This page has moved to a new address.

Scippo al Centro Storico, Uomo Trascinato in Strada. A Miliscola Vandali Mettono in Fuga i Bagnanti

Freebacoli: Scippo al Centro Storico, Uomo Trascinato in Strada. A Miliscola Vandali Mettono in Fuga i Bagnanti

domenica 15 luglio 2012

Scippo al Centro Storico, Uomo Trascinato in Strada. A Miliscola Vandali Mettono in Fuga i Bagnanti

Fine settimana segnato da rapine, scippi ed inspiegabili atti vandalici su arenili pubblici: continuano gli eventi di violenza gratuita presso le cittadine di Bacoli e Monte di Procida.

Non hanno freno gli episodi di cronaca nera riscontrati sopratutto nel corso dei fine settimana estivi lungo le strade e le spiagge dell'area flegrea, segnata da un turismo "mordi e fuggi" di bassa qualità, direttamente proporzionato alla qualità dei servizi offerti da una realtà martoriata da politiche economiche, amministrative ed "imprenditoriali" per la gran parte inefficienti ed incapaci.

E così, ad acutizzare le problematiche di paesi un tempo riconosciuti come "paradisi terrestri" ameni dalla frenesia della vicina realtà metropolitana, s'aggiungono altri casi specifici avvenuti a poca distanza di tempo gli uni dagli altri.

Stereo Rubato in Pieno Giorno nel Centro di Bacoli

Ad aprire la settimana è un furto in pieno giorno avvenuto nel pomeriggio di martedì. Ad esser trafugato è stato uno stereo posto all'interno di un'autovettura di proprietà di una cittadina residente che, parcheggiata la macchina all'interno dell'area mercatale sita nel cuore di Bacoli, ha dovuto fare i conti con il furto della "radio".

Furto che desta qualche preoccupazione in più per la serenità paesana, se si considera che è avvenuto con la luce del sole, nel pieno centro cittadino (in un'area solitamente controllata da forze di controllo intente, in tempi di carestia finanziaria, a sanzionare autovetture prive di costosi "bollini blu" o parcheggiate in divieto di sosta).

Sconcertante poi il panorama di "legalità" garantito dal venerdì alla domenica.

Uomo Scippato e Trascinato in Strada

Intorno alle 18 della giornata di ieri una coppia di ragazzi in sella ad un motorino ha violentemente rapinato un cinquantenne residente locale, derubato della propria collanina d'oro.

Lo scippo, anche in questo caso avvenuto alla luce del sole, si è concretizzato in maniera abbastanza concitata a due passi dalla villa comunale, proprio di fronte al Municipio di Bacoli ed alla Caserma dei Carabinieri di via Lungolago. In una zona pullulante di cittadini (sopratutto nel tardo pomeriggio del sabato), spesso presidiata da un gruppo di vigili urbani.

L'uomo, che aveva la collanina al collo, è stato prima trascinato dai ladri in strada per una breve distanza, cadendo rovinosamente sull'asfalto mentre cercava d'inseguire i ragazzi in moto che, compiuto lo scippo, fuggivano via.

Rifiuti in Fiamme al "Santolillo"

Assolutamente inspiegabile, infine, l'atto vandalico che ha segnato ieri notte la tranquillità "marinara" della frazione di Miliscola (lato Monte di Procida) quando, intorno alle 2, un manipolo di scalmanati ha dato alle fiamme direttamente in spiaggia una grossa quantità di spazzatura precedentemente raccolta in strada.

Giunti al "Santolillo" con casse stereo ad altissimo volume, i ragazzi hanno prima fatto baldoria facendo allontanare gruppi di bagnanti presenti sull'arenile, per poi passare direttamente a roghi di rifiuti: da allora, il panico.

Trascinate in battigia quattro buste d'immondizia, raccolte dal limitrofo bar della spiaggia e che comprendevano soprattutto polistirolo e plastica, le hanno prima sparpagliate in giro e poi date alle fiamme.

