This page has moved to a new address.

A Bacoli Comanda l'Esercito, Diktat dei Militari in Spiaggia: "Padrone i Cas, Jesc Fore"

Freebacoli: A Bacoli Comanda l'Esercito, Diktat dei Militari in Spiaggia: "Padrone i Cas, Jesc Fore"

domenica 15 luglio 2012

A Bacoli Comanda l'Esercito, Diktat dei Militari in Spiaggia: "Padrone i Cas, Jesc Fore"

Che di passi avanti sulla questione spiagge non se ne facciano da diversi anni è ormai cosa nota, tristemente palesata ogni anno da quella corda che si sposta sempre "un po’ più giù" (al pari dell’attenzione che viene data al problema da parte dell’amministrazione).

Diversa invece è l’apprensione che, la stessa, mostra per quanto riguarda gli incassi di questi “poveri” lidi che invece va di anno in anno vanno sempre "un po’ più su".

Solo tra sbadigli e derisioni il Consiglio Comunale locale ha accolto, per il momento solo su carta, le richieste di tanti che l’anno scorso e quest’anno (anni in cui la situazione sui litorali di Miseno-Miliscola è diventata letteralmente insostenibile, forse per pigrizia, forse per indolenza, forse perché nessuna “Beata Venere” sarà apparsa in sogno) chiedevano la tutela dei diritti dei bagnanti.

La cosa certa è che di passi avanti non se ne fanno, d’accordo. Ma a volte anche i passi indietro possono risultare più nocivi che altro.

Dall’annuale meeting amministrativo che si svolge per delineare meglio le condizioni di concessione demaniale ai lidi militari (ed a cui quest'anno oltre il governo locale ed i colonelli dei lidi, erano presenti addirittura anche i concessionari privati) emerge infatti un comunicato-stampa, redatto da sindaco e assessore che, a dir la verità, merita di essere letto parola per parola, onde meglio comprendere un rossore dalle origine inspiegate.

Il "Povero" Comunicato dell'Amministrazione di Bacoli


Il Sindaco di Bacoli Ermanno Schiano e l’Assessore al Demanio Giuseppe Carannante rendono noto che, nell’ambito delle trattative finalizzate a rendere fruibili gli arenili militari da parte della cittadinanza locale, lo stabilimento balneare che fa capo all’Esercito, nonché quello denominato “CRDD”, non hanno aderito alla proposta dell’Amministrazione Comunale che consentiva ai cittadini di Bacoli di usufruire degli stessi benefici dei militari nell’utilizzo delle strutture, al prezzo di 1 euro e 50 centesimi ad ombrellone. Tale proposta dell’Amministrazione dava l’opportunità agli stabilimenti in parola di fruire di una riduzione della tassa di smaltimento rifiuti solidi urbani nella misura del 25%, quota ritenuta troppo bassa dall’Amministrazione militare per consentire ai cittadini bacolesi di usufruire dei servizi al prezzo di cui sopra.

Il Comando Militare, nel rigettare la proposta dell’Amministrazione Comunale e pretendendo un prezzo superiore (2 euro e 50 centesimi per ombrellone), ha comunicato formalmente che non valuterà ulteriori proposte da parte dell’Amministrazione Comunale e, conseguentemente, l’autorizzazione all’accesso in favore dei residenti di Bacoli al prezzo favorevole di 1 euro e 50 centesimi, sarà revocata con decorrenza immediata.


Il Sindaco Si Vergogna: E Fa Bene

Non è gioia, non è collera: quel rossore che ci fa simpaticamente sorridere ad ogni Consiglio Comunale è dunque vergogna.

Ebbene, se questo è il motivo, ci sentiamo di compiere un atto che non è cortese, è dovuto.

Con la stessa solidarietà che ci ha cordialmente dimostrato l’Amministrazione in occasione del “caso Parisi”, noi ci schieriamo a favore di un Sindaco che, in effetti, ha vergogna.

Perdonate gli sfottò, perdonate le risatine: ha vergogna ed ha ragione.

"Padrone i Cas, Jesc Fore"

Perché dall’annuale meeting sono emerse due cose strane:

1) In questo caso l’ente locale (titolare del proprio territorio), se non rappresenta proprio colui che "concede" - in quanto ai lidi militari lo spazio demaniale è concesso dal Ministero della Difesa e - dovrebbe almeno prendere posizioni forti dato che in ballo c'è non solo il proprio territorio ma anche le abitudini e, diciamo la verità, anche le tasche di molti cittadini.


Ma Bacoli, un tempo terra di mito e di storia, sembra diventata oggi il Paese delle Meraviglie, dove tutto gira un po’ all’incontrario.

Le condizioni sembrano essere poste da "militari" che, ospiti, si sono, prima in modo latente e poi manifestatamente, tolti le scarpe e, ormai padroni, sdraiati sul divano con i piedi sul tavolo delle trattative.

Ingresso all'Esercito e CRDD per 3,50 Euro

Nel concreto: prima, in base ad un accordo (che mi guardo bene dal definire illegittimo perché le parole vanno pesate, ma che per lo meno va definito anomalo), ai lidi militari era concesso di pagare il 25% in meno di TARSU poiché permettevano ai residenti di Bacoli di godere di delimitati spazi assegnati ai militari alla modica cifra di 1,50 euro. Quindi, per essere più precisi, uno sconto di 45mila euro per 100 miseri ombrelloni messi a disposizione dei cittadini.

Adesso, al rifiuto a seguito del rifiuto da parte del lido affidato all’Esercito ed al CRDD di sottostare a tale condizione, è stato interdetto l’uso di quegli spazi ai residenti per una cifra non inferiore ai 3,50 euro.

Il tutto senza che l'amministrazione comunale prendesse, attraverso atti ufficiali o manifesti pubblici, una posizione netta e decisa contro una serie di diktat insostenibili.

