This page has moved to a new address.

Il Caso EAV-BUS approda a "Striscia La Notizia" - Luca Abete intervista l' Ass. Vetrella - FOTO

Freebacoli: Il Caso EAV-BUS approda a "Striscia La Notizia" - Luca Abete intervista l' Ass. Vetrella - FOTO

sabato 10 novembre 2012

Il Caso EAV-BUS approda a "Striscia La Notizia" - Luca Abete intervista l' Ass. Vetrella - FOTO

"...Risolti tutti gli adempimenti fiscali, le aziende del gruppo a partire dalla giornata di domani, ed entro pochi giorni, provvederanno al pagamento delle spettanze del mese di ottobre a tutti i lavoratori..." ed è con questo sintetico comunicato ufficializzato a mezzo stampa, che i vertici aziendali EAVbus annunciano interventi economici nel breve termine volti ad accreditare ai propri dipendenti, la mensilità del mese appena trascorso e per la quale gli stessi si ritrovavano a protestare sui tetti delle sedi societarie minacciando di compiere gesti di estrema disperazione. Un avviso che ha fatto liberare i binari della Circumvesuviana di Sorrento, precedentemente occupati dai manifestanti in sciopero, e che ha ridotto notevolmente il clima di tensione creatosi anche ad Agnano, dove questa mattina si registrava una forte riduzione di autisti in agitazione per lo stesso motivo dei colleghi sorrentini. Ipotesi che circolava già dalle prime ore della mattinata di ieri, grazie alla quale è stato possibile attenuare quelli che erano i "focolai" di una contestazione generale che sarebbe sfociata a giorni in una grande mobilitazione cittadina a tutela del Servizio di Trasporto Pubblico locale .


La risposta delle Istituzioni

Ad esprimersi a riguardo è anche l' Assessore Regionale Sergio Vetrella, il quale rende noto, tramite il suo sito web istituzionale che "...Le segreterie regionali delle OO.SS. hanno ufficialmente richiesto alla Presidenza della Giunta Regionale, nonchè al sottoscritto, urgenti incontri al fine di discutere delle vicende societarie di Eavbus. Data la peculiarità delle situazione, ho rappresentato al Presidente Caldoro la necessità di organizzare quanto prima gli incontri richiesti..." A rientrare dalla protesta momentaneamente "sedata" sembrano essere anche i lavoratori che sempre nel pomeriggio di ieri, avevano presidiato la sede che ospita gli uffici della Giunta regionale in via Santa Lucia, a Napoli. Insomma una nota positiva che se non altro ha permesso di avviare un confronto più civile tra i dipendenti esasperati ed i vertici aziendali, accusati più volte, in questi giorni, di essere la causa principale della rovina di oltre 1300 famiglie campane.


Gli Stipendi d' oro dei Dirigenti
Ad aggravare il nervosismo comune dei pendolari poi, impazza sul web e sui social network l' immagine ( che riproponiamo ) diffusa anche dal Coordinatore Provinciale di Futuro & Libertà Pietro Diodato nonchè Consigliere Regionale, che mostra in maniera eclatante, gli stipendi d'oro guadagnati dai vertici aziendali componenti la Holding del Trasporto in Campania. "La crisi che investe il comparto del trasporto pubblico su ferro e su gomma sia di proprietà regionale che del comune di Napoli diventa ogni giorno più preoccupante - dichiara Diodato - e non possono diventarne vittime gli utenti che, sempre di più oberati di balzelli, ne subiscono i disservizi con la riduzione delle corse e dei mezzi in circolazione. Certo è di stridente contrasto l’elevato numero di dirigenti presenti in EAV – SEPSA – CIRCUMVESUVIANA - EAV BUS - METROCAMPANIA - ANM - METRONAPOLI ecc. ai quali vengono corrisposti emolumenti annui tra i cento ed i duecentomila euro e buonuscite faraoniche (l’ex direttore generale ANM Muratore 1 milione di euro) a fronte di una gestione fallimentare. La nostra speranza che il rigore investa con retroattività queste aziende pubbliche, analizzando le singole responsabilità per far pagare ai colpevoli quanto è sotto gli occhi di tutti. Fare questo significa anche evitare l’impoverimento di un patrimonio storico che diventerebbe poi appetibile per i privati del settore..."


