This page has moved to a new address.

"Franco è un Sindaco ImpoTTante, Mdp è Rinata", Cesaro e Iannuzzi Dimenticano i Guai Montesi

Freebacoli: "Franco è un Sindaco ImpoTTante, Mdp è Rinata", Cesaro e Iannuzzi Dimenticano i Guai Montesi

domenica 6 maggio 2012

"Franco è un Sindaco ImpoTTante, Mdp è Rinata", Cesaro e Iannuzzi Dimenticano i Guai Montesi

"Noi abbiamo delle occasione...eeeh impottante...che possiamo mettere sù, come le stiamo mettendo sù...però bisogna continuare su questo percorso, che è un percorso certamente vincente...e credo che il sindaco sta facendo un ottimo lavoro e deve continuare su questa scia perchè Monte di Procida E' RINATO DOPO L'AMMINISTRAZIONE IANNUZZI..."

Sono queste le scandalose affermazioni del maldestro Presidente della Provincia di Napoli, Luigi Cesaro in visita ad Acquamorta, accompagnato da alcuni colleghi altrettanto "ambigui" del calibro di Nicola Cosentino ( sottosegretario di stato del Ministero dell' Economia e delle Finanze ) e Domenico de Siano ( consigliere comunale, provinciale, regionale e persino deputato al Parlamento ).

Stiamo parlando ovviamente, di tutti personaggi la cui fama li ha preceduti per essere pluri indagati e processati per aver intrattenuto rapporti ed affiliazioni con associazioni a delinquere di stampo camorristico. Ma non è di questo che vogliamo parlare.

Questa breve introduzione basterebbe da sola per screditare le immonde dichiarazioni asserite da persone che Monte di Procida forse la conoscono solo per le gustose PAPPATE che vi si possono fare nei ristoranti della zona.

Tra Spiagge Inquinate e Montagne di Rifiuti

Una vera e propria vergogna per il sindaco di centrodestra montese, se solo si vuol pensare, che fra tutti i punti panoramici di questo magnifico paese, ha scelto forse quello più martoriato e soggetto ad atti di vandalismo ed illegalità.

Da cosa vogliamo iniziare?

Beh di sicuro l' aspetto più eclatante del porticciolo in questione è senza ombra di dubbio la problematica RIFIUTI. Come si fa a portare degli illustri ed onorevoli politicanti in un posto costituito su un lato da una spiaggetta stracolma di sacchetti, polistirolo e spazzatura indifferenziata, e dall'altro una vera e propria collina di rifiuti interrati ( vedi ns Articolo a riguardo CLICCA QUI ) che ancora giacciono lì abbandonati, nonostate le nostre ripetute segnalazioni. Com'è possibile vantarsi ed esser fieri del lavoro svolto sinora, quando si permette a corridori, bambini, anziani e visitatori di passeggiare fra siringhe, ferro, amianto, materiale di risulta, vetro, plastica etc...o forse il caro Franco Iannuzzi, facendo " ammacchiare" ( come si suol dire dalle nostre parti ) questo oltraggio maligno da cespugli, piante, rovi e sterpaglie, crede di aver risolto il problema ?!?

Cosa aspetta, ci chiediamo, per fare ralmente qualcosa di utile nella sua carriera di Primo Cittadino? Quanto ancora dovranno aspettare i montesi per camminare ad Acquamorta essendo sicuri su dove poggiare i piedi?

Non lo sappiamo ancora...e tutto sommato, forse è proprio questa la location che la viscida compagnia merita.

Torrefumo abbandonata a se stessa 
Oppure di cos'altro vogliamo parlare? La medaglia d'argento, spetta sicuramente a Torrefumo.

Diverse volte, infatti, lo stesso Sindaco ha asserito di recarsi proprio ad Acquamorta per svolgere le sue passeggiate mattutine. "Ebbene...(menomale che indossa pure gli occhiali!?!) Come fa ad esser così cieco - ci chiediamo - come può non accorgersi dello stato di vandalismo estremo in cui versa la passeggiata di Torrefumo??. E ,ancora una volta, dove sono andati a finire tutti quei Finaziamenti Europei che prevedevano fondi da sfruttare per il rilancio turistico dei comuni flegrei, tra cui anche Monte di Procida?"

Un muro di canneti insalubri e maleodoranti divide la costa dalla montagna di tufo, un posto meraviglioso, privo di alcun servizio di vigilanza, che avrebbe certamente sventato il pericolo di ripetuti danneggiamenti. Non vi sono cartelli informativi nè staccionate, il rivestimento del terreno in superfice è discontinuo, non vi sono recinzioni ( il che esclude a priori la completa agibilità dell'area ), insomma...il nulla più totale!.

