This page has moved to a new address.

Cineforum a Bacoli, Parte "Il Giro del Mondo in Sei Giorni": Un Mese di Film per Ogni Continente

Freebacoli: Cineforum a Bacoli, Parte "Il Giro del Mondo in Sei Giorni": Un Mese di Film per Ogni Continente

mercoledì 6 giugno 2012

Cineforum a Bacoli, Parte "Il Giro del Mondo in Sei Giorni": Un Mese di Film per Ogni Continente

Il giro del mondo in sei giorni: sei viaggi nel viaggio

Aspettando gli eventuali ed agoniati viaggi estivi, dipendenti inevitabilmente da amenità come pochi giorni di ferie ed ancora meno soldini da spendere, il cineforum de "I 400 Colpi" viaggia con la fantasia: raccogliendo l’eredità dell’avventura che ci ha regalato Jules Verne, proviamo a sognare anche noi, facendo un viaggio (cinematografico e culinario) intorno al mondo in sei giorni!

Le Date del Cineforum

L'idea è di fare una tappa a settimana, ciascuna corrispondente ad uno dei sei continenti: siamo partiti il 29 maggio dalla cara e vecchia Europa con "Luna Papa" di Bakhtyar Khudojnazarov. 

Oggi, 6 giugno, ci sposteremo in Asia, con "La strada verso casa" di Zhang Yimou. 

Il 12 giugno ci avventureremo in Africa, con "Exils" di Tony Gatlif. 

Il 19 giugno sarà la volta dell'America del Nord di Wes Anderson con il suo "Treno per Darjeeling". 

Il 26 giugno, andremo nell’America del Sud, con "Lista d'attesa" di Juan Carlos Tabío. 

Infine, il nostro viaggio terminerà in Oceania, il 2 luglio, con "Priscilla la regina del deserto" di Stephan Elliott.

Per complicarci la vita (o per sognare ancora di più), ciascun film/tappa del viaggio avrà come tema, a sua volta, un viaggio. 

Quindi, sei viaggi nel viaggio!

I Motivi dell'Iniziativa

 Ma, come si diceva, visto che il piacere intellettuale va sempre accompagnato a quello fisico, il nostro viaggio, oltre che cinematografico, sarà culinario: ciascun film sarà accompagnato da una cena/aperitivo con piatti tipici del continente al quale il film appartiene. 

Emiliano Radice è stato abbastanza folle da credere in questa idea e mettere in gioco le sue doti culinarie: per l'Europa ci ha preparato paella, polpette di baccalà, patate kartoffen, crostini alle noci e finocchi gratinati. Per l'Asia ci ha promesso riso alla cantonese, verdure in tempura, samosa allo yogurt, pollo agli arachidi e gamberi allo zenzero. 

E per gli altri continenti...troverà il modo di stupirci!

Last but not least, anche l'occhio vuole la sua parte: l'Andrea's ci ha messo a disposizione la sua suggestiva struttura arroccata sulla montagna di Miseno. Il risultato è un cinema all'aperto a picco sul mare ed un tramonto mozzafiato che fa da cornice ai buffet di Emiliano.

Cosa Sono "I 400 Colpi"

Per dovere di cronaca (e per chi si stesse giustamente chiedendo che cos'è "I 400 Colpi"), va detto che questa avventura estiva è l'ultima di una (quasi) lunga e (quasi) onorata carriera di cineforum. "I 400 Colpi" è infatti il nome che ho dato a un gioco, che consiste nello scegliere un tema, cercare dei film sul tema scelto e proiettare questi ultimi nei locali che gentilmente ed affettuosamente ci ospitano (storicamente, il bar Mediterraneo a Casevecchie). 

In questo gioco...non ci sono regole! Qualsiasi cosa può diventare un pretesto per un ciclo di cineforum. Siamo passati attraverso "Cinema e cibo", "Cinema e sesso", "Sfumature di comicità", "Cinema precario", "Cinema e Jazz", "Le anime del cinema", "Disorientamento", "Cinema in famiglia",... e tanti altri.

Non mi resta che darvi appuntamento tutti i martedì alle 19:30 all'Andrea's di Miseno per viaggiare insieme intorno al mondo...

Valentina Di Benedetto
(I 400 Colpi)

Link all’evento generale: https://www.facebook.com/events/409802765707510/
Link all’evento di domani: https://www.facebook.com/events/409626869082032/

Etichette:

3 Commenti:

Alle 7 giugno 2012 15:14 , Anonymous Anonimo ha detto...

vale, ma questo titolo non c'entra nulla con quel bellissimo (ed omonimo) film di truffaut....?

 
Alle 8 giugno 2012 11:11 , Anonymous Valentina ha detto...

...sei la prima persona in due anni di (quasi) onorata carriera di cineforum ad aver indovinato il significato del nome!
La storia è questa: come ogni cineforum che si rispetti, il mio è nato casalingo e senza pretese. Poi, insieme ad alcuni amici, ci siamo montati la testa e abbiamo deciso di rendere il cineforum "pubblico". Per avere una parvenza di serietà, abbiamo deciso di darci delle regole e un nome: abbiamo scelto "I 400 Colpi" perchè il film di Truffaut è stato l'ultimo film che abbiamo visto nella versione "casalinga" del cineforum e perchè "les quatrecent coups" è un modo di dire francese che corrisponde al nostro "mettere a ferro e fuoco".
Il gruppo del cineforum negli anni è cambiato diverse volte ma, per qualche motivo, il nome è sopravvissuto...

 
Alle 11 giugno 2012 19:57 , Anonymous Anonimo ha detto...

allora quando l'ultimo della versione casalinga del cineforum guadagnerà l'onore della proiezione pubblica io ci sarò.....anche se adesso sono lontano e per me sarà un pò difficile!!
complimenti per l'organizzazione degli eventi..
è un opera davvero MERITORIA...

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page