La TARSU non è stata diminuita, ad onor del vero, ma il principio è chiaro: chi "concede" qualcosa è ormai il "concessionario"...

Il Comune Teme i Militari

2) Ad una situazione del genere, qual è la posizione assunta dall’Amministrazione?

Essendo abituati ad un’Amministrazione rubiconda, che ogni tanto sbatte i pugni sul tavolo e sa dire “NO!” con fermezza, ci ritroviamo invece delusi nel vedere un’Amministrazione che si indigna tantissimo per le parole ma che, davanti ai fatti, fugge con la coda fra le gambe.

Ad onor del vero non è stato accettato alcun compromesso, ma non c’è niente di onorevole in questa verità (vera verità), in cui chi dovrebbe comandare viene comandato e che, per non aver saputo dire “BASTA!” quando bisognava dirlo, si ritrova ora cacciata da casa sua con un misero sacchetto di 25% di TARSU in più, tanti cittadini scontenti e più di 2000 voci non ascoltate.


"Padrone i cas, jesc fore", basterebbe chiudere con un detto popolare un pezzo dal sapore amaro.

Via i Militari dalle Spiagge di Bacoli

La situazione appena illustrata porge il fianco poi ad analisi più ampie che ci portano, inevitabilmente, a considerare in maniera seria l’effettiva utilità della presenza dei militari sulle nostre spiagge.

Hanno da sempre ottenuto condizioni più favorevoli rispetto agli altri lidi: ma in vista di quale scopo?

È sotto gli occhi di tutti che effettivamente nessuna attività realmente militare venga svolta su questi lidi. E non parliamo di sbarchi in Normandia, parliamo di località che siano realmente destinate ad esercitazioni e addestramenti, da poter rendere effettivo il titolo di “lido militare”.

Di spazi per l'appunto bellici, e non di zone destinate a stabilimenti turistici dove di tanto in tanto si camuffano goliardiche esercitazioni, accompagnate da tanto clamore e altrettanta sconcertante umiliazione.

Anche in questo caso, la scelta di destinare interi litorali (sono infatti i lidi più grandi quelli occupati) a scopo militare, non sarebbe certamente giusta, ma almeno avrebbe un senso.

Bacoli Umiliata dai Diktat dei Colonelli

Il senso svanisce invece quanto più si avvicina l’assurdo, e l’assurdo ormai è arrivato: quando per poter usufruire della propria spiaggia i cittadini  (con un'amministrazione ancora silente) devono subire i dictat o gli ultimatum di un Esercito.

L’assurdo è un’immensa distesa di lidi destinati ad uso militare che di militare non hanno niente e che vengono per altro affidati a Società esterne.

Stabilimenti "bellici" che lucrano soldi su soldi, mangiando porzioni e porzioni di spiaggia ogni anno, rubando posti ai cittadini (solo 100 ombrelloni su 600 venivano destinati alla "popolazione"), dettando condizioni e imponendo i loro diktat.

Loro (i militari) sì che di passi avanti ne hanno fatti!

Domenico Mazzella
Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette:

72 Commenti:

Alle 15 luglio 2012 02:08 , Anonymous Anonimo ha detto...

fate il vostro mestiere da soldati!!!!!lasciate lavorare a chi a bisogno...!!!! andate viaaaaaa...!!!!!!!!

 
Alle 15 luglio 2012 02:10 , Anonymous Anonimo ha detto...

MILITARI VIAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
FRAGOLONE ACCOMPAGIALI ALLA PORTA E VATTEN PUR TU!

 
Alle 15 luglio 2012 02:22 , Anonymous Anonimo ha detto...

E'bellissimo quest'articolo complimenti finalmente si parla di realtà esistenti nel nostro paese da decenni di cui nessuno osava nominare gli innominati.E ora che finalmente si metta alla luce tutto quello che nessuno a mai voluto vedere:Preciso io rispetto i militari per il loro lavoro ,non condivido i loro modo di dire e di fare ...Non mi piace sentirmi dire da loro noi vi difendiamo e corriamo rischi (lo avete scelto voi come lavoro e venite retribuiti da noi (((con le nostre tasse ))) quindi abbiate rispetto anche voi per NOI .E fate usare a noi cittadini le spiagge di cui vi siete appropriati ...A bacoli c'è un alto tasso di disoccupazione mi sembra che voi un posto fisso già l'abbiate ...lasciateci le spiagge abbiamo bisogno di lavoro per sfamare le nostre famiglie ... ((cordiali saluti ))

 
Alle 15 luglio 2012 02:23 , Anonymous Anonimo ha detto...

primo assedio all' ingresso esercito . non facciamo entrare nessuno.....!!!!!

 
Alle 15 luglio 2012 02:38 , Anonymous Anonimo ha detto...

Lello Lubrano
E' proprio una vergogna!

 
Alle 15 luglio 2012 08:27 , Anonymous L'Ambientalista ha detto...

Cio' dimostra tutta la debolezza politica e personale del sindaco.Gia' poco riconosciuto in ambito partitico a livello regionale,pur essendo consigliere provinciale da dieci anni,e debole rappresentante della citta' di Bacoli,porta a questo risultato:cacciati da casa nostra!!!!E' questo il dato piu' triste!!E sara'purtroppo sempre peggio.Oramai il suo peso politico ed elettorale,diminuisce giorno dopo giorno,e la sua credibilita'politica e' sempre piu' in ribasso!E alla fine Bacoli paga!

 
Alle 15 luglio 2012 08:46 , Anonymous Anonimo ha detto...

addirittura un lido è dei pompieri......MA...!!!!!!

 
Alle 15 luglio 2012 09:07 , Anonymous Anonimo ha detto...

