This page has moved to a new address.

Miseno e Miliscola, La Guardia Costiera Multa Tre Lidi: Occupavano la Battigia

Freebacoli: Miseno e Miliscola, La Guardia Costiera Multa Tre Lidi: Occupavano la Battigia

venerdì 3 agosto 2012

Miseno e Miliscola, La Guardia Costiera Multa Tre Lidi: Occupavano la Battigia

Blitz della Guardia Costiera sui litorali di Miseno e Miliscola: multati tre stabilimenti balneari per occupazione indebita della battigia.

Procede a tambur battente l'operazione di monitoraggio da parte della LocaMare Baia che, nella mattinata di ieri, ha setacciato i lidi del noto litorale bacolese riscontrando svariate contravvenzioni al Regolamento Demaniale del Comune di Bacoli. Evidente, su tutte, il mancato rispetto della norma che prevede la completa liberazione dei ben noti 5 metri dal mare, i quali devono essere lasciati liberi sia per il passaggio di soccorsi che per il passeggio di bagnanti.

Tre Lidi Sanzionati

Un'illegalità costante, praticata quindi anche nel corso della settimana e che permette ad esercenti privati di trrarre guadagno in un'area di tutti non data in concessione, che ha smosso anche la cittadinanza attiva impegnata da oltre un anno, con manifestazioni e mobilitazione costante, per rivendicare i diritti dei cittadini in spiaggia.

Anche su questa scia quindi, e dando seguito ad un'attività di polizia giudiziaria, gli uomini guidati dal comandante Visone hanno colto in flagranza di reato i lidi attraverso un monitoraggio svolto non in divisa ma in tenuta borghese, non destando quindi preoccupazione tra i responsabili degli stabilimenti.

Tra Miseno e Miliscola sono state ben tre le sanzioni comminate per un valore di 1032 euro cadauna.

Illegalità Anche nell'Area Marina Protetta di Baia

Task force, intensificata in queste ultime settimane estive, che punta dritto anche alla salvaguardia dell'area marina protetta di Baia. Proprio lì, nel corso di un controllo, la Guardia Costiera ha denunciato i titolari di un'imbarcazione che ancorava illecitamente in prossimità di Punta Epitaffio.

Per loro è scattata una denuncia penale, per cui gli stessi dovranno rispondere dinanzi alla Procura della Repubblica.

Dal controllo è poi stata rinvenuta la presenza, sempre all'interno dell'Area Marina Protetta, di una rete di 300 metri, immediatamente sequestrata, di proprietà di ignoti e priva di pesci che, se  rinvenuti, sarebbero stati donati (come oramai è pratica comune tra gli organi di controllo del mare) in beneficenza.

Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette: ,

31 Commenti:

Alle 3 agosto 2012 16:20 , Anonymous Anonimo ha detto...

Lucia de Cicco
finalmente ci si da' un po' da fae..orami andare in spiaggia è diventato un lusso..tutti i beni demaniali sn divenuti proprietà privata...bisogna fare osservare le leggi .altrimenti che si fanno a fare..del resto noi si paga il legislatore per farle..e ki nn ottempere andrebbe denunciato per "omissioni di atti

 
Alle 3 agosto 2012 16:20 , Anonymous Anonimo ha detto...

Antonio Lubrano
assafàmaronn!

 
Alle 3 agosto 2012 16:38 , Anonymous Anonimo ha detto...

Antonio Scotto di Luzio

Siamo estremamente contenti per l'intervento della Guradia costiera di Baia, in particolar modo per la tutela e la salvaguardia del parco marino sommerso di Baia.
Quest'ultimo è a noi molto caro!

 
Alle 3 agosto 2012 16:39 , Anonymous Anonimo ha detto...

almeno una volta potete dare una notizia che è una? quali sono i lidi?

 
Alle 3 agosto 2012 16:59 , Anonymous Anonimo ha detto...

solo poco più di 1000 euro?! e sai quanto ci mettono a farli i lidi.. gli conviene farsi fare le multe così basse non danneggiano nessuno..

 
Alle 3 agosto 2012 17:02 , Anonymous Anonimo ha detto...

Alfredo Condursi
Era ora !

 
Alle 3 agosto 2012 17:03 , Anonymous Anonimo ha detto...

Vincenzo Panico
e vaiiii !!!!!

 
Alle 3 agosto 2012 17:06 , Anonymous Anonimo ha detto...

perkè vuoi sapere i nomi x spettegolare un pokino???

 
Alle 3 agosto 2012 17:39 , Anonymous Anonimo ha detto...

IDEM!!!

 
Alle 3 agosto 2012 19:20 , Anonymous Anonimo ha detto...

