normativa in materia di privacy ai sensi del D.Lgs 196/2003 e successive modifiche e/o integrazioni. Essi rispondono di eventuali violazioni della succitata normativa sia in sede civile che in sede penale.
10) Il Presidente del Consiglio Comunale, nel caso in vcui venga a conoscenza di violazione dei principi di completezza e di imparzialità nelle registrazioni e nella diffusione dele stesse da parte del soggetto esterno, dispone la permanente non ammissione alla riprese audio – video del soggetto che ha commesso la violazione.
11) Successivamente il Presidente del Consiglio Comunale è tenuto a notiziari il Sindaco della violazione di cui al comma precedente per l’avviamento delle relative azioni.

 
Alle 9 maggio 2012 23:29 , Blogger Freebacoli ha detto...

ART. 5
PRIVACY

1. Fermo quanto previsto dall’art.2 c.3 del presente Regolamento, al fine di prevenire indebita diffusione dei dati qualificati come “sensibili” ai sensi del D.Lgs.n. 196/2003 e s.m.i, a tutela della riservatezza dei soggetti oggetto del dibattito, sono assolutamente vietate le riprese video di discussioni contenenti dati che attengono allo stato di salute, l’origine razziale od etnica, le convinzioni religiose o filosofiche, l’adesione a sindacati, associazioni a carattere religioso, filosofiche o sindacale, la vita e le abitudini sessuali. Il Presidente, nei casi sopra elencati, dispone l’immediata interruzione delle video riprese.
2. Sono parimenti vietate le riprese audio-video di discussioni contenente dati qualificati come “giudiziari” ai sensi del D.Lgs.n. 196/2003 e s.m.i.
3. Le riprese audio-video di discussioni consiliari contenenti dati diversi da quelli “sensibili” o “giudiziari” che presentano tuttavia rischi specifici per i diritti e le libertà fondamentali, nonché per la dignità degli interessati possono essere limitate sulla base di richieste rese al Presidente del Consiglio o suo delegato, da qualsiasi partecipante alla seduta consiliare o di ufficio del Presidente del Consiglio Comunale.
4. Le riprese non devono rendere distinguibile:
a) persone presenti nel pubblico;
b) persone che intervengono a vario titolo, previa sospensione dei lavori consiliari;
c) il personale presente ai lavori del Consiglio, ove richiesto.
5. Ciascun Consigliere Comunale od amministratore e/o partecipante alla seduta, ha il diritto di chiedere il dissenso alla ripresa video della propria immagine durante la seduta di Consiglio Comunale. Pertanto, durante l’intervento del Consigliere Comunale od amministratore e/o partecipante alla seduta, dovrà essere inquadrato l’intero Consiglio Comunale.


ART. 6
LAVORI AUDIO-VIDEO

1. La registrazione integrale delle riprese audio-video e la relativa diffusione integrale a mezzo web ed anche in modalità streaming, è di esclusivo appannaggio dell’Ente.
2. Salvo diversa disposizione motivata del Presidente del Consiglio, o suo delegato, la ripresa audio-video dei lavori di ciascun Consiglio Comunale effettuato direttamente dall’Ente, dovrà essere integrale senza tagli e salti di registrazione.
3. Nel corso della seduta l’intervento verbale di ciascun consigliere o amministratore e/o partecipante alle sedute di Consiglio Comunale, dovrà essere ripreso integralmente, senza commenti fuori campo.
4. La diffusione delle riprese audio video delle sedute del Consiglio Comunale avverrà mediante inserimento sul sito web dell’Ente nei tempi tecnici più brevi possibili e, comunque, non oltre 15 giorni dallo svolgimento della seduta.

ART.7
RESPONSABILITA’

1. Ciascun Consigliere od amministratore e/o partecipante alle sedute di Consiglio Comunale è responsabile delle opinioni espresse e delle dichiarazioni rese durante i dibattiti, esonerando da qualsiasi responsabilità i soggetti addetti alla registrazione delle riprese audio-video e alla loro diffusione.

ART.8
ENTRATA IN VIGORE

1. Il presente Regolamento composto da n. 8 articoli entra in vigore ai sensi dell’art. 85 comma ___ dello Statuto Comunale.

 
Alle 9 maggio 2012 23:32 , Blogger Freebacoli ha detto...