Famiglia in Fuga: "Violenza Inaudita"

"Ho pensato di portare subito via mia figlia da là - racconta incredula una giovane mamma del posto testimone dell'atto vandalico - tanto oramai l'atmosfera idilliaca era stata abbondantemente sostiuita da una violenza gratuita difficlmente immaginabile. Appena giunta in auto ho chiamato i carabinieri per avvisare della questione, senza ricevere risposte rassicuranti. So soltanto che gli stavamo negli unici metri di spiaggia libera a goderci un pò di frescura, con la bimba. Ma siamo docuti scappare da lì. Spero che i carabinieri siano andati. Però ho una rabbia dentro per quella sensazione pesante di violenza e arroganza".

Ovviamente, tanto per concludere con un'ulteriore nota dolente, dai roghi si è poi innalzato fumo nero ed irrespirabile, sprigionando esalazioni tossiche date dalla combustione di materiale plastico.

Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette: , ,

36 Commenti:

Alle 15 luglio 2012 16:18 , Anonymous Anonimo ha detto...

Raffaele Cardamuro
Munnezzzzz a pitacccio!!!

 
Alle 15 luglio 2012 16:25 , Anonymous Anonimo ha detto...

brucate bacoli

 
Alle 15 luglio 2012 16:25 , Anonymous Anonimo ha detto...

Giuseppe Merone
E 'IL COMUNE PENSA A DIPINGERE LE STRISCE BLU....AHHHHHH E CAMMA FA....E' POSSIBILE FITTARE UN KAMIKAZE??

 
Alle 15 luglio 2012 17:08 , Blogger Unknown ha detto...

Mi ricordo che la nostra zona un tempo era considerata "tranquilla". Ma che è successo? E' sempre stato così ma non si veniva a sapere o veramente la malavita sta prendendo il sopravvento sempre di più anche nelle nostre zone? Ad ogni modo, sento fortemente come tutti voi, il dolore per tali scempi nella nostra bella terra.

 
Alle 15 luglio 2012 17:08 , Anonymous Anonimo ha detto...

Antonio Salzano
Miliscola, un mare da schifo con un grande suk con bancarelle giganti con ruote,il tutto senza l'ombra di un tutore dell'ordine. Da schifo! Rovinato anche uno storico luogo per la balneazione .Un vero schifo!

 
Alle 15 luglio 2012 17:19 , Anonymous Anonimo ha detto...

Aggiungiamoci anche un mare sporchissimo ....

 
Alle 15 luglio 2012 17:25 , Anonymous Anonimo ha detto...

anche a me l'anno scorso verso le 13.00 sul lungomare caracciolo rubarono lo stereo.
Ci vuole piu' vigilanza.

 
Alle 15 luglio 2012 17:53 , Anonymous Anonimo ha detto...

ke skifo di paeseeeeeeeeeeeeeeeee

 
Alle 15 luglio 2012 18:08 , Anonymous Anonimo ha detto...

