This page has moved to a new address.

Terremoti, Bacoli e Mdp Senza Piano di Sicurezza. Parla la Protezione Civile: "Siamo Coscienti dei Rischi" - VIDEO INTERVISTA

Freebacoli: Terremoti, Bacoli e Mdp Senza Piano di Sicurezza. Parla la Protezione Civile: "Siamo Coscienti dei Rischi" - VIDEO INTERVISTA

venerdì 1 giugno 2012

Terremoti, Bacoli e Mdp Senza Piano di Sicurezza. Parla la Protezione Civile: "Siamo Coscienti dei Rischi" - VIDEO INTERVISTA

In occasione degli ultimi accadimenti in Emilia Romagna, la Redazione Freebacoli ha sentito l'esigenza di documentarsi in materia di sicurezza e chi meglio del Presidente dell' Associazione di Protezione Civile di Bacoli e Monte di Procida, poteva rispondere alle nostre domande. 

Ci siamo recati presso la loro Sezione in Viale Olimpico ( Cappella ) e subito veniamo accolti da un Gruppo di giovani Volontari tra cui vi sono diversi ragazzi che da poco si sono uniti all' Associazione e che seguono un Corso di Formazione al termine del quale saranno in grado di prestare servizio in questa dinamica e soddisfacente realtà associativa. 

Un segno positivo che indica un livello di sensibilizzazione sempre maggiore tra le nuove generazioni e che fa ben sperare sull' eventuale preparazione professionale che i nostri concittadini avranno nel caso in cui una calamità naturale dovesse avvenire anche nelle nostre zone.

La Situazione del Nostro Comune

A ricevere le nostre telecamere c'è proprio Nunziante Lucci, presidente dell' Associazione Protezione Civile "Falco" dal 1993 il quale ci spiega che nonostante Bacoli risulti essere sprovvista di un Piano particolareggiato per la Messa in Sicurezza della Cittadinanza, il Sindaco Ermanno Schiano si è dimostrato attento alla problematica e si è attivato tempestivamente per colmare questa grave mancanza.

Una collaborazione, avviatasi già da qualche mese, che unisce le conoscenze dei Volontari all' amministrazione politica di questo paese, che ci auguriamo quanto prima, possa trattare una proposta risolutiva in sede di consiglio comunale

Intervista a Nunziante Lucci - Presidente dell' Associazione Protezione Civile "Falco"


 Di sicuro questo Gruppo si dichiara disponibile sin da subito, in quanto a mezzi, volontari e conoscenze che saranno messi a servizio della Cittadinanza laddove ce ne sarà bisogno. 

Come già fatto con i passati Primi Cittadini, subito dopo il nuovo insediamento politico, il Sig. Lucci ci racconta di aver contattato anche il Sindaco Schiano, il quale sembra essere il primo dopo 19 anni, a rispondere attivamente alla problematica ed a muoversi in questo verso.

L'Ente Regione è al Verde

Sinergia lavorativa che trova una difficile applicazione laddove la Regione Campania risulta essere impossibilitata a rimborsare persino i costi sostenuti dai Volontari di Bacoli e Monte di Procida, durante l' Intervento di Soccorso del 2009 in Abbruzzo, dove questi giovani prestarono servizio in un Campo di Raccolta del Comune di Poggio Picenze ( Aquila ) successivamente al devastante terremoto che colpì proprio quelle zone. 

Ostacoli economici che impediscono l'ente istituzionale a bonificare e rendere nuovamente utilizzabili, quelle stesse attrezzature ( come tende, coperte, materassini etc... ) che vennero impiegate proprio nel passato intervento e che impediscono quindi ai volontari della "Falco" di partire nuovamente in missione, questa volta, per l' Emilia Romagna.

Una stretta dipendenza che crea quindi assenza materiale di logistica e che ci spiegano, determina l'attuale situazione di stallo. 

E' doveroso precisare infatti, che tutte le Squadre di Soccorso della Protezione Civile, nel partire in missione, sono fornite di numerosi kit per la Sopravvivenza, che permette loro quindi di prestare soccorso e al tempo stesso di autosostenersi senza gravare sulle risorse del Campo in cui lavorano ( viveri, acqua etc...) 

C'è Bisogno di Cultura

Ed è proprio questo l' Appello con il quale i Ragazzi della "Falco" cercano di Sensibilizzare la Cittadinanza bacolese e montese. C'è bisogno di sfatare quel mito secondo il quale necessitiamo di "vie di fuga" che non farebbero altro che creare panico diffuso, episodi di violenza nonchè incidenti e "corse impazzite" per cercare di trovare riparo dalla catastrofe avvenuta. 

C'è bisogno di far comprendere alle persone che viviamo costantemente sulla Caldera dei Campi Flegrei, uno dei SuperVulcani più estesi presenti nel mondo il che ci fa convivere con il rischio ben maggiore rispetto ad un terremoto.

Di certo, il fatto che le uniche strade di accesso per i soccorsi sono rappresentati da Arco Felice Vecchio e Punta Epitaffio costituisce un limite esponenziale della velocità e della viabilità che sono sicuramente punti da ottimizzare in questa collaborazione con lo Staff Amministrativo.

Protezione Civile, Volontariato Puro

Conoscenze che l' Associazione "Falco" ( che ricordiamo è una no-profit e come tale dispone solo ed esclusivamente delle quote associative versate dai volontari stessi ) mette a disposizione non solo per i momenti di bisogno, ma anche e soprattutto per tutti coloro che vorrebbero far parte di questa realtà ed avvicinarsi al mondo della Protezione Civile 

E concludendo, a dimostrazione del fatto che questa Redazione si accanisce solo ed esclusivamente per la diffusione della Verità e della Trasparenza, pubblichiamo questo Articolo, con relativo video, che ci offre una panoramica generale su quanto è stato fatto sin'ora dal Sindaco Schiano e colleghi.

Certi che ogni cosa sia perfettibbile, vigileremo sull' Argomento e vi terremo aggiornati su possibili risvolti e sui futuri risultati di questa sinergia.

M.Rosaria Schiano
Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette:

5 Commenti:

Alle 1 giugno 2012 10:08 , Anonymous Anonimo ha detto...

Carmela Mottola Nesuno si ricorda I'll tarramoto novembre 1980

 
Alle 1 giugno 2012 10:50 , Anonymous Anonimo ha detto...

Giovanni Lombardi
e quando ne parlano significa cemento strade asfalto.... la riduzione della cementificazione e dell'insediamento è il primo passo di ogni programma di sicurezza...

 
Alle 1 giugno 2012 16:00 , Anonymous Anonimo ha detto...

a cappella vecchia la maggior parte delle case,sono piene di crepe nei muri,perchè nn vanno mai a fare sopralluoghi?

 
Alle 1 giugno 2012 21:14 , Anonymous Anonimo ha detto...

........addirittura vi occupate di di VERITa' E TRASPARENZA !? hahahahah

 
Alle 1 giugno 2012 21:37 , Anonymous Anonimo ha detto...

ma che cosa devono fare...parole parole parole e basta...chiudono per mesi punta epitaffio, l'unica via di fuga ...ma vi prego...

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page