EMENDAMENTI AL REGOLAMENTO

Al presidente del Consiglio Comunale
Bacoli,23/02/2012
Oggetto: Emendamenti al “Regolamento per la Disciplina delle Riprese audio-video del Consiglio Comunale”
In merito al regolamento in oggetto,in discussione della seduta odierna del Consiglio Comunale, esprimo i seguenti emendamenti.

EMENDAMENTO n.1
- Si propone di modificare l’art.1,aggiungendo il comma 4,così composto: “ Le norme del presente Regolamento recepiscono e integrano le altre disposizioni di legge aventi attinenza con il diritto di accesso alla documentazione amministrativa conformemente a quanto stabilito dalle leggi in materia,con lo Statuto e con i relativi Regolamenti Comunali vigenti”

EMENDAMENTO n.2
- Si propone di modificare l’art. 2,comma 1,eliminando le parole “o suo delegato”

EMENDAMENTO n.3
- Si propone di modificare l’art.2,comma 2 ,eliminando le parole 2 “suo delegato”

EMENDAMENTO n.4
- Si propone di modificare l’art.3,comma 1,eliminando le parole “o suo delegato”

EMENDAMENTO n.5
- Si propone la modifica dell’art.4 comma 2,eliminando le parole “per motivi di informazione e/o cronaca.”

EMENDAMENTO N.6
- Si propone di sopprimere l’art.4,comma 3

EMENDAMENTO N.7
- Si propone di sopprimere l’art.4, comma4

EMENDAMENTO N.8
- Si propone di modificare l’art.4 comma 8,che diventa “Non è ammesso il commercio o altra attività a scopo di lucro del materiale audio-video prodotto”

EMENDAMENTO N.9
- Si propone di modificare l’art.4,comma 10,sostituendo le parole “dispone la permanente non ammissione alle riprese audio-video del soggetto che ha commesso la violazione” con le seguenti “dispone, all’interno della conferenza dei capigruppo, la non ammissione alle riprese audio-video del soggetto che ha commesso la violazione per un numero di adunanze proporzionato alla gravità della violazione”

EMENDAMENTO N.10
- Si propone di inserire l’art. 4 bis,rubricato “Riprese effettuate da cittadini partecipanti alle adunanze pubbliche”:
“1.Persone o enti che desiderano effettuare riprese o registrazioni presentano,al fine di ottenere l'autorizzazione necessaria, domanda scritta al Presidente del Consiglio. Le domande devono essere firmate dalla persona fisica richiedente e devono indicare Nome, Cognome, destinazione d'uso e scopo delle riprese (documentario,divulgazione, uso personale). Dette domande possono essere presentate in anticipo di tempo sulla data della ripresa desiderata o più semplicemente nei momenti immediatamente precedenti l’inizio dell’attività consiliare.”

2.Il Presidente rilascia al richiedente l'autorizzazione ad effettuare le riprese, salvi casi di manifesta irragionevolezza della domanda cui deve rilasciare un documento scritto in cui vengono esposti i motivi del diniego. Il richiedente si impegna a non disturbare e o arrecare pregiudizio durante la ripresa, a non utilizzare le immagini a scopo di lucro, a utilizzare il materiale registrato all’unico scopo per cui la ripresa è stata autorizzata,a non manipolare artificiosamente il contenuto della ripresa in modo da renderla mendace o distorta rispetto l’essenza ed il significato delle opinioni espresse. Il richiedente si impegna inoltre a rispettare il presente regolamento.”

 
Alle 9 maggio 2012 23:32 , Blogger Freebacoli ha detto...