Io, mia moglie ed i miei bimbi andavamo al CRDD e pagavamo €1.50 comprensivo di ombrellone e discesa.
Ieri mi hanno chiesto €2.50 per l'ombrellone e (obbligatorio) €4.00 per il lettino oppure €3.00 a persona per la discesa.
Me la sono cavata con €6.50 solo perché hanno "chiuso un occhio".
Dalla settimana prossima proverò ad andare alla spiaggia libera.
IcemanAC

 
Alle 15 luglio 2012 09:19 , Anonymous Anonimo ha detto...

Non si capisce molto dall'articolo.

Comunque è un bene, un altro passo verso la fine.

Oggi i cittadini sono ancora poco stufi, questo è un altro tassello per stressare maggiormente il bacolese.
Sono contento.
Perchè ci avviciniamo al limite, quando la maggioranza sarà veramente tanto stufa ed esploderà.

 
Alle 15 luglio 2012 10:37 , Anonymous Anonimo ha detto...

Salvatore Monaco
‎...e io pago.............

 
Alle 15 luglio 2012 10:51 , Anonymous Anonimo ha detto...

Permettete un dubbio: Ma siamo sicuri che mandando via i militari (impresa, tra l'altro, impossibile)per i residenti le cose andrebbero meglio? Io sono sicuro di no ela mia è una certezza. Vediamo cosa è accaduto all'ex lido Nato che una quarantina di anni fa fu lasciato (non ottenuto con la forza come si vorrebbe fare adesso)? E' diventato un lido dove per accedere e raggiungere al bagnasciuga si è dovuto chiamare i carabinieri (in occasione dell'ultima manifestazione). Ma veniamo al problema contingente: se si fosse intervenuti prima (due anni fa per l'esattezza) a difendere un "diritto" acquisito con gli anni (usufruire di uno spazio libero per mettere l'ombrellone) e non tollerare la tariffa di 1,50 euro, probabilmente non saremmo arrivati a questo. E la mia non è dietrologia

 
Alle 15 luglio 2012 10:56 , Anonymous Anonimo ha detto...

Il vostro è qualunquismo!!! Siate propositivi con proposte serie e non nascondetevi dietro slogan di comodo del tipo "Via i Militari dalle Spiagge di Bacoli". Sapete bene che se i residenti di Bacoli hanno potuto usufruire della spiaggia di Miseno è solamente grazie ai lidi militari e sapete altrettanto bene che il problema grosso e reale è rappresentato dai lidi privati e dai fitta ombrelloni (a proposito, perchè non parlate di questo scandalo?).

 
Alle 15 luglio 2012 11:05 , Anonymous Anonimo ha detto...

Vincenzo de Fraia
Condivido che i Militari siano padroni delle spiagge

 
Alle 15 luglio 2012 11:07 , Anonymous Anonimo ha detto...

se vanno via i militari subentrano i lidi privati e siamo punto e daccapo...la guerra va fatta contro tutti!!! Più spiagge libere!!!

 
Alle 15 luglio 2012 11:27 , Anonymous Anonimo ha detto...

Daniele Quaranta
sara`sempre peggio,vedi i militari a p.zza Dante,devono abituare la cittadinanza alla loro presenza,come la jugoslavia o l'afghanistan.Triste-mente

 
Alle 15 luglio 2012 11:43 , Anonymous Anonimo ha detto...

Scusate ma siete tarati mentalmente io come cittadino bacolese preferisco che i lidi siano gestiti da privati bacolesi se permettete visto che assumono solo ed esclusivamente gente del posto..Non so voi ma me come residente non mi hanno mai chiesto 1 centesimo per la discesa i privati anzi per il fitto del lettino io pago su lidi privati 3.00 euro agevolazione residenti :quindi sinceramente preferisco mille volte i privati che tolgono ragazzi dalla strada piuttosto che far fare il (bagno doccia pranzo e parcheggio) gratuitamente o quasi a mogli e parenti dei militari che hanno già uno stipendio .Da bacolese verace preferisco che lo stipendio lo abbia anche un giovane di bacoli è questo può accadere solo nei lidi privati .

 
Alle 15 luglio 2012 11:56 , Anonymous Anonimo ha detto...

A bacoli le spiagge occupate da decenni a scopo di lucro da esercito marina crdd aeronautica Pompieri con centinaia di assunzioni di personale esterno e noi giovani di bacoli senza un lavoro .Militari che già hanno un posto fisso tolgono lavoro a noi bacolesi .Si alla privatizzazione locale con assunzioni di giovani del posto.Con obbligo di discesa libera sui lidi..!!!
Basta con questi abusi militari ;basta siamo esausti ridateci le nostre spiagge ,date lavoro ai nostri giovani.Avete già un lavoro noi no .Rubate il lavoro a noi bacolesi BASTAAAAAAAAAAA

 
Alle 15 luglio 2012 12:24 , Anonymous Anonimo ha detto...

Antonio Salzano
Un sopruso che dura da troppi anni

 
Alle 15 luglio 2012 12:47 , Anonymous Anonimo ha detto...

Gli abbiammo consentito con l'1,50 di prendersi il ildito con tutta la manica....Denuncuiamoli ai Tribunali presenti nel Territoio... E se non veniamo ascoltati non constentiamoli di calpestare i nostri diritti!!!!!!

 
Alle 15 luglio 2012 13:11 , Anonymous Anonimo ha detto...

Peppe Giardino
A chi sostiene che i militari siano il male minore rispetto ai privati(che farebbero molto peggio) l'alternativa non potrebbe essere un Comune che gestisca le spiagge libere in modo decente come in tutta Italia? Il 20% delle spiagge PER LEGGE deve essere libero, perfino a Capri o Ischia rispettano queste normative dove le spiagge non sono chilometriche come da noi, eppure in questo paese di m.... queste cose elementari non si rispettano!VERGOGNA!!!!

 
Alle 15 luglio 2012 13:33 , Anonymous Anonimo ha detto...

Vincenzo Panico
hano sembre fatto questo nn e una novità?

 
Alle 15 luglio 2012 13:40 , Anonymous Anonimo ha detto...

