This page has moved to a new address.

Nasce un "Punto SCEC" a Bacoli: I Vantaggi per Commercianti e Consumatori

Freebacoli: Nasce un "Punto SCEC" a Bacoli: I Vantaggi per Commercianti e Consumatori

sabato 6 ottobre 2012

Nasce un "Punto SCEC" a Bacoli: I Vantaggi per Commercianti e Consumatori

Qualche mese fa pubblicammo sul nostro blog questo articolo che spiegava cosa fosse lo Scec http://freebacoli.blogspot.it/2012/06/scec-ecco-come-superare-la-crisi-usa-il.html, per chi ancora non lo avesse letto ve lo spiegherò in breve. 

Lo SCEC altro non è che uno buono sconto locale che utilizzano gli aderenti all’omonima associazione “Arcipelago Scec”. Singoli cittadini o commercianti dopo l’iscrizione, gratuita per i primi, mentre per i secondi costa solo 10 euro e 10 scec, possono ritirare 100 scec fino ad un massimo di 500 l’anno presso uno dei “PuntiScec” presenti sul territori. Il negoziante poi potrà scegliere come meglio crede lo sconto da applicare ai suoi prodotti (ad esempio 10, 20 o 30%).

Quindi  vediamo nella pratica come funziona: mettiamo caso che io sia un edicolante aderente allo SCEC e decido di applicare uno sconto ai miei prodotti del 20%, in questo modo gli altri soci aderenti all’iniziativa potranno comprare il mio libro di 10 euro, per soli 8 euro + 2 Scec.

Un Mondo di Vantaggi con l'Economia Alternativa

In tale modo si permette ai consumatori di aumentare il loro potere di acquisto  e di ricevere una piccola mano in un periodo difficile come questo.

Allora voi penserete ma il commerciante ci è andato a perdere, ha guadagnato 8 euro anziché 10, ma non è così è il contrario ci è andato a guadagnare due volte ecco perché:
  1. ha ottenuto 2 SCEC che potrà spendere a sua volta in un altro negozio aderente all’arcipelago
  2. ha instaurato un rapporto con il proprio cliente, così si è legato alla bottega o al negozio sottocasa invece di andare a spendere nel super-grande-ipermercato di turno  che può permettersi prezzi superstracciati che distruggono e divorano i piccoli concorrenti.
A questo punto vi chiederete “ma ciò non è una sorta di evasione?!”

Non è così, infatti due anni fa la Guardia di Finanza fece i suoi controlli, come giusto che sia, e non ha trovato nulla di male, proprio perché lo Scec è un buono sconto per gli associati e non si sostituisce interamente all’Euro, quindi non entra a far parte della massa imponibile.

Bacoli ha Finalmente un Suo "Punto Scec": Ecco la Mail

Il sottoscritto come tutti gli altri membri di Freebacoli pensa che tale progetto possa aiutare molti dei nostri concittadini e commercianti che riescono ad arrivare alla fine del mese sempre con più difficoltà. Non sono ipocrita e non penso che possa risolvere l’attuale crisi ma può dare un grande aiuto a molti. Per chi ancora non lo sapesse SCEC, è l’acronimo di Solidarietà ChE Cammina. 

Quindi perché non aderire e incominciare ad aiutarci l’un l’altro e a incominciare a creare un economia diversa nel nostro piccolo? Un economia dove il denaro ritorna ad avere il suo ruolo, ovvero un semplice mezzo di scambio per i beni e i servizi che noi produciamo.

Quindi noi membri abbiamo già aderito e cercheremo di diffondere tramite il blog e dal vivo tale progetto.

Inoltre da qualche giorno il sottoscritto è diventato un “PuntoScec” , quindi chiedendo un incontro tramite email antonio_car@hotmail.it posso effettuare le semplici operazioni di cassa ritiro e donazione di Scec, le iscrizioni e diffondere le varie informazioni sulle attività dell’Arcipelago.

Provare per Credere

Avere un puntoscec nel proprio paese potrà utile a molti di voi e potrà aiutare a far decollare il progetto, visto che solo qualche settimana fa il puntoscec più vicino si trovava a Fuorigrotta.

Inoltre per i malpensanti da tale attività il responsabile del PuntoScec non ci guadagno assolutamente niente né in ambito di Scec ne di Euro.

Quindi  non posso che invitare tutti voi a partecipare e ad iscrivervi, tramite il sito web  http://scecservice.org/site/a4/?page_id=6521 , dove potrete trovare tutte le varie informazioni e risolvere i vostri eventuali dubbi.

Ora vi lascio alla visione di alcuni video introduttivi. Buona visione. http://www.youtube.com/watch?v=BZk8bOlWKvk

Antonio Carannante
Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette: ,

2 Commenti:

Alle 6 ottobre 2012 14:59 , Anonymous Anonimo ha detto...

Scusate, ma io spendo montese!

 
Alle 6 ottobre 2012 15:09 , Anonymous Anonimo ha detto...

possono coesistere senza problemi

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page