This page has moved to a new address.

Allarme Sanità al "Mercato" di Bacoli: Il Comune lo Utilizza per gli Scarichi dei Rifiuti - FOTO

Freebacoli: Allarme Sanità al "Mercato" di Bacoli: Il Comune lo Utilizza per gli Scarichi dei Rifiuti - FOTO

venerdì 5 ottobre 2012

Allarme Sanità al "Mercato" di Bacoli: Il Comune lo Utilizza per gli Scarichi dei Rifiuti - FOTO

Servendoci del vocabolario on line del sito Treccani.it, ricerchiamo la parola "percolato" e ne ricaviamo la seguente definizione "...liquido che si forma in una discarica di rifiuti e che è fortemente contaminato da sostanze, sia organiche sia inorganiche, provenienti dall’azione solubilizzante esercitata da acque di varia origine ( per es. acque meteoriche di infiltrazione ) sui rifiuti stessi..."

Sembrerebbe dunque, che non sia soltanto l'umido a produrre questo liquido estremamente contaminante, ma anche altro tipo di rifiuti provenienti dalla Raccolta Differenziata.

Ebbene il caso presentato in questo articolo, e repentinamente denunciato al comandante dei NOE, ci è stato segnalato da numerosi residenti di via Miseno nonchè da diversi cittadini che, di buon mattino, decidono di recarsi sulla Pista Ciclabile bacolese per le proprie attività ginniche.

Questi, oltre a dover sopportare puntualmente la nauseante problematica che andiamo ad esporvi, hanno avuto modo di essere testimoni di un metodo lavorativo non proprio igienico, applicato dagli operatori della Flegrea Lavoro, società partecipata del Comune nostrano e che si occupa del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti.

Trasbordo di Rifiuti all'Interno del Mercato

All' interno del vasto parcheggio sito al termine della Villa Comunale infatti, sosta puntualmente ( quindi non è il primo episodio nel quale si verifica tale inconveniente ) un autocarro trasportatore della società sopra indicata, in attesa che i piccoli furgoncini ( gasoloni ) completino i loro giri per le strade cittadine per poi ritornare in loco e riversare al suo interno i rifiuti raccolti porta a porta dall' utenza domestica .


Per cui di primo mattino, dalle 7:00 alle 8:00, se siete della zona, potrete facilmente affacciarvi dai balconi e notare questo "via vai" di mezzi gommati targati Flegrea Lavoro, che pur effettuando un servizio utilissimo ed efficace alla popolazione, rendono ugualmente l'aria irrespirabile. Ma andiamo avanti.

Proprio giovedì mattina, giorno dedicato alla consegna del Multimateriale ( vale a dire piatti, posate e contenitori di plastica, bottiglie di vetro, lattine e barattoli nonchè alluminio e polistirolo) passando per l'area in esame, abbiamo avuto modo di notare che dall' autocarro trasportatore più grande ( quello nel quale vengono "travasati" i rifiuti ) filtrava un liquido malsano e maleodorante che cadeva rovinosamente sul suolo del parcheggio creando le piccole pozze documentate in foto.

Indecente Situazione Igienico Sanitaria

Tale sostanza, contenendo una carica batterica molto elevata, non solo inquina la superfice dello spazio pubblico intaccandone la salubrità, ma rappresenta anche un fattore di contaminazione per i pedoni ( bambini compresi ) che vi passeggiano quotidianamente.

E l'aspetto ancor più grave che ci fa dubitare di questa metodologia ( pur non essendo esperti della materia ) è che tale operazione, che a noi sembra assolutamente non igienica e inadeguata, è svolta all' interno di un' area che il Sabato mattina ospita il mercato rionale del paese, che tra l'altro, fornisce alla cittadinanza anche la possibilità di acquistare alimentari con banconi posizionati in loco, carichi di ogni tipo di vivanda cruda e cotta.

Consapevoli inoltre, delle rigide regolamentazioni imposte dal sistema HACCP in materia di igiene e sicurezza degli alimenti nonchè degli ambienti nei quali essi vengono trattati, ci chiediamo se una simile metodologia sia lecita o meno.

La Nostra Proposta: Munirsi di una Reale Isola Ecologica

In definitiva concludiamo l'articolo innanzitutto rivolgendoci all' amministrazione locale nonchè alle forze dell' ordine preposte affinchè indaghino su questa vicenda e agiscano di conseguenza per risolvere la problematica in corso o quantomeno ci forniscano una valida spiegazione a riguardo.

Inoltre considerato che il parcheggio di via Miseno è quotidianamente utilizzato, per la sosta di autovetture e motocicli, che ugualmente inquinano l'area con gas di scarico, residui dei pneumatici, carburanti, lubrificanti e quant' altro, sarebbe utile se l'attività settimanale del mercato rionale venisse spostata in altra sede sul territorio comunale che di certo non è privo di spazi estesi che potrebbero ospitare un simile servizio.