SONO UNA GIOVANE BACOLESE, UN TEMPO ORGOGLIOSA DI ESSERLO ED ANCHE OGGI ECCOMI QUI DAVANTI AL PC A SOFFRIRE NON SOLO IL CALDO PERCHE' ALLA "MIA" SPIAGGIA NON SI PUO' ANDARE MA A SOFFRIRE ANCORA DI PIU' PER QUELLO CHE LEGGO...
E' DOLOROSO SUL SERIO E VIAGGIO CON LA MENTE TRA I RICORDI DELLA MIA INFANZIA E PARTE DELLA MIA ADOLESCENZA QUANDO INSIEME A MIA CUGINA PASSAVAMO SPENSIERATE LE NOSTRE GIORNATE AL MARE E PER LE STRADE DEL PAESE C'ERA TUTTA UN'ALTRA ATMOSFERA.
MI CHIEDO IL PERCHE' DI TUTTO QUESTO?MAI AVREI IMMAGINATO CHE IL MIO PAESE CHE HO SEMPRE AMATO, SAREBBE DIVENTATO UNA SORTA DI PATTUMIERA, MAI AVREI IMMAGINATO DI DOVERMI RIDURRE A FARE IL BAGNO IN PISCIMA SENZA AVERE ALLA MIA SINISTRA LA MONTAGNA DI MISENO, ALL'ORIZZONTE LE ISOLE E A DESTRA IL MONTE DI PROCIDA...
MAI AVREI IMMAGINATO DI DOVER CAMMINARE PER STRADA CON IL PATOS PER PAURA DI UNO SCIPPO VIOLENTO..
UNA SOLA COSA POSSO DIRE.ERMANNO, MALEDICO QUELLA DOMENICA DI DUE ANNI FA QUANDO IN QUELLA CABINA INVECE DI ROMPERMI LA MANO HO SCRITTO IL TUO NOME SU QUELLA MALEDETTA SCHEDA!!!!!!

 
Alle 15 luglio 2012 18:09 , Anonymous Anonimo ha detto...

Enza della Ragione
questa è la grande gente ke viene a mare a bacoli....x me nn dovevano pagare 5 euro ma 50!!

 
Alle 15 luglio 2012 18:21 , Anonymous Anonimo ha detto...

era meglio quando c'era coppola.più ordine e a ma re c'era tranquillità,e anche per strada quando vietò la circolazione ai mezziaq due ruote diminuì il tasso di incidenti, ma ai gran signori non gli è stato bene perchè non potevano fare i porci comodi che stanno facendo ora.questo ci meritiamo.

 
Alle 15 luglio 2012 18:34 , Anonymous Anonimo ha detto...

Allora l' avvocato Coppola aveva le sue buone ragioni???? dalle nostre parti arrivano i vandali no i turisti.sindaci svegliatevi altrimenti la vivibilità e la tranquillità delle nostre zone se ne va a p........... sabato e domenica controlli in strada da parte dei carabinieri, e controlli in spiaggia da parte dei vigili, camminano con motorini rubati, non rispettano le regole buttano spazzatura dappertutto, e noi poveri cretini residenti prendiamo i verbali per mancanza di qualche grattino, questo vale sia per mdp che per bacoli.

 
Alle 15 luglio 2012 18:46 , Anonymous Anonimo ha detto...

Delhj Abbate
Scusate....ma le forze dell'ordine esistono??????

 
Alle 15 luglio 2012 18:46 , Anonymous Anonimo ha detto...

Domenico Nappi
A BACOLI? NHAA SONO UN OPTIONAL

 
Alle 15 luglio 2012 18:47 , Anonymous Anonimo ha detto...

Delhj Abbate
Bella roba!!!!!....e non si può chiedere l'intervento della prefettura?...penso che una richiesta del genere, possa essere fatta anche dai cittadini...o no?

 
Alle 15 luglio 2012 20:33 , Anonymous Anonimo ha detto...

Il caro Sindaco SCHIANO (Detto MO VENGO) ne sta incasellando una dietro l'altra.... quest'anno ne ha fatte due gigantesche. La prima è dire che l'acqua è pulita e la zona è balneabile.Perchè non ci porta sua figlia e sua moglie? Ma quella che ha fatto scalpore è quella di consentire ai locali presenti a Via Spiaggia Romana di stare aperti fino alle 4 di mattina, quando TUTTTTTTIIIIIII chiudono alle 3. Ricordatevi di questo signore alle prossime elezioni Provinciali e Comunali. Lui e i suoi sciacalli

 
Alle 15 luglio 2012 20:34 , Anonymous Anonimo ha detto...