Inutile, ci sta poco da fare, alla fine per uccidere la zoccola si affonda la nave.
Meglio i lidi privati? Con prezzi esorbitanti di giorno per gli ombrelloni e di sera prezzi alle stelle anche per una bottiglia d'acqua? Ieri sera a Miseno i Vigili sono stati costretti a chiudere l'ingresso all'altezza del Giona per la troppa affluenza.
Lidi che di giorno incassano centinaia di miglia di euro per il noleggio di ombrelloni e sedie per non parlare dei dipendenti (ma questo è un altro discorso).
Aprite gli occhi, avete visto il lido Comunale che fine ha fatto? Solo Coppola poteva fare qualcosa di buono a Bacoli, senza interessi e senza compromessi.
A voi la fine di Bacoli.

 
Alle 15 luglio 2012 14:16 , Anonymous Riccardo Varriale ha detto...

Solo il comune di Bacoli con una spesa minima può e deve risolvere la questione spiagge:in ogni paese civile è lo stato che deve assicurare attraverso i propri enti(comune,regione)la fruizione del mare da parte di tutti a prezzi simbolici,anche assumendo disoccupati veri,cosa c'entrano i militari con le spiagge se poi fanno cmq gestire tutto ad altri privati che lucrano su di un bene comune?volete capire che la gestione dei lidi militari è cmq affidata a privati?da sempre.

 
Alle 15 luglio 2012 15:33 , Anonymous Anonimo ha detto...

Non ti permetto di chiamarmi tarato mentalmente solo perchè ho affermato, e lo riconfermo, che meglio i militari che i bacolesi. Io non ho santi in paradiso e pagherei, se volessi entrare in un qualunque lido gestito dai "bacolesi", senza alcuna preferenza così come avviene per tutti i miei concittadini ad eccezione di te. Poi, andiamo a vedere quanti di questi ragazzi, tolti dalla strada, sono regolarmente assunti e non a nero. Nessuno o quasi e, coloro che lo sono, se esistono, con un contratto part time in cambio di 12- 13 ore al giorno di lavoro massacrante. Sono questi i comportamenti omertosi e, perfino, rimarcati da te come positivi, che danno campo libero allo sfruttamento. Alla luce di ciò ribadisco: non puoi permetterti di definirmi tarato mentalmente. Statt' attient' a te!!!!

 
Alle 15 luglio 2012 15:41 , Anonymous Anonimo ha detto...

E certo una volta che si crea un po di movimento a bacoli ,i cittadini come te che fanno si lamentano .Niente fosse per te e per gran numero dei bacolesi a bacoli ci dovrebbero stare solo pensionati e bacolesi ..possibilmente gratutitamente su spiagge e locali .In tutto il mondo si pagano i servizi puoi scegliere ci sono lidi comunali e non che hanno prezzi abbordabili e spiagge libere miliscola e miseno e marina grande e spiaggetta verde, santo lillo poi se vuoi fare il gradasso usare le private e non pagare e diverso .Non comprendi nemmeno che se i locali lavorano di più hanno bisogno di più personale e quindi benvenga così ci sarà piu lavoro per noi .E se le spiagge libere che ci sono non le gradisci!!! chiedi ai lidi militari una striscia visto che posseggono tanta spiaggia.Se po ti da fastidio che i locali sappiano farci e guadagnare e assumere personale locale e ti da fastidio la confusione ...Ti consiglio di chiuderti in un ospizio o andartene ad abitare con il nonno di haidi li si sta tranquilli troverai la tua serenita ...Fa il paragone con capri e ischia mi fai ridere dove una bottiglia d'acqua te la fanno pagare 3 euro Almeno so intelligeti sui turisti ci campano tu invece di intelligente non hai niente ...

 
Alle 15 luglio 2012 15:50 , Anonymous Anonimo ha detto...

Si sta facendo la guerra dei poveri,Il tiro alla fune.Se la coperta è troppo corta nn è colpa di uno piu ke dell'altro.Una giusta amministrazione ed il rispetto di ognuno è la corretta direzione x risolvere le iniquità e prepotenze di alcuni.PURA UTOPIA.

 
Alle 15 luglio 2012 15:50 , Anonymous Anonimo ha detto...

Cosa fare coppola hahahaha Spendere ed indebitarci per acquistare villa cerillo o ristrutturarsi il rudere che affaccia su baia fancendolo diventare un complesso lussureggiante ...ninnì svegliati purtroppo chi va al comune pensa solo a riempire le proprie tasche come sempre ...E i disoccupati stann sempre la ...Beata l'ignoranza
Qua mangia sempre e solo chi sta al potere e concede briciole a chi lavora per loro ....... (es militari sulle spiaggie)e al popolo niente ...a si quasi dimenticavo che stupido ...a noi le tasse hahaha

 
Alle 15 luglio 2012 16:17 , Anonymous Anonimo ha detto...

Claudia Piemonte
ma ora che il comune non sta piu sovvenzionando nemmeno l'entrata agevolata per i residenti all'esercito...come si fa?!

 
Alle 15 luglio 2012 16:34 , Anonymous Anonimo ha detto...

Sn delusa e sorpresa dalla redazione.Il mio commento non è stato pubblicato,non ho offeso ne accusato ne usato termini non appropriati o quant'altro abbia potuto ledere in qualke maniera kiunque.Bhò forse non gli sono simpatica.

 
Alle 15 luglio 2012 16:58 , Anonymous Anonimo ha detto...

Sono daccordo totalmente cn il tuo pensiero,la gente parla sempre solo x se.Le agevolazioni di cui usufruisce "l'amico" sopra nn si rende conto ke dovrebbero essere raltà x tutti.Il mare nn puo essere proprietà privata ma finkè c saranno persone ke agiscono cosi, solo x i riscontri personali,non cambierà mai nulla.

 
Alle 15 luglio 2012 18:02 , Anonymous Kekko ha detto...