In alternativa potrebbe rappresentare un'altra soluzione efficace, la realizzazione di un isola ecologica o quantomeno di uno spazio dedicato esclusivamente alla Flegrea Lavoro ed idoneamente attrezzato, per lo svolgimento di tali attività di trasferimento rifiuti.

In attesa di ricevere delle risposte in merito, e denunciato il tutto con apposito mail anche al Nucleo Operativo Ecologico dell'Arma dei carabinieri di Napoli, ci auguriamo che chi di dovere si adoperi almeno per iniziare a disinfettare l'area.

M.Rosaria Schiano
 Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette: , , ,

11 Commenti:

Alle 6 ottobre 2012 08:28 , Anonymous Anonimo ha detto...

Purtroppo sono settimane che succede questo, non è una questione di giorni ed ironia della sorta proprio in quella zona dove fanno finta di raccogliere i rifiuti il sabato sono poste le "bancarelle" dei salumi, dei sott'olio e delle merendine!ed è capitato che mentre cammini nel mercato il sabato di calpestare qualcosa che è rimasto dalla settimana di lavoro della flegrea lavoro. Ma il problema non è solo questo, quella zona di parcheggio è diventata terra di tutti senza rispetto per nessuno. Un'estate intera sono stati fatti furti senza sosta e da residente in quella zona la mia lamentela va anche oltre, non possiamo assistere tutte le sere a macchine che fanno di tutto, ed essere svegliati in piena notte da macchine che corrono in quell'area scambiandola per una pista di macchine da corse....proprio stanotte alle 3.10 sono stata svegliata da ragazzi che urlavano, forse erano un pò brilli...non c'è più rispetto per niente e per nessuno!!!

 
Alle 6 ottobre 2012 09:53 , Anonymous Anonimo ha detto...

Con un sindaco come Iannuzzi oggi avreste la vostra isola ecologica!!! W MDP W IANNUZZI

 
Alle 6 ottobre 2012 11:06 , Anonymous Anonimo ha detto...

ma come può il comune rilasciare licenze per commercializzare prodotti alimentari (frutta salumi formaggi carne e pesce) ed autorizzare tali attività a svolgere la vendita in un area dove cè un immenso parcheggio per auto! dislocate il mercato in un area apposita dove si svolgono solo tali attività!

 
Alle 6 ottobre 2012 11:13 , Anonymous Anonimo ha detto...

E L'ASL QUANDO INTERVIENE???

 
Alle 6 ottobre 2012 11:49 , Anonymous Anonimo ha detto...

dove abita il sindaco? glielo facciamo fare sotto casa sua il trasbordo......................... cosa ne dite????

 
Alle 6 ottobre 2012 11:50 , Anonymous Anonimo ha detto...

avete ragione provate a chiamare i carabinieri al 112 e denunciate la cosa.

 
Alle 6 ottobre 2012 14:05 , Anonymous Anonimo ha detto...

INFATTI IL CAMION,SOSTA PROPIO DOVE VENDONO GLI ALIMENTARI.NON HANNO NEANCHE IL BUON SENSO DI DISINFETTARE LA ZONA,DOPO AVER COMPIUTO LO SCEMPIO.SCELLERATI

 
Alle 6 ottobre 2012 19:13 , Anonymous Anonimo ha detto...

Carmela Sammarco
nel mio comune nessun controllo sul conferimento, con la conseguenza di uno scempio totale.... in pochissimi facciamo la differenziata.....:-(

 
Alle 7 ottobre 2012 08:39 , Anonymous ANTONIO CAPUANO ha detto...

L' isola ecologica di via Torrione è stata istituita dal Sindaco Pippo Coppola.
Prima di nitrire informati galoppino Iannuzziano.

 
Alle 7 ottobre 2012 12:48 , Anonymous Anonimo ha detto...

bravo bravissimo..................però io avrei detto RAGLIARE il nitrire è nobile appartiene ai cavalli ...........questo è un asino.

 
Alle 8 ottobre 2012 10:26 , Anonymous Anonimo ha detto...

Per PERCOLATO si intende il complesso
di prodotti della decomposizione
della sostanza organica ad opera dei
batteri e dell’estrazione, per azione solvente
dell’acqua (meteorica o già contenuta
nei rifiuti), dei contaminanti organici
e inorganici; esso si presenta come
un liquido di colore scuro, dall’odore
nauseabondo e con indice di inquinamento
superiore a quello dei normali
scarichi urbani
Il multimateriale non produce percolato (anche perchè il matriale dovrebbe essere risciacquato dai cittadini prima di essere conferito)bensi, un residuo proveniente dalle bottiglie (prevalentemente acqua, vino, etc.), che per caratteristiche chimico-fisiche non può essere paragonabile ad esso. Pertanto sarei del parere di verificare la tipologia del materiale in questione attravero delle accurate analisi chimiche prima di fare del sano terrorismo alla cittadinanza che ovviamente, non essendo particolarmente ragguagliata in materia di rifiuti, prende per buone tutte le notizie in merito.
Il Responsabile Tecnico della Flegrea Lavoro
Beatrice Fabricatore

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page