Forse più che la prefettura ci vorrebbe la Procura... per indagare questi amministratori per collusione e connivenza... e direi pure per sospensione di pubblico ufficio perchè tutto fanno tranne che governare. Questo posto, da qualunque punto lo guardi ti sembra un paradiso... ma ormai comandano solo i diavoli. Siate maledetti, voi amministratori, voi sanguisughe concessionari, voi geometri senza professionalità e coscienza... maledetti tutti!!!

Luther Blisset

 
Alle 15 luglio 2012 21:32 , Anonymous Anonimo ha detto...

NON POSSIAMO MANCO PIù DORMIRE LA NOTTE......VERGOGNA...

 
Alle 16 luglio 2012 00:23 , Anonymous Roberta ha detto...

Se questo paese non è tutelato da chi dovrebbe e difeso da chi ci vive, per quale motivo dovrebbero averne cura i bagnanti occasionali o i villeggianti?
Tempo fa avevo bisogno di appoggiarmi da qualche parte per dei lavori a casa (abito a bacoli) e cercai tra i vicoli di miseno e miliscola una soluzione invernale. Beh, non ebbi la fortuna di incontrare qualcuno disposto a fittarmi un buco,perchè tutti erano angosciati all'idea che ne cambiassi la disposizione dei mobili o i materassi. Vi sembra assurdo? E'così. Quando chiesi il motivo di tanta ansia (tra l'altro assicurai loro di mettere tutto in ordine prima di lasciarla)mi spiegarono che dopo l'esperienza "estiva"(gli avevano distrutto casa, gli affittuari)- avrebbero "vietato" categoricamente qualsiasi cambiamento all'appartamento. Nonostante ripetessi sempre la stessa litania: "Sono di qui, sono reperibile, non fuggo, non creo problemi! Vorrei solo dormire su un materasso un pò più intimo (sul mio, insomma!)", non mollarono.
Me ne andai.
L'estate successiva,gli stessi, per 3000 euro a nero, fittarono
la casa ad un nucleo familiare, che, per effetto "pan degli angeli", si presentò al ritiro chiavi, carico di valigie e di altre 5 persone.
Immaginate cosa potettero fare a quella casa: altro che chiodi al muro!
Questa gente, fino a quando sceglierà di fare affari in questo modo, con questi arroganti e maleducati ospiti detti "villeggianti" (vandaliggianti) abortisce, ogni volta, l'idea di una Bacoli per i turisti, una Bacoli valorizzata, una Bacoli che crea lavoro, una Bacoli amata da tutti (quella gente è al potere perchè è stata votata).
Se si smette di pensare in grande, di avere pensieri che volano e non solo di carta, se si continua, poi, a cedere le chiavi delle proprie case a questa gente, se ci si limita a questa usanza autodistruttiva, poi, non si pretenda la respondabilità del degrado solo dai politici.
Ogni nostra scelta è un atto politico.
Eppure tutte le estati, puntualmente, si cade in questo torpore veniale, si perde la memoria e si ricomincia a farsi distruggere casa, le spiagge...
Basterebbe scegliere e non farsi scegliere.

 
Alle 16 luglio 2012 00:56 , Anonymous Anonimo ha detto...

Giuseppe Pasquale
mamma mia ma come si può pretendere di sperare in una riqualificazione di questa bellissima zona se tra mare ch fa schifo e scippi e rapine uno non può godersi il mare.

 
Alle 16 luglio 2012 01:36 , Anonymous Anonimo ha detto...

Antonello Conte
Secondo me è giunta l'ora di formare ronde armate contro questi delinquenti

 
Alle 16 luglio 2012 08:35 , Anonymous Anonimo ha detto...

L'articolo cita " le spiagge dell'area flegrea, segnata da un turismo "mordi e fuggi" di bassa qualità, direttamente proporzionato alla qualità dei servizi offerti da una realtà martoriata da politiche economiche, amministrative ed "imprenditoriali" per la gran parte inefficienti ed incapaci."

Mi chiedo quindi, e possibile aumentare la qualità dei servizi offerti autorizando nei lidi l'istallazione di bagni chimici ??????
La selezione che si chiede avviene offrendo qualità e servizi che purtroppo costano.