EMENDAMENTO N.11
- Si propone di modificare l’art. 5,sostituendo come segue:
Art.5 Privacy
1. Viene garantita l’osservanza di una particolare cautela per i dati sensibili e giudiziari, ai sensi del D.Lgs.n. 196/2003 e s.m.i ,(dati attenenti allo stato di salute, l’origine razziale od etnica, le convinzioni religiose o filosofiche, l’adesione a sindacati, associazioni a carattere religioso, filosofiche o sindacale, la vita e le abitudini sessuali) per i quali vige il rigoroso rispetto del principio di stretta necessità. Detto principio comporta che tali dati potranno essere diffusi nei soli limiti in cui ciò risulti necessario ad assicurare il rispetto del principio di pubblicità dell'attività istituzionale. In ogni caso non potranno essere diffusi dati idonei a rivelare lo stato di salute delle persone (Cfr. Codice deontologico relativo al trattamento dei dati personali nell’esercizio dell’attività giornalistica ai sensi dell'art. 25 della legge 31 dicembre 1996, n. 675)
2. Al fine di prevenire l'indebita divulgazione dei dati qualificati come sensibili e giudiziari, il Presidente del Consiglio Comunale richiama i componenti del Consiglio Comunale ad un comportamento consono al ruolo che ricoprono, in modo che evitino di divulgare dati personali non attinenti alla discussione, inutili e inopportuni e può ordinarne l’allontanamento, salva la possibilità degli stessi di partecipare alle votazioni, in modo da favorire la video- ripresa integrale dei lavori
3. I consiglieri, durante le sedute Consiglio, non possono in alcun modo impedire che la propria voce venga registrata o sottrarre la propria immagine alle riprese. Non possono altresì impedire che la propria voce venga registrata o sottrarre la propria immagine alle riprese coloro i quali intervengano al consiglio comunale e ricoprono ruoli istituzionali o dirigenziali all’interno del comune (assessori,dirigenti comunali,presidenti di società partecipate ecc..)”
4. Il presidente può sospendere le riprese limitatamente al tempo nel quale vengano diffusi dati qualificati come sensibili ai sensi dell’D Lgs.196/2003
5. Le riprese non devono rendere distinguibile:
a. Persone presenti nel pubblico;
b. Cittadini che intervengono quando la seduta è sospesa, fatta salva la possibilità che questi acconsentano ad essere ripresi dando il loro assenso al Presidente del Consiglio
c. Il personale tecnico necessario allo svolgimento dei lavori del consiglio, ove richiesto



EMENDAMENTO N.12
- Si propone di modificare l’art.6,rubricandolo e sostituendolo come segue:
Art.6 Riprese effettuate direttamente dall’ente
1. Il Comune di Bacoli provvede alla ripresa e la successiva documentazione diffusa sul
sito internet istituzionale delle sedute pubbliche del Consiglio Comunale. La registrazione integrale delle riprese audio-video e la relativa diffusione integrale a mezzo web,anche in modalità streaming, può comunque essere effettuata da altri soggetti abilitati dal seguente Regolamento ad effettuare le video-riprese.
La ripresa audio-video dei lavori di ciascun Consiglio Comunale, effettuata direttamente
dall’Ente, dovrà essere integrale senza tagli e salti di registrazione.
3. Nel corso della seduta l’intervento verbale di ciascun consigliere o amministratore
partecipante alle sedute di Consiglio Comunale dovrà essere ripreso integralmente, senza
commenti fuori campo.
4. La diffusione delle riprese audio video delle sedute del Consiglio Comunale avverrà
mediante inserimento sul sito web dell’Ente nei tempi tecnici più brevi possibili e,
comunque, non oltre 15 giorni dallo svolgimento della seduta.
Fermo restando l’esercizio del diritto di accesso delle stenotipie delle sedute consiliari,le riprese video dovranno poi essere messe a disposizione dei cittadini in un archivio consultabile sul sito del comune.

 
Alle 9 maggio 2012 23:33 , Blogger Freebacoli ha detto...

EMENDAMENTO N.13
- Si propone la modifica dell’art. 8,sostituendolo con il seguente così composto
Art.8 Esercizio del diritto di cronaca
1. La diffusione delle immagini (foto e video) e delle riprese, anche esclusivamente in formato audio, delle sedute consiliari da parte di testate giornalistiche, deve ritenersi consentita, anche senza il consenso degli interessati, sulla base di quanto disposto dagli artt. 136 e ss. D.Lgs. 196/2003 e dal Codice di deontologia relativo al trattamento dei dati personali nell'esercizio del diritto di cronaca giornalistica, ai quali il presente Regolamento opera espresso rinvio.
2. Senza arrecare disturbo, non è precluso al giornalista esprimere eventuali opinioni o
commenti durante le riprese televisive, rappresentando anche tale facoltà una modalità di
espressione del diritto di libertà di manifestazione del pensiero tutelato dall'art. 21 della
Costituzione e dall'art. 6, comma 3, del Codice deontologico di cui al comma precedente.

EMENDAMENTO N.14
- Si propone di inserire l’art. 9,così composto
Art. 9 Video – Riprese delle commissioni consiliari
Il presente regolamento, fatta eccezione per l’articolo 6 , si applica anche alle sedute delle commissioni consiliari permanenti o speciali. Ogni riferimento al Presidente del Consiglio deve essere inteso come riferimento al Presidente della Commissione Consiliare.

