This page has moved to a new address.

Fondi Europei, 200mila € per Bacoli: Neanche un Soldo Speso per il Teatro Amatoriale

Freebacoli: Fondi Europei, 200mila € per Bacoli: Neanche un Soldo Speso per il Teatro Amatoriale

lunedì 6 agosto 2012

Fondi Europei, 200mila € per Bacoli: Neanche un Soldo Speso per il Teatro Amatoriale

Siamo in piena Estate, molti di voi saranno già in ferie e non c'è miglior rimedio per evadere dalla caluria domestica che uscire di casa e godersi una bella passeggiata serale all' aria aperta. Bacoli, come molti altre cittadine del comprensorio flegreo, ospita proprio in questo periodo dell' anno, diversi Eventi Ludici.

Feste di piazza, Sagre popolari, Spettacoli Musicali e chi più ne ha più ne metta...tutto va bene, fuorchè patire l'afa fra le quattro mura.

Vogliamo quindi portare alla vostra attenzione, un appuntamento già trascorso nel passato mese di Aprile 2011, ovvero il "Mirabilis Festival", manifestazione teatrale, culturale ed enogastronomica, volta alla valorizzazione del territorio nostrano che ha vantato la direzione artistica di Mimmo Borrelli e che si è svolta all' interno del suggestivo contesto archeologico delle Terme Romane di Baia.

Forse vi starete chiedendo come mai pubblichiamo un simile articolo in riferimento ad un festival già concluso. Ebbene, il motivo che ci ha spinto a riaccendere nuovamente i riflettori dell' attenzione collettiva su tale manifestazione, è la recente determinazione, resa ufficiale sull' Albo Pretorio del Comune di Bacoli, il 3 Luglio scorso e che ci illustra tutte le voci si spesa impegnate per l'evento e le relative somme.

Ci sembra quantomeno opportuno riflettere sulla mole di fondi pubblici investiti per un singolo progetto teatrale, quando invece Bacoli vanta diverse compagnie artistiche, tutte ugualmente valide ed apprezzate ( se non di più ).

Il Caso 

Per chi non lo sapesse il Festival Mirabilis è un progetto del Comune di Bacoli rientrato nel programma di finanziamento regionale europeo FESR Campania 2007/2013 e per il quale sono stati stanziati ben 200.000,00 € affinchè si svolgessero degli spettacoli artistici all' interno di siti archeologici.

Come già detto prima, l'iniziativa ha contato la direzione artistica del pluripremiato Mimmo Borrelli e della sua Compagnia teatrale " Marina Commedia" di cui è a capo, ed ha avuto il patrocinio di numerosi enti istituzionali quali la Provincia di Napoli, la Regione Campania e la Repubblica Italiana.

E come se non bastasse ( in senso positivo ovviamente ) a cotanto splendore artistico, si è aggiunta anche una manifestazione Eno-Gastronomica, che ha susseguito ogni spettacolo in tutte le serate con degustazioni di prodotti tipici locali nella vicina Piazza Alcide de Gasperi di Baia.

E come sicuramente ricorderete, per godersi lo spettacolo bisognava pagare 20,00 € per il biglietto d'ingresso...un prezzo non proprio economico, ma quasi sicuramente irrisorio rispetto al valore dello Spettacolo in se.

Tutti i Costi - Carta Canta

Ebbene con determinazione n° 466 si prende atto del Quadro Economico definitivo che suddivide la predetta cifra iniziale di 200.000,00 € in tre componenti, ovvero 120 mila da parte dell' Unione Europea ( quindi denari pubblici ) 75 mila da parte di sponsor privati ed infine 5 mila da parte delle Risorse Comunali.

Tale documento è stato necessario poichè rispetto al Quadro preventivo, si sono verificati dei cambiamenti, sia in aumento, che in diminuzione delle cifre ipotizzate, e ciò quindi ha fatto in modo che l' Ottavo Settore ne stilasse uno nuovo.