Oramai la Marina di Torrefumo è diventata un territorio di spartizione tra pescatori e barcaioli inferociti, il cui contesto è decorato da ratti e tossicodipendenti ( senza contare alcuni gruppi ambigui che vi si recano di notte per svolgere i propri riti misteriosi )

Chi controlla i controllori?

Al terzo posto, sul podio, c'è senza dubbio la Legalità.

Un tema di cui si parla tanto e per il quale troppo spesso si "scarica il barile delle colpe" sempre e solo sui cittadini. La legalità infatti, bisognerebbe applicarla sempre, anche e soprattutto quando i trasgressori sono quegli stessi Amministratori che tanto la sbandierano in sede consiliare come chissà cos'avessero fatto per migliorare il proprio paese e renderlo più civile.

A nostro avviso, non è corretto lasciare che un Gruppo del posto si appropri indebidamente di suolo pubblico e demaniale, senza alcuna autorizzazione cartacea, per improvvisare un parco giochi non sicuro ed un agglomerato di gazebo, tavoli e braci che altro non è che un circolo per gente alla ricerca di scampagnate in alternativa alla noiosa vita domestica.

L'iniziativa è senza dubbio lodevole, Monte di Procida necessita di punti di riferimento e di aggregazione sociale, ma è impensabile che queste Associazioni ( come asserito in un video pubblicato su You Tube ) si credano in diritto di gestire come gli pare la zona come se qualsiasi cosa fosse di loro proprietà ed escludendo la collaborazione di altri Cittadini se non per svolgere delle semplici pulizie.

Non è accettabile!

Non è corretto far pagare un ulteriore costo aggiuntivo a quanti avrebbero dovuto partecipare ad un bando pubblico per l'assegnazione degli ormeggi nella "Darsena dei Pescatori" onde permettere loro di mantenere i vecchi posti barca senza incappare in un concorso aperto che avrebbe potuto vederli spostati dai pontili alle boe o, nel peggiore dei casi, esclusi.

Il famoso diritto di prelazione, a nostro avviso, altro non è che un "pizzo legalizzato" che l' Amministrazione in auge ha applicato esclusivamente per riempire le casse comunali illecitamente con soldi di famiglie già abbondantemente bastonate dalla crisi economica nazionale.

E, dulcis in fundo, a nostro avviso è inammissibile che Iannuzzi&Co indicano un “restrittivo” bando per l’affidamento di una struttura in legno ad Acquamorta, nei pressi della spiaggetta che affaccia sull’Isolotto di San Martino che, considerati i criteri adottati, preclude, di fatto la partecipazione a tutte le associazioni presenti sul territorio, tranne una: il “Circolo Nautico di Monte di Procida” che, ovviamente, ha ottenuto l’affidamento.

In definitiva, certi di avervi chiarito le idee a riguardo, converrete con noi che affermare che Monte di Procida è addirittura "rinato" da quando la carica di Primo Cittadino è stata affidata al Sig. Iannuzzi, è una vera e propria blasfemia!

Invitiamo pertanto l'On. Cesaro e chi come lui fosse convinto di queste folli teorie a scriverci una e-m@il di risposta, cosicchè da potervi mostrare da vicino, carte alla mano e scempi sotto gli occhi, che quanto asserito è la più grande bufala mai registrata nella storia del Giornalismo campano.

Almeno una volta, riconoscete di aver sbagliato e restate in religioso silenzio!

M.Rosaria Schiano
 Redazione Freebacoli
 freebacoli@live.it

Etichette: , ,

13 Commenti:

Alle 7 maggio 2012 09:22 , Anonymous Anonimo ha detto...

Lo specchio del degrado di Monte di Procida, più che dei cumuli di rifiuti nascosti tra le sterpaglie, è proprio quella " intervista" che il Cesario concede al sindaco Iannuzzi ai microfoni di un sito "ridicolo" che ha la presunzione di fare giornalismo.

Infatti, durante quella "intervista" c'erano presenti anche altri due personaggi, tra cui l'On.le De Siano.

De Siano sarebbe il Presidente della Commissione trasporti della Regione, lo stesso a cui il Sindaco qualche giorno prima aveva richiesto un incontro urgente per i disservizi della Cumana che stanno mettendo in ginocchio tutta l'area Flegrea, i pendolari, i lavoratori e gli studenti.

I "giornalisti" che hanno ceduto il microfono al sindaco per quella ridicola intervista non hanno pensato, o non voluto, che avrebbero potuto sfruttare la presenza del De Siano per qualche chiarimento circa questo problema cumana che affligge tutte le famiglie montesi.

Le famiglie montesi che si lamentano di questo annoso ed irrisolvibile problema ma che poi si dilettano a seguire i propri ragazzi ( che non possono andare a scuola) impegnati in feste, festicciole e parate che proprio quel sito gli trasmette.