EAVbus a Striscia la Notizia
Unico dato certo è che i pendolari tutti ( specie gli studenti ) non riescono più a reggere la situazione civilmente, dato che i disagi di questi giorni, influiscono negativamente sulle carriere didattiche di ognuno di loro, come avvenuto per i liceali dell' Istituto superiore delle Scienze Sociali L.A.Seneca che, necessitando della navetta Torregaveta/Monte di Procida hanno deciso di impugnare i disservizi arrecati e di rivolgersi direttamente al Sindaco Iannuzzi con una proposta scritta attraverso la quale si è chiesto di istituire un pullmino comunale che possa limitare i danni causati dalla EAVbus nell' attesa di una situazione definitiva. Stesso problema anche per tutti gli altri studenti che abitano le altre località campane che - come testimonia il servizio dell' inviato di Striscia la Notizia, Luca Abete andato in onda ieri sera ( visibile cliccando su qquesto LINK  - sono costretti quotidianamente a saltare gli studi o, nel migliore dei casi, ad entrare con ritardo in aula.


E così come sul web, anche alla celebre redazione di canale 5, l' EAVbus ha notificato l'annuncio secondo il quale in questi giorni le "beghe contrattuali" in atto dovrebbero essere facilmente risolte con il pagamento degli stipendi arretrati. Soluzione momentanea che però non riuscirà di certo a garantire completamente il ripristino della normalità a riguardo. Resta perciò un unico dubbio tra la gente...gli stipendi forse saranno anche accreditati a breve, ma cosa accadrà agli autobus? Saranno finalmente riparati e messi in sicurezza? Riceveranno le componenti meccaniche nuove senza le quali, in questi giorni, non sono potuti uscire in strada? E' stato più volte ribadito alle telecamere infatti, dagli stessi dipendenti EAVbus, che il motivo dell' agitazione di questi giorni non riguardava solo ed esclusivamente lo stipendio, ma soprattutto le condizioni ed il futuro di un servizio di trasporto pubblico in rovina. Adesso dunque, una volta intascato il salario ( semmai lo riceveranno - e noi speriamo di si ) che gli spetta di diritto, continueranno a manifestare contro i Politici fallimentari ed i vertici aziendali definiti da loro stessi "incompetenti"?

M.Rosaria Schiano
Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette: , , ,

23 Commenti:

Alle 10 novembre 2012 13:28 , Anonymous Anonimo ha detto...

...e a noi Lavoratori vogliono applicare i contratti di solidarietà! Perchè la Regione Campania non fa a loro i "contratti (Manageriali, Dirigenziali) di solidarietà? No, è più facile applicarli a noi perchè così hanno accesso ai Fondi, dimostrano di aver in parte effettuato un piano di recupero e risamento(?), ma su di noi e a discapito dell'utenza. Ma è solo un modo per nascondere il dissesto che hanno creato con......immaginate! Ma il settore del trasporto pubblico locale, appunto pubblico locale, è un bene della collettività e di chi paga le tasse, e la regola è che il servizio va espletato in ogni luogo, onde poter consentire, a chi non può o non deve prendere mezzi propri, l'utilizzo. Grazie. Un lavoratore del Gruppo

 
Alle 10 novembre 2012 13:55 , Anonymous Anonimo ha detto...

IO AGGIUNGO UN'ALTRA COSA....IL QUINTO DELLO STIPENDIO,ASSICURAZIONE SUGLI INFORTUNI E I CONTRIBUTI NON VERSATI DOVE SONO ANDATI A FINIRE? CHI E' IL COLPEVOLE DI QUESTO AMMANCO? CHI DEVE INTERVENIRE? E POI I COLPEVOLI SICURO CHE PAGHERANNO? IO HO CAPITO SOLO UNA COSA CHE IN ITALIA CHI RUBA NON VA IN GALERA.VOGLIAMO SFATARE QUESTA COSA?

CONTE PROCOLO

 
Alle 10 novembre 2012 14:00 , Anonymous Bartolomeo ha detto...