Ovviamente allegheremo a questo Articolo, copia delle Tabelle in esame, affinchè voi tutti potrete consultarle facilmente e rendervi conto dell' incredibile cifra investita per una manifestazione, che pur mantenendo tutta la sua rilevanza turistico - culturale, è durata solo 6 giorni. Citiamo quindi, solo alcune delle somme più elevate:


  • 20 mila € per i cachet degli Artisti e delle Compagnie Teatrali invitate. Spesa ridimensionabile, se invece di chiamare "grandi"  personaggi internazionali, si coinvolgevano le compagnie amatoriali della zona ( e credetemi se vi dico che ce ne sono tante ) permettendo a tutti di avere visibilità e soddisfazione mediatica in egual modo e concedendo, al vasto pubblico che vi ha preso parte, di conoscere tante altre realtà artistiche presenti a Bacoli. Come mai non è andat così? Mistero della Fede!
  • 13 mila € per la Direzione Artistica
  • 12 mila € per la Progettazione Esecutiva e di Dettaglio
  • altri 12 mila € per la Pubblicizzazione e la Comunicazione degli Eventi in programma
9 mila € per la Sponsorizzazione della Manifestazione per mezzo di vari canali tra cui il WEB

Cosa si è fatto per "gli Amatoriali" ?

E nel voler puntualizzare su quest' ambigua vicenda, non dimentichiamo ciò che il Comune di Bacoli invece, ha fatto ( o almeno ha cercato di fare ) per tutte le associazioni teatrali del posto che rivendicano un luogo di riferimento per esercitare le proprie attività artistiche, incontrando cittadini, appassionati del genere e perchè no, anche giovani ai quali trasmettere ciò che si conosce.

Già all' epoca vi fu una lettera aperta, diffusa via WEB da Salvatore Illiano ( in arte "Pogliana" LINK http://freebacoli.blogspot.it/2012/04/mirabilis-festival-il-teatro-amatoriale.html ) che sinteticamente spronava tutti i gruppi culturali cittadini a mobilitarsi sotto un unica bandiera di protesta e indignazione per ottenere dalle Istituzioni il minimo di quanto avrebbero diritto normalmente.

E invece l' Ente comunale cosa fa? Orecchie da Mercante! Privilegiando solo i "Grandi Eventi" dei professionisti, lasciando le briciole a tutti gli altri, svolgendo iniziative sporadiche e non continuative e dimenticando di costituire un vero e proprio piano di gestione dei siti Archeologici che potrebbero ospitare gli stessi.

Con un Avviso pubblico infatti, diffuso anche sottoforma di manifesto in tutto il paese, l' Ottavo Settore invita tutte le associazioni di Bacoli a presentare una proposta di spettacolo da svolgersi in una delle 3 giornate nella seconda metà di Agosto destinate all' iniziativa "3 Siti in cerca di autore" ovvero una rassegna teatrale nella quale i proponenti potranno esibirsi all' interno di tre contesti archeologici ( Sacello degli Augustali a Miseno, Esedra del Tempio di Diana a Baia ed il Colombario romano al Fusaro ).

L' Amministrazione rimborserà poi le spese sostenute da chi si aggiudicherà il bando, per un importo non superiore ai 250 €. Eh già, cari lettori, avete capito bene, questo è il prezzo con il quale una qualsivoglia compagnia amatoriale dovrebbe effettuare un evento ludico. Ci chiediamo che tipo di spettacolo si possa organizzare con soli 250 €

Forse un teatrino coi burattini? Ah no...dimenticavo, per quello c'è il Consiglio Comunale!

M.Rosaria Schiano
 Redazione Freebacoli
 freebacoli@live.it

Etichette: , ,

2 Commenti:

Alle 6 agosto 2012 22:52 , Anonymous Anonimo ha detto...

se si da spazio agli amatori, finisce il magna magna per i grandi

 
Alle 8 agosto 2012 11:26 , Anonymous Anonimo ha detto...

Salvatore Pogliana.

Non molto tempo fà scrissi una lettera aperta in merito e dissi come la pensavo in merito e nn amo ripetermi, aggiungo solo una cosa e faccio una domanda: Come mai , quando si tratta di GRANDI cifre di danaro son pochi a saperlo e invece quando si tratta di spiccioli riusciamo a vederlo in TANTI ? Piccolo quesito paesano per un AMMINISTRAZIONE PAESANA. GRAZIE FREBACOLI per aver riportato in luce una questione che dura ormai da ...... SEMPRE. Grazie di cuore. Un umile attore che di AMATORIALE ha SOLO .... la Paga.

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page