EMENDAMENTO N.15
- Si propone di inserire l’art. 10,così composto:
Art. 10 Entrata in vigore
Il presente Regolamento composto da n. 10 articoli entra in vigore ai sensi dell’art. 85 comma dello Statuto Comunale

Cons. Josi Gerarardo Della Ragione
Cons. Adele Schiavo

 
Alle 9 maggio 2012 23:36 , Anonymous Anonimo ha detto...

Pasquale Antonio Cardamuro
ANCHE SE NON VOGLIONO LE TELECAMERE ..........SEMP IN GALER' VANN..........STA VRANG I MARIUOL................

 
Alle 9 maggio 2012 23:38 , Anonymous Anonimo ha detto...

Giuseppe Rondelli
la casta si sigilla dentro.....mettiamoci anche qualche punto di saldatura

 
Alle 9 maggio 2012 23:39 , Anonymous Anonimo ha detto...

Rosa Spinelli
perchè? cosa avranno mai da nascondere?!?! mah...

 
Alle 9 maggio 2012 23:43 , Anonymous Anonimo ha detto...

Roberto Della Ragione
GIU' LE MANI DALLA "LIBERA INFORMAZIONE" DI FREEBACOLI !!!!!!!!!!

 
Alle 9 maggio 2012 23:57 , Anonymous Anonimo ha detto...

Fabio Alemagna
Scandaloso, figli di una buona donnola...

 
Alle 10 maggio 2012 00:07 , Anonymous Anonimo ha detto...

Gennaro Savio
SI VERGOGNINO GLI AMMINISTRATORI DI BACOLI, AUTORITARI ED ANTIDEMOCRATICI: ASSURDO!!! SI LEVI DA BACOLI IL GRIDO DELL'INDIGNAZIONE E DELLA PROTESTA!

 
Alle 10 maggio 2012 00:19 , Anonymous Anonimo ha detto...

Tutti i cittadini devono poter riprendere il Consiglio Comunale. Tutti, perchè ne sono i padroni. Indistintamente. Cosa centra la ripresa del Consiglio con l'informazione giornalistica.
Le riprese non possono essere vincolate ad un patetitco ordine d'istituzione fascista e praticamente assente in Europa se non nella Spagna dal ricordo di Franco. I cittadini sono i padroni indiscussi dell'assise civica e devono poter riprendere i propri rappresentanti. Sempre.
E, tra l'altro., nel 2012 parlare di tessere, iscrizioni è anacronistico. L'informazione è il web e l'attendibilità di una notizia, la propria oggettività, la sua veridicità e dettata dalla coerenza dell'operatoi di chi scrive, dalla documentazione che presenta.
Il popolo è sovrano. Il popolo s'informa e deve informare. La differenza tra un buon giornalista ed un giornalista schiavo ed inutile, la fanno i lettori e non i Tribunali.
Tutti i cittadini in assise con telecamere alla mano!

 
Alle 10 maggio 2012 02:28 , Anonymous Anonimo ha detto...

Mi fate capire una cosa!
Ma ci sono tanti video del consiglio comunale che avete pubblicato, di cosa vi lamentate!
Voi ve la cantate e ve la suonate, non rilevo mai una replica, ma fatemi capire Vuoi vedere che le uniche persone che rispettano la legge sono quelli di freebacoli! mi sembra poco.

Vi consiglio fate ricorso alla Provincia,Regione,Parlamento,Senato ecc. non vi fermate.

Ma il regolamento che è stato approvato è valido o no.

Rispettare le istituzioni è un dovere non dimentichiamolo, le cose si cambiano con i ragionamenti e non con le chiacchiere a vaccat.

Vi invito al rispetto per essere rispettati, altrimenti non fate nessun passo avanti.

Abbasso il lavoro nero e chi non paga le tasse.

Voi li pagate le tasse, fate una cosa per ogni consigliere e assessori ecc. chiedete se sono in regola con i contributi e se non fanno lavoro nero.

Vi consiglio di farlo qualcuno/a non parleranno.

Viva Bacoli e viva gli onesti

 
Alle 10 maggio 2012 02:44 , Anonymous la casalinga ignorante ha detto...