Adesso succederà che scenderanno dal soffitto si metteranno lo stipendio in tasca e torneranno a fare quello che hanno sempre fatto ovvero FREGARSENE dei disagi dei pendolari! E scommetto anche che magicamente usciranno fuori anche autobus riparati e funzionanti...ne sono certo!

 
Alle 10 novembre 2012 14:02 , Anonymous Benito ha detto...

Voglio proprio vedere se il problema adesso sarà il futuro dell' azienda. Nell' ultimo video realizzato da freebacoli si vedeva il sindacalista che ci chiamava "clienti, compagni..." Adesso che lo stipendio vi sarà accreditato, continuerete a manifestare come fatto sin 'ora o vi rimetterete a lavorare su quei pullman fatiscenti e pericolosi?

 
Alle 10 novembre 2012 14:04 , Anonymous Bernardo ha detto...

Io non penso che la situazione andrà avanti ancora per molto. Ogni volta così succede: sciopero per 3-4 giorni e poi si ritorna alla normalità senza capire che la tranquillità momentanea offertavi dai dirigenti non è altro che un palliativo per concedere loro di continuare a fare i propri comodi...SVEGLIA! Non si tratta di uno stipendio, ma del trasporto di un intera REGIONE!!

 
Alle 10 novembre 2012 14:06 , Anonymous Corrado ha detto...

Hanno chiesto solidarietà fino a ieri...adesso siamo noi pendolari che chiediamo lo stesso! Continuate a manifestare per lo stato in cui versano gli automobilisti e non preoccupatevi solo dei soldi che giustamente vi toccano! Organizziamo un grande corteo, blocchiamo napoli e dimostriamo che operai e utenti possono unirsi finalmente su di un unico fronte comune...ma saremo mai capaci di far questo?

 
Alle 10 novembre 2012 14:08 , Anonymous Crescenzo ha detto...

La situazione infatti non cambia...i vostri cari 1.200/1.500 € mensili potranno anche permettervi di mettere il piatto in tavola, ma intanto ci sono sempre i dirigenti aziendali che PAPPANO fior di milioni a vostre spese ( e fino a ieri insaputa ) a fronte del fallimento di un servizio pubblico. Quà ci vuole la rivoluzione altro che salire sul tetto! DEVONO ESSERE I POLITICI E I VERTICI EAV a barricarsi dentro per paura di uscire, non noi!!!!

 
Alle 10 novembre 2012 14:13 , Anonymous Damiano ha detto...

Io non ce la faccio più...sono giorni che leggiamo articoli su articoli, guardiamo foto e video, ma la situazione resta sempre la stessa: I MIEI FIGLI NON POSSONO ANDARE A SCUOLA per via di questa situazione ed io e mia moglie non possiamo PERMETTERCI UN AUTO!!! Stamm nguaiat!!! Questa situazione esaspera e non se ne può piùùù!!! Per la miseria ma quand'è che organizzate una manifestazione e bloccate tutta Napoli??? Ma lo volete capire o no che questi vi prendono per il c*** e magari fra un mese state di nuovo punto e a capo. Ma possibile che una regione così popolosa e non siamo capaci di cacciare via questi quattro falliti che stanno al governo??? ma che delusione!!! CHE SCHIFO!!!

 
Alle 10 novembre 2012 14:16 , Anonymous Edoardo ha detto...

Ci muoveremo solo ed esclusivamente quando ci scapperà il morto: quando uno di questi pullman magari avrà i freni difettosi e non riuscirà a fermarsi in tempo prima di investire qualcuno. Purtroppo siamo un popolo inetto, apatico e omertoso e questo ci meritiamo. Ognuno pensa aI CA*** suoi senza pensare al bene comune...ci facciamo la guerra TRA poveri, però intanto questi PAPPONI stanno sempre la con i loro stipendi d' oro. dobbiamo vergognarci prima noi!!!!!

 
Alle 10 novembre 2012 14:21 , Anonymous Ettore ha detto...