Inoltre, se ho capito bene, l'incendio è avvenuto su un tratto di spiaggia libera incustodita.
Siete sicuri di volere che tutto il litorale versi nelle stesse condizioni dell' ex lido Aurora?????????????

Vi invito a riflettere, saluti

 
Alle 16 luglio 2012 08:58 , Anonymous Anonimo ha detto...

Come si dice a napoli?"ropp e mariuoli e port e fierro".
Ogni estate siamo qui a piangerci addosso e a gridare allo scandalo!Ma sti ca**o di amministratori chi li ha votati?
Almeno tra noi diciamoci la verità!Al 99% dei Bacolesi non è mai importato un ca**o del bene pubblico e del paese!Ha sempre e solo pensato hai propri bieghi interessi ed ha sempre votato chi glieli garantiva.Lo scempio territoriale a favore dell'interesse privato,chi l'ha voluto?
Adesso tutti a sparlare di questo sindaco(che per me è uguale all'acqua non filtrata che si vede nel video del TG1)ma io ricordo come se fosse adesso,che un politico(che parolona per il personaggio a cui mi sto rivolgendo)alla mia domanda chi cavolo fosse questo Ermanno e che panni(politici ovviamente) vestiva?Mi rispose che come sempre io ero solo un sinistroide del ca**o e che non capivo che la gente era stanca di chiacchiere,aveva bisogno di fatti e che questo Ermanno era l'unico che poteva garantire un futuro al paese e che l'elezioni sarebbero state quasi inutili perchè ormai il "messia venuto dal monte di procida"poteva insediarsi al comune a furor di popolo.....
Il 99% dei bacolesi vive nell'ignoranza totale e non guarda oltre un palmo dal proprio naso.
Per esempio,stiamo tutti qui a lamentarci della delibera che autorizza i locali a chiudere alle 4 di mattina,ma vi risulta che i bacolesi si siano organizzati per qualche rivolta popolare o manifestazione? Per quel che riguarda il caos estivo Bacolese,ad evitare che qualcuno possa aver nostalgia del "COPPOLA"(anche lui un fallimento totale),vi lascio con un mio ricordo....
Non ricordo quanti anni fa,ma tanti e tanti anni fa un architetto fece un progetto meraviglioso il quale prevedeva un mega parcheggio alle porte di bacoli(Cuma)per evitare che le auto e i motorini giungessero a Bacoli!
Tenete presente che sto parlando di tanti anni fa,quando a Bacoli venivano a villeggiare i "signuri"(chi ha la mia età sa di cosa parlo).Ma ovviamente anche allora(come sempre)al comune c'erano persone poche lungimiranti e ottuse come solo le capre sarde sanno essere,buttarono nel cesso il progetto dicendo che per due mesi d'estate un investimento di tanti soldi erano sprecati.Ovviamente anche allora la comune c'era ( tanto di moda oggi)conflitti d'interesse.Tra la maggioranza c'ra chi aveva lidi e spiagge in gestione.......

 
Alle 16 luglio 2012 09:33 , Anonymous Anonimo ha detto...

Potenziamento dei presidi delle Forze dell' Ordine

 
Alle 16 luglio 2012 09:50 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ordinanza n. 81 prot. gen. n. 21332 del 13.07.2012
Settore IX Polizia Municipale

