This page has moved to a new address.

Protesta contro la Chiusura PSAUT: cittadina aggredita durante la Manifestazione - VIDEO

Freebacoli: Protesta contro la Chiusura PSAUT: cittadina aggredita durante la Manifestazione - VIDEO

giovedì 8 novembre 2012

Protesta contro la Chiusura PSAUT: cittadina aggredita durante la Manifestazione - VIDEO

Già da diverso tempo si vociferava di una possibile soppressione delle attività di primo soccorso ambulatoriale territoriale ( PSAUT ), tuttavia il comunicato ufficiale della Direzione Generale dell' ASL Napoli 2 Nord, inviato alle segreterie provinciali delle organizzazioni sindacali, ha scatenato ugualmente un grande scalpore per quella che si sperava fosse solo un "inciucio di corridoio" ma che si è rivelata una decisione irresponsabile e sprovveduta. 

Una scelta contestata da tempo con polemiche avanzate da tutto il personale medico ( e para ) che interessa le cinque strutture di Afragola, Arzano, Giugliano (Varcaturo), Ischia e Marano, tutte ricadenti nella sfera gestionale della sopracitata azienda sanitaria locale, le cui mansioni saranno delocalizzate ed accorpate dai "pronto soccorso" delle rispettive strutture ospedaliere.

Un servizio indispensabile
Un taglio che - materialmente parlando - si tradurrà, dal prossimo 12 Novembre nella chiusura degli attuali cinque presidi sanitari autonomi, che da diversi anni svolgono la propria attività di osservazione medica breve e piccola chirurgia, riuscendo sia a garantire un servizio utile alla cittadinanza campana che ad evitare il sovraffollamento delle strutture ospedaliere per operazioni minime quali rimozione di punti di sutura, bendaggi, gessi etc... e che vedrà il personale operante essere "trasferito" agli ospedali di Giugliano, Frattamaggiore, Pozzuoli e Ischia, appesantendo l'organico già esistente ed accalcando locali che attualmente già sono sovracarichi di utenza. E questo ovviamente causerà no pochi disagi alla tempistica ed alla qualità dei servizi resi ai cittadini per via di un piano di ricollocazione e riorganizzazione del personale, presentato quasi in concomitanza con la nuova normativa del governo in materia di assistenza (medici di base h 24).


Una scelta a danno dei Cittadini
La preoccupazione maggiore infatti, è che la chiusura degli "PSAUT" determini un danno non indifferente al sistema sanitario emergenziale, aggravando ulteriormente il già martoriato 118, per richieste di assistenza di minore entità ( come quelle di persone anziane affette da malattie croniche che necessitano di cure brevi ma continue ) e la cui bassa efficenza delle prestazioni ( soprattutto dalle nostre parti ) è oramai nota a tutti. Il provvedimento adottato dall’Asl Napoli nord 2 non prevede, tuttavia, alcun taglio o delocalizzazione per la Guardia medica e le postazioni Saut (ambulanza di tipo A – rianimativa), dotata di medico di emergenza, infermiere e autista soccorritore. 

Lo Stop alle attività del presidio sanitario autonomo era stata inizialmente programmata per il mese di Luglio, slittata poi agli inizi della stagione invernale, mentre numerosi operatori hanno continuato a mobilitarsi a riguardo, cercando di sensibilizzare i concittadini con Raccolte Firme, Volantini ed Assemblee Pubbliche ( vedi Marano ) volte ad evitare il provvedimento scellerato che causerà anche un aumento delle spese da parte dei migliaia di cittadini che dovranno percorrere molti più chilometri e affrontare spese per ricevere cure di piccola rilevanza ( senza contare la precarietà del trasporto pubblico per raggiungere le nuovi sedi del servizio )
Guarda il Video della Manifestazione video ripresa dalle telecamere di RoadTVItalia



Con il passare del tempo, alla protesta degli operatori sanitari, si sono unite anche le lamentele di numerose realtà associazionistiche locali come quelle di E.C.O. della Fascia Costiera, fattasi promotrice di un' analoga Raccolta Firme ( che ha riscontrato più di 1500 adesioni ) svoltasi ad Arzano e Varcaturo, diretta a far comprendere alla popolazione che i cinque presidi sanitari garantiscono livelli essenziali di assistenza alla popolazione e sottraggono, complessivamente ai Pronto soccorso, più di 45 mila interventi all'anno, costituendo ambulatori nei quali non è previsto il pagamento del ticket per i codici bianchi, aperti 24 ore al giorno e rappresentanti un filtro per gli ospedali ubicati sul territorio. 