Facciamo ridere: si presenta un disagio e facciamo casino, poi ci illudono con qualche promessa momentanea e ci facciamo "fare" come dei fessi da gente che dorme tra 4 cuscini e che non gliene frega assolutamente niente ne di noi e ne dei nostri problemi. Ma pensate forse che Vetrella & Company abbiano veramente a cuore la nostra situazione? Quelli basta che c'hanno i loro stipendi e per il resto tutto a posto. CI DOBBIAMO SVEGLIARE DA QUESTO SONNO...QUESTA GENTE LI ABBIAMO MESSI NOI A COMANDARE E NOI LI DOBBIAmo TOGLIERE...lavoratori, sindacalisti, studenti, operai e pendolari tutti ORGANIZZIAMO UNA GRANDE MANIFESTAZIONE PER INTERRUZIONE DI SERVIZIO PUBBLICO...QUESTI CALPESTANO I NOSTRI DIRITTI, LA COSTITUZIONE, LA LEGGE, TUTTO!!!!!! e k mar***!!!!

 
Alle 10 novembre 2012 14:29 , Anonymous Anonimo ha detto...

stavo ascoltando l'intervento di quel gentile signore con i capelli bianchi ma appena ho sentito " i nostri clienti" mi è tornato alla memoria quando di primo mattino e a tarda sera lasciavano i "clienti" a piedi per ragioni che oggi mi vien voglia di chiedere..............MAI NESSUNA SOLIDARIETA'.

 
Alle 10 novembre 2012 15:22 , Anonymous Anonimo ha detto...

Quel "gentile signore con i capelli bianchi" che fa il sindacalista e ci chiama "clienti", mi pare si chiami Francesco Paciello, e me lo ricordo come uno degli autisti più terribili: quante volte al ritorno da scuola ci ha fatto piangere saltando le fermate (anche se nel pulmann c'era posto), quante volte ci ha presi a maleparole, chissà quante corse ha saltato la mattina e noi arrivavamo in ritardo.
Poi non l'ho visto più, è chiaro, ha fatto carriera, fa il sindacalista, ma quando l'ho visto in televisione invocare la nostra solidarietà ho avuto un sussulto, quasi come quell'ebreo che dopo tanti anni riconosce il suo aguzzino nazista...
Adesso vuole la nostra solidarietà, il gentile signore... così và il mondo...

 
Alle 10 novembre 2012 16:58 , Anonymous Anonimo ha detto...

Solidarietà a te!!! Fratello delle fermate mancate!!!

Ti capisco e ti comprendo!

Nessuna pietà per gli autisti EAV, ma non mi scende proprio!

 
Alle 10 novembre 2012 19:27 , Anonymous Anonimo ha detto...

GRAZIE AI SINDACATI CHE DA TEMPO SAPEVANO TUTTO E DICEVANO E TUTTO A POSTO .NOI PECORE DIETRO ..SVEGLIATEVI E CANCELLATEVI DAI SINDACATI ALTRI PAPPONI, METTIAMOCI IN PROPRIO!!!!!!!!!!

 
Alle 10 novembre 2012 22:54 , Anonymous Anonimo ha detto...

ignoranti come te han fatto si che ci ritroviamo in queste condizioni.

 
Alle 11 novembre 2012 09:18 , Anonymous Anonimo ha detto...

a loro importa solo dello stipendio. Gli automezzi erano pericolosi anche prima ma sono stati utilizzati come alibi per fingere un interessamento nei confronti dell'utenza di cui loro se ne sono sempre altamente fregati. Adesso tutto ritornerà come prima: finte malattie, passeggiate al sole, letture di giornali. Poi quando alla prossima occasione, diventeranno di nuovo paladini del servizio trasporti a favore dei "clienti".

 
Alle 11 novembre 2012 10:41 , Anonymous I SOPRAVISSUTI NAPOLI ha detto...

VI state illudendo che la gestione dell eav bus sia affidata al CTP per fare ancora oMAGN MANGN.ILLUSIONE ILLUSIONE DOVETE LAVORARE CON I PRIVATI PER FARE I VOSTRI DOVERI.PER I NOSTRI FIGLI SENZA ESSERE EGOISTI DOBBIAMO RIMBOCCARCI LE MANICHE AFFINCHE POSSANO AVERE UN FUTURO MIGLIORE.

 
Alle 11 novembre 2012 10:50 , Anonymous Anonimo ha detto...