 
Alle 7 maggio 2012 09:29 , Anonymous Anonimo ha detto...

L'autrice dell'articolo mi sembra un pò infervorata e non obiettiva, ma anche molto ingenua nel credere che a Cesaro, Cosentino e De Siano interessi Monte di Procida (se non per venire a magnare o come punto di partenza e approdo per le loro scapagnate sulle isole) e tantomeno il buon franchitiello (che per loro altro non è che un portatore d'acqua) utile fino a quando riesce a fargli prendere voti. Quindi no si apetti alcuna risposta. Siccome penso al prossimo sempre con buona fede e ottimismo, credo che l'associazione che ha predisposto una sorta di area giochi e pic-nic non volesse arrogarsi nessuna primogenitura, o tantomeno escludere altri, penso che, invece, pragmaticamente abbiano voluto sollecitare questo sindaco a muoversi, tnt'è che franchitiello si è molto innervosito di questa iniziativa perchè in fondo ha paura che possa succedere qualche incidente e lui ci appizza le penne.
Monte di Procida avrebbe bisogno di cittadini e non di sudditi, ma in fondo siamo tutti dei sadomasochisti, ci martelliamo le p.... e ci compiangiamo, e alla fine proviamo pure un senso di ammirazione per chi, come franchitiello, che lo ha ben capito, come il Berlusca e forse prima di quest'ultimo, ci ha sottoposto ad un bunga bunga che dura da più di trent'anni.
Montesi, glande popolo!!Cordiali saluti.

 
Alle 7 maggio 2012 12:22 , Anonymous Anonimo ha detto...

L'articolo rende molto bene l'idea di ciò che citroviamo al comando della Provincia,e tutto questo da ancora più forza alle mie affermazioni sul ruolo delle province in Italia,sempre più mi convinco che vanno cancellate tutte,perchè non sono altro che dei punti di attesa per politici che aspirano alla Regione o addirittura a qualcosa di più,e qundi sono gestite in modo clientelare e sperperano denaro pubblico.Nel caso poi della Provincia di Napoli sinceramente sono sconvolto dalle parole del Presidente riportate nell'articolo,ma qualcuno gli consigli un doposcuola per imparare l'italiano,questo non sa nemmeno parlare,quando ha un concetto da esprimere(se ce l'ha) parla in dialetto sgrammaticato,paghiamogli un tutor per insegnargli a parlare in italiano.

 
Alle 7 maggio 2012 14:25 , Anonymous Anonimo ha detto...

...eggià, così ci rifondiamo pure la somma (certamente non esigua, vista la mole di lavoro che richiederebbe!) necessaria per il corso di lingua...straniera ?!? altro che doposcuola, qua occorrerebbe una bella primina, tanto per cominciare
e poi, c'è ormai poco da sconvolgersi, i simil-concetti espressi da "a'purpetta" tramite i suoi coloriti fonemi gutturali, rappresentano l'unico ritornello che è capace di ripetere, in ogni occasione e luogo, non tentate di attribuirgli dei significati, è solo sottofondo musicale ("purpetta rap"?!?)...gli altri saltimbanchi che gli ronzano attorno sono meri figuranti, coreografia, corredo...ed intanto, non ci sono arrivati da soli, qualcuno se non sbaglio dovrà pure averli votati...ma allora il dato patologico non sono loro, ma chi li ha eletti...anche a bacoli, d'altronde, non scherziamo mica...

 
Alle 7 maggio 2012 14:35 , Anonymous Anonimo ha detto...

Luigi Guardascione
CHE VERGOGNA ESSERE RAPPRESENTATI DA SIMILI PERSONAGGI...POVERI NOIIIIIII

 
Alle 7 maggio 2012 14:45 , Anonymous Anonimo ha detto...

ho fatto una passeggiata dietro torrefumo e nel vedere i nostri soldi buttati al vento mi fa una rabbia indescrivibile,tutta l'illuminazione (che sarà costata centinaia di migliaia di € ) distrutta,il sentiero inpraticabile,sembrava la foresta del niagara,uno SCHIFO

 
Alle 7 maggio 2012 22:36 , Anonymous Anonimo ha detto...

a quando un bell'incontro con il signor Schiavone Francesco meglio noto come Sandokan? o con qualche erede del mitico Don Nuvoletta? Ciruzzo o' Milionario che visita le scuole di bacoli no? e il caro vecchio Professore di Ottaviano,ad inaugurare qualche evento locale, che ve ne pare? in mancanza di meglio va bene anche il nostrano Chiappariello. si perchè, dal momento che i nostri cari sindaci hanno incontrato due camorristi come gigino a purpetta e cosentino alias nick o' mericano, allora mi aspetto che incontrino anche gli altri nobili esponenti del crimine organizzato

 
Alle 8 maggio 2012 08:34 , Blogger giuseppe Varriale ha detto...

