This page has moved to a new address.

Scuola Elementare, A Torregaveta l'Impianto Elettrico è Fatiscente: "Il Sindaco Mantenga le Promesse"

Freebacoli: Scuola Elementare, A Torregaveta l'Impianto Elettrico è Fatiscente: "Il Sindaco Mantenga le Promesse"

giovedì 4 ottobre 2012

Scuola Elementare, A Torregaveta l'Impianto Elettrico è Fatiscente: "Il Sindaco Mantenga le Promesse"

Si è svolto martedì un incontro serrato tra i i genitori degli alunni della scuola "Elementare" di Torregaveta e l’amministrazione comunale di Monte di Procida: sul tavolo di discussione restano i diversi problemi di manutenzione straordinaria ed ordinaria che riguardano la struttura didattica

Al confronto hanno partecipato sia il Sindaco P.F. Iannuzzi, l’Assessore alla Pubblica Istruzione Nunzia Nigro, il Comandante della Polizia Municipale di Monte di Procida Ugo Mancino, il responsabile dell’Ufficio Tecnico Andrea Marasco; che la Dirigente Scolastica D’Agostino della A. Vespucci.

"La stessa è intervenuta affermando che alcuni lavori sono stati fatti ad horas per causa d’infiltrazioni d’acqua provenienti dal fondo vicino, quindi sono stati ripristinati e messi in sicurezza i muri di contenimento del cortile e dello stesso è stato rifatto il tappetino di asfalto. Naturalmente ha fatto notare che ci sono anche altre criticità come le inferriate fradice, le pitture interne ed esterne dell’edificio da rifare, lo stato di abbandono dei fondi vicini e per finire gli ingorghi che si creano durante il periodo di entrata e uscita degli alunni dall’istituto che compromette la loro incolumità", racconta su facebook Antonio Sabatano, genitore presente in aula.

I Genitori Incontrano il Sindaco Iannuzzi

Successivamente sono intervenuti in rappresentanza dei genitori, oltre al medesimo Sabatano, Esposito Domenica, Enza Paparone e Lucci Pasqualina, confermando quanto detto dalla dirigente della scuola di Torregaveta.

"Ho fatto notare - continua lo scrivente - la mancanza di segnaletica verticale presso la scuola, la fatiscenza in cui versa una parte dell’impianto elettrico, la vernice con cui sono pitturati i termosifoni e la mancanza di un telefono fisso all’interno dell’istituto".

Numerose a questo punto le promesse del primo cittadino di Monte di Procida.

Le Promesse di Franco Iannuzzi

"Il sindaco Iannuzzi ha affermato che è competenza di quest’amministrazione comunale che le cose vadano per il verso giusto e che siano risolte al più presto. Ha promesso la presenza di un vigile urbano costantemente all’entrata e all’uscita della scuola; una costante sorveglianza dei fondi vicini al fine di non generare una fitta vegetazione che apporta aumento d’insetti e altri animali selvatici. Inoltre s’impegna nel  più breve tempo possibile a creare una carta di identità di tutti gli edifici scolastici a partire da quello di Torregaveta  in modo tale da poter agire nell’immediato eventualmente ci fossero problemi. Ha affermato
- conclude il genitore - che in questi giorni ha dato mandato al geometra Aquilone di quantizzare le spese per ripristinare al più presto i problemi di questo istituto scolastico agendo nell’immediato".

Stesso discorso vale poi per l'assessore Nunzia Nigro che ha dichiarato di mettersi immediatamente all’opera per la sicurezza di tutti e per dare agli studenti un servizio ottimale e in piena sicurezza.

Adesso, se alle chiacchiere è ancora lecito augurarsi fatti concreti, non resterà quindi che attendere.

Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette:

3 Commenti:

Alle 4 ottobre 2012 15:08 , Anonymous Anonimo ha detto...

faziosi

 
Alle 4 ottobre 2012 23:16 , Anonymous Anonimo ha detto...

Maria Pia Colandrea
da quello che leggo , aggiusteranno tutto in men che non si dica. :)

 
Alle 5 ottobre 2012 09:48 , Anonymous Anonimo ha detto...

Non riesco a capire perchè ciò che è ordinario lo si deve trasformare in opera straordinaria. Ma il sindaco, l'assessore, l'ingegnere, e tutto il resto, non potevano prevedere e sopratutto fare tutti questi lavori iniziando a giugno 2012?
Sono degli impuniti, e poi fanno pure le querele se i cittadini si sfogano con un commento.

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page