DIMENTICAVO CARI AUTISTI DELL EAV BUS NON AVETE DETTO ALL INVIATO DI STRISCIA LA NOTIZIA CHE NON VOLETE ANDARE CON IL PRIVATO NONOSTANTE CHE SIANO MANTENUTI TUTTI I LIVELLI OCCUPAZIONALI.IL PRIVATO VIENE VISTO COME IL DIAVOLO UN ALTRA AZIENDA PUBBLICA COME IL SALVATORE. -SI SA NEL PRIVATO DOVETE LAVORARE L AZIENDA PUBBLICA POTETE RIPRENDERE A FARE I VOSTRI COMODI.

 
Alle 11 novembre 2012 10:55 , Anonymous Anonimo ha detto...

MILIONI DI POSTI DI LAVORO PERSI E QUESTI SIGNORI HANNO PURE LA SFACENDATEZZA DI ALZARE LA TESTA QUESTO SI E QUESTO NO. AVETE MAI PENSATO IN QUALE SITUAZIONE LAVORO UN PRECARIATO O UN MURATORE MA VERGOGNATEVI PER QUELLO CHE DITE ELAVORATE SE AVETE VOGLIA

 
Alle 11 novembre 2012 15:26 , Anonymous flegreolive ha detto...

ecco chi rappresenta i lavoratore Eav/bus,
zotico, ignorante(non per colpa sua) squallore di certi andazzi di un tempo che fu'!
Avete proprio ragione nel rispondere arrabiati, ed io sono con voi, ma per favore non scendiamo a loro livello, firmiamoci sotto ai nostri Post, grazie!
In merito alla questione del signore "dai capelli bianchi" che ci definisce "CLIENTI", tenendo conto che e' un sindacalista(sic) dovrebbe sapere che noi siamo e restiamo degli "UTENTI" anche se "INCAZZATI NERI" con LORO, perche' grazie ai tanti assicurati per raccomandazioni vari, che tutto volevano fare, furche' lavorare, se oggi ci troviamo in questa schifosissima situazione. Pregare Iddio che tutto questo finisca presto, rifondando alle RADICE il nuovo soggetto che verra', mandando tutti a casa e riassumendo solo quelli che firmeranno che faranno il LORO DOVERE, rispettandoci di piu' non come clienti, perche' non stiamo comprando mortadella, ma come UTENTI PAGANTI PER UN SERVIZIO, cioe' essere trasportati, Anzi da oggi se io pago e non otterro' il dovuto corrispettivo, cioe': Partenze/arrivi in orari, mezzi puliti, guidare senza usare il telefonino, non fare il bulletto della classe ciannciando con qualche ochetta di turno, verra' Denunciato alle Autorita' competenti, con nome cognome di chi non fa il proprio dovere! SIAMO STUFI E ARRABBIATI, MA SOPRATUTTO SIAMO UTENTI CHE VI PERMETTONO DI RICEVERE OGNI MESE LO STIPENDIO!
Giuseppe

 
Alle 11 novembre 2012 22:28 , Anonymous Anonimo ha detto...

Quelli che guadagnano di più sono i dirigenti della SEPSA... Chiudete tutto e tutti a casa. Difendere questi personaggi e' assurdo!!

 
Alle 12 novembre 2012 10:52 , Anonymous I SOPRAVISSUTI NAPOLI ha detto...

Stipendi top per dirigenti di aziende pubbliche che di amministrazione non capiscono un fico secco piu fanno danni piu avanzano di carriera andate a casa che la pacchia e finita.Bisogna fare sacrifici ma vedo che siete sordi vergognatevi vergognatevi i dipendenti pagano le vostre colpe con abbassamenti di stipendi e insulti da parte degli utenti, siete le famosi menti brillanti quelli che dovrebbero dare le soluzioni hai problemi invece siete i rami secchi parlate parlate ma fatti poco-PARASSITI DELLA SOCIETA.

 
Alle 13 novembre 2012 18:08 , Anonymous Anonimo ha detto...

solo l EAV BUS per non parlare della sepsa circuvesuviana ha un deficit di 40milioni di euro e la regione ne vuole sbloccare 10 milioni per fare cosa non si sa ma non pensa a noi utenti che abbiamo bisogno degli autobus e dei treni.TUTTO CIO E ASSURDO C E UN INIZIO E UNA FINE STIAMO ALLA FINE MAH.

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page