Ma al di là delle nostre personali indignazioni, non c'è qualche legge che possa dichiarare illegittimo il divieto di riprendere un qualcosa che è, nella sua natura e nel suo scopo, pubblico?
Non c'è alcuna possibilità di opporsi legalmente e/o di organizzare una petizione popolare?
Offrire la possibilità di visionare un video INTEGRALE, SENZA TAGLI, del Consiglio Comunale è, a tutti gli effetti,un DOVEROSO SERVIZIO PUBBLICO!
Non tutti abbiamo la possibilità di prendervi parte ma TUTTI ABBIAMO IL DIRITTO ALLA CORRETTA INFORMAZIONE e per essere corretta NON PUO' ESSERCI CENSURA!!!

DISONESTI,ANIME SPORCHE, MANI SPORCHE!
PDL, PD, DESTRA, SINISTRA...PUA'!!!
PUZZATE GIA' COME CAROGNE!!!

 
Alle 10 maggio 2012 07:38 , Anonymous Anonimo ha detto...

Gennaro Savio
Quella volta che il sindaco Franco Regine tentò di farmi spegnere la telecamera, dovettero interrompere la seduta: che vergogna!!! La cittadinanza di Bacoli rivendichi il diritto a potersi sentire libera durante le sedute del Consiglio comunale http://video.google.com/videoplay?docid=5744717755508735063

 
Alle 10 maggio 2012 07:38 , Anonymous Anonimo ha detto...

Merone Lucia
hanno troppo da nascondere e da meri ignoranti si buttano la zappa sui piedi

 
Alle 10 maggio 2012 07:49 , Anonymous Anonimo ha detto...

Raffaele Cardamuro
Bacoli ha così tanti problemi che è a dir poco vergognoso inceppare un consiglio comunale su questa ridicola questione !!!!

 
Alle 10 maggio 2012 07:51 , Anonymous Anonimo ha detto...

Lucia de Cicco
PER NASCONDERE L'IGNORANZA DEI PROPRI INTERVENTI

 
Alle 10 maggio 2012 07:51 , Anonymous Anonimo ha detto...

Antonio Pugliese
VERGOGNATEVI,,,,,,,

 
Alle 10 maggio 2012 07:53 , Anonymous Anonimo ha detto...

che deprimente figura ! non tanto quella fatta dalla maggioranza, becera e tracotante, ma ormai la conosciamo bene e non ci sorprende, ma quella dei rimbambiti del pd...eccessivo e gratuito parlarne oltre, consideriamoli già liquidati, non sono buoni come opposizione, allo stesso modo in cui hanno dimostrato di non essere buoni ad amministrare...antipolitica ?!?...'sticazzi! reagire all'opera di questi sciacalli è un intelligente e coraggioso atto politico !

 
Alle 10 maggio 2012 07:53 , Anonymous Anonimo ha detto...

Salvatore Monaco
‎....vergognoso.....

 
Alle 10 maggio 2012 08:51 , Anonymous Anonimo ha detto...

Procolo Conte
TUTTO QUESTO E' SEMPRE PER NASCONDERE QUALCOSA DI LOSCO.........SE AVESSSERO LA COSCIENZA PULITA NO 1 TELECAMERA MA 10..100..1000 TELECAMERE RIPRENDEREBBERO IL LORO OPERATO PER IL BENE DEL CITTADINO.....MA A BACOLI HANNO PENSATO BENE COME NASCONDERE.......ALLORA AL PROSSIMO CONSIGLIO COMUNALE TUTTI I CITTADINI SI DOVRANNO PRESENTARE CON UNA TELECAMERA...E POI SI VEDRA'

 
Alle 10 maggio 2012 09:20 , Anonymous Anonimo ha detto...

giusto, tutti con telecamere e telefonini...e adesso, censurateci tutti ! buffoncelli, tragicomici imitatori di regimi fortunatamente spazzati via...la s.t.a.s.i. nella fu ddr, la polizia di ceausescu, i giannizzeri di henver hocha in albania, orm ai il vostro unico esempio è la corea del nord...se temono tanto l'informazione pubblica e diretta, vuol dire che proprio questo è il loro tallone di achille, e là bisogna martellare !

 
Alle 10 maggio 2012 09:25 , Anonymous Anonimo ha detto...

bene, ora lasciamo che vadano rapidamente in malora i banditi della attuale maggioranza, e si portino dietro anche gli allocchi del pd...la prossima giunta, speriamo, sarà civica ed autonoma...primo punto del programma : informazione libera, telecamere obbligatorie durante i consigli comunali!

 
Alle 10 maggio 2012 10:04 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ma il PD come vuole andare avanti...?

Ste merde!

Io dico scriviamo ai capi PD sta cosa la devono sapere tutti...