Oggetto: Ordinanza sindacale ex art.54 co.4 D.lgs. 267/2000 e ss.mm.ii; contrasto ai comportamenti di danneggiamento del patrimonio pubblico e che ne comportano lo scadimento,
ex art.2 lettera b) D.M. 5 agosto 2000, nell'area portuale di MARINA GRANDE.
IL SINDACO
Premesso che dai rapporti della Polizia Municipale, dai contenuti delle segnalazioni, esposti e denunce rappresentate dai cittadini, nell'Area Portuale di Marina Grande è stata registrata una situazione di compromissione delle comuni regole di vita civile, tali da comportare lo scadimento della qualità
urbana e minacciare seriamente il patrimonio pubblico, oggetto di degrado connesso alla propensione di alcuni soggetti ad utilizzare lo stesso senza il rispetto del pregio e della natura collettiva dei beni, con notevole detrimento delle condizioni di vivibilità cittadina;
( ... )
ORDINA
A decorrere dalla data di pubblicazione del presente provvedimento, in deroga alle disposizioni emergenti dalla regolamentazione locale e con proiezione additiva rispetto alle prescrizioni imposte, sulle banchine, sul pontile e nella Piazzetta di Marina Grande
·E' vietata la posa di ombrelloni, sdraio e lettini;
·E'vietato tenere comportamenti non consoni ed adeguati al luogo quali schiamazzi, attivazione di musica ad alto volume, grida, manifestazioni di scherno verso i divieti pubblici;
·E'vietato ingombrare i luoghi collocandovi o permettendovi la permanenza di animali e cose in modo da indurre, obbligare o costringere eventuali altri fruitori dei medesimi luoghi a deviazioni, spostamenti o condotte non ordinarie;
·E’ vietato il commercio in forma itinerante;
·E'vietato spargere anche accidentalmente materiali, sostanze, residui o frammenti di qualsiasi natura;
·E'vietato bivaccare, sistemarsi o sostare in maniera scomposta o disordinata anche al fine di consumare cibi e bevande;
·E'vietato esplicare attività ricadenti nella originaria definizione del TULPS relativa ai mestieri girovaghi;
·E' vietato ammassare o depositare beni o materiali che per quantità, caratteristiche qualitative e tipologia di deposito possano creare degrado, anche se non ancora rilevante sotto il profilo igienico sanitario.
·E'vietata ogni altra condotta suscettibile di determinare danneggiamento o imbrattamento dei beni pubblici.
AVVERTE
Ferma restando l’applicazione delle sanzioni penali ed amministrative previste da leggi e regolamenti, e
fermi i limiti edittali stabiliti per le violazioni alle ordinanze comunali dall’articolo 7 bis del d.lgs. 18
agosto 2000, n. 267, la violazione della presente ordinanza comporta l’applicazione di una sanzione amministrativa pecuniaria di euro 500,00 con facoltà per il trasgressore di estinguere
l’illecito mediante il pagamento di detta somma.
Resta salva la possibilità per gli Organi Accertatori di procedere al sequestro cautelare delle cose che servirono o furono destinate a commettere la violazione, ai sensi dell’articolo 13 della legge 24 novembre 1981, n. 689.
MANDA
Al Prefetto della Provincia di Napoli per il coordinamento delle Forze di Polizia in ordine alle competenze di prevenzione e controllo che si ritenga necessario apprestare per il completamento integrato delle misure di sicurezza urbana dal punto di vista dell'azione di polizia.
Dalla Residenza Municipale, 12/07/2012
IL SINDACO
Dr. Ermanno Schiano

 
Alle 16 luglio 2012 10:26 , Anonymous Anonimo ha detto...

Joe DeMarco
azz...

 
Alle 16 luglio 2012 10:57 , Anonymous Anonimo ha detto...

Josi, ma almeno ora, sarebbe giusto che spendessi una parola per dire:

IL TICKET ERA ILLEGALE MA CONVENIVA A TUTTI I BACOLESI????

Non sarebbe corretto riconoscere che con quella manovra si sanavano le casse, si toglieva tutta questa monnezza di gente che arriva, si eliminava il caos???

NON SAREBBE CORRETTO RICONOSCERE A COPPOLA CHE LA SUA FU UNA GRANDE IDEA!!!

Ticket Ticket Ticket

Oggi è pieno di "merda" sulla spiaggia e in mare, i lidi la fanno da padrone, il caos regna sovrano... era melgio il ticket!