Cosa dire di questa visita .....imbarazzante? Ma certo un sindaco non può impedire una visita nel proprio comune a persone che pur attraversando "vicende discutibili" di tipo giudiziario continuano ad occupare posizioni istituzionali. Di chi è la colpa ? Io credo che è il nostro sistema ad essere troppo garantista verso i sospetti delinquenti. Ma comunque andranno le sorti giudiziarie degli indagati, dal punto di vista politico, visti gli ultimi orientamenti nelle elezioni amministrative, appartengono già al passato. Questo mi spiace di questa visita che una persona onesta ed intelligente come il primo cittadino del comune di Monte di Procida resterà immortalato accanto a brutti ceffi, fantasmi di un passato da dimenticare. Io spero "costretto a non poter rifiutare" vista l'appartenenza allo stesso partito. Son certo però, conoscendo da anni l'uomo più che il sindaco, che il buon Franco Iannuzzi abbia assolto in questa "visita guidata" ad un suo obbligo istituzionale e stia gia lavorando per se e per i suoi concittadini ad un futuro di frequentazioni più specchiate e trasparenti. Io nè ho quasi certezza! Starema a vedere. In bocca al lupo Franco.
Dr. Giuseppe VARRIALE ASL NA 2 Nord -Osdpedale di Pozzuoli - Laboratorio di Analisi

 
Alle 8 maggio 2012 11:35 , Anonymous Anonimo ha detto...

Al dr Varriale, i ch liccat!!!!!!!!!!!

 
Alle 8 maggio 2012 12:07 , Anonymous Anonimo ha detto...

egr.gio dottore,
Lei che conosce da anni l'uomo, saprà che queste persone che stanno attraversando "vicende discutibili di tipo giudiziario" erano presenti all'inaugurazione della campagna elettorale dell'uomo che poi è stato riconfermato Sindaco.

Forse nemmeno allora avrà "potuto rifiutare" ? o la sua intelligenza la porta a pensare che la presenza di questi "brutti ceffi"(come Lei li chiama, io non mi permetterei mai) sarà servita il raggiungimento dello scopo?

Lei che conosce l'uomo, saprà della della "forte relazione" che lo lega a quel "brutto ceffo"? Saprà che oltre a dover assolvere al suo ruolo di cicerone per doveri istituzionali, ha "piazzato" sua nipote a ricoprire un incarico politico in Provincia? Saprà che per quell'incarico fu sollevato un polverone, in quanto la Signora (nipote di quell'uomo intelligente) risultava essere indagata per altre vicende giudiziarie?

Per me bisogna rispettare le persone e le istituzioni, finchè la legge non si esprime in modo definitivo, ma io che sono un "malpensante di natura" non riesco ad avere mai quelle "certezze" che Lei invece manifesta.

Con cordialità.
L.L.

 
Alle 8 maggio 2012 12:29 , Anonymous Anonimo ha detto...

Dott.Varriale, ma allora tu 'ruorm proprio cù a zizz 'mmocc!!! (bravo, onesto, intelligente, mah!)
Eppure sei un'analista, te ne saresti dovuto accorgere che franco sangue non ha.

 
Alle 9 maggio 2012 08:56 , Anonymous Anonimo ha detto...

Al popolo piace!!!
Dare un voto a queste persone e avere in cambio qualcosa.... PIACE!!!
E se vediamo queste persone invece di suggerirgli:- andate a faticare!!
Li acclamiamo e ci facciamo anche la foto con loro!!(CHIARAMENTE MI RIFERISCO AL POPOLINO IGNORANTE)
Ma ormai è tutto finito!!! Il PDL non esiste più...Quindi il problema in parte è risolto....Ora devono capirlo soltanto loro....Che ancora si illuduno e sparano vongole sui risultati elettorali....
AVETE PERSOOOOOOOOOOOOOOOOO!!
SIETE LA NOSTRA VERGOGNAAAAAAAAAAAAAAA!!!!

 
Alle 10 maggio 2012 03:15 , Blogger giuseppe Varriale ha detto...

Ai gentili signori che si son presi lo scomodo di commentare il mio "articoletto" suggerirei di firmare i commenti, io non faccio paura proprio a nessuno! e poi li inviterei a fare un breve corso di interpretazione della parola scritta con poche nozioni di satira, tanto per poter meglio intrpretare il senso di ciò che si legge "specie fra le righe".
Buon lavoro e grazie per l'attenzione.
P.S. Se vi pregiate di firmarVi come faccio io ci potremmo anche vedere per approfondire "il Tema".
Dr. G. VARRIALE. gvarriale@libero.it - www.andrologiapozzuoli.it

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page