Intanto proprio ieri mattina, alle ore 10:00, si è tenuta una manifestazione pacifica di protesta proprio nei pressi della Direzione generale ASL Napoli 2 di Monteruscello in via Corrado Alvaro 8, per diffondere ulteriormente la grave notizia tra i cittadini e coinvolgerli nella protesta in corso, durante la quale Lucia De Cicco, rappresentante di E.C.O. della Fascia Costiera nonchè attivista particolarmente sensibile all' argomento, è stata spintonata dal dott. Ferraro ( direttore Generale della ASL Napoli 2 Nord ) riportando un forte malessere per il quale è stata trasportata in ospedale tramite un ambulanza come documentato dal video.





M.Rosaria Schiano
Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Etichette: , , ,

24 Commenti:

Alle 8 novembre 2012 13:55 , Anonymous RoadTVItalia ha detto...

Ieri mattina, presso la Asl Na 2, di Monteruscello (Pozzuoli) durante la pacifica protesta, di cittadini e personale medico e paramedico, contro la chiusura dei PSAUT, come da delibera 881 del 30.10.12, della Asl Na 2 e firmata dal Dott. Ferraro, direttore generale della Asl, si è arrivati ad un punto di rottura molto forte con quest’ultimo.

Lucia De Cicco tentava di conferire con il Direttore generale Dott. Ferraro, per chiedere la revoca della delibera. Lo stesso si rifiutava di conferire con i presenti ed uscendo frettolosamente ha avuto una colluttazione con alcuni dei presenti ed ha travolto e fatto cadere Lucia de Cicco, disabile rifugiandosi poi nel vicino ufficio postale.

Il Dott. Ferraro,si è rifugiato in un ‘ufficio postale rifiutandosi di conferire con gli intervenuti. E’ sopraggiunta poi la Polizia, che ha presidiato l’Ufficio Postale, effettuando erroneamente, anche due fermi, al Dott. Abbate, ed a Gianni Caruso, marito della De Cicco, fermi.

La De Cicco, in seguito alla caduta si é sentita male, soccorsa dai medici presenti, e stata trasportata, in ambulanza presso il più vicino Ospedale. Il Dott. Ferraro, ha lasciato l’Ufficio Postale scortato dai Poliziotti della celere, sopraggiunti a supportare i colleghi.

 
Alle 8 novembre 2012 13:56 , Anonymous Mario Riccardo ha detto...

Lucia...chi lotta per le cause giuste e il presidio sanitario è uno di questi, purtroppo, sono prede di tante angherie da parte di personaggi che credono e pensano di essere superiori...ti sono vicino.

 
Alle 8 novembre 2012 13:56 , Anonymous SEL Bacoli ha detto...

piena solidarietà a Lucia de Cicco per l'aggressione subita:
il segretario cittadino di SEL Marano, Stefania Fanelli, presente alla manifestazione, racconta un'altra verità

 
Alle 8 novembre 2012 13:57 , Anonymous D'Alterio Giuseppe ha detto...

ESPRIMO A NOME DI GIUGLIANO BENE COMUNE LA PIENA SOLIDARIETà AL PRESIDENTE DELL'ASSOCIAZIONE ECO FASCIA COSTIERA PER L'AGGRESSIONE RICEVUTA DURANTE LA MANIFESTAZIONE ALL'ASL NA 2

 
Alle 8 novembre 2012 13:57 , Anonymous Agostino Foggiano ha detto...

Ancora Lucia de Cicco vittima di ingiustizie. All'amica va tutta la nostra solidarietà.

 
Alle 8 novembre 2012 13:59 , Anonymous Mariarosaria Luongo ha detto...


Solidarietà a Lucia De Cicco aggredita dal Dirigente dell'Asl e poi ricoverata in ospedale in seguito al perventimento dell'ambulanza del 118 stamattina presso la sede dell'Asl na2 a Monteruscello.

 
Alle 8 novembre 2012 14:00 , Anonymous Macchie D'inchiostro ha detto...

NOOOOOOOOOOOOO. E COME CACCHIO GLI è VENUTO IN MENTE DI AGGREDIRE UNA PERSONA? NN POSSO TROVARE UNA SPIEGAZIONE!!!!!!!! MI SA CHE LA SOCIETA' CIVILE SIA SOLO UN'UTOPIA.

 
Alle 8 novembre 2012 14:14 , Anonymous Alessandro Parisi ha detto...

al tgr hanno detto esattamente l'opposto, che il dirigente è stato aggredito, incredibile...Questi fanno"votta a petrella e nasconde a manella"

 
Alle 8 novembre 2012 14:15 , Anonymous Chiara Turturiello ha detto...