...alla via così...finalmente si riesce ad immaginare che sul litorale flegreo vige la stessa normativa del resto delle coste italiane...vai comandante visone !

 
Alle 3 agosto 2012 20:20 , Anonymous Anonimo ha detto...

e pure poco la multa..................mi sembrano i padroni della spiaggia.

 
Alle 3 agosto 2012 22:40 , Anonymous Anonimo ha detto...

E le strisce blu quando le tolgono a conti fatti mi conviene metterla nel parcheggio pago di meno .A questo parcheggio dello stato incustodito io non lo capisco proprio. Non so se è piu ladro lo stato o i pargheggi .Mo mi faccio due conti dalle 10 del mattino alle 17 sono 7 euro ...MMM ...non mi conviene la ritroverei piena di graffi o forse non la ritroverei neanche .Meglio il privato con tre massimo 5 euro me la cavo e me la guardano pure poi anche all'ombra.Mi sa che se le spiagge diventano libere lo stato farà lo stesso trovera' un sistema per estorcere denaro ...che differenza c'è meglio il privato almeno la spiaggia sarà custodita e pulita posso fare la pipì e la doccia ..Tanto i soldi me li faranno cacciare lo stesso :D

 
Alle 3 agosto 2012 23:05 , Anonymous Anonimo ha detto...

In queste ultime settimane molti giornali e diversi notiziari televisivi hanno riportato la notizia che in quasi tutte le spiagge italiane non viene consentito il libero utilizzo della battigia.
Sarebbero diversi i casi segnalati in cui i bagnini avrebbero invitato le persone presenti nella parte più vicina al mare a non sostare con teli, a non appoggiare i propri indumenti e quindi a spostarsi. Ciò in virtù di regolamenti regionali e comunali che proibirebbero di occupare con ombrelloni, sdraio e accessori simili la fascia di spiaggia destinata al libero transito.
Queste norme regionali e comunali si basano peraltro su direttive di sicurezza emanate dalle Capitanerie di Porto e sono finalizzate a evitare che il tratto di spiaggia più vicino al mare sia occupato da persone e cose che impediscano o intralcino l’eventuale soccorso a chi si trovasse in difficoltà in acqua.
Questi divieti hanno quindi un senso e possono essere comprensibili perché tendono a tutelare e prevenire situazioni di pericolo per gli stessi bagnanti, garantendo al personale di sicurezza presente nelle spiagge di intervenire tempestivamente e senza ostacoli nel caso di bisogno.
QUESTO LO COMUNICO A TUTTA QUELLA MASSA DI IGNORANTI CHE GODONO PER LE MULTI AI LIDI PERCHE' NON RISPETTANO IL METRAGGIO.MULTANDO I LIDI NON RISOLVETE NIENTE PERCHE' SULLA BATTIGIA NON POSSONO STARE I BAGNANTI COMUNQUE.QUINDI NON RISPARMIATE UN BEL NIENTE PRENDERESTE ANCHE VOI LA MULTA STENDENDO IL TELO LI DAVANTI .E' UNO SCEMPIO VEDERE LE MASSE DI PERSONE RIVERSATE SULLE BATTIGIE DAVANTI AI LIDI MILITARI ,MA LA FINANZA QUANDO INTERVIENE VISTO CHE C'è STATO GIA' UN MORTO E I SOCCORSI HANNO AVUTO GRAVI DIFFICOLTA' A RAGGIUNGERE LA PERSONA POI PURTROPPO DECEDUTA.MULTA AI BAGNANTI SUBITO ,SIATE PIU' CIVILI METTETE A REPENTAGLIO LA VITA DELLE PERSONE.

 
Alle 4 agosto 2012 02:04 , Anonymous Anonimo ha detto...

Vincenzo Pugliese
Assafa Maronn !! cmq solo 1000 euro di multa è poco, un lido se li "alza" in quattro e quattr'otto

 
Alle 4 agosto 2012 07:51 , Anonymous Anonimo ha detto...

loro si sentono immuni? così non è! e beccatevi la multa.

 
Alle 4 agosto 2012 10:33 , Anonymous Anonimo ha detto...

Vanessa Cat CONTROLLI COSì BISOGNA FARLI PIU' FREQUENTE

 
Alle 4 agosto 2012 12:19 , Anonymous Anonimo ha detto...

perchè è un classico bacolese che deve sapere, ci prova gusto.

 
Alle 4 agosto 2012 12:19 , Anonymous Anonimo ha detto...

Mamma mia che invidia, valutate le sanzioni in base ai ricavi delle attività, l'invidia è una brutta bestia che si nutre degli ignoranti e tu lo sei caro Vincenzo Pugliese

 
Alle 4 agosto 2012 12:21 , Anonymous Anonimo ha detto...

vacci a piedi o con i mezzi pubblici

 
Alle 4 agosto 2012 13:08 , Anonymous Anonimo ha detto...