VISTO CHE MOLTE PERSONE NON LO SANNO...CHI GESTISCE QUEI LIDI (CIOE' IL LIDO ESERCITO E IL CRDD) è UN CITTADINO BACOLESE CHE FINO A QUALCHE TEMPO FA COME LAVORO ERA L'ADDETTO ALLA PULIZIA DELLE STESSE, ADESSO INVECE LE GESTISCE A SCOPO DI LUCRO..QUINDI è INUTILE CRITICARE L'AMMINISTRAZIONE DIFESA..SE SIAMO NOI COME AL SOLITO CITTADINI BACOLESI A FARCI COME SEMPRE GLI AFFARI NOSTRI QUESTO PAESE NON CAMBIERA' MAI..

 
Alle 15 luglio 2012 18:48 , Anonymous Anonimo ha detto...

Fabrizio Sioux
Rottura Militari (Esercito e CRDD) e Amministrazione Comunale di Bacoli

C’è stato un ultimatum dei militari verso l’amministrazione comunale di Bacoli i quali richiedevano all’amministrazione in questione ulteriori sconti sulla tarsu ed altre agevolazioni sui prezzi per permettere ai bagnanti (solo residenti per intenderci) prezzi vantaggiosi.
C’è stata una rottura tra le parti che dimostra l’arroganza dei militari verso i cittadini e la palese incapacità dell’amministrazione di gestire la situazione delle spiagge dell’area flegrea così come si denuncia da tempo.
Riguardo la rottura tra lidi militari ed amministrazione comunale di Bacoli, noi ribadiamo la nostra lettera inviata al Ministro della difesa di Paola: RIDATECI LE NOSTRE SPIAGGE, VIA I MILITARI DALLA ZONA FLEGREA e anche VIA L'AMMINISTRAIONE COMUNALE CHE PERMETTE QUESTO SCEMPIO.
Inoltre per la porssima settimana sarà pronto il “Bando dal basso” per la progettazione di UN’ALTRA SPIAGGIA POSSBILIE QUANDO I MILITARI LASCERANNO I LITORALI FLEGREI”. Tale bando è aperto a tutti (in particolar modo ad architetti, ingegneri e geometri) che dovranno presentare un’idea di come vorrebbero la spiaggia libera gratuita e pulita ( i parametri saranno comunicati a breve, si può accennare che le linee saranno: via le mura e le cancellate; piste ciclabili, palestre all’aperto, sistema di pulizia integrato);

Seuge la lettera al MINISTRO:
http://spiaggecampiflegrei.blogspot.it/p/lettera-al-ministro-della-difesa-su.html
Segue il Copmunicato sui lidi militari del 28 giugno:
http://spiaggecampiflegrei.blogspot.it/p/spiagge-militari-comunicato.html

 
Alle 15 luglio 2012 18:49 , Anonymous Anonimo ha detto...

Pozzuoli Allo Sbando
Bacoli allo sbando.

 
Alle 15 luglio 2012 19:32 , Anonymous Anonimo ha detto...

Il bando deve essere accessibile solo ai cittadini bacolesi basta eterni che mangiano nel nostro piatto .Le nostre spiagge le progettiamo e le gestiamo noi disoccupati .No all'invasione esterna
Siamo stanchiii già sono troppi anni che ci lasciano digiuni .
Dignità al popolo bacolese .Riprendiamoci le nostre spiagge e dimostriamo a tutti che siamo capaci di gestire abbellire e creare attrattive per i turisti .E' possibile che licola con un mare così e' gremito di gente e noi non siamo capaci.Prenderemo esempio palestre, animazione per piccoli ,giostrine,balli di gruppo,pacchetti famiglia , pubblicità e quant'altro. Bacolesi Svegliatevi sembriamo il paese dei morti viventi subiamo come pecore tutto cio' che ci viene imposto e BASTAAAAAAAAAAAAA

 
Alle 15 luglio 2012 20:00 , Anonymous Anonimo ha detto...

l'amministrazione ha tolto il tiket per far pagare la discesa a mare.....!!!!! che schifo!!!!!

 
Alle 15 luglio 2012 20:19 , Anonymous giovanni urbani ha detto...

Non è dietrologia, è pure verità. 2 anni fa sono stato cacciato dalla riserva indiana del lido esercito dai bacoloidi che preferivano pagare 1,5€ perchè così la spiaggia era più ordinata 7sich9 , senza pensare che avremmo aperto un varco alla speculazione e perso un diritto conquistato con anni di proteste.Pensavo e penso ancora che la spiaggia, il mare, l'aria siano beni comuni e, quindi, fruibili da tutti.Questa banalità è sembrata una cosa incomprensibile per i bacoloidi che, alla mia resistenza dialettica rispetto ai gestori del lido in concessione(perchè di questo si tratta di demanio indisponibile dello stato, quindi anche nostro), invece di spalleggiarmi mi hanno minacciato cercando di cacciarmi dalla spiaggia.Nonostante tutto, sono in prima linea per il rispetto della legalità anche sugli arenili con la speranza che la prossima amministrazione sia più illuminata e riveda l'attuale gestione del nostro territorio. Questo spetta a noi con il nostro voto perchè, se noi non ci interessiamo della politica è, comumque, la politica ad occuparsi di noi e del nostro territorio.

 
Alle 15 luglio 2012 21:01 , Anonymous Anonimo ha detto...

Condivido!
Il problema non sono le spiagge gestite dai militari.
Se dovessero andar via, state pur certi che non avremmo spiagge pubbliche gestite dal Comune ma subentrerebbero altri privati che ci toglierebbero DEFINITIVAMENTE anche quel poco che oggi ci è concesso!
Meglio lottare per ulteriori agevolazioni ai residenti che mandarli via,credetemi e rifletteteci pure voi!

 
Alle 15 luglio 2012 21:04 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ma qual'è il lido che fa pagare solo 3 euro?
Illuminaci!