è vero l'ho sentito anch'io e mi era sembrato strano!!!

 
Alle 8 novembre 2012 14:16 , Anonymous Mariarosaria Luongo ha detto...

sappiate che il prossimo 12 novembre non potrete più usufruire di questo servizio sanitario...e dire che non sapevate è un affronto a voi stessi....non bastano le firme depositate ..vogliono le piazze piene...in difesa dei nostri diritti...

 
Alle 8 novembre 2012 14:18 , Anonymous Peppe Carannante ha detto...

ecco cosa scrive Repubblica Napoli,

i vigili non sono mai arrivati, c'erano gli agenti del Commissariato di Pozzuoli e i Carabinieri della stazione locale,

qui si manipola la verità se questo è fare giornalismo siamo rovinati, fortuna che ci sono i video:

Napoli: proteste alla Asl Na 2, aggredito direttore generaleNapoli, 7 nov. (Adnkronos) - Clamorosa contestazione nei confronti del direttore generale della Asl Napoli 2, Giuseppe Ferraro ad opera di circa 200 persone. Il manager stava uscendo dagli uffici della Asl situati a Monteruscello, nel napoletano, quando e' stato circondato da 200 persone, tra disabili, dipendenti della stessa Asl e pazienti. Ferraro ha cercato invano di raggiungere la propria auto ma e' stato bloccato dai manifestanti che volevano con lui un incontro. Qualcuno ha protestato in una forma piu' accesa ed ha aggredito il manager colpendolo con pugni, schiaffi e calci. Tra i piu' facinorosi anche qualche donna e alcuni disabili. L'autista che doveva condurre Ferraro in un altro luogo e' intervenuto cercando di ripararlo dalla folla inferocita. Il direttore generale della Asl Napoli 2 si e' rifugiato in un vicino ufficio postale e li' vi e' rimasto per un'ora. Sono stati i vigili urbani di Pozzuoli, comune da cui dipende Monteruscello a farlo uscire e a consetirgli di raggiungere la propria auto con la quale poi si e' allontanato. Secondo quanto si e' appreso dalla Asl Napoli 3 Ferraro non avrebbe ricevuto le varie delegazioni che speravano di incontrarlo in quanto "dei loro problemi si e' gia' parlato in regione". Tra le questioni poste dai dipendenti della stessa Asl il problema dello spostamento dei punti di soccorso territoriali.
(07 novembre 2012 ore 21.32)

 
Alle 8 novembre 2012 14:18 , Anonymous Tonino Quartiglia ha detto...

E' una vergogna quello che è accaduto ed è ancora più grave che ci sia gente che stravolge la verità, fortuna che tutto è stato ripreso. Quell'uomo dopo aver mandato Lucia in ospedale, con il consenso delle forze dell'ordine e andato via in auto blu con tanto di autista (alla faccia dei tagli all'Asl quelli ci sono solo per i servizi essenziali ai cittadini, e dei sedicenti giornalisti senza verificare la notizia lo hanno fatto passare anche da vittima. Il poveretto in auto blu è andato non all'ospedale di Pozzuoli ma a quello di fuorigrotta a 20 KM a farsi refertare, con tanto di autista al seguito.

 
Alle 8 novembre 2012 14:20 , Anonymous Ciro Marina Grande ha detto...

Esiste la verità unica, oggettiva e inconfutabile, il resto sono menzogne.

 
Alle 8 novembre 2012 14:20 , Anonymous Mario Castiglia ha detto...

mistificazioni ...... l'unica vittima è Lucia De Cicco oltre ai cittadini discriminati!

 
Alle 8 novembre 2012 14:22 , Anonymous Lucia de Cicco ha detto...

la realtà è questa ..quel signor Ferraro aggredisce e poi rigira la frittata....e non solo ha denuciato mio marito ed un 'altra persona per "per aggressione e lesioni a pubblico ufficiale "quando chiaramente dal filmato si evince che gli sono lontano...quindi diffama ed ingiura ancora i cittadini con false accuse..ed i media oviamente credono alla casta del potere e non ai cittadini..questo è lo stato declarato di regime

 
Alle 8 novembre 2012 14:22 , Anonymous Peppe Lubrano ha detto...