 
Alle 16 luglio 2012 11:17 , Anonymous Anonimo ha detto...

500 euro di multa?

 
Alle 16 luglio 2012 13:04 , Anonymous Anonimo ha detto...

scusa ma sono costretto a dissentire visto che i tutori della legge vengono a Miliscola due volte al giorno a fare le multe !!!!! per il resto non servono a nulla e non si interessano di niente !!!!
PS non mettono le multe sul parabrezza, ma secondo voi e legale quello che fanno ?

 
Alle 16 luglio 2012 13:22 , Anonymous Anonimo ha detto...

Caro Josi,
sono meravigliato da quanto hai scritto !!!! sai benissimo che l'operazione ticket è stato un errore nella forma e nei contenuti per i motivi che ti elenco:
1) Non ha portato nessun tipo di beneficio economico (il costro di attuazione è risultato più alto degli introiti)
2) La scarsa qualità delle persone era simile a quella attuale (si migliora la qualità offrendo servizi e gestioni di qualità, dobbiamo cambiare a monte per avere risultati a valle)
3) L'idea di Coppola è stato il più grande atto di discriminazione sociale che ho visto a Bacoli negli ultimi quindici anni.

Rimango un grande sostenitore di quanto fai nel denunciare tutte le innumerevoli mancanze della nostra amministrazione, e sono perfettamente consapevole che il tuo ruolo all'interno dell'attuale amministrazione non ti consente altro.
Permettimi di dire a tutti coloro che leggono il tuo blog che purtroppo il vero problema siamo noi cittadini che continuiamo a votare le stesse persone (consiglieri) e preferiamo lamentarci invece di essere promotori del cambiamento, potrei continuare a riempire svariate pagine ma preferisco fermarmi qui per evitare di continuare a rattristarmi per le condizioni del nostro territorio.
un caro saluto Daniele

 
Alle 16 luglio 2012 13:51 , Anonymous Anonimo ha detto...

La pulizia, il controllo balneare e la gestione della spiaggia libera è onere dei concessionari delle porzioni di spiaggia limitrofe...

 
Alle 16 luglio 2012 14:24 , Anonymous Anonimo ha detto...

Penso che dobbiamo aiutare nel nostro piccolo chi si occupa di sicurezza pubblica magari denunciando se non ufficialmente , ma solo a "quattro occhi" se veniamo a conoscenza di qualcosa di illegale.

 
Alle 16 luglio 2012 17:41 , Anonymous Anonimo ha detto...

Rossella Serotino
ma dove cacchio viviamo?

 
Alle 16 luglio 2012 19:47 , Anonymous Anonimo ha detto...

sospendendo per un attimo la valutazione complessiva sulla persona del sindaco ermanno, io che non lo ho votato mi sento di affermare : ottima ordinanza ! da far valere nei confronti della marmaglia sia napoletana che indigena, ivi compresa (soprattutto) quella appartenente alla categoria "operatori del terziario"...adesso, per non svilirne la portata, bisogna farla osservare, senza timori, costantemente

 
Alle 17 luglio 2012 14:57 , Anonymous Anonimo ha detto...

Amico delle 13:51, per te anche se arrivasse un onda anomala sarebbe colpa dei concessionari.
Cerchiamo di essere obbiettivi.
Facio notare inoltre,che le due tragedie avvenute nella giornata di ieri sul lungomare flegreo, si sono verificate in tratti di spiaggia libera.
Tutti i lidi in concessione invece, avvisavano i propri clienti della pericolosità del mare agitato e allertavano i propri bagnini affinche controllassero che nessuno si allontanasse eccessivamente dalla battigia.
Questo si chiama prevenzione e sicurezza
saluti

 
Alle 17 luglio 2012 22:06 , Anonymous Anonimo ha detto...

si sono daccordo ma nn da bacoli gia da sotto arcofelice vecchio dovrebbero pagare...questa grande gente......

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page