 
Alle 15 luglio 2012 21:06 , Anonymous Anonimo ha detto...

I RAPPORTI CON IL LIDO ESERCITO LI HA ROTTI IL COMUNE DI BACOLI CHE NON HA RISPETTATO I PATTI SIGLATI NEL 2010..
IN TALE ANNO DOVEVA ESSERE DECURTATO IL 25%DI TARSU E NON E' STATO FATTO , QUEST'ANNO L'ESERCITO HA CHIESTO DI ONORARE IL PATTO E I POLITICI BACOLESI NON LO HANNO FIRMATO ED ALLORA SONO CROLLATE TUTTE LE AGEVOLAZIONI PER I RESIDENTI A BACOLI..
ORA SE IL BACOLESE VUOLE L'OMRELONE DEVE PAGARE
GRAZIE SINDACO , GRAZIE ASSESSORE

 
Alle 15 luglio 2012 21:13 , Anonymous Anonimo ha detto...

Se il tuo augurio è quello di una gestione PUBBLICA con assunzioni in regola e magari a rotazione per dare un'opportunità a tutti,mi trovo daccordo con te, ma poichè qua stiamo al Sud e in particolare a Bacoli, lo sappiamo già come finirebbe: lidi PRIVATIZZATI offerti per 4 centesimi a 4-5 persone più furbe delle altre e che PER SEMPRE la farebbero da padroni!
A me non conviene e penso nemmeno a te, a meno che non sai di poter essere uno di quei FURBI fortunati!

 
Alle 15 luglio 2012 21:29 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ma al di là di ogni cosa quanti di quei cittadini che entrano nei lidi militari,sono effettivamente appartenenti alle forze armate ? secondo me meno della metà.Detto questo sono d'accordo con Giovanni quello che è stato fatto lo scorso anno con la scusa di ordinare aveva questi obiettivi,queli di alzare il prezzo anno per anno fino a farci entrare come appartenenti alle forze dell'ordine e pagare la tariffa piena.Questi non solo hanno occupato le nostre spiagge gestendole a fini di lucro,ma ce ne impediscono anche l'accesso.Il Ministero della Difesa non può stare zitto e tacere su questi problemi,nei posti dove non ci sono spiagge c he fa riserva zone di montagna per la villeggiatura dei suoi dipendenti? e poi perchè a Rimini non vi sono spiagge militari?perchè li le amministrazioni comun ali sono più toste ?

 
Alle 15 luglio 2012 21:33 , Anonymous Anonimo ha detto...

andiamo a mare per avvelenarci l'anima e il corpo non ci dimentichiamo in quali acque facciamo il bagno siamo nella merda più totale ma la tragedia è quello che lasceremo in eredità ai nostri figli che figura vorrei solo scappare il più lontano possibile da questo schifo

 
Alle 15 luglio 2012 21:55 , Anonymous rosanna ha detto...

i nostri amministratori sono buoni solo ad elemosinare i voti e noi come tante capre li accontentiamo e poi ci meravigliamo se pensano solo al loro porco comodo ne conosco tanti che hanno i posti riservati ovviamente in prima fila per loro e tutta la settima generazione senza spendere un centesimo e noi poveri fessi...

 
Alle 15 luglio 2012 22:19 , Anonymous Anonimo ha detto...

caso mai gli abbiamo consentito di prendersi il ...LI-DO!

 
Alle 15 luglio 2012 22:21 , Anonymous Anonimo ha detto...

E MICA LO HANNO CAPITO CHE ERA MEGLIO COPPOLA!

 
Alle 15 luglio 2012 22:26 , Anonymous Anonimo ha detto...

A proposito di ignoranza, LUSSUREGGIANTE non vuol dire
DI LUSSO.
Apri il dizionario!

 
Alle 15 luglio 2012 22:30 , Anonymous Anonimo ha detto...

Dimmi che quello che hai scritto non è una bufala!
Possiamo credere a questo sogno?

 
Alle 15 luglio 2012 22:33 , Anonymous Anonimo ha detto...

ma co tutta sta roba,poi, mi fai entrare gratis o a 1,50?
oppure dopo,disoccupato,disoccupato,ti senti padrone pure tu e ci freghi?

 
Alle 15 luglio 2012 22:50 , Anonymous Anonimo ha detto...

Rossella D'angelo
da 1,50 fino ad arrivare a 5,00 euro ogni anno che passera l'avevo detto l'anno scoro

 
Alle 16 luglio 2012 00:54 , Anonymous Anonimo ha detto...

Di Fraia Pasquale
un altro merito dell'amministrazione comunale di baia,stanno dimostrando tutti i loro limiti,sanno solo tassare i cittadini con finti ticket auto da 30 euro che non valgono da nessuna parte,e la tarsu ormai pagata da pochi intimi tra i quali il sottoscritto,con costi da tragicommedia.

 
Alle 16 luglio 2012 00:54 , Anonymous Anonimo ha detto...

Fabio Ranieri
Lidi militari che risalgono ad accordi quasi post bellici tra comune e ministeri. Per me, rasi al suolo!!

 
Alle 16 luglio 2012 01:25 , Anonymous Anonimo ha detto...

Sono daccordo Via tutti i militari, discesa libera per tutti i cittadini in tutte le spiagge .Che i cittadini si ripuliscano le spiagge libere, in alternativa quando le spiagge militari diventeranno comunali, visto che siete contro i privati,il comune sarà costretto ad assumere personale, che pagheremo sempre noi cittadini con l'aumento dello smaltimento rifiuti o qualche altra furbata.

 
Alle 16 luglio 2012 09:26 , Anonymous Anonimo ha detto...

DIMISSIONI !!! DIMISSIONI !!!

 
Alle 16 luglio 2012 09:59 , Anonymous Anonimo ha detto...