 
Alle 10 maggio 2012 10:07 , Anonymous Anonimo ha detto...

Della Ragione prossimo candidato sindaco di M5S?

 
Alle 10 maggio 2012 10:21 , Anonymous Anonimo ha detto...

Mario Michele Giarrusso
E' illegittimo, ho impugnato, per conto di una associazione di Augusta una analoga delibera ed il TAR l'ha annullata...chi vuole informazioni sul punto mi può contattare.... oppure andare sul sito studenti non indifferenti di augusta....

 
Alle 10 maggio 2012 10:21 , Anonymous Anonimo ha detto...

Manuela TequilaBumbum
E' una delle cose base che vogliono fare i ragazzi del Movimento 5 Stelle, la trasparenza, filmare i Consigli Comunali così che tutti possano vedere dove vanno gli appalti, le società, ecc ecc.. Ma, specie nel Sud Italia, non hanno capito questa cosa e il Movimento ha preso le cifre + basse di tutta la nazione.. allora tenetevi il marcio che avete sempre avuto cacchi vostri! E scusa dai.. sveglia un attimo!!

 
Alle 10 maggio 2012 10:21 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ruth Tischhauser
vogliamo essere informati di tutto , siete stati eletti da noi....

 
Alle 10 maggio 2012 10:22 , Anonymous Anonimo ha detto...

Arturo Vetrone
normale ..................quando non si ha la coscienza apposto non si vogliono queste cose

 
Alle 10 maggio 2012 10:22 , Anonymous Anonimo ha detto...

Gina Mancini
Che vergogna !!!...non ricordano chi gli pagano lo stipendio ????se non ora quando ?

 
Alle 10 maggio 2012 10:23 , Anonymous Anonimo ha detto...

Arturo Bolognini
e cosi dappertutto..: ai cittadini non devi far sapere....quanti gliene metti nel sedere......

 
Alle 10 maggio 2012 10:24 , Anonymous Anonimo ha detto...

Pasquale Galasso
e' chiaro mica gestiscono i soldi nostri....ma che cazzo di nazione e'.

 
Alle 10 maggio 2012 10:24 , Anonymous Anonimo ha detto...

Lorella Marzani Barbara
Sognante pd=pdl. trovatemi una differenza !!!

 
Alle 10 maggio 2012 10:24 , Anonymous Anonimo ha detto...

Annarita Ranieri
Evidentemente prevedevano che ci fossero gesti e parole inqualificabili!!

 
Alle 10 maggio 2012 10:24 , Anonymous Anonimo ha detto...

Mariangela Carone
Una sola parola:falliti!

 
Alle 10 maggio 2012 10:25 , Anonymous Anonimo ha detto...

Federico Erario
ma che schifo!

 
Alle 10 maggio 2012 10:25 , Anonymous Anonimo ha detto...

Fabio Nero Ragazzi
parte tutto da quà... la ripresa del paese iniza dalla trasperenza bisogna che vengano deuniciati in massa, non sò alla corte dei conti, non sò qualche suggerimento.. cosa possiamo fare....?

 
Alle 10 maggio 2012 10:26 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ale E Samy
devono fare i loro sporchi affari senza che nessuno sappia..

 
Alle 10 maggio 2012 10:43 , Anonymous Anonimo ha detto...

Annamaria De Masi
Copio ed incollo un commento sulla mia bacheca..."< ma che è nà setta segreta? ">

 
Alle 10 maggio 2012 10:43 , Anonymous Anonimo ha detto...

Peppe Romano
il PD è mai stato un partito di sinistra ? Qui non si capisce più un tubo !!

 
Alle 10 maggio 2012 10:43 , Anonymous ROSARIO ha detto...

La "L" !!!

 
Alle 10 maggio 2012 10:51 , Anonymous maria carannante ha detto...

Non è questione solo di ELETTI o di elezioni, il punto non trascurabile è che QUELLO CHE "AMMINISTRANO" (e si fa per dire), E' NOSTROOOOOOOOO!!!

 
Alle 10 maggio 2012 11:07 , Anonymous Anonimo ha detto...

Gennaro Scognamiglio
E la motivazione ufficiale quale sarebbe? Magari non ne hanno neanche data una...

 
Alle 10 maggio 2012 11:13 , Anonymous Anonimo ha detto...

Fabio Tomas
assurdo

 
Alle 10 maggio 2012 11:15 , Anonymous Anonimo ha detto...

Nicola Marrone
Lo fece anche Amente a Melito.
3 anni senza poter riprendere nulla...