è declarato come a polizia difende i più forti e fa cattiva informazioniìe..noi ,criminali,perchè difendiamo i notri diritti..chi "spreca"è protetto dallo stato..oltre a regime viviamo la vergogna dell'inciviltà

 
Alle 8 novembre 2012 14:23 , Anonymous Tina Diaco ha detto...

gz ancora una volta a chi se pur prodigandosi per migliorare la vivibilità in questo territorio, subisce accuse gz a quanti con prontezza sono riusciti ancora una volta a poter registrare quanto realmente accaduto, speriamo solo che anche quest'atto riesca ad avere l'eco che merita e che finalmente si faccia informazioni che tutelino il diritto dei cittadini basta ad una informazione che tutela fonti e personaggi pubblici , avremmo bisogno d'informazioni e non di opinioni o supposizioni per fare un buon articolo basterebbe solo questo

 
Alle 8 novembre 2012 14:26 , Anonymous Milena Balestrazzi ha detto...

Ti sono vicina Lucia! Ma questo video lo potete far valere o no? Di sicuro lo potete far girare, così la gente vede! Io lo condivido!

 
Alle 8 novembre 2012 14:26 , Anonymous Mariavittoria Ascione ha detto...

Possono dichiarare quello che vogliono, ma non si puo' contrastare e contestare una prova visiva e le testimonianze dei presenti..vai avanti con la denuncia. Condivido anche io!

 
Alle 8 novembre 2012 14:27 , Anonymous Lucia de Cicco ha detto...

GRAZIE A TUTTI VOI...FATELO GIRARE...E CONDIVIDETELO ..LA VERITà A PORTATA DI UN CLICK..LE PAROLE E LE TESTIMONIANZE DI CHI "OFFENDE I CITTADINI"ED è PROTETTO DALLA POLIZIA..QUESTA è UNA VERGOGNA ..I NOSTRI DIRITTI NON HANNO VOCE...LE IMMAGINI PARLANO DA SOLE..GRAZIE ROADTV

 
Alle 8 novembre 2012 14:28 , Anonymous Davide Gatto ha detto...

mi spiace ragazzi. cercate di stare attenti mi raccomando, a presto.

 
Alle 8 novembre 2012 14:28 , Anonymous Augusto Crespi ha detto...

Lucia il TG3 ha riportato la notizia che questo dottore sia stato aggredito lui..............cmq avete tutta la mia solidarietà.....

 
Alle 8 novembre 2012 14:29 , Anonymous Domenico Di Gennaro ha detto...

la verità è che Ferraro fa tutto quello che gli dice a Purpetta, sta smantellando solo le strutture lontane da Sant'Antimo e dal suo bacino elettorale, sta dando più soldi in busta paga a tutti i Puppeltisti, insomma sta in campagna elettorale, solo che a pagare siamo noi.

 
Alle 8 novembre 2012 14:29 , Anonymous Lucia de Cicco ha detto...

RAGAZZI IL TG 3 ORAMAI è PILOTATO E DEVE RACCONTARE QUELLO CHE GLI VIENE "DIRITTOTA"..LE IMMAGINE PARLANO CHIARO..MA LA VERITà NON è PER LA RAI..ORAMAI "DI TUTTO E DI PIù...VIZIATA DAL REGIME DI POTERE"..

 

Posta un commento

Il Decalogo dei Commenti, ovvero.. Piccole Regole per un Vivere Civile:

1 - Se il tuo commento non viene pubblicato in maniera subitanea, ATTENDI. Possibile che la Redazione non sia online.

2 - Se scrivi parolacce, ingiurie, offese, se imprechi, se auguri strane morti e il tuo commento non viene pubblicato, NON STUPIRTI

- Corollario al punto 2 - Continuare a offendere la Redazione non aumenterà le possibilità di pubblicazione del commento

3 - Se ti lanci, da anonimo, in una sorta di denuncia verso terzi, accusando questo o quello di associazione a delinquere e/o di altri misfatti e il tuo commento non viene pubblicato, NON MERAVIGLIARTI. Puntare il dito contro la Redazione accusandola di omertà o di connivenza è, ti sembrerà strano, inappropriato. Noi ci assumiamo la piena responsabilità di ogni parola pubblicata, mettendo, SEMPRE, i nostri nomi e cognomi… tu?

4 - Se esprimi un concetto non c’è bisogno di altri mille commenti per avvalorarlo. Soprattutto se ti fingi ogni volta una persona diversa.

5 - Firmare un commento, segno di civiltà e responsabilità verso le proprie opinioni, è sempre cosa gradita. A maggior ragione se corrisponde alla tua vera identità

SE AVETE PROBLEMI NELL'INSERIRE I VOSTRI COMMENTI, INVIATELI A: freebacoli@live.it

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page