Antonio Damiano
un governo che ama tanto le liberalizzazioni potrebbe liberarare i lidi e farne spiagge libere ed in parte affidarle a coop di giovani

 
Alle 16 luglio 2012 12:06 , Anonymous Ciro Ceneri ha detto...

...IL RAGIONAMENTO FILA ....MA QUESTI PRIVATI NON DOVREBBERO APPROFITTARE ....DOVETE FARE SOLDI ? ... MA QUANTI SOLDI ? ....MA QUANTO DOVREBBE COSTARE UNA GIORNATA AL MARE ??? ...CON LE NUOVE DISPOSIZIONI "MILITARI" 3,50 ACCESSO + DUE LETTINI 8,00 COMPRESO OMBRELLONE TOT.15,00 EURO 2 ADULTI + DUE BAMBINI, PARCHEGGIO 7,00 EURO = 22,00 EURO METTICI QUALCHE GELATO E QUALCHE BIBITA ARRIVIAMO A 30,00 EURO, MA SE UNA FAMIGLIA E' PIU' NUMEROSA ? ...(E QUESTO SAREBBERO PURE TARIFFE AGEVOLATE RISPETTO AI PRIVATI, CHE NON TENGONO CONTO DI RESIDENTI MA DI OSPITI, OVVERO UNICO CALDERONE CON I RESIDENTI, PADRONE DI CASA ESCI FUORI, COME SUGGERIISCE L'ARTICOLO) ....QUINDI UNA FAMIGLIA BACOLESE CHE VIVE IN UN TERRITORIO CIRCONDATO DAL MARE, CHE RISULTA L'UNICA FORTUNA DI QUESTO TERRITORIO ....DOVREBBE SPENDERE IN ESTATE PER GODERE DI QUESTO BENEFICIO ....NON MENO DI 2.000,00 EURO PER L'INTERA ESTATE .....FORSE NON TUTTI SI RENDONO CONTO, DATO IL NOTEVOLE AFFLUSSO, CHE LA GENTE CHE VIENE A MISENO NON E' SEMPRE LA STESSA ...PERCHE' MOLTI POSSONO RESISTERE AL SALASSO SOLO POCHI GIORNI ......I RESIDENTI PARE SIANO LA PESTE PERCHE' DEVONO GESTIRE LE LORO RISORSE ECONOMICHE PER L'ARCO DELL'INETRA ESTATE !! ....A CONTI FATTI ...SE E' QUESTO QUELLO CHE UN BACOLESE DOVREBBE SPENDERE PER L'INTERA ESTATE, NON E' MEGLIO ANDARE IN VACANZA IN SARDEGNA !!! .....ANCHE IL MIO RAGIONAMENTO FILA ....DETTO QUESTO ......QUELLO CHE OCCORRE SONO REGOLE ...SAREMMO A META' STRADA SE VENISSERO RISPETTATE QUELLE PRESENTI !!! ....QUANTO AI MILITARI ....NON MI PARE CHE FACCIANO "CORSI DI SOPRAVVIVENZA" NELLE LORO "BASI LOGISTICHE" ....QUINDI O VANNO VIA O SI RITORNA AL VECCHIO COMPROMESSO CON LA SPIAGGIA LIBERA DOPO LA "CORDA" COME ERANO LE COSE "ANTE COPPOLA" ALTRO SINDACO DEL DISASTRO ...

 
Alle 16 luglio 2012 12:22 , Anonymous Anonimo ha detto...

Privatizzare i lidi liberi è una vero atto di ladroneria.I prezzi sono esorbitanti e a tutti quegli Anonimi e (NON ) che dicono che è meglio una gestione privatizzata che pubblica vi dico questo:
non amate affatto le vostre spiagge,perchè se le aveste a cuore non le fareste gestire da terzi che vi fregano i soldi per giunta!
Non è affatto una utopia un lido libero e curato ,è colpa nostra che non sappiamo non sporcare e di chi dovrebbe pulire a fine giornata che non lo fa.
Utopia un corno,in un pese civile succede questo (ma visto che l'Italia è un paese incivile,bè c'è questa realtà DESOLANTE).
Valeria

 
Alle 16 luglio 2012 13:41 , Anonymous Anonimo ha detto...

Infatti alla fine dobbiamo dire che era meglio Coppola, perchè perlomeno lui non toglieva i soldi da dentro alla tasca dei residenti ma a chi veniva da fuori.

 
Alle 16 luglio 2012 14:20 , Anonymous La casalinga ignorante ha detto...

Forse hai ragione tu!
Anzi, fatti per bene i conti, mi sa che HAI PROPRIO RAGIONE TU!
Io continuo a sognare una ESEMPLARE GESTIONE PUBBLICA
che consenta a TUTTI di godere ciò che è SOLO del Padreterno: sole,mare e spiaggia!
Ma, per l'appunto, è solo un sogno...!

 
Alle 16 luglio 2012 14:29 , Anonymous Anonimo ha detto...

Non so se il signor Varriale avrà voglia di risponderti ma per quanto mi riguarda dopo averti letto non posso fare a meno di chiederti:
ma che ca.chio stai dicendo?
O stai male tu di testa oppure, cosa molto più probabile, sei uno dei gestori di lidi che teme gli venga tolta la polpetta dal piatto!

 
Alle 16 luglio 2012 16:16 , Anonymous Anonimo ha detto...

Le mie vacanze le ho trascorse in sardegna ,una settimane in albergo a giugno mi è costata mezzapensione per 4 persone 3.600 euro.un caffè a porto rotondo impiedi al banco 7.00 euro .un lettino 16.oo euro le spiagge libere ci sono ma a centinaia di kilometri di distanza sporche, senza bagni e docce e senza un bar ..vi lamentate del superfluo.i Supermercati hanno prezzi raddoppiati ora e ad agosto li quadruplicano tanto che i sardi fanno provviste mesi prima per non avere difficoltà.A capri Sorrento lo stesso i prezzi sono alle stelle nei bar non si può accedere un heineken piccola 8.00 euro ,il fitto dei lettini 14.00 euro .a Sperlonga peggio se si accede al lido, si paga al parcheggio tariffa obbligatoria 40.00 euro, parcheggio ombrellone e due lettini e ho dovuto pagare le due discese a parte.Rimini idem lettini 14.00 euro .Ma nessun turista si lamenta !!!