 
Alle 10 maggio 2012 11:16 , Anonymous Anonimo ha detto...

per me vuol dire che hanno qualcosa da nascondere! altrimenti farebbero vedere tutto alla luce del sole!

 
Alle 10 maggio 2012 11:53 , Anonymous Anonimo ha detto...

Hanno scambiato i Consigli Comunali
con le riunioni di 'COSA NOSTRA'
...o è proprio quello che fanno?...

 
Alle 10 maggio 2012 12:18 , Anonymous Anonimo ha detto...

SE NON VOLETE ESSERE RIPRESI ANDATE A LAVORARE!!!!!!!!

 
Alle 10 maggio 2012 12:28 , Anonymous Anonimo ha detto...

La musica è corrente verità

Tutti quelli che non si vogliono buttare nel vuoto con il mov5stelle e lo criticano (non avendo alternative) e continueranno a votare i Partiti politici si macchieranno di sconfitta per se stessi e per l'Italia, e saranno gli artefici della negazione principale del futuro dei loro stessi figli e dei figli dei loro figli. Vergognatevi.ù

 
Alle 10 maggio 2012 12:28 , Anonymous Anonimo ha detto...

Giulio Arnaudo

I consigli comunali per statuto sono pubblici... Quindi è illegale vietarne la partecipaziono o la diffusione mediante qualsiasi mezzo di comunicazione.... Quindi, basta che la minoranza o anche solo un cittadino ne faccia valere il diritto anche denunciando il fatto.... E daiii..., svegliamoci, smettiamola di subire tutto..!!!!

 
Alle 10 maggio 2012 12:29 , Anonymous Anonimo ha detto...

AVANTI, POPOLO
ALLA RISCOSSA,
DEI 'CENSURIERI'
VOGLIAM LE OSSA!

 
Alle 10 maggio 2012 12:31 , Anonymous Anonimo ha detto...

Comitato Tetto Sicuro
Un provvedimento che desta un certo sconcerto e che richiede la ferma opposizione di tutti i cittadini. L' atto sembra mostrare forti e diversi motivi di incostituzionalità che andrebbero subito meglio esaminati, in tal modo con una colletta pubblica, sostenere le spese di un ricorso al tribunale amministrativo per l'annullamento dello stesso

 
Alle 10 maggio 2012 12:36 , Anonymous Anonimo ha detto...

CHE NE DICI DI ESSERE TU QUEL "SOLO CITTADINO"?
O ANCHE TU PROTESTI E LASCI CHE SIANO SEMPRE GLI STESSI A METTERCI LA FACCIA E I MONEY-MONEY?

 
Alle 10 maggio 2012 13:35 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ilaria Clerico
hanno da nascondere troppe schifezze...

 
Alle 10 maggio 2012 13:49 , Anonymous ROSARIO ha detto...

IO CI STO!
Dici solo dove,come e quando!

 
Alle 10 maggio 2012 14:25 , Anonymous Anonimo ha detto...

ma che vuoi che vadano avanti ?!?
indietro tutta !!!

 
Alle 10 maggio 2012 14:27 , Anonymous Anonimo ha detto...

vieni pd vieni a chiedermi il mio voto,,,,cosa vuoi nascondere assieme ai tuoi alleati del pdl,,,,,,,,,,,,,,,se la classe politica nazionale è da voltastomaco voi tutti messi insieme non siete da meno,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,ma tu guarda invece di intervenire per risolvere ENERGICAMENTE i problemi di bacoli e dei suoi cittadini(vedi trasporti)QUESTI si mettono a cincischiare sulle riprese in consiglio SINDACO datti una mossa ma comunque vergognatevi titti.

 
Alle 10 maggio 2012 14:33 , Anonymous Anonimo ha detto...

ma forse bisognerebbe spiegare ai vari pignazza, caraone, simone ex-verde marcio, (indietro) savoia, ma anche macillo, nicola-figlio-di-giacchino (e mi fermo qui, che comincio ad avvertire un senso di nausea) che lo scopo delle riprese non è ammirare le loro rivoltanti facce di sedere, ma informare i cittadini in maniera completa su ciò che accade in uno dei luoghi maggiormente rappresentativi della democrazia di base : il consiglio comunale ; se ciò non vi piace, vuol dire che siete dei banditi che se ne fottono delle regole democratiche.
sparite, liquidatevi, vaporizzatevi

 
Alle 10 maggio 2012 14:40 , Anonymous Anonimo ha detto...