SIETE DI UNA CATTIVERIA INDESCRIVIBILE FATE UN C0TEGGI0 DI QUANT0 INCASSANO DETRAETE LE SPESE LE TASSE AL COMUNE IL FITT0 AL DEMANIO I CONTRIBUTI AI DIPENDENTI
CALCOLATE CHE C0N I SOLDI DI DUE MESI DEVON0 VIVERE TUTTO L'ANNO CHE N0N AVRANNO UNA TREDICESIMA A NATALE E A FERRAGOSTO LAVORERANNO COME DEGLI SCHIAVI MENTRE V0I SIETE IN FERIE A RILASSARVI
ORA FATEVI UN ESAME DI COSCIENA E POI PARLATE ANCORA SE AVETE IL CORAGGIO L'INVIDIA E LA CATTIVERIA VI DIVORA
BEATI VOI CHE AVETE IL POSTO FISSO E NON AVETE NULLA A CUI PENSARE
QUESTI SONO I BACOLESI

 
Alle 4 agosto 2012 13:43 , Anonymous Anonimo ha detto...

Carmen Hanuman
Evviva....

 
Alle 4 agosto 2012 14:08 , Anonymous Anonimo ha detto...

ebbene si....con tutti i soldi che si fanno in una giornata, 1000 euro (stipendio medio di un operaio) non sono proprio niente.....che amarezza

 
Alle 4 agosto 2012 14:56 , Anonymous Anonimo ha detto...

sta bene, noi ce ne dovremmo andare da qui anche perche ce gente come voi, inviodiosa e cattiva.ma voi che fate??chi siete ?

 
Alle 4 agosto 2012 15:23 , Anonymous Anonimo ha detto...

Parole sante...vogliamo il posto fisso garantito...e lasciare le spiagge ai critici vediamo cosa sanno fare.

 
Alle 4 agosto 2012 16:26 , Anonymous Anonimo ha detto...

Detratte le spese, detratte le tasse... 2 mesi per vivere tutto l'anno... certo che è strano che a settembre la prima cosa che fate è quella di comprare macchinoni e case.
Per quanto mi riguarda potete fare pure i miliardi, se siete capaci e bravi... e se pagate le tasse fino all'ultimo centesimo... e soprattutto se pagate delle concessioni oneste in base al vero valore che noi cittadini di Bacoli vi concediamo in uso.
Tabelle Aragona... mai sentito parlare? penso che il suo ricordo sia svanito con l'esplodere dei tappi di spumante che avete stappato tempo fa insieme ai conniventi dell'attuale amministrazione.
Per l'anonimo sapiente di sopra: sulla fascia dei 5 metri dalla battigia puoi posare, raccolte, le tue cose e fare libera balneazione. Non puoi stendere asciugamano, ma puoi stenderti o sederti. Leggi le leggi!!!!

 
Alle 4 agosto 2012 16:37 , Anonymous Anonimo ha detto...

I nomi dovrebbero essere pubblicati perché e' giusto che chi non rispetta le regole venga messo alla gogna.

 
Alle 4 agosto 2012 16:40 , Anonymous Anonimo ha detto...

Le regole vanno rispettate. Punto.

 
Alle 5 agosto 2012 01:04 , Anonymous Anonimo ha detto...

Macchinoni e case? ma chi? dove? quando? voi avete il mito del lido T, ce ne sono altri non so quanti ma tanti, l'anno scorso in due famiglie abbiamo diviso 23000 euro, dividili per due e campaci tutto l'anno con una famiglia di quattro persone. Risultato: molto meno di uno stipendio da operaio selenia con una piccola differenza: noi LAVORIAMO.
Dovreste provare l'ebbrezza pure voi, cosi' non pensereste e quanto guadagniamo noi
P.S. Bacoli se non l'avete capito ancora critici da " abbsci' a villa " si regge con le concessioni e le tarsu pagate dai lidi. Rigraziateci e andatevene a fare il bagno allo "schiacchetiello"

 
Alle 5 agosto 2012 14:34 , Blogger Vincenzo ha detto...

tu invece sei assai peggio.
E firmati tanto per cambiare

 
Alle 5 agosto 2012 14:55 , Anonymous Anonimo ha detto...

Non penso che il comune di bacoli si regga con la tarsu dei lidi. Diciamo che e' strano che un lido produca in un intera estate soli 23.000 euro di utile. Forse sono quelli dichiarati. Solleticate la finanza a farvi una visita che sarebbe alquanto necessaria dato quello che scrivete.

 
Alle 5 agosto 2012 18:44 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ma quali multe? dopo la seconda, revoca ad horas della concessione e si risolve il problema

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page