 
Alle 16 luglio 2012 16:27 , Anonymous Anonimo ha detto...

Forse perchè, come te, si possono concedere certi LUSSI!

 
Alle 16 luglio 2012 16:47 , Anonymous Anonimo ha detto...

Silvia Borredon
e devi anke pagare perchè ormai non abbiamo più un metro di spiaggia libera

 
Alle 16 luglio 2012 18:51 , Anonymous Anonimo ha detto...

vuoi mettere che stai in sardegna con i vip e gente un tantino più scelta della marmaglia rumorosa e fastidiosa che dobbiamo sopportare qui io pagherei il triplo per avere un weekend tranquillo

 
Alle 16 luglio 2012 20:39 , Anonymous Anonimo ha detto...

SI ,FAI SEMPRE LA STESSA ANALISI MA PERCHE'NON CI DICI DI COSA TI OCCUPI ..

 
Alle 16 luglio 2012 22:21 , Anonymous Anonimo ha detto...

PERCHE' DICI A SCOPO DI LUCRO , LUIGI E' UN BACOLESE CHE SI STA DANDO DA FARE COME MOLTI ALTRI DOVREBBERO FARE ; NON E' FACILE GESTIRE UN LIDO DI QUELLE DIMENSIONI , IO PERSONALMENTE L'HO VISTO INIZIARE A PULIRE LA SPIAGGIA DI AREONAUTICA E C.R.D.D A MANO ADESSO ,CREDO DOPO 10 ANNI DI GAVETTA E'UN GESTORE , NON CRITICHIAMO MA PROPONIAMOLO COME ESEMPIO..

 
Alle 16 luglio 2012 23:24 , Anonymous Anonimo ha detto...

Peppe Giardino
Rispondo all'anonimo "intelligentone" del 15Luglio2012 15:41."Caro mio" difendere il bene comune è un dovere di ogni buon cittadino,tiene unito un popolo una comunità.La spiaggia libera ATTREZZATA crea un indotto non indifferente(ditte di pulizia,bouvette,noleggio ombrelloni pedalò,ristorazione,bagnini ecc.)tutte opportunità di lavoro di guadagno per i nostri giovani.A te importa solo arraffare soldi dai tuoi paesani,fregandoti dei militari che occupano il 70% della nostra amata spiaggia.La cosa ridicola da come parli che ti senti pure un imprenditore benefico mentre un vero imprenditore rischia di tasca propria,a Bacoli ce ne sono molti non come te di sicuro.

 
Alle 17 luglio 2012 09:22 , Anonymous Anonimo ha detto...

Alessandra Merendi
E no ! Nn va bene !

 
Alle 17 luglio 2012 17:43 , Anonymous La casalinga ignorante ha detto...

Lo dichiaro TUTTE le volte:

la casalinga

 
Alle 17 luglio 2012 19:41 , Anonymous Anonimo ha detto...

Rosario Pastore
Questa è una sacrosanta battaglia da sostenere, con tutte le nostre forze. La spiaggia libera è un corridoio maleodorante, sembra di stare in un campo di concentramento in miniatura, mentre ai lati i cosiddetti militari (ma dove sono? chi sono? come masconi? chi li ha invitati?) si godono un magnifico arenile per pochissimi spiccioli.

 
Alle 18 luglio 2012 11:43 , Anonymous Anonimo ha detto...

..perfetta analisi ...io in Sardegna ho fittato una Villa bellissima a Baia Sardinia nelle settimane centrali di Agosto, tot. 4.300,00 per 15 giorni, non sono pochi ma a conti fatti compreso il viaggio in due famiglie con 5 adulti e due bambini abbiamo speso molto meno di un pacchetto vacanze .....ovviamente non sono andato a prendere un caffe' a Porto Cervo ......bisogna saper spendere !! ....poi se ne hai è chiaro che non ti lamenti ....

 
Alle 1 agosto 2012 11:23 , Anonymous Anonimo ha detto...

Onestamente mi fate ridere,discorsi di patriottismo e di buon senso denigrando tutti e tutto, vorreste lavorare?Ma non avete la cultura come del resto l'intera Napoli e provincia non c'e' l'ha,sappiamo(sono Napoletano) solo distruggere tutto quello che abbiamo potremmo vivere di turismo ma non l'abbiamo mai saputo fare,quindi non pensate che quello che c'e' attualmente diventerebbe solo un luogo putrido? Perche' non capaci di gestire! Siate onesti vi terreste i militari se sapeste che le condizioni rimarrebbero quelle di prima, poi non immagginate i militari come i piu' ricchi della terra,prendetevela con i vostri politici che guadagnano molto di piu', state certi che non sono tutti colonnelli e generali quelli che vengono come dite voi ad invadere le vostre spiagge ma anche dei semplici miltari che guadagnano poco e che vivono fuori con uno stipendio misero.Detto questo non dico di non dovervi lamentare perche' ne avete il diritto e soprattutto molto di quello che dite e' giusto ,lamentatevi nelle opportune sedi portate le vostre idee a chi di dovere e occhio hai privati,con loro non andreste a guadagnare:"I posti di lavoro ci sarebbero ma a 800 euro al mese senza contributi mentre loro si arricchirebbero,se poi conoscete in campania imprenditori onesti presentatremelo gli vorrei stringere la mano Giovanni

 
Alle 1 agosto 2012 11:30 , Anonymous Anonimo ha detto...

Controllate la notizia del 30 luglio,il blitz della Guardia di Finanza da li le vostre risposte sui privati ciao giovanni

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page