Credo che la loro protesta sia proprio per poter permettere che continui la trasparenza!

Vedi vietare le telecamere vuol dire aver paura di far sentire ai cittadini cosa dicono, ovviamente il consiglio è aperto al pubblico ma penso sappiamo tutti che non ci vanno tutti i bacolesi e caricare video su youtube o in rete, è trasparenza perchè chiunque può avere accesso...

 
Alle 10 maggio 2012 14:42 , Anonymous Anonimo ha detto...

Hai ragione, ma se domani si discute della super antenna, che influisce su salute, figli, valore immobile,... tema sensibile socialmente come gli abbattimenti, la presenza delle telecamere può essere veramente scomoda!

Questa questione non è tanto ridicola...

 
Alle 10 maggio 2012 14:43 , Anonymous Anonimo ha detto...

Giampaolo Ermanno... i soliti candidati dei soliti partiti?

 
Alle 10 maggio 2012 14:44 , Anonymous Anonimo ha detto...

La L di Lotecamuffate

 
Alle 10 maggio 2012 18:18 , Anonymous Anonimo ha detto...

Siccome il consiglio comunale è un assemblea che si svolge con le porte aperte e la presenza di chiunque vuole assistervi,non vedo perchè non possa essere ripreso da telecamere,che potrebbe essere anche un servizio giornalistico di normale routine,non vedo perchè a Bacoli come del resto capitato in tanti Comuni si contesta la presenza di telecamere durante lo svolgimento di consigli comunali.Non riesco a comprendere le complicate menti dei politici che rifiutano le riprese.Cari consiglieri Bacolesi siamo nel 2012 dopo Cristo non avanti Cristo,adeguatevi.

 
Alle 10 maggio 2012 19:11 , Anonymous Anonimo ha detto...

propongo che se nn vogliono essere visti,di mandare tramite streaming l'audio del consiglio(di andarsene tutti a casa)comunale live.se sono anche contro questo vuol dire che sono dei corrotti del cazzo,e scusate per la parola corrotti

 
Alle 10 maggio 2012 19:46 , Anonymous Anonimo ha detto...

Loredana Scamardella
quando regolamentare serve a soffocare!

 
Alle 10 maggio 2012 19:48 , Anonymous Anonimo ha detto...

MoVimento Cinque Stelle Campania
I cittadini decidono di stare con il "fiato sul collo" ai loro amministratori? Vogliono sapere e far sapere cosa si fa e si dice nelle stanze dei bottoni? Inconcepibile, bisogna ricorrere ai ripari!

 
Alle 10 maggio 2012 19:48 , Anonymous Anonimo ha detto...

Achille Manduca
sciogliere il consiglio comunale immediatamente tutti a casa

 
Alle 10 maggio 2012 19:48 , Anonymous Anonimo ha detto...

Giusy Monica
‎....e la vergogna continua!

 
Alle 10 maggio 2012 21:46 , Anonymous Michael Amirans ha detto...

Questo regolamento più ché antidemocratico è sostanzialmente inutile: nel secolo della comunicazione virtuale di massa, porre dei "limiti" (giusti od ingiusti che siano) è semplicemente sterile ...

 
Alle 10 maggio 2012 22:33 , Anonymous Anonimo ha detto...

beppe grillo aiutaci tu

 
Alle 10 maggio 2012 22:51 , Anonymous Anonimo ha detto...

i giornalisti possono filmare

 
Alle 11 maggio 2012 00:18 , Anonymous Anonimo ha detto...

Antonino Gnolfo
Quando non c'è più vergogna può succedere anche questo.

 
Alle 11 maggio 2012 08:41 , Anonymous Anonimo ha detto...

Scusate, in Italia, c'è libertà di informazione, videoriprendere e fare informazione da parte di giornalisti ed operatori è leggittimo. Premesso quanto sopra allora esistono giornalisti tra tutti i frequentatori di freebacoli? Ebbene allora mandiamo loro a filmare.
Antonio

 
Alle 12 maggio 2012 16:00 , Anonymous Anonimo ha detto...

il video del consiglio comunale sarà integralmente disponibile sul sito del comune...
le cose si nascondono comunque (se si vuole).
FB fa solo demagogia.

 
Alle 4 giugno 2012 16:07 , Anonymous Alfio ha detto...

La trasparenza nelle attività pubbliche è la prima caratteristica di un paese ciile.

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page